Home Fotostorie plastici Guide on-line Plastici in diretta Idee per tracciati

"Un dioramino in scala TT"  - Giuseppe - Liguria

Questa fotostoria è la logica conseguenza di una mia precedente realizzazione per la quale mi ero ispirato ad un classico accessorio ferroviario, ricordate?

Proprio così, si tratta del fermacarri in scala TT!

Ho deciso di trasformarlo in un mini diorama per fotografare i modelli in scala 1:120.

 I miei modelli e, in questo caso, anche quelli dell'amico Massimo...

Avevo visto sulla rivista TTM, un bellissimo articolo di un fermodellista che aveva realizzato dei vecchi muri con un realismo pazzesco. E’ proprio da li che ho trovato l’ispirazione per il portone ed ho provato a replicarlo per verificarne le difficoltà realizzative.

Successivamente ho realizzato il muro ed a quel punto mi è parso un peccato non utilizzarlo. Ho così pensato di impostare il dioramino che vedete in questa fotostoria. Devo però confessarvi che a me i muri così vecchi non piacciono e su un mio modulo difficilmente lo avrei messo.

Il muro é semplicissimo  da realizzare, ho usato delle lastrine in plastica di mattoni che avevo da un paio d'anni. Mi pare fosse una ditta che si chiama Krea, sono in scala N ma sono più proporzionati per la TT.  Sono belli perché a rilievo, poi ne ho sbeccati un po' qua e là.

L'intonaco é semplice gesso, carteggiato e in alcune parti messo e poi tolto per riempire le fessure.
Quando lo stucco é secco ho fatto le crepe con spilli e poi coloro la parete. Ho anche passato leggermente della carta vetro per sbiancare il colore parzialmente e successivamente delle polveri colorate per le sporcature.

Per la realizzazione del portone ho usato plasticard inciso con una punta per fare la divisione delle assi e con uno spillo (stando leggero) per ricavarne le venature.

Le cerniere sono quelle avanzate dei portelloni dei miei carri Hg, ma non avevano bullonature e le ho fatte con microgocce di vinavil riportate con uno spillo.

Ed eccolo uno dei miei carri Hg.

Le assi sovrapposte sono striscioline di evergreen. Anche il sovraporta ha il telaio realizzato con striscioline di evergreen, i vetri sono di acetato dipinti di grigio con aerografo e le crepe sono fatte con un comune spillo.

A sinistra potete vedere una griglia di aerazione realizzata con un pezzetto di scarto di fotoincisione.
L'altra a destra, è una finestrella con sbarre arrugginite fatte con filo 0,2 mm e chiusa dietro da un pezzo di cartellone pubblicitario al posto del vetro.

La trave ah H sopra la porta (si fatica a distinguerla nella foto, ma c'è) è un semplice profilo evergreen.

La colorazione l'ho fatta con Puravest diluiti e pastelli che uso per dipingere grattati e poi applicati con pennelli e dita.

Semplice ed... efficace!

Visita il mio sito o contattami per informazioni, al seguente indirizzo mail: giuseppe@risso.it