Home Fotostorie plastici Guide on-line Plastici in diretta Idee per tracciati

"Diorama costiero con casello diroccato" - Alessandro - Calabria

 

 

Amici lettori, ecco un altro mio diorama a carattere ferroviario. In questa Fotostoria ve lo racconterò utilizzando la sequenza realizzativa. L’ho denominato in questo modo in quanto è caratterizzato da un caratteristico casello diroccato. L’ho realizzato in legno e resina (i disegni quotati li ho trovati sul portale rotaie.it).

 

 

 

I portali sono fatti in forex, incidendo ogni singolo mattoncino ed in questo caso i disegni quotati li ho trovati su TTM 41.

 

 

Le pietre sono realizzate con un metodo semplicissimo. Ho mescolato tempera murale insieme a del talco. Ottenuta la giusta corposità ho provveduto con un pennellino a depositare il composto dandogli la forma di blocchi di pietre. Sotto però va incollata una dima in cartoncino in modo tale da restare nei contorni prestabiliti. Poi la verniciatura (fatta sempre con tempera bianca mescolata a pigmenti colorati per muri) ha fatto il resto.

 

 

La rete di protezione è fatta saldando a stagno la struttura metallica alla quale ho poi attaccato del tulle da bomboniere. Ho poi verniciato il tutto a spruzzo.

 

Naturalmente sul diorama ha trovato posto una piccola spiaggetta ed un bel mare limpido. Ai lati del diorama sorgono anche dei muri di sostegno e qualche scoglio.

 


Ed ecco il sottovia. Per la sua realizzazione mi sono basato su questo progetto.

Prima di dipingere il Forex ho dato una mano di fondo con un aggrappante in bomboletta, poi una prima mano di tempera bianca mescolata a poco ocra e pochissimo marroncino.

Quindi ho mescolato il marrone con del bianco acrilico e con il pennello ho creato le sfumature. Gli ultimi ritocchi li ho fatti con gessetti professionali. Nella foto c'è tutto l'occorrente che ho usato.

Ecco l'effetto finale.

Dopo aver preparato la pastella (talco, tempera, colla vinilica e pigmenti colorati), ho plasmato i rilievi.

Le rocce dipinte.

Ed eccoci alla prima fase della vegetazione…

E' arrivata un po’ di sabbia sul diorama... sabbia vera e finissima per acquario.

La spiaggia deve essere ancora completata. Ci sarà pure qualche bagnante arrivato lì in gommone mentre nel frattempo arricchisco il tutto con ulteriore vegetazione.

Il lavoro sta per concludersi. Manca il mare e la rifinitura di qualche particolare.

Manca il mare e qualche scoglio... eccomi quindi al lavoro!

Come vedete, vanno ancora ricreate le onde (silicone) e completati i massi e le alghe.

Non ho usato resine, questo mare finito è costato all’incirca 5 euro (anno 2013). Acetato e silicone...

In questa Fotoguida, spiego nel dettaglio la tecnica pe realizzare il "mio" mare. Ed eccolo il mare finito!

Ho preparato anche qualche gabbiano da posizionare su scogli e in mare.

I gabbiani sono realizzati nel modo più semplice possibile. Un pezzetto di stuzzicadenti sagomato con la lima e 2 pezzettini di cartoncino per ali e coda. Ed ecco un gabbiano a riposo

Eccolo il gommone, al quale manca ancora l'elica del Mercury...

Ho realizzato un ombrellone ed ho posizionato il gommone sulla riva.

Successivamente fanno la loro comparsa anche i bagnanti...

Il segnale di avviso (da me auto costruito) appena installato.

Le agavi le ho fatte ritagliando un pezzo di cartoncino a zig zag. Poi ho preso un lembo e ho incominciato ad avvolgerlo. Una volta avvolto il cartoncino lo si "sbuccia" come una banana e il gioco è fatto!

Inserisco una foto scattata al tramonto. Oltre al segnale a doppia vela, ho inserito anche una tavola di orientamento, che al vero sono posizionate a circa 50 metri l'una dall'altra. Per le misure devo ringraziare Andrea e naturalmente il sito che ospita la presente Fotostoria.

Due ulteriori scatti. Il primo è fatto da dietro, il secondo dall'alto.


Ed ecco le foto del diorama completamente finito con i fondali riproducenti il cielo ed alcune nuvolette realizzate con l'aiuto dell'aerografo.

L'autore Alessandro La Torre, è a disposizione per domande, curiosità, informazioni e chiarimenti: contattatelo nel FORUM e partecipate alla discussione sul suo diorama QUI.