Il mio plastico italiano

Discussioni relative alla scala H0 1:87

Moderatori: cararci, adobel55, MrMassy86

Rispondi
Avatar utente
marione
Socio GAS TT
Messaggi: 1711
Iscritto il: lun mar 04, 2013 1:41 pm
Nome: mario
Regione: Lombardia
Città: treviglio
Età: 65
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da marione » mer feb 21, 2018 11:42 am

littlejohn ha scritto:Caro Mario, gli stemmi alle pareti, circa 250, sono gli stemmi araldico di altrettanti reparti militari provenienti da tutto il mondo. Reparti dove sono stato o con i quali ho avuto rapporti di lavoro.
Cordialmente
Gian Luca "Littlejohn "

Mai visto un collezione così completa!
Complimenti !

Marione
Mario Mancastroppa

Avatar utente
littlejohn
Socio GAS TT
Messaggi: 1193
Iscritto il: sab dic 24, 2011 1:17 pm
Nome: Gian Luca
Regione: Sardegna
Città: CAGLIARI
Età: 60
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da littlejohn » mer feb 21, 2018 2:55 pm

44 anni 5 mesi e 27 giorni di professione.
Gian Luca "Littlejohn" - Il plastico della Val di LEO -1^parte - Modulo (doppio) TT "Stazione Campeda"- Modulo "Nuraghe OES" TT

Avatar utente
littlejohn
Socio GAS TT
Messaggi: 1193
Iscritto il: sab dic 24, 2011 1:17 pm
Nome: Gian Luca
Regione: Sardegna
Città: CAGLIARI
Età: 60
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da littlejohn » sab mar 03, 2018 9:14 pm

Carissimi Amici buonasera.
Dopo un po' di giorni di lavori, grazie a questo maltempo improvviso, posto alcune foto dgli ultimi lavoretti.
Ho completato l'ultimo marciapiede, direi quello di servizio, per i treni merci in attesa di entrare nello scalo container ma soprattutto ho modificato leggermente il piano binari dello scalo. Ho avvicinato uno scmabio ad un doppio inglese e tagliando a misura voluta un tratto di linea ho aumentato il piano di lavoro della gru a ponte allontanando, contestualmente, i binari dello scalo dal binario di corsa n.5.
Il marciapiede è stato pensato in cemento e ghiaia, illuminato da 3 lampioni cetra (ancora non posizionati). Al marciapiede è stato addossato un muretto divisorio con la classica recinzione fs.
A questo punto ho terminato lla colorazione do base della massicciata ed ora si deve passare al suolumeggiamento.
Per quanto riguarda accessori e tabellonostica devono essere completati il loro posizionamento, dopo il lumeggiamento della massicciata.
Per il sistema di protezione sistente intorno alle marmotte ho realizzato una protezione con del filo di rame da 0.8 mm opportunamente piegato e saldato a stagno.
ma ora, in attesa dei vostri commenti e suggerimenti, posto un po' di foto.
Cordialemente
Gian Luca "Littlejohn"
Allegati
20180225_151819 (FILEminimizer).jpg
20180225_151951 (FILEminimizer).jpg
20180225_175955 (FILEminimizer).jpg
20180225_161811 (FILEminimizer).jpg
20180302_190821 (FILEminimizer).jpg
20180302_190832 (FILEminimizer).jpg
20180302_190854 (FILEminimizer).jpg
20180302_191706 (FILEminimizer).jpg
20180302_191732 (FILEminimizer).jpg
20180302_191718 (FILEminimizer).jpg
Gian Luca "Littlejohn" - Il plastico della Val di LEO -1^parte - Modulo (doppio) TT "Stazione Campeda"- Modulo "Nuraghe OES" TT

Avatar utente
littlejohn
Socio GAS TT
Messaggi: 1193
Iscritto il: sab dic 24, 2011 1:17 pm
Nome: Gian Luca
Regione: Sardegna
Città: CAGLIARI
Età: 60
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da littlejohn » dom mar 04, 2018 7:56 pm

Carissimi Amici buonsera.
Ieri con la visita del Socio ho provvisoriamente inserito tutto in sito. Ormai i pali della linea aerea sono rponti e devono essere solamente sistemati definitivamente solo dopo il lumeggiamento della massicciata e le varie erbette. Il lavoro procederà man mano che ci si allontana dalla galleria sotto iu ponte della rocca abbandonata.
Le foto di oggi a meno di alcuni piccoli particolari (cartelli. personaggi, attraversamenti pedonali per ferrovieri, etc,) dovrebbero dare una idea della stazione finita.
In attesa di commenti e suggerimenti vi saluto cordialmente
Gian luca "Littlejohn"
Allegati
20180304_181319 (FILEminimizer).jpg
20180304_181311 (FILEminimizer).jpg
20180304_181243 (FILEminimizer).jpg
20180304_181225 (FILEminimizer).jpg
20180304_181156 (FILEminimizer).jpg
20180304_181137 (FILEminimizer).jpg
20180304_181122 (FILEminimizer).jpg
20180304_181114 (FILEminimizer).jpg
20180304_181003 (FILEminimizer).jpg
20180304_180924 (FILEminimizer).jpg
20180304_180914 (FILEminimizer).jpg
20180304_180839 (FILEminimizer).jpg
20180304_180010 (FILEminimizer).jpg
20180304_175954 (FILEminimizer).jpg
Gian Luca "Littlejohn" - Il plastico della Val di LEO -1^parte - Modulo (doppio) TT "Stazione Campeda"- Modulo "Nuraghe OES" TT

Avatar utente
marione
Socio GAS TT
Messaggi: 1711
Iscritto il: lun mar 04, 2013 1:41 pm
Nome: mario
Regione: Lombardia
Città: treviglio
Età: 65
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da marione » dom mar 04, 2018 7:59 pm

Non finisci mai di stupirci !
Bravo

Marione
Mario Mancastroppa

Avatar utente
fabio
Messaggi: 1155
Iscritto il: lun dic 17, 2012 2:16 pm
Nome: fabio
Regione: Lazio
Città: roma
Età: 58
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da fabio » dom mar 04, 2018 8:08 pm

molto bella!
Fabio - plastico H0 epoca II-III -

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11468
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 54
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da Egidio » lun mar 05, 2018 12:28 pm

Woow tutto molto bello. Bravo Gianluca. Saluti. Egidio. [264] [51]
Egidio Lofrano

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13570
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 32
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da MrMassy86 » lun mar 05, 2018 3:42 pm

Complimenti per i vari lavori Gianluca!!!
Le foto di infilata della stazione dalla galleria poi la trovo stupenda, di un realismo notevole!!!
Massimiliano [253]
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 8246
Iscritto il: ven nov 18, 2011 3:51 pm
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Età: 64
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da adobel55 » lun mar 05, 2018 4:33 pm

[102] [102]
Molto belle le foto, un ottimo lavoro.
Ciao.
Adolfo

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9011
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da v200 » lun mar 05, 2018 6:20 pm

Pazzesca la catenaria, non voglio pensare quanto tempo gli hai dedicato
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
littlejohn
Socio GAS TT
Messaggi: 1193
Iscritto il: sab dic 24, 2011 1:17 pm
Nome: Gian Luca
Regione: Sardegna
Città: CAGLIARI
Età: 60
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da littlejohn » lun mar 05, 2018 9:23 pm

Grazie a tuTTi per i complimenti.
Da quanto tempo sono alle prese con la catenaria? Da dopo l'ultimo Novegro. I pali sono della Sommerfeldt e sono stati montati uno ad uno. Poi i parasalite e gli.isolatori e le staffe per i tiranti per i pali tensionatori e di ormeggio. Insomma un bel da fare.
Cordialmente
Gian Luca "Littlejohn"
Gian Luca "Littlejohn" - Il plastico della Val di LEO -1^parte - Modulo (doppio) TT "Stazione Campeda"- Modulo "Nuraghe OES" TT

Avatar utente
benigni99
Socio GAS TT
Messaggi: 1129
Iscritto il: dom ago 10, 2014 2:42 pm
Nome: Filippo
Regione: Toscana
Città: Firenze
Età: 15
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da benigni99 » mar mar 06, 2018 7:27 am

Bellissimi scorci Gianluca, di un realismo impressionante!

Filippo [253]
Filippo Benigni - Il mio canale YouTube - Il mio profilo Instagram

"Imparare a vedere è il tirocinio più lungo in tutte le arti." Edmond De Goncourt

Avatar utente
littlejohn
Socio GAS TT
Messaggi: 1193
Iscritto il: sab dic 24, 2011 1:17 pm
Nome: Gian Luca
Regione: Sardegna
Città: CAGLIARI
Età: 60
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da littlejohn » mer mar 07, 2018 7:16 am

Grazie Filippo
Cordialmente
Gian Luca "Littlejohn "
Gian Luca "Littlejohn" - Il plastico della Val di LEO -1^parte - Modulo (doppio) TT "Stazione Campeda"- Modulo "Nuraghe OES" TT

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 3911
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 43
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da MrPatato76 » mer mar 07, 2018 8:41 am

Non c'è molto da commentare, ma solo da ammirare in stupito silenzio!!

Bellissimo!
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
littlejohn
Socio GAS TT
Messaggi: 1193
Iscritto il: sab dic 24, 2011 1:17 pm
Nome: Gian Luca
Regione: Sardegna
Città: CAGLIARI
Età: 60
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da littlejohn » mer mar 07, 2018 2:47 pm

Grazie Roberto.
Cordialmente
Gian Luca "Littlejohn"
Gian Luca "Littlejohn" - Il plastico della Val di LEO -1^parte - Modulo (doppio) TT "Stazione Campeda"- Modulo "Nuraghe OES" TT

Avatar utente
littlejohn
Socio GAS TT
Messaggi: 1193
Iscritto il: sab dic 24, 2011 1:17 pm
Nome: Gian Luca
Regione: Sardegna
Città: CAGLIARI
Età: 60
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da littlejohn » lun mar 12, 2018 7:51 pm

Carissimi Amici, buonasera.
Ancora un piccolo passo avanti, postati anche sul forum "classico" per chi non è sul forum di Whatsapp.
Iniziato il lumeggiamento della massicciata ed il posizionamento di una certa parte di particolari. Domani se riesco dovrei riuscire a collegare i 4 semafori ancora da collegare ai decoders e le 4 marmotte, con i rispettivi decoders, nella zona scalo containers.
Quindi, prrima di concludere con erbetta e altri particolari una ulteriore prova di circolazione
Una piccola riflessione, non avevo mai fatto una stazione con la linea aerea e devo dire che è stata un grosso impegno soprattutto diprogrammazione dei lavori. Sbagliare una sequenza di lavoro vuol dire rischiare di non riuscire più a lavorare in alcuni punti. Quindi la difficoltà è stata quella di lavorare non direttamene sul plastico ma in posto diverso con l'obbligo di rispettare le misure in maniera molto attenta per assicurare gli incastri.
Ma ora un po' di foto, ovviamente mancanti dei pali di elettrificazione aerea per le ovvie attività di lavoro.
Cordialmente
Gian Luca "Littlejohn"
Allegati
20180311_194426 (FILEminimizer).jpg
20180311_194228 (FILEminimizer).jpg
20180311_194147 (FILEminimizer).jpg
20180310_192015 (FILEminimizer).jpg
20180310_191955 (FILEminimizer).jpg
20180310_180806 (FILEminimizer).jpg
20180310_180758 (FILEminimizer).jpg
20180310_155842 (FILEminimizer).jpg
20180310_151641 (FILEminimizer).jpg
20180310_151635 (FILEminimizer).jpg
20180310_151621 (FILEminimizer).jpg
20180310_125207 (FILEminimizer).jpg
20180310_125201 (FILEminimizer).jpg
20180310_125155 (FILEminimizer).jpg
Gian Luca "Littlejohn" - Il plastico della Val di LEO -1^parte - Modulo (doppio) TT "Stazione Campeda"- Modulo "Nuraghe OES" TT

Avatar utente
littlejohn
Socio GAS TT
Messaggi: 1193
Iscritto il: sab dic 24, 2011 1:17 pm
Nome: Gian Luca
Regione: Sardegna
Città: CAGLIARI
Età: 60
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da littlejohn » lun mar 12, 2018 7:54 pm

chiedo scusa per le foto girate ma nell'anteprima erano corrette. Purtroppo non so come girarle. Se qualcuno lo sa fare l'aiuto sarà ben accetto.
Cordialmente
Gian Luca "Littlejohn"
Gian Luca "Littlejohn" - Il plastico della Val di LEO -1^parte - Modulo (doppio) TT "Stazione Campeda"- Modulo "Nuraghe OES" TT

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11468
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 54
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da Egidio » mar mar 13, 2018 10:08 am

Tutto molto bello. Bravo Gianluca. Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13570
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 32
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da MrMassy86 » mar mar 13, 2018 2:48 pm

Gran bel lavoro, ottimo aggiornamento Gianluca :D
Massimiliano [253]
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
MarcoG
Messaggi: 652
Iscritto il: mar ago 30, 2016 4:54 pm
Nome: Marco
Regione: Toscana
Città: fiesole
Età: 46
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da MarcoG » sab mar 17, 2018 9:54 pm

Gianluca un bellissimo lavoro
Non Ho altro da dire
Saluti marco
Marco

Avatar utente
lorelay49
Socio GAS TT
Messaggi: 2359
Iscritto il: ven gen 25, 2013 6:32 pm
Nome: giuliano
Regione: Lombardia
Città: Locate di Triulzi
Età: 69
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da lorelay49 » lun mar 19, 2018 11:04 am

Come già detto di persona COMPLIMENTI...... bellissimo plastico e molto ben curato nei minimi particolari [264]
Giuliano

Avatar utente
littlejohn
Socio GAS TT
Messaggi: 1193
Iscritto il: sab dic 24, 2011 1:17 pm
Nome: Gian Luca
Regione: Sardegna
Città: CAGLIARI
Età: 60
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da littlejohn » mar apr 10, 2018 1:46 pm

Carissimi Amici buongiorno a tuTTi.
Ormai la stazione di Impruneta è quasi terminata a meno di ebette varie ed alcuni altri piccoli particolari.
A questo punto ho quindi rimesso mano al "progetto gru".
Il progetto consiste nel rendere pienamente operativa il modeello di gru commercializzata dalla Kibri.
In poche parole l'obiettivo è quello di poter far spsotare la gru su binari e quindi poter muovere il ponte caricatore e poter movimentare i containers da sopra i camions ovvero carri. La difficoltà sta nell'alimentare ben due carrelli motore, due motori con riduzioni e una elettrrocalamita senza avere cavi che impediscano i vari movimenti.
Ne abbiamo discusso molto con il mitico Ed sul come fare e poi la soluzione, molto semplice, mi è venuta vedendo una vera gru similare in uno scalo container in Francia. Ma non vi dico di più altrimenti la fotoguida che ho intenzione di realizzare, se tutto funziona, non avrà più interesse.
Iniziamo con il movimento della gru: due carrelli motorizzati e due folli con prese di corrente per scala N della Linea Model da assemblare e viste le ridottissime dimensioni non è stata una passeggiata, almeno per me.
I due carrelli motore ed i due carrelli folli sono stati inseriti in due profilati in alluminio nei quali sono state realizzate delle scanalature realizzate allo scopo. Le prove di circolazione hanno dato buoni risultati. Da migliorare la captazione della tensione ma problema ritengo facilmente risolvibile una volta sistemato definitivamente il binario nella sua sede definitiva.
Movimento del ponte caricatore: un motore a 12 V con riduttori di moto reperito via E-bay negli Stati Uniti ad un prezzo irrisorio, a cui è stata calettata una puleggia in teflon. La prima cosa è stata quella di realixzzare il supporto del motore. Quello che si vede in foto va rifinito con balaustra e simulerà un terrazzino per la manutenzione del motore. Ma il primo grosso problema è stato quello dello slittamento del filo di trasmissione sulle due pulegge in teflon. Dopo vari tentativi il problema è stato superato con un metodo semplice ma efficace, almeno sembra. Nella foto guida sarò più preciso.
Carrello caricatore: quello in dotazione alla scatgola di montaggio ha subito profonde modifiche. I rulli in plastica sono stati sostituiti con micro cuscinetti a sfera (per avere uno scorrimento il più ottimale possibile vista la ridotta potenza del motorino) calettati su profilato cilindrico in rame saldato a sua volta su una lastrina in ottone. Le 4 lastrine di ottone sono isolate tra di loro e permettono l'alimentazione di motori in maniera pulita e senza fili in mezzo alle superfici di scorrimento. A Tutto ciò va agganciato il cuore dell'impanto di movimentazione dei containers. In questo caso il complesso è stato completamente rifatto utilizzando solo le gli ingranaggi per il sollevamento/abbassamento del ragno di aggancio containers.
Al momento sono fermo qua e quindi ora un po' di foto in attesa dei Vs graditi commenti e suggerimenti. Hoi girato unbrve filamto sul moviemnto del ponte pubblicato su Youtube che spero di poter inserire nel Forum , sempre che ci riesca.
Cordialmente
Gian Luca "Littlejohn"
Allegati
20180410_125513 (FILEminimizer).jpg
20180410_125436 (FILEminimizer).jpg
20180410_125403 (FILEminimizer).jpg
20180410_125331 (FILEminimizer).jpg
20180410_125323 (FILEminimizer).jpg
20180409_182938 (FILEminimizer).jpg
20180409_182845 (FILEminimizer).jpg
20180409_182831 (FILEminimizer).jpg
20180409_182805 (FILEminimizer).jpg
20180409_182728 (FILEminimizer).jpg
20180409_182629_002 (FILEminimizer).jpg
20180409_182556 (FILEminimizer).jpg
20180409_182547 (FILEminimizer).jpg
Gian Luca "Littlejohn" - Il plastico della Val di LEO -1^parte - Modulo (doppio) TT "Stazione Campeda"- Modulo "Nuraghe OES" TT

Avatar utente
littlejohn
Socio GAS TT
Messaggi: 1193
Iscritto il: sab dic 24, 2011 1:17 pm
Nome: Gian Luca
Regione: Sardegna
Città: CAGLIARI
Età: 60
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da littlejohn » mar apr 10, 2018 2:33 pm

Carissimi Amici il link per il video pubblicato su Youtube sul movimento del ponte caricatore.

Cordialmente
Gian Luca "Littlejohn"
Gian Luca "Littlejohn" - Il plastico della Val di LEO -1^parte - Modulo (doppio) TT "Stazione Campeda"- Modulo "Nuraghe OES" TT

Avatar utente
littlejohn
Socio GAS TT
Messaggi: 1193
Iscritto il: sab dic 24, 2011 1:17 pm
Nome: Gian Luca
Regione: Sardegna
Città: CAGLIARI
Età: 60
Stato: Non connesso

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da littlejohn » mar apr 10, 2018 2:37 pm

Carissimi Amici, questo è invece il link per visualizzare un filmato relativo alle prove di circolazione fatto sulla stazione di Impruneta.

Ovviamente i semafori non sono ancora tutti completamente operativi per cui il transito è avvenuto indipendentemente dal colore del semaforo.
Cordialmente
Gian Luca "Littlejohn"
Gian Luca "Littlejohn" - Il plastico della Val di LEO -1^parte - Modulo (doppio) TT "Stazione Campeda"- Modulo "Nuraghe OES" TT

Avatar utente
marione
Socio GAS TT
Messaggi: 1711
Iscritto il: lun mar 04, 2013 1:41 pm
Nome: mario
Regione: Lombardia
Città: treviglio
Età: 65
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Il mio plastico italiano

Messaggio da marione » mar apr 10, 2018 3:27 pm

[99] :shock: :wink: Che bei filmati !
Quello dei transiti da Imprunita è quello che mi ha affascinato di più!
Alcune domande:
1.- chi è quel 'losco' figuro che ogni tanto si intravvede nei vai passaggi?
Dobbiamo emanare un bollettino di ricerca [99] [100] :wink: ?
2.- in tutti e cinque i transiti il treno quando esce dalla stazione prende il binario
sulla destra, quello a sinistra è ancora in 'lavorazione' ?
3.- complimentoNi !

Un abbraccio

Marione
Mario Mancastroppa

Rispondi

Torna a “SCALA H0”