Home Fotostorie plastici Guide on-line Plastici in diretta Idee per tracciati

"La stazione F.S. di Monterivadi"  -  Alessandro - Calabria

Il plastico esposto in questa fotostoria, si ispira alle ferrovie reali ma non rappresenta un luogo realmente esistente e tutto ci che stato realizzato frutto della mia fantasia.

Il progetto riproduce una piccola stazioncina italiana con binario di incrocio e la scala di riduzione la N (1:160)

Le dimensioni totali sono 190 cm x 75 cm e il plastico dotato di apposita area di ricovero mezzi(stazione nascosta ancora in fase di realizzazione) situata dietro al fondale riproducente il cielo.

ARMAMENTO

L'armamento posato tutto PECO cod 55. I deviatoi sono comandati elettricamente tramite motori sottoplancia con realistico movimento lento. I binari sono stati successivamente invecchiati con colori PURAVEST e sporcati con polvere di gessetti professionali per ritrattisti.

ILLUMINAZIONE NOTTURNA

Le fonti luminose presenti sul plastico sono quelle necessarie a garantire un tocco di realismo anche al buio. Le due torri faro sono totalmente autocostruite con tubicini di ottone e filo metallico. I piccoli led torniti sono elettricamente collegati in serie. La luce all'interno dei fabbricati ottenuta usando dei comunissimi led da 3mm o 5mm.

L'importante in questa fase evitare ogni eccesso, altrimenti si corre il rischio dell'effetto prese.

I lampioncini a cetra tipicamente FS sono autocostruiti.

I FABBRICATI

Tutti gli edifici sono realizzati in cartoncino rinforzati internamente da piccoli listelli di legno a sezione quadra.

La colorazione stata eseguita con tempera murale, mentre l'invecchiamento stato fatto usando la polvere di gessetti professionali per ritrattisti. Prima di passare la tempera murale necessario impermeabilizzare il cartoncino con leggere passate di fissativo spray.

I tetti riproducenti le tegole, sono ricavati da lastrine di resina.

LA VEGETAZIONE

La maggioranza degli alberi stata ottenuta usando il muschio di lago (teloxis aristata).

Per il resto stata usata l'imbottitura dei cuscini (dacron) verniciato a spruzzo (giallo cromo,marrone cioccolato,verde primavera), spugna triturata in un comune macina caff, qualche fibra sintetica e scagliette di legno colorato.

PICCOLI ACCESSORI

Il carrello elevatore (muletto) presente sul piazzale di carico del M.M. e le automobiline sono fusioni di metallo e stampi in resina. Nel parcheggio stradale retrostante il fabbricato viaggiatori sono presenti due cassonetti per l'immondizia anche questi realizzati in fusione di metallo e in cartoncino.

Il plastico stato presentato sulla rivista TTM numero 44, sul Bollettio ASN numero 74.

Ultimi scatti...

Una E444 di serie al traino di carrozze per medie distanze con vestiboli centrali
Foto di altri tempi

 

Alessandro La Torre

visita il mio blog