Home Fotostorie plastici Guide on-line Plastici in diretta Idee per tracciati

"La stazione di Canzo" - Marco - Lombardia

Ciao ragazzi, sono Marco, e vi voglio presentare il mio ultimo diorama militare intitolato "la stazione di Canzo".  Il diorama Ŕ in scala 1:72 e la scenografia vuole rappresentare una scena militare.

 

 

Le dimensioni del diorama sono di 40cm. x 35cm.

 

Non si tratta volutamente di una scena di un combattimento in quanto ho voluto riprodurre l'arrivo di un carro pianale carico di casse, munizioni, bidoni di carburante, e attrezzature varie.

 

 

Alcuni militari, in questo caso tedeschi, sono intenti allo scarico delle merci che saranno poi smistate con un camion nelle varie postazioni.

 

 

Un altro gruppo di militari presenti sulla scena, in questo caso Alpini, sono a difesa della stazione e dell'intera zona.

 

 

E' presente una mitragliera Breda su un carro anche per una difesa antiaerea. La Breda e il mitragliere in metallo, sono "carrozzati" Doc Model.

 

 

Ho cercato di dare al diorama un certo movimento scegliendo dei figurini che avessero delle pose adeguate.

 

 

La base ha una forma volutamente irregolare per tenere la scena aperta alla visuale di chi lo guarda.

 

Nella realizzazione ho usato svariati kit: la stazione ed i binari sono Italeri.

 

 

Il carro che vedete tra i protagonisti del diorama Ŕ della Wespe Models mentre la Fiat 621 Ŕ della Wrzesien.

 

 

La Fiat Topolino Ŕ della Brach Model.

 

 

 

Ho ricostruito anche gli interni dell'edificio.

 

 

I figurini sono della Iateleri e della Orion.

 

 

 

Tutto il rimanente Ŕ autocostruito compresa la Sogliola.

 

 

 

Le banchine sono realizzate in eulithe scolpita e le casse stampate dal sottoscritto in resina.

 

 

Le due piante sono fatte con rametti veri e teloxis ricoperte di relativo floccaggio. Per l'autocostruzione ho usato svariati materiali quali del comune cartoncino, del plasticard, del lamierino ed altro ancora. Ho certato di curare ogni minimo dettaglio.

 

 

Il diorama Ŕ di fantasia e non vuole riprodurre una scena realmente accaduta. Lo trovo ugualmente assai realistico e mi auguro che anche i lettori possano trovarlo tale.

 

Spero di aver dato degli spunti ai modellisti che si vogliono avvicinare al modellismo militare.

 

Un caro saluto a tutti...

Marco

 

L'autore Marco Cacelli, Ŕ a disposizione per domande, curiositÓ, informazioni e chiarimenti:

contattatelo nel FORUM e partecipate alla discussione sul suo diorama, QUI.