Home Fotostorie plastici Guide on-line Plastici in diretta Idee per tracciati

"Italia 1943: diorama in scala 1:35"  -  Pino - Piemonte

 

Mi chiamo Castellano Pino, ex Presidente del Gruppo Modellistico Cumianamodel, con sede a Cumiana, cittadina in provincia di Torino, vi presento un diorama da me costruito in scala 1/35.

 

Il lavoro misura cm 80 x cm 40,  rappresentante un magazzino merci della stazione di Bra, in provincia di Cuneo.

 

Tengo a precisare che tutte le foto sono state realizzate da Riccardo Albertin, socio del Gruppo.

 

 

La scena rappresenta un momento di carico e scarico merci effettuato dall’esercito tedesco durante l’occupazione nella seconda guerra mondiale. Premetto che sono un modellista statico e che prediligo i mezzi militari per questo chiedo venia per possibili errori legati al mondo ferroviario.

 

La scena del diorama è completamente auto costruita, compresi i binari che sono composti da circa 10 pezzi ogni traversina, binario escluso.

 

 

Le traversine sono di legno di balsa, facilmente lavorabile e quindi di facile invecchiamento.

 

 

Il magazzino merci è stato fatto in gesso, dopo aver riportato i disegni in scala, ho costruito gli stampi dove ho colato il gesso.

 

Il tetto è in resina, una volta costruito il master in gomma siliconica, ho stampato più pezzi fino al numero necessario per ricoprirlo tutto, mentre la parte di “lamiera ondulata” non è null’altro che l’interno dei pacchi di fette biscottate.

 

 

Per quanto riguarda i modelli, il carro "Tigre", il cingolato, il "cannone" e il "vagone pianale" a parte qualche piccola miglioria sono stati costruiti da scatola, mentre il camion "Opel Blitz" officina ha subito una pesante modifica, passando da camion trasporto a camion manutenzione.

 

 

Il carretto in legno sullo sfondo è anch’esso auto costruito.

 

 

Chicca del diorama è il carro merci FS, completamente costruito partendo da disegni trovati sulla rivista "Tutto Treno Modellismo".

 

 

Devo confessare che ho odiato il modello e che per poco non ho ceduto alla voglia di accantonarlo quando ho affrontato il discorso "rivetti", ma una volta finito mi ha dato molta soddisfazione.

 

Il vagone, sicuramente, alla vista dei più esperti fermodellisti avrà sicuramente numerosi errori che io da profano intenditore di treni nonostante la più accanita ricerca non ho calcolato, per questo mi scuso in anticipo.

 

 

Per chiarimenti o informazioni inerenti il diorama sono a disposizione di ogni modellista.

 

Un saluto e buon lavoro. gs.2194@libero.it

 

Castellano Pino.