Home Fotostorie plastici Guide on-line Plastici in diretta Idee per tracciati

"La stazione di Prato Nord" - Simone e Nunzia - Toscana

L’idea del plastico della Stazione di Prato Nord ha iniziato a girare nella mia testa nel momento stesso in cui ho iniziato la ricerca della "mia" prima casa a Firenze.

Fu chiaro fin dall’inizio che lo spazio a disposizione sarebbe stato, purtroppo, piuttosto poco.

Dunque, avevo davanti a me essenzialmente due scelte: o un plastico lineare dove poter fare un bel po’ di manovre ma che non avrebbe permesso di far “girare” i treni, o un plastico basato sul classico ovale con meno possibilità di manovra, ma con quella di far girare indefinitamente i miei convogli.

Inizialmente, avevo pensato ad una soluzione su più livelli, ma all’atto pratico la cosa si è rivelata non fattibile: lo spazio a disposizione (1,80 x 1,20) avrebbe comportato la creazione di salite estremamente ripide e molto poco realistiche.

Dunque, ho ripiegato su una soluzione in piano su un unico livello.

L’idea di base, per sfruttare al meglio il poco spazio disponibile, è stata di realizzare una stazione di linea secondaria nel momento dell’abbandono della vecchia linea non elettrificata per il passaggio alla nuova linea elettrificata.

Ecco quindi che il percorso, all’uscita dalla stazione si dirama in due parti: una decisamente più tortuosa dell’altra.

Piazzati i binari, tutti flessibili, ho posizionato un piano di legno sagomato che avrebbe poi avuto la funzione di sostenere la montagna.

 

Subito dopo, con sabbia per il fondo, carta di giornale, colla vinilica, acqua e tanta pazienza, ho modellato il fianco della montagna che è ho poi ricoperto con la classica erba in fili che si trova in tutti i negozi di modellismo.

Le rocce sono state create spalmando direttamente gesso liquido sul fianco del monte. Una volta essiccate, sono state colorate di varie sfumature di grigio, bianco, marrone e nero.

Contemporaneamente a questa fase, sono stati anche installati i motorini per il movimento degli scambi.

Tre di essi, saranno nascosti sotto la montagna e altri due al di sotto di un casello FS acquistato allo scopo. Contemporaneamente, ho anche montato tutti i sezionamenti e gli interruttori per azionarli.

Il passo successivo è stata la banchina della stazione: carta vetrata dipinta per simulare l’asfalto, legno di balsa sagomato a mano, vernice e, al solito, tanta pazienza.

La strada statale che attraversa il mio paesino è fatta, molto semplicemente, con i rotoli di finta strada che si trovano nei negozi di modellismo.

A questo punto del lavoro, inizia il prezioso contributo del Consulente Estetico del plastico: Nunzia.

Ed a lei è stato dedicato il plastico: Prato Nord altro non è che un nome di pura fantasia, ma ideato in modo da sembrare di origine ferroviaria e, soprattutto, avere le sue iniziali.

E’ stata lei a suggerire tante, se non tutte, le migliorie, le aggiunte ed il modo di posizionarle sul plastico per avere un effetto veramente realistico.

Grazie a lei, è nata la parete per arrampicata, la piazza è stata modificata aggiungendo alcuni nuovi edifici, sono arrivate le piante ed i vasi dei fiori, ecc...

I contributi sono tali e tanti che non è possibile elencarli tutti.

L’argine di protezione sul lato della strada con il viale dei cipressi è una delle ultime aggiunte sul plastico.

E finalmente, iniziano ad apparire un po’ di personaggi per dare maggior vita al plastico.

 (cliccare sulle foto per ingrandirle)

la  parete per arrampicata la piazza l'argine di protezione i personaggi
istantanee di Simone & Nunzia da Prato  Nord

Una delle ultime aggiunte: il laghetto con tanto di pontile per i pescatori (non ancora posizionati).

E, dulcis in fundo, su suggerimento del mio meraviglioso Consulente Estetico, è arrivato il campo di zucche...

il pontile per i pescatori il campo di zucche il portale

Attualmente, ci sono ancora dei grossi lavori sul plastico e pertanto è ancora lontano dall’essere finito.

Ulteriori aggiornamenti alla prossima puntata...

Aggiornamento - agosto 2009

Ben ritrovati, amici ferromodellisti, come promesso... vi aggiorno sugli sviluppi...

462 in azione ingresso in stazione la stazione di rifornimento
il pieno alla loco in attesa al passaggio a livello al passaggio del treno

Aggiornamento - gennaio 2010

Rieccomi... vi aggiorno sugli ulteriori sviluppi...

Treni non se ne vedono ma... di scenette divertenti moltissime...

gli agricoltori una bagnante "rotondetta" i lavori lungo la linea
l'edicola il pontile
il piazzale della stazione i rocciatori
la staccionata FS ops...(censura)

Aggiornamento - novembre 2012

Per contattare l'autore scrivere a:  simone.lippi@yahoo.it