Miniatur Modellbahn Messe Dresden 2016

Parliamo della nostra scala preferita.

Moderatore: Andrea

Rispondi
Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Miniatur Modellbahn Messe Dresden 2016

Messaggio da Marshall61 » gio apr 21, 2016 6:22 pm

Ciao a tutti, ho trovato su you-tube un bel video relativo ad un plastico modulare in TT esposto alla mostra di Dresda svoltasi a fine febbraio.....nel video c'è anche un modulare in scala H0e molto interessante.....spero di avervi fatto cosa gradita e, buona visione:




:cool: Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 3950
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 43
Stato: Non connesso

Messaggio da MrPatato76 » gio apr 21, 2016 6:36 pm

Spettacolo!!!
Le ferrovie in H0e mi stanno prendendo sempre di più
:grin:
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 8297
Iscritto il: ven nov 18, 2011 3:51 pm
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Età: 64
Stato: Connesso

Messaggio da adobel55 » gio apr 21, 2016 6:39 pm

Grazie Carlo per la condivisione.
Ciao.
Adolfo

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » gio apr 21, 2016 7:06 pm

Prego Adolfo!!! :smile:
Roberto, ti capisco per la H0e, è quello che sta succedendo a me per la GN15....raggi stretti, poco spazio, molta costruzione ed autocostruzione dei rotabili, ferrovia che si fonde nel paesaggio.....una vera pacchia...... :grin: :wink:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11497
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 55
Stato: Non connesso

Messaggio da Egidio » ven apr 22, 2016 11:23 am

Bellissima condivisone...... Saluti. Egidio. :cool:
Egidio Lofrano

Avatar utente
marione
Socio GAS TT
Messaggi: 1726
Iscritto il: lun mar 04, 2013 1:41 pm
Nome: mario
Regione: Lombardia
Città: treviglio
Età: 65
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da marione » ven apr 22, 2016 12:14 pm

Condivido i precedenti interventi:
me lo sono goduto tutto d'un soffio !

Marione
Mario Mancastroppa

Avatar utente
SteaMarco
Socio GAS TT
Messaggi: 831
Iscritto il: dom dic 06, 2015 8:30 am
Nome: Marco
Regione: Piemonte
Città: Moncalieri
Età: 43
Stato: Non connesso

Messaggio da SteaMarco » ven apr 22, 2016 1:57 pm

Scusatemi, ma detto da un ferromodellista, che cos'è la scala H0e? A me a voce è stato detto che serve per fare "ferrovie" da miniera?!? Wikipedia e altri siti riportano solo misure... Boh! :cool:

I video sono molto belli, grazie. :grin:
Marco - Non è il mezzo che fà la differenza ma l'uomo

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » ven apr 22, 2016 4:34 pm

Sono contento che vi sia piaciuto il video!!! :grin:
Marco, semplificando il tutto, per la scala H0 esistono tre scale a scartamento ridotto che sono la H0m (al vero scartamento 1 metro) che nel modellismo utilizza lo scartamento 11 mm., utilizza gli stessi binari della scala TT e normalmente viene impiegata perla riproduzione di tracciati del Treno Rosso del Bernina o per lo scartamento ridotto inglese; la H0e (al vero con scartamento 600 mm.) che utilizza nel modellismo lo scartamento 9 mm. della scala N, impiegata come tu affermi in ferrovie industriali che siano da miniera o forestali; e la scala H0f (al vero con scartamento 450 mm.) detta anche Deacuville (dal nome del suo inventore) che ha la prerogativa di poter posare i binari senza la massicciata, una sorta di piccola ferrovia "volante" montata li per lì con raggi di curvatura molto stretti, che venne utilizzata anche nella prima Guerra Mondiale dalle truppe inglesi per trasportare viveri e munizionamento dalle retrovie al fronte. Quest'ultima è presente ancora in alcune saline della Sicilia per il trasporto del sale dalle vasche di decantazione ai depositi, nel modellismo utilizza lo scartamento di 4,5 mm. ossia lo stesso scartamento utilizzato per la scala Z (1:220).
Come marchi commerciali, puoi trovare il materiale in H0m dalla BEMO, quello in H0e dalla Roco, Lilliput e Minitrains e per la H0f dalla BUSCH.
Personalmente anche se sono affascinato dallo scartamento ridotto in H0, sto facendo alcuni moduli in Gn15, la scala è la 1:35 ed utilizza lo scartamento di 16,5 mm. (come la H0) ed utilizzo come armamento quello per la scala On30 e 0e, sempre in cod.100 (Peco) identico in tutto e per tutto a quello in H0 tranne che per le traversine che sono più grandi e più rade rispetto ai binari in H0 e l'angolo di deviata degli scambi risulta essere molto stretto, come le curve impensabili così strette nella scala H0.....

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
cipiferrari
Socio GAS TT
Messaggi: 329
Iscritto il: mer nov 07, 2012 2:00 pm
Nome: claudio
Regione: Veneto
Città: san bonifacio
Età: 57
Stato: Non connesso

Messaggio da cipiferrari » mar apr 26, 2016 5:35 pm

Ciao Carlo grazie per la condivisione. Spero di vederti presto.
Claudio

Rispondi

Torna a “SCALA 1:120 - DI TUTTO DI PIU'”