Home Fotostorie plastici Guide on-line Plastici in diretta Idee per tracciati

"Danivylle Subdivision"  - Sergio - Liguria

Il plastico "Danyville subdivision" ha dimensioni di 2,5 x 2,4 metri, Ŕ in scala HO e si sviluppa a parete con spazio centrale per l'operatore.

La linea si ispira a quella del Moffat ai tempi d'oggi, con sviluppo in rampa fino al paese di Danyville (in onore alla moglie Danila) dove Ŕ sito un piccolo raccordo industriale con magazzino e cementificio.

Da qui la linea imbocca l'imponente portale del tunnel di valico (ispirato al portale est del tunnel del Moffat) e nascosta dalla montagna, discende al punto di partenza; in pratica possiamo considerare il tracciato come un doppio anello concentrico.

Il tracciato e il fascio nascosto.

Nella parte nascosta del percorso si dirama il binario che conduce al polmone fornito di cinque binari tronchi di media lunghezza, sufficienti per convogli al massimo di 20-25 carri. Il fascio si sviluppa al di sotto del plastico vero e proprio ed impegna i rotabili ad una serie di rampe degne di una cremagliera, ma affrontate senza esitazioni dai potenti modelli americani!

Tutto l'impianto Ŕ alimentato in analogico ed i deviatoi sono manuali, alcuni con opportuni rinvii a mano per una pi¨ semplice manovrabilitÓ. Esiste un impianto di illuminazione con lampioni e microlampadine per le sessioni operative....notturne! Tutti i modelli sono alimentati in analogico e grazie ai due trasformatori indipendenti installati si possono effettuare operazioni di inversione di marcia sul cappio presente a Danyville.

Uno scatto... notturno!

La sua costruzione ha avuto inizio a maggio 2007 e circa nove mesi dopo il plastico poteva considerarsi terminato, ovvero, presentabile: un vero plastico non Ŕ mai finito.

Foto del TELAIO e della STRUTTURA.

I materiali impiagati sono i classici: legno, polistirolo, e cartapesta per le rocce. Tutte le erbette, cespugli ed alberi sono di provenienza americana, come i fabbricati e gli accessori principali.

Il polmone nascosto Ŕ stato aggiunto recentemente e, per il momento, non sono previsti ampliamenti significativi.

Il traffico prevede treni intermodali con trasporto container su due piani, convogli per il trasporto del carbone, convogli misti (che talvolta manovrano i carri per il raccordo industriale di Danyville) e passeggeri a lunga distanza.

Le compagnie sono molteplici, ma principalmente: Union Pacific, Burlington Northern Santa Fe, CSX, Norfolk Southern, Amtrak.

E ora...buon viaggio a Danyville Subdivision.

Se avete voglia di... viaggiare anche in Italia, in Europa, su un treno speciale od ancora negli U.S.A., allora...visitate il mio sito!

Sergio Vadora.

Ingresso a Danyville. La stazione e il raccordo. Il ponte. Il tunnel di valico. In galleria.