Home Fotostorie plastici Guide on-line Plastici in diretta Idee per tracciati

"Colle di Roma" - Valeriano - Lazio

Il diorama di Colle di Roma vuole riprodurre una stazione FS ambientata in una immaginaria periferia di Roma, in una epoca fine anni ’70 ed inizi anni 80.
Si tratta della mia prima realizzazione di livello un po’ più complesso e gli errori sono tanti come le imprecisioni, ma si è trattato di una buona palestra per imparare e fare esperienza; questa è una cosa che noi modellisti sappiamo bene.

 

 

Le misure sono di circa 110 cm x 40 di profondità.

 

 

La stazione è un kit di montaggio in resina che ho assemblato, verniciato e arredato negli interni.
Inoltre, è dotata di un altoparlante collegabile ad un tablet o smartphone esterno su cui ho memorizzato dei files (da internet) con suoni originali di annunci stazione, rumori di fondo cittadini, etc.

 

 

Alcuni particolari dell’interno.

 

 

 

Questa immagine mi riporta ad antichi ricordi... Una gr. 640 in transito a Colle di Roma che probabilmente andrà a comporre un treno storico….

 

 

Uno scorcio della periferia romana nelle prime ore del mattino.

 

 

 

Una E 626 ferma in stazione in attesa di proseguire per Roma Termini.

 

 

Questa mattina la stazione non è affollata. Ecco una veduta aerea.

 

 

A mattina inoltrata, in estate, il sole si fa sentire, meglio starsene seduti tranquilli in panchina ed attendere pazientemente.

 

 

Siamo oramai nel pomeriggio romano e il giornalaio attende qualche cliente.

 

 

Autovetture dell'epoca...

 

 

Qualcuna fatica a partire...

 

 

La sera le atmosfere cambiano.

 

 

 

Cominciano a transitare i primi treni di lunga percorrenza, magari con vagoni cuccette e letti.

 

 

Forse tra poco è ora di chiudere il bar.

 

 

Ancora qualche transito notturno.

 

 

Ed una visione aerea notturna del diorama.

 

 

Per realizzare questo diorama mi sono ispirato agli amici modellisti che presentano i loro lavori nelle Fotostorie di questo portale e nel Forum GAS TT: è proprio qui che fatto tesoro dei loro lavori e dei loro suggerimenti, la linea aerea ad esempio...

 

 

I materiali utilizzati sono quelli soliti... Il Forex per la stazione e il palazzo, gli infissi sono auto costruiti con listellini di plasticard (la prossima volta li clonerò con la resina), la banchina della stazione è realizzata con la carta stampata come suggerito in un articolo delle Fotoguide.

 

Il risultato finale è al di sotto delle mie aspettative per cui... arrivederci alla prossima realizzazione con qualcosa di più ambizioso da condividere con tutti i lettori di scalatt.it