Illuminazione

Il primo plastico del Gruppo Appassionati Scala TT.

Moderatore: Andrea

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7327
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 74
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » sab apr 07, 2012 10:06 pm

Non l'ho neppure ancora calcolata, adesso dobbiamo risolvere il problema delle dimensioni delle scatole. :grin:

Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4344
Iscritto il: ven ott 28, 2011 12:59 am
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Edgardo_Rosatti » sab apr 07, 2012 11:05 pm

Che bello vedere disegni a mano libera così ben fatti :grin: :grin: , questo è puro design!

Per larghezza e altezza ci stiamo senza compromessi:
larghezza led 1,6mm. , larghezza scatola 2,1mm. avanzano 0,5 mm.
altezza led 0,8mm, altezza singola luce 2,1mm. avanzano 1,3mm.

Per la profondità di 1,21mm. devo lavorare sullo spessore dello stampato che purtroppo è di 1,7mm. più il led che è di 0,8 fa 2,5mm.
Però posso molare sullo spessore il cs col dremel e togliere fino a 1mm. A conti fatti dovrei riuscire a stare su 1,5mm. e se riesco anche meno.

Per ora preparo uno stampato con tante piastrine, poi farò alcune prove coi led ed i fili di rame smaltato.

L'ideale sarebbe avere la scatola con uno spessore dell'ottone max di 0,25mm. per avere in larghezza uno spazio utile di 1,6mm. del led,
se poi fosse di 0,20mm. sarebbe meglio. Ergo, sulle dimensioni dei led siamo vincolati.

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7327
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 74
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » sab apr 07, 2012 11:32 pm

Edgardo_Rosatti ha scritto:

Che bello vedere disegni a mano libera così ben fatti :grin: :grin: , questo è puro design!

Per larghezza e altezza ci stiamo senza compromessi:
larghezza led 1,6mm. , larghezza scatola 2,1mm. avanzano 0,5 mm.
altezza led 0,8mm, altezza singola luce 2,1mm. avanzano 1,3mm.

Per la profondità di 1,21mm. devo lavorare sullo spessore dello stampato che purtroppo è di 1,7mm. più il led che è di 0,8 fa 2,5mm.
Però posso molare sullo spessore il cs col dremel e togliere fino a 1mm. A conti fatti dovrei riuscire a stare su 1,5mm. e se riesco anche meno.

Per ora preparo uno stampato con tante piastrine, poi farò alcune prove coi led ed i fili di rame smaltato.

L'ideale sarebbe avere la scatola con uno spessore dell'ottone max di 0,25mm. per avere in larghezza uno spazio utile di 1,6mm. del led,
se poi fosse di 0,20mm. sarebbe meglio. Ergo, sulle dimensioni dei led siamo vincolati.


Grazie, mancano un paio di alette dei paraluce, ma é lo stesso :grin: -

Lo spessore dell'ottone é di mm. 0,2 e volendo si possono provare a fare le pareti anteriori e posteriori in mezza incisione guadagnando altri 2 decimi.
Comunque, non starei ad impazzire, possiamo farle più profonde di qualche decimo e non credo cambi nulla.

Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4344
Iscritto il: ven ott 28, 2011 12:59 am
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Edgardo_Rosatti » dom apr 08, 2012 12:21 am

giuseppe_risso ha scritto:

Grazie, mancano un paio di alette dei paraluce, ma é lo stesso :grin: -

Lo spessore dell'ottone é di mm. 0,2 e volendo si possono provare a fare le pareti anteriori e posteriori in mezza incisione guadagnando altri 2 decimi.
Comunque, non starei ad impazzire, possiamo farle più profonde di qualche decimo e non credo cambi nulla.


0,2mm. credo che basti. Come dici, qualche decimo in più o in meno non sono critici e possiamo adattarci.
Nel frattempo, se può essere utile, ho esportato in jpg lo studio iniziale per l'ingombro dei led che ho fatto tempo fa col corel; il disegno è proporzionato ma non in scala. Nel disegno è evidenziato lo spazio laterale tra i led e l'ingombro massimo del semaforo visto di fronte.

Ciao e grazie a te.

Ingombro led:
Immagine
39,53 KB

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21219
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » dom apr 08, 2012 7:42 pm

Bravo Edgardo, ti fanno lavorare anche in vacanza... :grin:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Tiziano
Messaggi: 114
Iscritto il: lun nov 07, 2011 9:40 am
Nome: Tiziano
Regione: Lombardia
Città: San Donato Milanese
Età: 48
Stato: Non connesso

Messaggio da Tiziano » lun apr 09, 2012 2:21 pm

Ciao ragazzi,
ultimamente sono un po' preso e vi ho seguito poco.. ma sono giustamente stato richiamato all'ordine dalle questioni illuminotecniche..

Visto che non conosco bene Arduino, chiedo ad Edgardo le caratteristiche delle uscite digitali che dovrebbero essere utilizzate (tensione e impedenza di uscita) così possiamo ragionare sullo stadio di potenza utile a pilotare le luci.

Nota: Da domani a giovedì sarò in trasferta per lavoro, cercherò di seguirvi, ma non è detto che ci riesca come si deve..
Tiziano

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7327
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 74
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » lun apr 09, 2012 6:20 pm

In una delle lastrine sono riuscito ad inserire 4 semafori.
L'interno di ogni scatolotto sarebbe 2,1x2,1 per una profondità di 1,51.
Le misure sono nette.
Edgardo, dimmi se vanno bene o devo modificarle.
Sul retro di ciascun scatolotto ho fatto un foro del diametro di 1,2 per la fuoriuscita del filo, può bastare?

Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4344
Iscritto il: ven ott 28, 2011 12:59 am
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Edgardo_Rosatti » mar apr 10, 2012 10:07 pm

giuseppe_risso ha scritto:

In una delle lastrine sono riuscito ad inserire 4 semafori.
L'interno di ogni scatolotto sarebbe 2,1x2,1 per una profondità di 1,51.
Le misure sono nette.
Edgardo, dimmi se vanno bene o devo modificarle.
Sul retro di ciascun scatolotto ho fatto un foro del diametro di 1,2 per la fuoriuscita del filo, può bastare?


E' perfetto Giuseppe,
le dimensioni dovrebbero garantire un corretto inserimento dello stampato coi led. Il foro posteriore basta e avanza in quanto userò un filo di rame smaltato da 0,2 mm. circa.

In settimana provo a realizzare lo stampato coi led, però non ho capito se lo scatolotto sarà unico o se saranno 3 separati. Giusto per sapere se li devo tagliare o meno.
Se posti un disegno della lastrina con evidenziati i semafori mi potrei regolare meglio.

Ciao

Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4344
Iscritto il: ven ott 28, 2011 12:59 am
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Edgardo_Rosatti » mar apr 10, 2012 10:18 pm

Tiziano ha scritto:

Ciao ragazzi,
ultimamente sono un po' preso e vi ho seguito poco.. ma sono giustamente stato richiamato all'ordine dalle questioni illuminotecniche..

Visto che non conosco bene Arduino, chiedo ad Edgardo le caratteristiche delle uscite digitali che dovrebbero essere utilizzate (tensione e impedenza di uscita) così possiamo ragionare sullo stadio di potenza utile a pilotare le luci.

Nota: Da domani a giovedì sarò in trasferta per lavoro, cercherò di seguirvi, ma non è detto che ci riesca come si deve..


Ciao Tiziano,
ti ho scritto in MP, comunque le uscite digitali di Arduino erogano ciascuna 5V con 40mA massimi di corrente.
Come ti dicevo basterebbero per un led, ma qui ne abbiamo parecchi da alimentare e ci serve uno stadio di potenza.

..na riparleremo dopo Giovedì :grin:
Ciao

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21219
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » mar apr 10, 2012 10:19 pm

Dove posizionereste i semafori?
L'unico incrocio è questo, la perplessità è che sulla destra c'è il parcheggio, non so se ci sta un semaforo all'uscita del parcheggio...
L'alternativa potrebbe essere due semafori prima dei portali stradali che simulano un senso unico alternato.
Oppure potrei realizzare una viabilità ad hoc nella parte alta, ma lo spazio è poco.

Immagine:
Immagine
66,39 KB
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7327
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 74
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » mar apr 10, 2012 10:27 pm

Edgardo_Rosatti ha scritto:

E' perfetto Giuseppe,
le dimensioni dovrebbero garantire un corretto inserimento dello stampato coi led. Il foro posteriore basta e avanza in quanto userò un filo di rame smaltato da 0,2 mm. circa.

In settimana provo a realizzare lo stampato coi led, però non ho capito se lo scatolotto sarà unico o se saranno 3 separati. Giusto per sapere se li devo tagliare o meno.
Se posti un disegno della lastrina con evidenziati i semafori mi potrei regolare meglio.

Ciao

Lo scatolotto é un pezzo unico, ma ho previsto delle separazioni da inserire.
Se non serve che siano separati é un lavoro in meno, ma non capisco come possa esserci una luce accesa e le altre spente se non si separano.

Immagine:
Immagine
4,34 KB

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7327
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 74
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » mar apr 10, 2012 10:31 pm

Andrea ha scritto:

Dove posizionereste i semafori?
L'unico incrocio è questo, la perplessità è che sulla destra c'è il parcheggio, non so se ci sta un semaforo all'uscita del parcheggio...
L'alternativa potrebbe essere due semafori prima dei portali stradali che simulano un senso unico alternato.
Oppure potrei realizzare una viabilità ad hoc nella parte alta, ma lo spazio è poco.

Secondo me potrebbe andare bene così, ma manca un semaforo di fronte a quello a sinistra in basso

Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4344
Iscritto il: ven ott 28, 2011 12:59 am
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Edgardo_Rosatti » mar apr 10, 2012 10:40 pm

Andrea ha scritto:

Dove posizionereste i semafori?
L'unico incrocio è questo, la perplessità è che sulla destra c'è il parcheggio, non so se ci sta un semaforo all'uscita del parcheggio...
L'alternativa potrebbe essere due semafori prima dei portali stradali che simulano un senso unico alternato.
Oppure potrei realizzare una viabilità ad hoc nella parte alta, ma lo spazio è poco.


In effetti, un semaforo in un incrocio del genere con parcheggio nella realtà non esisterebbe. Basterebbe uno stop in uscita dal parcheggio.
Però non è critico e farebbe la sua scena.
Spero non quella di luminaria natalizia :grin: :grin:

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21219
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » mar apr 10, 2012 10:45 pm

giuseppe_risso ha scritto:
...ma manca un semaforo di fronte a quello a sinistra in basso

No Giuseppe, nella foto non si vede bene ma quello a sx è un piano leggermente rialzato che serve come base per il F.V. :wink:
Non è una strada...

Immagine
Edgardo_Rosatti ha scritto:
...Però non è critico e farebbe la sua scena.

In effetti i semafori darebbero maggior prestigio al plastico... già in H0 sono una rarità, figuriamoci in TT... :grin:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4344
Iscritto il: ven ott 28, 2011 12:59 am
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Edgardo_Rosatti » mar apr 10, 2012 10:52 pm

giuseppe_risso ha scritto:
Lo scatolotto é un pezzo unico, ma ho previsto delle separazioni da inserire.
Se non serve che siano separati é un lavoro in meno, ma non capisco come possa esserci una luce accesa e le altre spente se non si separano.


Perchè ogni luce viene pilotata singolarmente dalla centralina per simulare la sequenza di accensione e spegnimento tipica di un semaforo.
Le separazioni sono utili, in quanto la luce potrebbe filtrare da una vela all'altra provocando un'antiestetico alone tra un led e l'altro.

Che lo scatolotto sia in un unico pezzo poi è perfetto, così riusciamo a montare i led in un colpo solo.

Giuseppe, per me è perfetto.. poi vediamo che succede quando lo mettiamo insieme, meglio di così non potevo chiedere :grin: :grin:

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21219
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » mar apr 10, 2012 10:54 pm

Solo una curiosità: sarebbe ipotizzabile in un semaforo un giallo intermittente?
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7327
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 74
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » mar apr 10, 2012 11:06 pm

Andrea ha scritto:

Solo una curiosità: sarebbe ipotizzabile in un semaforo un giallo intermittente?

Hai dimenticato il cicalino per i non vedenti. :cool:

Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4344
Iscritto il: ven ott 28, 2011 12:59 am
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Edgardo_Rosatti » mar apr 10, 2012 11:08 pm

Con lo schema proposto non è possibile, al massimo si può fare un semaforo con giallo+verde prima del rosso oppure un giallo singolo sempre prima del rosso o volendo
un giallo prima del verde come per i semafori anglosassoni.

Vorresti forse far lampeggiare il giallo del semaforo durante la notte?
In questo caso si potrebbe fare con Arduino e sarebbe anche più semplice del previsto.

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21219
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » mar apr 10, 2012 11:36 pm

Edgardo, non compliciamoci la vita... :cool:
L'idea non mi dispiaceva (semaforo notturno o "in panne") ma era una curiosità.
:cool:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5551
Iscritto il: dom dic 11, 2011 9:26 am
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo » mer apr 11, 2012 6:24 am

bella l'idea del lampeggio giallo notturno e/o fuori uso.... :cool:
Riccardo

Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4344
Iscritto il: ven ott 28, 2011 12:59 am
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Edgardo_Rosatti » sab apr 21, 2012 11:55 pm

In questi giorni ho terminato la centralina per l'illuminazione del plastico di Carnate con la schedina per pilotare tutti i led che servono (lampioni, case, ecc..)
Contrariamente a quanto detto in precedenza, riusciamo a controllare 12 linee indipendenti anzichè 14. Di queste 12, 6 sono analogiche e 6 digitali.
Le analogiche consentono di "dimmerare" la luce dei led, cioè poter regolare in qualsiasi momento la luminosità. Le digitali consentono solo un semplice ON/OFF dei led collegati.
La corrente massima che il sistema può sopportare è sufficiente ad alimentare senza problemi l'intero impianto usando un alimentatore separato che provvederò a realizzare in futuro.

Un aspetto molto importante che va tenuto in considerazione, a mio parere è quello di non trasformare il plastico in una sorta di albero di natale, in quanto si rischia di sminuire il lavoro fermodellistico dell'opera.
Quindi andranno valutate molto attentamente tulle le varie fasi di accensione e spegnimento delle luci.
Il bello di questo sistema è che può essere programmato con molta precisione, quindi sta a noi pianificare tutti gli eventii.

L'hardware è maturo, rimane solo dirgli cosa fare...

Da sinistra: Arduino, controller di potenza e controller led:
Immagine
145,91 KB

La centralina assemblata:
Immagine
135,87 KB

Ciao

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21219
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » dom apr 22, 2012 9:03 am

SEMPLICEMENTE spettacolare Edgardo!
Concordo sull'effetto albero di Natale.
Anch'io nel mio piccolo ho lavorato sulla parte elettrica.
Tutta la linea ora ha corrente ed ho inserito questi interruttori per comandare i sezionamenti.
I tre a sx comandano i tre sezionamenti (stazione Carnate - zona carico bestiame - galleria). Il quarto (che andrà sostituito con uno a sei contatti) comanderà il deviatoio nella zona alta.
La base gialla è in forex, non l'ho ancora incollata in quanto aspetto la benedizione di Edgardo... :wink:

Immagine:
Immagine
34,57 KB
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5551
Iscritto il: dom dic 11, 2011 9:26 am
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo » dom apr 22, 2012 5:53 pm

Fantastico Edgardo,
quindi utilizzerai ARDUINO :cool: :cool: :cool:
Riccardo

Rispondi

Torna a “PLASTICO CARNATE USMATE”