Home Fotostorie plastici Guide on-line Plastici in diretta Idee per tracciati

"Castagno" - Stefano - Toscana

 

Come spesso accade nel nostro hobby l'ispirazione per eventuali diorami avviene per caso e nel guardare foto, immagini o altro e talvolta scatta la molla che ti fa venir la voglia di progettare e realizzare un modello. Cosi successo per Castagno.

 

 

Un giorno di fine estate osservavo su internet alcune foto della linea Porrettana e subito mi colp questa minuscola stazioncina immersa nel verde dei castagni, molto semplice se si vuole nei vari elementi ma talmente caratteristica per la posizione e l'amenit del luogo, che valeva almeno una gita per verificare di persona. Armato di macchina fotografica e taccuino sono andato a vedere il luogo, fra l'altro in neanche mezzora di auto da dove risiedo.

 

 

Accompagnato da mia moglie abbiamo fatto decine e decine di foto e misurazioni sul posto e... la sera il progetto era gi nato!

 

Il diorama in scala HO misura 110 x25 cm

L'ambientazione attuale ma nel realizzarlo ho subito pensato che gli attori principali dovessero essere le E424, le 470 e 741 a vapore, le immancabili Ale840, tutti mezzi che negli anni 80 percorrevano quella linea.

 

Oggi circolano pochi treni regionali (il Minuetto ad esempio), ma ogni anno vengono effettuati treni d'epoca proprio con le loco storiche del vicino deposito locomotive di Pistoia.

 

La base del diorama in multistrato, il fondale dipinto di grigio azzurro di faesite. Il binario un flessibile Roco ovviamente invecchiato e la massicciata di provenienza commerciale. Anche i portali di galleria e i lampioni del marciapiede sono di ditte fermodellistiche.

Il piccolo FV invece autocostruito in forex. Il tetto stato  fatto col metodo del certosino e poi dipinto con colori acrilici. Do merito a mia moglie di aver realizzato un piccolo capolavoro compresi i cartelli di stazione fatti col computer e tutti i particolari (infissi, finestre in cartoncino, scalette). Gli altri due piccoli fabbricati di servizio sono anch'essi realizzati in forex, come il marciapiede.

La parte pi complessa e che ha richiesto pi tempo stata la vegetazione con la realizzazione di alberi che assomigliassero ai numerosi castagni presenti al vero. Con tanta pazienza alla fine ce l'ho fatta. I pali della linea aerea gli ho costruiti col tondino d'ottone mentre per la catenaria ho usato un filo elastico cercando di elaborarlo un po'.

In qualche mese di lavoro il diorama ha preso forma e sono proprio contento che alla realizzazione abbia contribuito anche mia moglie. 

La E652 l'unica loco in epoca attuale che ho inserito ma non stona certo su una linea acclive come la Porrettana. Eccola transitare a Castagno!

Spero pi avanti di presentare altri lavori e saluti tutti gli appassionati.

Stefano