Home Fotostorie plastici Guide on-line Plastici in diretta Idee per tracciati

"Baden: una giornata meravigliosa"  -  Sandro - Lombardia

Baden, nasce come spesso accade, dalla smisurata passione per il nostro meraviglioso hobby.

Siamo in Germania, in un paese dalle caratteristiche ferroviarie indiscusse.

 

 

Nella "mia" Baden non manca praticamente nulla, una grande stazione ferroviaria, uno scalo merci con una rimessa locomotive a due vie, una pianura ed una zona più in quota.

Ma la fantasia va oltre ed un laghetto di origine vulcanica fa da contorno a questa ferrovia in miniatura in scala N. 

In questa inquadratura aerea, potete vedere il plastico nel suo insieme.

 

 

Qui invece una foto ad altezza d’uomo, con l’imponente stazione che domina la scena e che dopo potremo vedere nei minimi dettagli.

 

In una stazione di tutto rispetto come quella di Baden, non poteva mancare un’imponente via d’accesso. La scatto fotografico è stato realizzato dal lato sinistro del plastico.

 

Come avete avuto modo di leggere nella sezione “plastici in diretta”, il progetto prevede tre linee distinte per via dei treni che sono tutti in analogico.

Nella parte destra del plastico c’è l’area dello scalo che viene comandata con un trasformatore ad hoc.

In quest’area il divertimento è garantito grazie ai molteplici sezionamenti e sganciatori elettrici.

 

In stazione transitano le altre due linee, una si inerpicherà nella parte alta del plastico, l’altra percorrerà un percorso più corto ed in piano.

 

Nella parte sinistra abbiamo una concentrazione minore di binari.

La parte alta è caratterizzata da una verde vallata con albergo d’epoca ed una signorile villa.

 

 

In basso ci sono i due tronchini dello scalo che sono raggiungibili da una stradina periferica.

 

L’area è caratterizzata da una zona di rifornimento del carbone e da una gru idraulica per il rifornimento delle loco a vapore.

In questa zona c'è chi lavora duramente...

Non mancano i carri e quello in primo piano è naturalmente dedicato al carico del carbone...

Ma siamo in un deposito e quindi alcuni carri sono adibiti a servizi di manutenzione...

Ma passiamo ora all'altra estremità del plastico...

 In quest'area è presente anche la caratteristica rimessa locomotive a due vie.

Degli operai lavorano alacremente....

Sullo sfondo dominano i due ponti, caratteristici della cittadina di Baden...

 All'imbrunire, tutta la zona della stazione e dello scalo si illuminano.

I mezzi stanno per rientrare in nello scalo ferroviario di Baden...

Anche la rimessa è illuminata.

Il fulcro di tutto l'impianto è indubbiamente la stazione ferroviaria.

In essa transitano due linee distinte. Quella interna è regolata da due segnali luminosi di colore rosso e verde, che consentono l'alternanza di due treni.

I due segnali sono comandabili singolarmente per permettere la sosta in contemporanea di due convogli (un terzo può così circolare sullo stesso tracciato).

Il terzo segnale comanda il binario nr.3.

Questo è di colore verde-giallo. Un sezionamento fuori della stazione può permettere quindi di fermare un treno prima dell'ingresso in stazione mentre l'altro può partire dal binaro 3 (con il giallo, appunto). Così facendo, anche su tale linea possono andare due treni. Con il segnale verde il primo treno entra in stazione ed inizia la sua corsa, con il giallo il treno in coda si ferma e ripartirà con il verde quando il macchinista lo riterrà opportuno.

Veduta frontale del plastico e dell'imponete fabbricato viaggiatori.

La stazione è in grado di recepire convogli di media lunghezza.

In stazione è presente un attraversamento pedonale che porta ai binari 1 e 3.

treno passeggeri in partenza dal primo binario...

All'imbrunire, come possiamo vedere nei due scatti successivi, la stazione è ancor più caratteristica.

Sono ormai le ultime corse, sia dei convogli passeggeri che merci. E si vede...

Ma presto è un nuovo giorno e per le strade riprende il consueto traffico...

Ma a Baden non ci sono solo treni e rotaie. Un laghetto di origine vulcanica, si nasconde dietro la linea ferrata...

Due canoisti si godono la giornata di sole.

Un deltaplanista scatta questa caratteristica foto aerea...

Nella vicina chiesetta, una coppia di sposi si è attardata per le foto di rito...

Il ristorante li attende nelle vicinanze.

Il passaggio del treno rende il posto ancor più romantico.

Ed eccolo il ristorante!

Nella vicina collina, alcune mucche al pascolo sembrano attendere l'uscita degli sposi.

Intanto la macchina a vapore sbuffa ed in lontananza i due ponti fanno da sfondo a questa splendida giornata.

Più tardi gli sposi raggiungeranno questa baita solitaria, per un ulteriore brindisi.

Ma la cosa che rende ancor più fantastica questa fotostoria, è che all'interno della baita, una foto d'epoca, ritrae la sposa ancor piccina in compagnia della sua mamma.

A Baden accade anche questo...