Alimentatore da laboratorio modellistico

Tutto ciò che è elettricità applicata al fermodellismo.

Moderatori: liftman, roy67

Avatar utente
maxmarun
Messaggi: 595
Iscritto il: lun gen 30, 2012 9:33 pm
Nome: massimo
Regione: Piemonte
Città: Cherasco
Età: 59
Stato: Non connesso

Re: Alimentatore da laboratorio modellistico

Messaggio da maxmarun » mer nov 14, 2018 3:44 pm

Dopo inizi e sospensioni finalmente mi sono dedicato all'alimentatore. Durante il collaudo tutto ok per il circuito A i valori sono corretti. Quando alimento il circuito B cade la poesia, alle uscite 3 e 4 del ciscuito A la tensione scende a pico più di 3 volt e alle uscite del B non arrivano a 1 volt.
Il circuito C sembra funzionare solo che la tensione massima arriva a 10,90 volts e non 12.
Dottor Roy cosa mi puoi dire?
Massimo Marrone- La madre degli stupidi è sempre incinta.

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6355
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Alimentatore da laboratorio modellistico

Messaggio da roy67 » gio nov 15, 2018 9:28 pm

Hai sbagliato qualcosa...
C'è sicuramente un comoponenete in "stallo".

Saldatura sporca? (ovvero parzialmente un po' di stagno crea corto corcuiti?)
Componenti "magri"? (ovvero produzione di bassa lega del sud est di Giove....... :wink: come Turchia, Libano, etc... )

Oppure errore nella connessione delle "piste" del PCB.
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
maxmarun
Messaggi: 595
Iscritto il: lun gen 30, 2012 9:33 pm
Nome: massimo
Regione: Piemonte
Città: Cherasco
Età: 59
Stato: Non connesso

Re: Alimentatore da laboratorio modellistico

Messaggio da maxmarun » ven nov 16, 2018 3:04 pm

Mo' provo a rifare il circuito.
Grazie Roby.
P. S. Il fatto che il circuito C eroghi 11 volt scarsi è imputabile alla qualità dei componenti?
Massimo Marrone- La madre degli stupidi è sempre incinta.

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6355
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Alimentatore da laboratorio modellistico

Messaggio da roy67 » sab nov 17, 2018 10:12 am

Può essere.
Quanti volts entrano?
Quanti ne escono fra l'uscita negativa ed il collettore (C) del transistor di potenza (Tr1).

Potrebbe esserci un inghippo nella saldatura dei piedi del transistor. Oppure essere il transistor stesso....
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
maxmarun
Messaggi: 595
Iscritto il: lun gen 30, 2012 9:33 pm
Nome: massimo
Regione: Piemonte
Città: Cherasco
Età: 59
Stato: Non connesso

Re: Alimentatore da laboratorio modellistico

Messaggio da maxmarun » sab nov 17, 2018 12:00 pm

Ok. Quindi devo verificare questi due piedini. La tensione in ingresso dovrebbe essere la stessa che esce dal circuito A giusto? 16 volt e qualcosa.
Massimo Marrone- La madre degli stupidi è sempre incinta.

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6355
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Alimentatore da laboratorio modellistico

Messaggio da roy67 » sab nov 17, 2018 1:55 pm

Si.
Verifica anche di non avere installato un diodo al contrario....

Inoltre, il potenziometro, sull'uscita, emette sempre 11 Volts oppure varia da 0 a 11?

Che non sia il potenziomentro siglato errato...
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
maxmarun
Messaggi: 595
Iscritto il: lun gen 30, 2012 9:33 pm
Nome: massimo
Regione: Piemonte
Città: Cherasco
Età: 59
Stato: Non connesso

Re: Alimentatore da laboratorio modellistico

Messaggio da maxmarun » sab nov 17, 2018 6:33 pm

Il potenziometro varia fa 1,2 circa a 10,95 per la precisione.
Massimo Marrone- La madre degli stupidi è sempre incinta.

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6355
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Alimentatore da laboratorio modellistico

Messaggio da roy67 » sab nov 17, 2018 9:33 pm

Questo significa che l'uscita è variabile, quindi la "parte regolabile" va bene.

Verifica bene il senso dei diodi e, se puoi, cambia il transistor. Potreebbe essere "lui" l'imputato principale che fa cadere tensione.
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
maxmarun
Messaggi: 595
Iscritto il: lun gen 30, 2012 9:33 pm
Nome: massimo
Regione: Piemonte
Città: Cherasco
Età: 59
Stato: Non connesso

Re: Alimentatore da laboratorio modellistico

Messaggio da maxmarun » dom nov 18, 2018 10:36 am

Ok. Adesso che lo nomini, mi viene in mente che quando ho preso l'occorrente il bd244 non ce l'avevano e mi hanno dato un bd 544 (mi pare, ora cone ora non ricordo la sigla) che, mi dissero, è l'alternativa.
Massimo Marrone- La madre degli stupidi è sempre incinta.

Avatar utente
roy67
Socio GAS TT
Messaggi: 6355
Iscritto il: dom gen 27, 2013 8:13 am
Nome: Roberto
Regione: Emilia Romagna
Città: Parma
Ruolo: Moderatore
Età: 52
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Alimentatore da laboratorio modellistico

Messaggio da roy67 » dom nov 18, 2018 2:07 pm

Verifica bene la sigla.
Quella è fondamentale. Un Bd 244 C è compatibile con un Bd 544 C. Ma attenzione se si tratta di un 243 o un 543 trattasi di transistor NPN e non PNP. Verifica inoltre, la "piedinatura". ovvero di aver connesso correttamente i piedini (pin) del transistor correttamente. Spesso l'errore è quello.
Verifica bene.

Io, dopo trent'anni che faccio il tecnico, talvolta mi sbaglio ancora.... :wink:
Ciao. Roberto Alinovi - L'uomo non teme ciò che in lui non c'è. (Hermann Hesse)

Avatar utente
maxmarun
Messaggi: 595
Iscritto il: lun gen 30, 2012 9:33 pm
Nome: massimo
Regione: Piemonte
Città: Cherasco
Età: 59
Stato: Non connesso

Re: Alimentatore da laboratorio modellistico

Messaggio da maxmarun » dom nov 18, 2018 2:37 pm

Quindi sono a posto, è un bd544c. Per quel che riguarda la piedinatura ho considerato B C È partendo da quello di sinistra.
Massimo Marrone- La madre degli stupidi è sempre incinta.

Avatar utente
sal727
Messaggi: 3157
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 62
Stato: Non connesso

Re: Alimentatore da laboratorio modellistico

Messaggio da sal727 » dom nov 18, 2018 3:05 pm

bd544c.jpg
bd544c.jpg (9.28 KiB) Visto 671 volte
Ciao, Salvatore

Rispondi

Torna a “COLLEGAMENTI ELETTRICI”