Trenitalia - scelta dei posti a bordo treno

Locomotive, carri, carrozze, servizi ferroviari e treni in generale.

Moderatori: Fabrizio, MrMassy86

Rispondi
Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9794
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Trenitalia - scelta dei posti a bordo treno

Messaggio da Fabrizio » sab lug 13, 2019 3:19 pm

Due importanti novità vengono introdotte da Trenitalia a partire dal 13 Luglio 2019,

La prima riguarda la scelta del posto a bordo dei treni Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca, che diventa a pagamento. Per poter scegliere il posto a bordo del treno, si dovranno pagare due euro per i biglietti emessi con le tariffe Economy, Super Economy ed offerte Cartafreccia.

Cattura.JPG
Interfaccia per la scelta del posto su un treno Frecciarossa

L'opzione "Scelta del posto" continuerà ad essere gratuita per i viaggi nel livello Executive, per i pendolari, per biglietti acquistati con tariffazione Base, per le persone a ridotta mobilità e con disabilità, per le comitive e per coloro che acquistano l'offerta Bimbi gratis. Inoltre la scelta del posto preferito resterà gratuita i possessori di CartaFreccia Oro e Platino.

Chiaramente poco gradita dalla clientela, l’introduzione dell'opzione “scelta posto” a pagamento è giustificata per migliorare il processo di distribuzione dei viaggiatori sui treni, ottimizzato dalla assegnazione automatica, al fine di soddisfare il maggior numero di richieste fino alla saturazione dei posti disponibili. La opzione consente, inoltre, di aumentare gli introiti economici per l'impresa vendendo un servizio aggiuntivo in più, similmente a quanto accade nel settore aeronautico, dove la scelta del posto è sempre a pagamento o gratuita solo per i biglietti venduti con tariffe più costose.

L'opzione scelta del posto è compresa per il livello di servizio Executive o nel caso di acquisto di un biglietto a tariffa base in tutti i livelli di servizio.

La seconda riguarda la possibilità di utilizzare il "posto combinato" ovvero la possibilità, qualora a bordo non sia più disponibile un solo posto per l'intero itinerario, di utilizzare posti diversi lungo il tragitto.

In caso di treno completo per la percorrenza richiesta dal passeggero, sui treni Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca, il sistema di prenotazione presenterà come opzione la possibilità di viaggiare cambiando il posto durante l'itinerario (fino a un massimo di due "cambi") per tratte intermedie di una medesima relazione. Per esempio, un passeggero interessato alla percorrenza Napoli - Milano che non trovasse disponibile il medesimo posto per l'intero viaggio, potrà prenotare sullo stesso treno un posto a sedere da Napoli a Roma, un altro da Roma a Firenze e ancora un terzo posto differente da Firenze a Milano.

L'opzione "posto combinato" è applicabile qualora per il viaggio prescelto non siano più disponibili posti a sedere in tutte le classi e livelli di servizio ed è prevista per la sola tariffa base.

Su tali biglietti sarà presente l'indicazione di tutti i posti a sedere che compongono il viaggio sul medesimo treno e l'indicazione "posto combinato" oltre il numero della carrozza.

In questo modo sarà possibile ottimizzare lo riempimento dei treni e sopratutto rendere possibile il viaggio anche in quei casi in cui finora non poteva più essere emesso il biglietto.
Fabrizio Borca

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11468
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 54
Stato: Non connesso

Re: Trenitalia - scelta dei posti a bordo treno

Messaggio da Egidio » dom lug 14, 2019 11:45 am

Davvero tanto discutibile questa scelta "imposta", direi, da Trenitalia. Ogni commento lascia il tempo che trova.
Trovano di tutto per guadagnare qualcosina in piu', tralasciando di migliorare i servizi offerti. Ho viaggiato di recente
su di un frecciarossa. Ebbene la qualita' del servizio non sempre e' all' altezza del costo del biglietto sostenuto.
Sicuramente Trenitalia non tiene affatto conto di queste cose che sono basilari per offrire sempre di piu'. Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9794
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Re: Trenitalia - scelta dei posti a bordo treno

Messaggio da Fabrizio » dom lug 14, 2019 2:24 pm

Credo che tutto questo sia legato alla liberalizzazione, che ha portato con se dei pro e dei contro. Sono scelte di natura commerciale che ogni impresa fa, traendone dei benefici ma anche delle perdite, qualora le scelte si rivelino poi controproducenti. Penso che all'interno delle aziende ci siano persone specializzate nel fare questo tipo di scelte e, molto probabilmente, conoscono molto bene le logiche di mercato e le possibili risposte dei loro clienti.

Da un po' di anni ormai il servizio di trasporto, in molti casi (nel caso ferroviario rimangono esclusi il trasporto regionale e il servizio universale), non è più regolamentato e questo ha portato pro e contro. Vedasi anche il trasporto aereo, dove la deregolamentazione ha portato alla nascita delle compagnie low-cost, tanto criticate per il loro modo di operare ma che hanno reso accessibile l'aereo a tutte le fasce della popolazione. Fino a 30 anni fa non si prendeva certo così facilmente un aereo e per i treni vale una cosa analoga. I rapidi degli anni '60 e '70 non erano certo accessibili così facilmente a tutti.

Da parte mia mi regolo di conseguenza. Spesso mi è capitato si scegliere Trenitalia anche a fronte di un prezzo del biglietto leggermente più elevato, proprio perché mi permetteva la scelta del posto. Ora, se devo pagare, terrò conto anche di questo aspetto nel valutare quale operatore scegliere. Italo, per esempio, non permette la scelta del posto in ambiente Smart, quello più economico, quindi a volte sceglievo Trenitalia perché potevo scegliere il posto. E' chiaro che se costa 2 euro, farò le mie valutazioni del caso per vedere se è il caso di pagare queste due euro oppure, visto che tanto dovrò sedermi in un posto assegnato da loro, scegliere Italo. Da segnalare anche che, in ambiente Prima, la scelta del posto è compresa nel prezzo del biglietto Italo. Quindi io mi regolo di conseguenza, che è poi l'unica cosa attiva che si può fare in questi casi.

In fin dei conti credo che ogni impresa faccia bene a fare come crede, poi ne pagherà le conseguenze. Sempre facendo un parallelo alle compagnie aeree, tante low-cost sono nate, ma tante sono anche fallite. Dipende sempre da cosa uno offre e come i clienti percepiscono le loro azioni. Se in molti non gradiranno questa introduzione si sposteranno su altre compagnie o altri mezzi, se invece la cosa sarà per la maggior parte delle persone ininfluente (il servizio è infatti venduto come extra e a molti potrebbe interessare poco la scelta del posto), vorrà dire che hanno trovato un buon modo per incassare qualcosa in più che contribuirà alla crescita in maniera sana della azienda.
Fabrizio Borca

Rispondi

Torna a “MATERIALE ROTABILE E CIRCOLAZIONE FERROVIARIA”