Retrofit BR 216 art. 8875 spur Z

Discussioni relative alla scala Z 1:220

Moderatori: v200, sal727

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9047
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Retrofit BR 216 art. 8875 spur Z

Messaggio da v200 » mar ago 06, 2019 5:54 pm

@ Rolando....... :shock: [137] [245] [245] [245] [245] [245] [284] [51]
@ Sagge parole Pierluigi, per quante cose conosciamo di modellismo esiste qualcosa di nuovo da imparare ( mi fa sempre piacere leggerti , è vedere i tuoi lavori ) [98] [253]
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9047
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Retrofit BR 216 art. 8875 spur Z

Messaggio da v200 » mar ago 06, 2019 6:22 pm

Dopo aver pulito i carrelli tocca alla scheda elettronica che integra il piccolo circuito stampato. Al solito esame risultava abbastanza pulita una leggera ossidazione sulle lamelle di contatto luci/trazione( o contatto carboncini ) è i " I SOLITI TRAFILAGGI DI OLIO IN ECCESSO !!!! " ora fin'che si trovano sul telaio in quantità modeste può andare al limite ma su PCB o Motore no , un riscaldamento del olio in eccesso tende ad innescare anche la combustione ! con tutto quello che ne consegue .
Ma torniamo alla pulizia , visto che il PCB non presentava sporco pesante ho scelto un sistema di pulizia medio, il primo step è stato spruzzare un disossidante spray per elettronica " SECCO " su tutto il PCB per poi intervenire con un cotton fioc e carta casa per asciugare il tutto dopo 10 min. . Tramite una penna a fibre di vetro ( reperibile su ebay ) ho eliminato da tutte le lamelle di contatto le tracce di ossidazione / sporco. Queste penne a fibra di vetro non causano micro solchi che trattengono lo sporco ( in alcuni casi sono fantastiche per alcuni lavori che tratteremo in seguito ) che poi si riaccumola con il tempo con sistemi più abrasivi. SE purtroppo non avete la penna a fibra di vetro si può usare carta seppia umida con lo spray per elettronica , mai a secco per non rigare le superfici.
Alla fine il PCB con le lamelle di contatto pulite è pronto.
Prima del trattamento
IMG_5353_800x600.JPG
IMG_5354_800x600.JPG
IMG_5355_800x600.JPG
Tipo di spray che utilizzo è sua applicazione sul PCB
IMG_5352_800x600.JPG
IMG_5356_800x600.JPG
IMG_5357_800x600.JPG
Dopo aver passato la penna
IMG_5358_800x600.JPG
IMG_5359_800x600.JPG
IMG_5360_800x600.JPG
IMG_5361_800x600.JPG
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 8310
Iscritto il: ven nov 18, 2011 3:51 pm
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Età: 64
Stato: Non connesso

Re: Retrofit BR 216 art. 8875 spur Z

Messaggio da adobel55 » mar ago 06, 2019 7:57 pm

Ne sai una più del diavolo.
Ti seguo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9047
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Retrofit BR 216 art. 8875 spur Z

Messaggio da v200 » mer ago 07, 2019 4:53 pm

[102] [101] [99] grazie Adolfo
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9047
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Retrofit BR 216 art. 8875 spur Z

Messaggio da v200 » mer ago 07, 2019 5:19 pm

Ora tocca al motore,
i due punti su cui lavoreremo sono il rotore con i suoi avvolgimenti in filo di rame è l'indotto, se nel rotore si accumula solamente la polvere dei carboncini, sul indotto troviamo polvere compressa e residuii carboniosi.
La polvere nel rotore se troppa ne può rallentare la rotazione inserendosi nello spazio tra i petali è i magneti.
mentre i residui carboniosi creano punti morti di contatto o scarso afflusso di corrente specialmente al minimo.
Ora per eliminare i problemi dobbiamo ripulire il motore.
Prima operazione spruzzare spray per elettronica sulle parti da pulire è lasciare agire 5 min. poi immergiamo il motore in alcool isopropilico è attiviamo la lavatrice ad ultra suoni per almeno 10 min.
Estraiamo il motore ancora umido dal vasetto è puliamo l'indotto con un pennello ( in genere i residui vengono via facilmente , altrimenti ripetiamo ancora un passaggio in lavatrice ) , se lo sporco persiste possiamo sfregare delicatamente l'indotto con uno stuzzica denti a cui una punta è stata sagomata a lama, mentre con la punta puliamo i due piccoli solchi.
Alla fine soffiamo via con aria compressa l'alcool isopropilico ed eventuali residui.Il motore è pronto per essere rimontato.
Preparazione , motore da pulire
IMG_5362_800x600.JPG
alcool isopropilico
IMG_5363_800x600.JPG
motore spruzzato
IMG_5364_800x600.JPG
Tipo di alcool isop. da me utilizzato
IMG_5365_800x600.JPG
Lavaggio
IMG_5366_800x600.JPG
IMG_5367_800x600.JPG
Pulizia dopo passaggio aria compressa
IMG_5369_800x600.JPG
Allegati
IMG_5368_800x600.JPG
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9047
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Retrofit BR 216 art. 8875 spur Z

Messaggio da v200 » gio ago 08, 2019 6:12 pm

Riassembliamo i componenti,
iniziamo con il motore, sul fondo del telaio troviamo un apposito incasso con un lato sagomato in modo da posizionarlo nel giusto verso.
IMG_5370_800x600.JPG
Prima di posizionarlo ingrassiamo gli ingranaggi
IMG_5371_800x600.JPG
IMG_5372_800x600.JPG
Al posto del olio preferisco il grasso per cuscinetti, ha una maggiore resistenza alla centrifugazione, non crea perdite come gli oli è ne basta pochissimo
Allogiato il motore nel suo scasso possiamo montare le zavorre ad incasso con il perno guida nella parte di telaio che rimane verso le due estremità ( ultamo foto ), le zavorre contengono l'asse di trasmissione con la vite senza fine da collegare al carrello. Sia la V.F è il rispettivo ingranaggio per il motore vanno ingrassati leggermente.
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9047
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Retrofit BR 216 art. 8875 spur Z

Messaggio da v200 » gio ago 08, 2019 6:34 pm

Prima di montare i carrelli conviene montare il PCB in modo da bloccare le due zavorre al telaio
IMG_5374_800x600.JPG
Anche sugli ingranaggi dei carrelli passiamo un velo di grasso, utilizzando un piccolo pennello arriviamo a depositarlo su tutti sia dalla fessura per l'ingranaggio principale che per quegli degli assi, sul fondo della piastrina di chiusura carrello vi sono delle finestrelle . Ingrassando la prima coppi in alto nel carrello ci aiuterà poi a mettere in posizione l'ingranaggio principale con il foro di riferimento del suo asse senza che scappi via . Inseriamo l'asse nel ingranaggio principale , poi delicatamente ruotiamo la cascata di ingranaggi per accertarsi che tutti ruotino è siano ben unti.
Sfiliamo il perno è montiamo il telaio sul carrello, il telaio va calato sul carrello dal alto, centriamo il foro del ingranaggio principale con i corrispondenti del carrello è telaio ( se non abbiamo smosso l'ingranaggio fatichiamo un po meno ). Rinfiliamo il perno è il carrello rimane connesso al telaio libero di ruotare.
IMG_5374_800x600.JPG
IMG_5375_800x600.JPG
IMG_5377_800x600.JPG
IMG_5378_800x600.JPG
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9047
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Retrofit BR 216 art. 8875 spur Z

Messaggio da v200 » gio ago 08, 2019 6:46 pm

Siamo quasi alla fine, tocca rimontare le lamelle porta carboncini.
Le lamelle vanno inserite con il carboncino rivolto verso il centro è leggermente inclinate verso l'esterno in modo da inserire il carboncino a contatto con l'indotto. Operazione da fare con molta delicatezza per non piegarle ma in modo da non staccare il carboncino. Nei modelli di lamelle più vecchie il carboncino era saldato grazie a un sottile strato di rame sulla faccia che andava a contatto con la lamella dando una maggiore solidità , oggi sono incollati.
Inserendo correttamente la lamella porta carboncino essa andrà perfettamente a posto rimanendo la sua aletta di supporto a filo con la pista del circuito. Richiudiamo la lamella del PCB in modo da bloccare la lamella , occorre sollevarla appena appena per posizionarsi sopra l'aletta .
IMG_5379_800x600.JPG
IMG_5380_800x600.JPG
IMG_5381_800x600.JPG
IMG_5382_800x600.JPG
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9047
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Retrofit BR 216 art. 8875 spur Z

Messaggio da v200 » gio ago 08, 2019 6:51 pm

Adesso sostituiamo le lampadine con i led, basta infilare lo zoccolo porta led nel incasso porta lampadina è regolare le lamelle di contatto che provengono dal PCB.
IMG_5384_800x600.JPG
IMG_5385_800x600.JPG
IMG_5386_800x600.JPG
IMG_5387_800x600.JPG
IMG_5383_800x600.JPG
Domani faremo i test elettrici prima di richiudere il telaio con la cassa .
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9047
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Retrofit BR 216 art. 8875 spur Z

Messaggio da v200 » ven ago 09, 2019 6:39 pm

Oggi nel controllo contatti è saltata fuori una piccola grana, ovvero una piastrina di contatto tra la pista del PCB è la lampadina per via del usura non faceva più contatto causa rottura di una piccola linguetta. Il ripristino del contatto è stato fatto con un piccolo ponticello . Per aiutarmi ho utilizzato un cavetto di rame su cui ho steso bene lo stagno facendolo aderire ai due elementi isolati.
Ora i led possono funzionare.
IMG_5388_800x600.JPG
IMG_5389_800x600.JPG
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9047
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Retrofit BR 216 art. 8875 spur Z

Messaggio da v200 » ven ago 16, 2019 12:25 pm

Causa impegni ho dovuto tralasciare un attimo questo post, ma rimedio subito.
Nel rimontaggio con questi modelli un po anzianotti ( questa loco è del 1977 ) possiamo avere due problemi importanti un rumore notevole con riscaldamento eccessivo.
Le cause principali sono 3 ma tutti di semplice soluzione
Lamelle porta carboncini troppo serrate, tra i carboncini deve esserci almeno un paio di mm a vuoto ( non in presa sul indotto ) in modo da non fare pressione sul indotto.
Cuscinetti porta alberino indotto secchi dopo la pulizia profonda, basta una goccina d'olio per lubrificarli.
Sedi assi motore secca, anche qui un po di olio per lubrificarli in modo da favorirne la rotazione silenziosa.
Per ultimo ma un po maniacale da utilizzarsi con modelli molto vecchi in cui presumiamo un po di usura degli ingranaggi ( caso raro visto la buona qualità dei materiali più vecchi, anzi migliori di quelli odierni ! ) è interporre un pezzetto di scotch da elettricista tra motore e telaio per insonorizzare. Con queste ultime operazioni la revisione è ultimata, possiamo rimetterla in servizio.
Ultimo consiglio lubrificare con parsimonia è ogni 20 h di funzionamento
Punti da oliare i cuscinetti motore
IMG_5371_800x600.JPG
IMG_5371_800x600.JPG (21.26 KiB) Visto 98 volte
Punto dove posizionare il nastro da elettricista
T2.JPG
T2.JPG (21.02 KiB) Visto 98 volte
Punto da oliare gli assi motore
IMG_5372_800x600.JPG
IMG_5372_800x600.JPG (21.04 KiB) Visto 98 volte
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9047
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Retrofit BR 216 art. 8875 spur Z

Messaggio da v200 » ven ago 16, 2019 12:32 pm

La lamella per allargarla basta spingerla verso l'esterno dopo averla inserita con i carboncini a contatto del indotto
IMG_5382_800x600.JPG
IMG_5382_800x600.JPG (25.1 KiB) Visto 97 volte
Per chiuderla agiamo dalla finestrella presente su entrambi i lati posti sul telaio
IMG_5381_800x600.JPG
IMG_5381_800x600.JPG (21.79 KiB) Visto 97 volte
Un video che aiuta a capire

Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Rispondi

Torna a “SCALA Z”