FS D343 in scala TT

Autocostruzioni ed elaborazioni realizzate in scala TT

Moderatore: Andrea

Rispondi
Avatar utente
Egidio
Messaggi: 12042
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 55
Stato: Non connesso

Messaggio da Egidio » dom ott 02, 2016 9:34 pm

Ottimo lavoro. Anch' io ho potuto apprezzare personalmente il tuo piccolo capolavoro....... Saluti. Egidio. :cool:
Egidio Lofrano

Avatar utente
salvo
Messaggi: 43
Iscritto il: mer dic 19, 2012 10:02 pm
Nome: salvo
Regione: Sicilia
Città: messina
Età: 37
Stato: Non connesso

Messaggio da salvo » sab ott 08, 2016 8:53 pm

Che spettacolo e che invidia Carlo, complimenti per il lavoro sin qui svolto!
Che problemi hai riscontrato con la meccanica, perchè non va?
Saluti, Salvo Scarcella

Avatar utente
gavinca
Socio GAS TT
Messaggi: 1853
Iscritto il: mar mag 22, 2012 1:07 pm
Nome: Carlo
Regione: Piemonte
Città: Bellinzago
Età: 48
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da gavinca » sab ott 08, 2016 9:18 pm

Grazie Salvo !
Il problema principale è che deraglia, mentre le cause del problema sono molteplici:
- la loco è in plastica ed è molto leggera
- i pesi che ho inserito non sono posizionati in modo corretto
- il sottocassa stampato 3d non è piano ma tende ad incurvarsi e quindi i carrelli non appoggiano in modo corretto sulle rotaie.
- i bordini delle ruote sono molto bassi, che è positivo per l'estetica, ma se sommato agli altri problemi contribuisce a rendere il tutto più instabile.
In conclusione se la cassa è accettabile la meccanica deve essere rivista e riprogettata.
A Novegro mi hanno dato molti consigli ... ora con calma vedremo di trovare anche le soluzioni.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9541
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » sab ott 08, 2016 9:57 pm

Studiare un telaio in ottone fresato come Linea Model fa per la ENNE per poi aggiungervi parti in 3D?
Da un lato si risolverebbe il problema peso, per contro si complica la progettazione meccanica
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
salvo
Messaggi: 43
Iscritto il: mer dic 19, 2012 10:02 pm
Nome: salvo
Regione: Sicilia
Città: messina
Età: 37
Stato: Non connesso

Messaggio da salvo » sab ott 08, 2016 11:16 pm

Credo che i pesetti dovrebbero essere sistemati in mezzo ai carrelli e più in basso possibile:
giustamente nel "ballo" hai progettato anche il telaio per la stampa 3d, io avrei realizzato qualcosa in plasticard o forex in modo da studiare più soluzioni ad ogni problema che si sarebbe presentato e con il vantaggio di una spesa irrisoria! Una volta trovata la soluzione ideale sarei passato alla stampa..

Posso chiederti di postare una foto di come hai organizzato e realizzato la parte meccanica? Sai magari prende qualche lampo di genio a qualcuno... :grin:
Saluti, Salvo Scarcella

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4261
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 44
Stato: Non connesso

Messaggio da MrPatato76 » dom ott 09, 2016 9:43 am

v200 ha scritto:

Studiare un telaio in ottone fresato come Linea Model fa per la ENNE per poi aggiungervi parti in 3D?
Da un lato si risolverebbe il problema peso, per contro si complica la progettazione meccanica


Il progetto non sarebbe difficile, ma la costruzione sarebbe fuori portata per i costi eccessivi.
Già Giuseppe Risso aveva percorso questa via per sua E424 con LineaModel, ma per ottenere un costo accettabile della sola meccanica serviva un lotto di produzione di 50 (o addirittura 80) unità .
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
gavinca
Socio GAS TT
Messaggi: 1853
Iscritto il: mar mag 22, 2012 1:07 pm
Nome: Carlo
Regione: Piemonte
Città: Bellinzago
Età: 48
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da gavinca » dom ott 09, 2016 6:21 pm

v200 ha scritto:

Studiare un telaio in ottone fresato come Linea Model fa per la ENNE per poi aggiungervi parti in 3D?
Da un lato si risolverebbe il problema peso, per contro si complica la progettazione meccanica

Questa potrebbe essere una delle possibili soluzioni: sostituire il telaio stampato 3d con uno fresato in ottone i cui inserire il carrello motorizzato bullant e quello folle.
La strada Lineamodel come dice Roberto (Patato) non è percorribile.
Se invece intendi dire di progettare l'intera motorizzazione come fa Lineamodel: è fuori dalle mie capacità :cool: :cool:

Avatar utente
gavinca
Socio GAS TT
Messaggi: 1853
Iscritto il: mar mag 22, 2012 1:07 pm
Nome: Carlo
Regione: Piemonte
Città: Bellinzago
Età: 48
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da gavinca » dom ott 09, 2016 6:30 pm

salvo ha scritto:

Credo che i pesetti dovrebbero essere sistemati in mezzo ai carrelli e più in basso possibile:
giustamente nel "ballo" hai progettato anche il telaio per la stampa 3d, io avrei realizzato qualcosa in plasticard o forex in modo da studiare più soluzioni ad ogni problema che si sarebbe presentato e con il vantaggio di una spesa irrisoria! Una volta trovata la soluzione ideale sarei passato alla stampa..

Posso chiederti di postare una foto di come hai organizzato e realizzato la parte meccanica? Sai magari prende qualche lampo di genio a qualcuno... :grin:

Al momento non ho foto della sola meccanica, comunque se torni alla pag 2 ci sono le foto del carrello motore e di quello folle.
La spesa per stampare il sottocassa non ha inciso molto dato che la parte di "estetica" era comunque da fare, in più ho aggiunto i supporti per i 2 carrelli.
Comunque faccio un paio di foto e aggiorno :wink:

Avatar utente
matteo R
Messaggi: 31
Iscritto il: sab ott 15, 2016 8:51 pm
Nome: matteo
Regione: Piemonte
Città: Torino
Età: 20
Stato: Non connesso

Messaggio da matteo R » ven nov 04, 2016 8:49 pm

per la meccanica ti do un suggerimento che in N è risultato validissimo sulle d345 (uguali come dimensioni): compra una V100 :grin: , ora io non so di preciso i metodi usati per il fissaggio carrelli-telaio in TT, però secondo me si può tagliare il telaio in zama e incollarlo all'interperno corretto[8]
spero ti sia stato utile :smile:
Matteo

Avatar utente
gavinca
Socio GAS TT
Messaggi: 1853
Iscritto il: mar mag 22, 2012 1:07 pm
Nome: Carlo
Regione: Piemonte
Città: Bellinzago
Età: 48
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da gavinca » sab nov 05, 2016 9:17 pm

matteo R ha scritto:

per la meccanica ti do un suggerimento che in N è risultato validissimo sulle d345 (uguali come dimensioni): compra una V100 :grin: , ora io non so di preciso i metodi usati per il fissaggio carrelli-telaio in TT, però secondo me si può tagliare il telaio in zama e incollarlo all'interperno corretto[8]
spero ti sia stato utile :smile:

Grazie Matteo, terrò in considerazione anche il tuo ottimo consiglio.
In questo periodo sono in fase "meditativa" nel senso che devo decidere se abbandonare la meccanica bull-ant e quindi cercare soluzioni alternative oppure trovare il modo di ottimizarne il funzionamento .... :sad:

Avatar utente
gavinca
Socio GAS TT
Messaggi: 1853
Iscritto il: mar mag 22, 2012 1:07 pm
Nome: Carlo
Regione: Piemonte
Città: Bellinzago
Età: 48
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da gavinca » mar nov 29, 2016 2:27 pm

Sto valutando la possibilità di seguire il consiglio di Matteo e cioè usare la motorizzazione di una V100 per la D343.
Sono andato quindi a cercare su lippe i modelli di V100 in scala TT e ho trovato questi:
Tillig 501351 V100.137 - lunghezza ai respingenti 103 mm
Roco 36305 V100.0 - lunghezza ai respingenti 116 mm
Tillig 04590 V100.04 - lunghezza ai respingenti 119 mm
Vista la differenza di dimensioni immagino che ci siano diverse serie di V100.
Ho fatto allora qualche ricerca tra i treni reali ma ho trovato solo questa scheda che penso sia riferita al primo modello (più corto)
Immagine:
Immagine
451,1 KB

Non sono ancora riuscito invece a trovare la scheda della versione "lunga".

Le D343 e D345 sono lunghe al vero 13240 mm che in scala tt fanno 110.3 mm
Le D443 e D445 sono 14100 e in scala 117,5 mm.

In scala N hanno usato la V100 per la D445 perchè le dimensioni sono molto simili.
Secondo voi si riesce ad adattare la V100 lunga sulla D343 ?
Quella corta sicuramente ci starebbe ma lo spazio tra i carrelli sarebbe troppo poco.

Avatar utente
58dedo
Socio GAS TT
Messaggi: 1892
Iscritto il: mer dic 19, 2012 5:17 pm
Nome: diego
Regione: Lombardia
Città: Rovellasca
Età: 61
Stato: Non connesso

Messaggio da 58dedo » mar nov 29, 2016 2:46 pm

premesso che non ti posso dare alcun consiglio sulla tipologia di loco, ma una domanda da ignorante mi sorge spontanea...perchè non provi, prima di acquistarne una nuova, cannibalizzarne una usata? :wink:
Diego

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4261
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 44
Stato: Non connesso

Messaggio da MrPatato76 » mar nov 29, 2016 7:26 pm

Più che guardare la lunghezza ai respingenti, dovresti vedere il passo dei carrelli, ma soprattutto il loro interperno.
Se questo si avvicina al valore voluto, bene....altrimenti bisogna segare il telaio e portare l'interperno alla lunghezza desiderata.
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
gavinca
Socio GAS TT
Messaggi: 1853
Iscritto il: mar mag 22, 2012 1:07 pm
Nome: Carlo
Regione: Piemonte
Città: Bellinzago
Età: 48
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da gavinca » mar nov 29, 2016 9:57 pm

58dedo ha scritto:

premesso che non ti posso dare alcun consiglio sulla tipologia di loco, ma una domanda da ignorante mi sorge spontanea...perchè non provi, prima di acquistarne una nuova, cannibalizzarne una usata? :wink:

Certo Diego, provare è quello che sto facendo da quando ho iniziato, in questo caso il problema è che non so che modello cannibalizzare visto che non c'è nessun modello che si avvicina come misure.
Una volta individuato il modello spero di trovarlo usato, magari anche con qualche pezzo rotto e mancante così risparmio qualche euro :wink:

Avatar utente
gavinca
Socio GAS TT
Messaggi: 1853
Iscritto il: mar mag 22, 2012 1:07 pm
Nome: Carlo
Regione: Piemonte
Città: Bellinzago
Età: 48
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da gavinca » mar nov 29, 2016 10:09 pm

MrPatato76 ha scritto:

Più che guardare la lunghezza ai respingenti, dovresti vedere il passo dei carrelli, ma soprattutto il loro interperno.
Se questo si avvicina al valore voluto, bene....altrimenti bisogna segare il telaio e portare l'interperno alla lunghezza desiderata.

Hai ragione Roberto ma dalle ricerche che ho fatto (se poi qualche esperto lo conferma meglio ...) il passo dei carrelli delle loco tedesche è molto più grande di quello della 343 quindi se accetto di avere il carrello più grande il valore dell'interperno non può essere rispettato.
Cerco allora una motorizzazione che sia adatta come misura senza segare per accorciare/allungare altrimenti mi sembra più semplice adattare il boogie australiano :sad:

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7424
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 74
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » gio dic 01, 2016 9:12 am

Le motorizzazioni BullAnt, come funzionano?
I tempi di attesa sono lunghi?

Avatar utente
gavinca
Socio GAS TT
Messaggi: 1853
Iscritto il: mar mag 22, 2012 1:07 pm
Nome: Carlo
Regione: Piemonte
Città: Bellinzago
Età: 48
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da gavinca » gio dic 01, 2016 7:59 pm

giuseppe_risso ha scritto:

Le motorizzazioni BullAnt, come funzionano?
I tempi di attesa sono lunghi?


Rispondo prima alla seconda domanda perchè è più semplice: e' passato un po' di tempo ma mi sembra di ricordare che tra l'ordine e la ricezione sono passati circa 2 mesi, ma da quello che ho capito dipende molto dagli ordine che ha da fare. Il mio era di solo 2 motorizzazioni e penso l'abbia fatto passare prima.

La seconda risposta è più complicata perchè la motorizzazione in sè funziona bene, il carrello motorizzato messo da solo sui binari gira senza problemi e ha un buon minimo.
Purtroppo mi ero illuso (per inesperienza) di poter applicare carrello motorizzato e carrello folle ad un supporto, attaccare la cassa e stop! Invece si è rivelato tutto più complicato, per questo sto valutando anche qualche strada alternativa.
Poi c'è un secondo inconveniente: il costo. Secondo me il prezzo corretto è quello che pagheresti se fossi australiano :smile: , a questo devi aggiungere le spese di spedizione, la tassa di cambio, le spese di trasporto, le tasse doganali e l'iva :cool: e alla fine esce il costo di una loco nuova da cannibalizzare :cool: .

Ora mi sto costruendo un circuito per fare i test della motorizzazione in modo da poter sperimentare le varie soluzioni ... vedremo.

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7424
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 74
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » ven dic 02, 2016 9:26 am

Grazie, se mi tieni informato mi fai una cortesia.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9541
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » ven dic 02, 2016 4:12 pm

Potrebbe interessare questo motore Faulhaber? Per TT?
http://www.sb-modellbau.com/product_inf ... ts_id=2653
Qui svariati carrelli motore per TT
http://www.sb-modellbau.com/index.php?cPath=247_250
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4261
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 44
Stato: Non connesso

Messaggio da MrPatato76 » ven dic 02, 2016 5:19 pm

Porca paletta che prezzi!!! :cool:
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
gavinca
Socio GAS TT
Messaggi: 1853
Iscritto il: mar mag 22, 2012 1:07 pm
Nome: Carlo
Regione: Piemonte
Città: Bellinzago
Età: 48
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da gavinca » ven dic 02, 2016 9:52 pm

MrPatato76 ha scritto:

Porca paletta che prezzi!!! :cool:

:cool: :cool: :cool:

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4261
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 44
Stato: Non connesso

Re: FS D343 in scala TT

Messaggio da MrPatato76 » mar apr 21, 2020 1:52 pm

In questi giorni di riposo forzato (non per me perché lavoro regolarmente, ma più che altro per i nostri spacciatori di trenini), ho ripreso in mano questo progetto.
Avevo in avanzo un paio di carrelli Piko ed un motore Faulhaber che inizialmente pensavo di usare per la Aln 56.
Dopo due pomeriggi di taglia ed incolla, con degli avanzi di Plasticard da 1mm, ho messo insieme il telaio.
Questo il risultato...
B62B7FA8-E5FF-4626-9005-88C93939ECDA.JPG


Stasera, se riesco, faccio le foto della macchina aperta per far vedere meglio il telaio.
Resta da installare il portagancio e, se riesco, illuminare almeno una testata.
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21741
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: FS D343 in scala TT

Messaggio da Andrea » mar apr 21, 2020 1:59 pm

Eppur si muove... [264]
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4261
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 44
Stato: Non connesso

Re: FS D343 in scala TT

Messaggio da MrPatato76 » mar apr 21, 2020 6:26 pm

Come promesso ecco le foto del telaio con la soluzione adottata per il motore.
7D938047-5BBF-41D2-A62D-FABECC5743AB.jpeg
CF422FBE-16A0-4D84-B2BE-9C03A1ABD18B.jpeg
A2AD4231-AFD0-4C6B-87D1-BFC1CEFC97E2.jpeg
L’albero motore è artigianale.
Solo il carrello posteriore da trazione, mentre l’anteriore è folle.
E qui sorge un problema: le linguette di captazione frenano gli assi folli, soprattutto quello senza l’anello gommato.
Altro punto è il peso: adesso è piuttosto leggera. Dovrò quindi appesantirla il più possibile.
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4261
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 44
Stato: Non connesso

Re: FS D343 in scala TT

Messaggio da MrPatato76 » ven apr 24, 2020 6:45 pm

XMPR in going....
6D58CD2D-119D-4EF5-B2A4-A2933AE93E7A.jpeg
6D58CD2D-119D-4EF5-B2A4-A2933AE93E7A.jpeg (19.87 KiB) Visto 191 volte
Non so perché ma dal cell mi carica le foto a testa in giù ....
997DCC3E-371A-4D95-912F-5D9B85F631FD.jpeg
997DCC3E-371A-4D95-912F-5D9B85F631FD.jpeg (30.98 KiB) Visto 191 volte
Ultima modifica di lorelay49 il sab apr 25, 2020 11:50 am, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Sistemate foto
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Rispondi

Torna a “AUTOCOSTRUZIONI ed ELABORAZIONI IN SCALA 1:120”