sfida all'ultimo... CASOTTO F.S.

Il primo plastico del Gruppo Appassionati Scala TT.

Moderatore: Andrea

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21219
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

sfida all'ultimo... CASOTTO F.S.

Messaggio da Andrea » dom mar 11, 2012 2:31 pm

Riprendo la discussione in parte già iniziata, per lanciare ufficialmente... la sfida a Riccardo (che naturalemente è aperta a tutti)!

Questo è il disegno realizzato da Riccardo in merito al casotto F.S.:

Immagine
50,6 KB

Questo il casotto originario:

Immagine
339,11 KB

Prima di partire con i lavori vorrei verificare la correttezza delle misure postate da Riccardo perchè non mi convincono al 100%.

Ho recuperato una vecchia baracca per cantonieri in TT che era associata ad una stazioncina tedesca:

Immagine
26,14 KB

Immagine
23,52 KB

La seconda foto è quella che ci interessa e da questa potremmo (forse) prendere spunto per le misure.
La base misura 3cm ed idem per la parete laterale.
Il punto più alto non l'ho misurato, ma ad occhio, è 1cm in più.

Mi pare ci sia parecchia differenza rispetto all'altro...
Prima di iniziare i lavori è giusto verificare per bene le misure...
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » dom mar 11, 2012 3:58 pm

Per sicurezza Andrea si può anche prendere spunto dal casotto che hai postato, ma mi sembra, rapportato alla fotografia che ha postato Riccardo, sostanzialmente diverso, comunque la tua è una giusta considerazione..... :smile:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21219
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » dom mar 11, 2012 5:03 pm

No Carlo, io vorrei riprodurlo come quello di Riccardo.
Davo solo un'indicazione delle misure.
Osservando la parete di quello tedesco (foto 2), ho notato che ha misure decisamente differenti. :wink:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5551
Iscritto il: dom dic 11, 2011 9:26 am
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo » dom mar 11, 2012 5:19 pm

ciao a tutti,
rispondo alla domanda di Federico,
federico ha scritto:
Bigliettaio ha scritto:

Ma la porta è larga 5,8mm?
se è così, e dobbiamo moltiplicare per 100, avremo una porta che nella realtà è larga 58cm.
Se ho fatto bene i conti.
mi pare che tu abbia sbagliato, perché quelle misure sono in scala 2:1 quindi quelle misure sono il doppio....5,8:2=2,9x120=34,8cm....ancora più piccola!!!!!!!!riccardo...sei sicuro delle misure, o siamo io e bigliettaio a sbagliare?????

per la quale ha anche risposto Carlo (grazie Carlo :wink: )
Marshall61 ha scritto:

Credo che Riccardo abbia fatto il disegnio in scala 2:1 per aver più spazio nello scrivere le quotature del disegno in scala 1:1 e farci capire meglio, in ogni caso è un casotto per gli attrezzi, simile a quello che in campagna si usa per mettere vanga ed attrezzi per il giardinaggio, non la porta di una abitazione se il lato dove trova alloggiamento la porta è di 2 metri per una profondità di 2,20 mt., la porta con un apertura di 58 centimetri ci può stare tutta, al limite se non convince si può portare a 65 centimetri ma non certo ad 1,20 mt......

Ciao, Carlo


Federico,
la scala è relativa e le quote sono assolute.
Le misure sono già in TT,
es. la misura 5,8mm, in scala reale sarà 5,8x120 =696 mm. di larghezza porta (considera che è appunto un casotto di servizio....)
la misura di questo casotto è di circa 2,7 metri x 2,5 metri. (al vero)
Riccardo

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5551
Iscritto il: dom dic 11, 2011 9:26 am
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo » dom mar 11, 2012 5:38 pm

Andrea ha scritto:

No Carlo, io vorrei riprodurlo come quello di Riccardo.
Davo solo un'indicazione delle misure.
Osservando la parete di quello tedesco (foto 2), ho notato che ha misure decisamente differenti. :wink:


In effetti i casotti teutonici hanno varie misure.
Ho misurato quelli fatti tempo fa (...da scatola di montaggio...) e partendo da sinistra misurano: 29x19 ; 19x43 ; 28x18

Immagine:
Immagine
258,19 KB
Riccardo

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5551
Iscritto il: dom dic 11, 2011 9:26 am
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo » dom mar 11, 2012 6:30 pm

in aggiunta a quando esposto sin d'ora,
vi linko lo splendido casotto inserito nel diorama di Luciano Lepri
topic.asp?whichpage=-1&TOPIC_ID=6493&REPLY_ID=8300



Immagine:
Immagine
63,4 KB
Riccardo

Avatar utente
Gian Luigi Di Felice
Messaggi: 42
Iscritto il: gio dic 01, 2011 10:39 pm
Nome: Gian Luigi
Regione: Liguria
Città: Genova
Età: 67
Stato: Non connesso

Messaggio da Gian Luigi Di Felice » dom mar 11, 2012 7:32 pm

Ecco i miei uno i N e uno in H0

Immagine:
Immagine
210,64 KB

Immagine:
Immagine
205,3 KB
Gian Luigi Di Felice

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21219
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » dom mar 11, 2012 7:46 pm

Allora Riccardo, diamo inizio alla "disputa"?
Utilizziamo queste misure, ok?

Immagine
50,6 KB

Sappi però che mi sono appena sentito telefonicamente con Giuseppe, mi sono fatto dare un paio di dritte, quindi parti svantaggiato...
:cool: :cool: :cool:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5551
Iscritto il: dom dic 11, 2011 9:26 am
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo » dom mar 11, 2012 8:57 pm

bene, <font color="blue">Andrea Vs Riccardo</font id="blue">
una sfida di tale portata abbisogna di una sonora presentazione....







:cool: :cool: :cool: :cool:


Comunque andrà la sfida farò il possibile, impegnerò tutte le mie risorse per piazzarmi almeno secondo :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: [xx(][xx(][xx(][xx(]
Riccardo

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21219
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » dom mar 11, 2012 9:33 pm

rbk250 ha scritto:
Comunque andrà la sfida farò il possibile, impegnerò tutte le mie risorse per piazzarmi almeno secondo...

La musica è promettente... ricordati però che possono partecipare anche altri contendenti, quindi... potresti arrivare anche terzo!
:cool: :cool: :cool:
Gian Luigi Di Felice ha scritto:
Ecco i miei uno i N e uno in H0

Entrambi molto belli Gian Luigi. :wink:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5551
Iscritto il: dom dic 11, 2011 9:26 am
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo » lun mar 12, 2012 6:27 am

ecco dunque la mia "prima" assoluta autocostruzione
(probabilmente farò e rifarò il tutto diverse volte :cool: :cool: :cool: ; mi ritroverò con un sacco di casotti, già ho un sacco di pannelli sbagliati... :cool: :cool: (vero Giuseppe?!!!) :cool: )

stampati i disegni ho ritagliato da un pezzetto di forex spessore 1mm. le pareti del casotto

Immagine:
Immagine
223,99 KB



una volta ritagliati vengono incollati ed assemblati (con una colla filamentosa bison che ho in giro da anni: qui qualche esperto mi darà la dritta per la colla idonea al forex, grazie...)

Immagine:
Immagine
226,19 KB

Immagine:
Immagine
220,32 KB

Immagine:
Immagine
171,23 KB



per il tetto ho preso consiglio dai grandi "specialisti" del forum,
ovvero dovendo stampare il disegno del casotto e avendo necessità di sostituire la cartuccia di stampa, mi sono accorto che il cartoncino/contenitore della stessa avrebbe potuto fare al caso, quindi ecco ritagliate le falde del tetto e le listarelle per la formazione particolareggiata del tetto e delle mazzette di sostegno dei pannelli verticali

Immagine:
Immagine
227,42 KB

Immagine:
Immagine
226,18 KB

Immagine:
Immagine
183,57 KB

Immagine:
Immagine
191,83 KB

Immagine:
Immagine
214,18 KB

Immagine:
Immagine
222,17 KB



arrivato a questo punto i pezzi sono da assemblare

Immagine:
Immagine
214,39 KB



e qui help me: prima di assemblare si dovrebbe dare la colorazione ?
bisogna applicare un fondo? (cementite - primer...?) - premetto che non ho l'aerografo

:cool: :cool: :cool:
Riccardo

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21219
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » lun mar 12, 2012 7:42 am

Cavalo Riccardo!
Hai già iniziato?!
Io non inizierò prima del fine settimana.
Comunque sta venendo bene.
Il forex mi pare possa andare bene allo scopo, Giuseppe mi suggeriva il legno di balsa (che mi devo procurare).
Vedremo...
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5551
Iscritto il: dom dic 11, 2011 9:26 am
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo » lun mar 12, 2012 12:44 pm

Giuseppe ha sempre il consiglio giusto :cool:
probabilmente con il legno si lavora meglio...(colla vinilica)
Io ho avuto qualche noia con l'incollatura del forex, credo di non avere una colla idonea....
:cool: [:I][8]


Magari affianco un casotto in legno a quello in forex (siamo solo all'inizio, poi accumulerò casotti in cantina.. :cool: :cool: :cool: )
Riccardo

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7327
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 74
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » lun mar 12, 2012 12:55 pm

Per l'incollaggio del forex ci sono persone più esperte di me, che lo uso poco, e penso possano spiegare meglio.
Io ho sempre usato l'attak, ma so che c'é chi, accostati correttamente i pezzi passa, sulla giunzione, un po' di diluente nitro con un pennellino.
Il diluente scioglie la plastica che asciugando, velocemente, si salda.
Si potrebbe provare. :grin:

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » lun mar 12, 2012 1:03 pm

Giuseppe ha ragione!, io uso il cianacrilato lento usato per il polistirolo, è meno aggressivo dell'attack, più vischioso, penetra meglio nella posorità del forex e soprattutto è odor-less non ha quel fastidioso puzzo di ciano.
E' prodotto dalla Great Plane e si chiama " Pro Foam Safe CA" ha la confezione più grande con beccuccio dall'etichetta rossa con una striscia gialla, si acquista nei negozi di aeromodellismo e costa circa 10 euro. :wink: :grin:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » lun mar 12, 2012 1:07 pm

Bravo Riccardo, hai fatto un'ottimo lavoro!, se vuoi usare la balsa non meno di 1,5 mm. di spessore e che sia del tipo duro, ossia con poca "barba" e con venature scure altrimenti è troppo morbida e non serve allo scopo nostro ma per rivestire i bordi d'entrata delle ali degli aeromodelli.....
Non cercare mai di taglarla contro vena è praticamente impossibile e si crepa facilmente. fai più passate e non appesantire di botto il taglio, si ammacca....
In alternativa puoi usare anche del compensato di betulla da 1 mm., si taglia anche con una forbice, ma è il più caro in assoluto.

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
federico
Messaggi: 695
Iscritto il: ven dic 09, 2011 6:34 pm
Nome: Federico
Regione: Piemonte
Città: torino
Età: 67
Stato: Non connesso

Messaggio da federico » lun mar 12, 2012 3:42 pm

ottimo lavoro riccardo....certo con la balsa si lavora bene, ma è molto fragile, soprattutto degli spessori da 1 e 2 mm
Federico

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7327
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 74
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » lun mar 12, 2012 7:22 pm

Marshall61 ha scritto:

Bravo Riccardo, hai fatto un'ottimo lavoro!, se vuoi usare la balsa non meno di 1,5 mm. di spessore e che sia del tipo duro, ossia con poca "barba" e con venature scure altrimenti è troppo morbida e non serve allo scopo nostro ma per rivestire i bordi d'entrata delle ali degli aeromodelli.....
Non cercare mai di taglarla contro vena è praticamente impossibile e si crepa facilmente. fai più passate e non appesantire di botto il taglio, si ammacca....
In alternativa puoi usare anche del compensato di betulla da 1 mm., si taglia anche con una forbice, ma è il più caro in assoluto.

Ciao, Carlo


Mah, io uso molto quella da 1 mm. che é facilissima da tagliare, poi rinforzo l'interno.
Per il taglio controvena, é sufficiente avere un cutter con lama sottile e ben affilata, poi, come dici tu non forzare, ma passate leggere, si taglia bene.
Il vero problema della balsa é che prima di colorarla devi dare una sottilissima rasata di stucco, altrimenti si vedono i pori.

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » lun mar 12, 2012 7:32 pm

Rinforzandola all'interno non ci sono problemi altrimenti si inarca è un legno igroscopico.....per i pori, se li vuoi turare bene devi usare il turapori apposito (è alla nitro) aggiunggendo un pochino di talco, una volta asciutto dai una leggera scartavetrata ed il fondo è pronto per essere colorato. :smile:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5551
Iscritto il: dom dic 11, 2011 9:26 am
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo » lun mar 12, 2012 8:06 pm

bene,
si stanno aprendo molti scenari, molte tecniche e materiali.....
ed è solo un casotto .... :cool: :cool: :cool:
Riccardo

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21219
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » lun mar 12, 2012 9:16 pm

Nell'attesa di recperare il legno di balsa, proverò con il compensato.
Vediamo che succede... [?]
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7327
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 74
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » lun mar 12, 2012 9:27 pm

Per i pori io do una rasata leggera con stucco premiscelato onetime, poi un passata di cartavetro finissima.
Quella leggerissima rugosità che assume colorandola si sposa bene con l'imitazione dell'intonaco.
Però tenete presente che non sono esperto in questo genere di lavori, é solo il metodo che uso io. :wink:

Avatar utente
Gian Luigi Di Felice
Messaggi: 42
Iscritto il: gio dic 01, 2011 10:39 pm
Nome: Gian Luigi
Regione: Liguria
Città: Genova
Età: 67
Stato: Non connesso

Messaggio da Gian Luigi Di Felice » lun mar 12, 2012 10:06 pm

Perchè non usare un quadrello di legno pieno con il sopra tagliato a 45 ° e il tetto fatto di compensato di betulla esiste da 0,5 mm fino a 3 mm i listelli gli angoli e la porta di cartoncino bristol di adeguato spessore i miei sono tutti fatti così, mi sembrano più semplici da fare
Gian Luigi Di Felice

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21219
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » mar mar 13, 2012 5:58 am

Gian Luigi Di Felice ha scritto:

Perchè non usare un quadrello di legno pieno...

Però c'è il problema della finestrella.
Inoltre stavo valutando se illuminarlo o meno.
I casotti reali hanno l'illuminazione che voi sappiate?

O.T. per Gian Lugi: ti ho scritto un msg per l'avatar (troppo piccolo)
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5551
Iscritto il: dom dic 11, 2011 9:26 am
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo » mar mar 13, 2012 6:12 am

Gian Luigi Di Felice ha scritto:

Perchè non usare un quadrello di legno pieno con il sopra tagliato a 45 ° e il tetto fatto di compensato di betulla esiste da 0,5 mm fino a 3 mm i listelli gli angoli e la porta di cartoncino bristol di adeguato spessore i miei sono tutti fatti così, mi sembrano più semplici da fare


Ciao Gian Luigi,
vuoi mettere le imprecazioni nel ritagliare tutti i pezzettini uguali-uguali ed incollarli con una fantastica colla tutta fili che tanto allontani ma il filo è sempre li ?... :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool:
Riccardo

Rispondi

Torna a “PLASTICO CARNATE USMATE”