Inizi per scala Z

Discussioni relative alla scala Z 1:220

Moderatori: v200, sal727

Avatar utente
massimo676
Messaggi: 31
Iscritto il: sab mar 31, 2018 11:37 pm
Nome: Massimo
Regione: Molise
Città: Campobasso
Stato: Non connesso

Inizi per scala Z

Messaggio da massimo676 » dom apr 01, 2018 8:59 pm

Salve a tutti e buona Pasqua...
Come già spiegato nella presentazione vorrei iniziare un piccolo plastico scala Z per motivi di spazio...
Ho preso un programmino per mac per la progettazione... Ho appreso che per le salite non devo superare il 3% di inclinazione.
Vorrei porvi alcune domande:
1. è possibile stampare anche i binari con la stampante 3d?
2. ho trovato molti progettini in scala 1:1 di locomotori e carrozze... è possibile adattarli in scala 1:220? ho provato a fare una stampa in scala n... sembra essere decente... avrei cmq la necessità di capire come fare per alimentare i pezzi.
3. vorrei utilizzare arduino uno o nano per la gestione digitale... è reperibile qualche sketch???
4, per la colorazione dei pezzi vorrei prendere un piccolo aerografo casalingo economico. Ne conoscete qualcuno???

Grazie per chi vorrà darmi una mano...
Massimo

Avatar utente
sal727
Messaggi: 3065
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 62
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da sal727 » dom apr 01, 2018 10:38 pm

massimo676 ha scritto:
dom apr 01, 2018 8:59 pm
1. è possibile stampare anche i binari con la stampante 3d?
se vuoi usare dei giocattoli, tipo lego, penso che si possa fare
2. ho trovato molti progettini in scala 1:1 di locomotori e carrozze... è possibile adattarli in scala 1:220? ho provato a fare una stampa in scala n... sembra essere decente...
per adattare il modello 1:1 in scala N lo avrai diviso per 160, per la scala Z devi dividerlo per 220,
non so che tipo di stampante hai e che modello hai fatto in scala N, se si vuol fare dei modelli decenti con una 3D consumer dubito riesca bene, per questo bisogna appoggiarsi a dei service di stampa professionali per es. Shapeways, magari posta qualche foto di quello che hai fatto
avrei cmq la necessità di capire come fare per alimentare i pezzi.
cosa intendi per alimentare?
3. vorrei utilizzare arduino uno o nano per la gestione digitale... è reperibile qualche sketch???
in rete trovi molti esempi sull'uso di arduino con i treni, basta digitare "Arduino control train" o anche "dcc++" su google, anche qui sul forum trovi un esempio
viewtopic.php?f=117&p=246905#p246905
4, per la colorazione dei pezzi vorrei prendere un piccolo aerografo casalingo economico. Ne conoscete qualcuno???
su ebay li puoi trovare
https://www.ebay.it/itm/AEROGRAFO-PER-C ... 0865950709
Ciao, Salvatore

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 3892
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 43
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da MrPatato76 » dom apr 01, 2018 10:38 pm

Perché stampare in 3d i binari?
Al limite puoi fare le traverse, ma il binario deve essere metallico, altrimenti dove passa la tensione?
Se hai disegni puoi riscalarli, ma attenzione ai dettagli perché la Z è per forza di cose più semplificata rispetto alla N
Ci sono discussioni nel forum su come comandare loco digitali con Arduino, quindi è fattibile.
Fengda è una buona marca.
Non lesinare all’inizio perché poi te ne pentirai ...
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
massimo676
Messaggi: 31
Iscritto il: sab mar 31, 2018 11:37 pm
Nome: Massimo
Regione: Molise
Città: Campobasso
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da massimo676 » dom apr 01, 2018 10:52 pm

No non sono treni giocattolo tipo lego... non mi piace... sono modelli di treni reali.
Questo è uno in scala a 1:160...
di prova... ma mi rendo conto che dovrei per lo spazio che ho, avere un po troppi metri da utilizzare e non posso...
La stampante è una delta con piatto riscaldato e di raggio 24 cm... quindi... posso usarla discretamente
Allegati
WhatsApp Image 2018-04-01 at 22.50.25.jpeg
Massimo

Avatar utente
massimo676
Messaggi: 31
Iscritto il: sab mar 31, 2018 11:37 pm
Nome: Massimo
Regione: Molise
Città: Campobasso
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da massimo676 » dom apr 01, 2018 10:57 pm

Il treno in questione è questo
Allegati
treno.png
Massimo

Avatar utente
massimo676
Messaggi: 31
Iscritto il: sab mar 31, 2018 11:37 pm
Nome: Massimo
Regione: Molise
Città: Campobasso
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da massimo676 » dom apr 01, 2018 11:01 pm

Per il filo avevo pensato a questo per la stampa...
https://www.filoprint.it/166-grafene-co ... o-o-175-mm
Massimo

Avatar utente
sal727
Messaggi: 3065
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 62
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da sal727 » dom apr 01, 2018 11:15 pm

massimo676 ha scritto:
dom apr 01, 2018 10:52 pm
No non sono treni giocattolo tipo lego... non mi piace... sono modelli di treni reali.
Questo è uno in scala a 1:160...
di prova... ma mi rendo conto che dovrei per lo spazio che ho, avere un po troppi metri da utilizzare e non posso...
La stampante è una delta con piatto riscaldato e di raggio 24 cm... quindi... posso usarla discretamente
Presumo che per Delta intendi una Wasp, conosco la stampante, ha una buona risoluzione, ma come ho detto prima non si riuscirà mai a creare dei rotabili decenti, puoi fare la cassa piena, come mi sembra quella che hai fatto, escludendo i minimi dettagli, con service di stampa che usano sistemi diversi dall' FFF più professionali e precisi con materiali diversi in base alle esigenze, i particolari riescono meglio, il motore dove lo inserisci se non crei il vuoto interno, già fare il telaio che supporti il motore studiandolo molto bene, non è proprio una cosa semplice, in più visto la scala che vuoi adottare è ancora più difficile per via delle dimensioni, la stampante può andare bene per fare gli edifici e particolari statici.
Ciao, Salvatore

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8961
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da v200 » dom apr 01, 2018 11:34 pm

Ciao Massimo.
Per le rotaie non mi complicherei la vita auto costruendomele in 3D, ma utilizzerei quelle Marklin che hanno un buon compromesso tra parte meccanica che estetica.Il punto critico sarebbero poi i deviatoi per chi non ha mai provato a costruirseli non sono una passeggiata specialmente per un neofita, non solamente per la parte meccanica ma anche per la conduzione elettrica ai vari rami del deviatoio se si ha il cuore polarizzato.
Esistono fermodellisti che hanno iniziato a produrre casse in 3D servendosi di centri specializzati per via delle dimensioni occorre molta esperienza nella progettazione che produzione, non sono irrealizzabili ma il problema sono i telai motorizzati il vero cruccio. Per alcune realizzazioni si possono prelevare i telai motore di alcune loco Marklin o Rokuhan ma con prezzi cari quindi da valutare molto bene il procedimento, una possibilità sono i telai Rokuhan della linea Shorty ma sono più giocattolini che modelli , inoltre vanno modificati pesantemente per riprendere le varie misure di passo e interperno. Altro punto come tutti i motori Giapponesi hanno n° di giri molto alti confronto agli omologhi motori Marklin poiché utilizzano alimentatori PWM.
Arduino /digitale
Qui occorre capire se vuoi pilotare una loco alla volta su un tracciato dedicato o su un plastico con più tracciati e loco
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
massimo676
Messaggi: 31
Iscritto il: sab mar 31, 2018 11:37 pm
Nome: Massimo
Regione: Molise
Città: Campobasso
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da massimo676 » dom apr 01, 2018 11:44 pm

Si effettivamente quello stampato è pieno ma l'ho fatto solo di prova... ho la possibilità di farlo ovviamente vuoto lavorandoci un po in cad.
V200 hai ragione per quanto riguarda le rotaie... mi andrei a complicare la vita... e per il discorso arduino sinceramente ancora non ho idea se utilizzare piu tracciati e loco insieme... penso che l'idea sia quella...
Massimo

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8961
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da v200 » dom apr 01, 2018 11:50 pm

Allora tieni conto che se vuoi fare una centrale digitale con Arduino ogni loco dovrà essere dotata di apposito decoder per ricevere il segnale digitale. Inoltre occorre alimentare il tracciato in CA a 10 max 12 V
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
massimo676
Messaggi: 31
Iscritto il: sab mar 31, 2018 11:37 pm
Nome: Massimo
Regione: Molise
Città: Campobasso
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da massimo676 » lun apr 02, 2018 12:23 am

Mi puoi indicare qualche alimentatore per il tracciato? cosi almeno inizio a farmi un'idea... grazie mille
Massimo

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8961
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da v200 » lun apr 02, 2018 12:40 am

Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
sal727
Messaggi: 3065
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 62
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da sal727 » lun apr 02, 2018 12:55 am

Una precisazione
l'alimentatore indicato da Roby è idoneo per un tracciato analogico 9v in DC, se vuoi fare il digitale non va bene occorre un alimentatore, come detto precedentemente, che abbia una tensione da 10 a 12v in AC tensione che la centrale digitale, che sia con arduino o commerciale, utilizza per inviare i codici al decoder posizionato nella locomotiva, il quale a sua volta alimenta il motore con la tensione adeguata e permette la trazione.
Ciao, Salvatore

Avatar utente
robiravasi62
Messaggi: 897
Iscritto il: mar dic 30, 2014 11:49 am
Nome: roberto
Regione: Lombardia
Città: belgioioso
Età: 56
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da robiravasi62 » lun apr 02, 2018 8:31 am

Volevo solo sottolineare che l'idea dei binari non conduttivi in resina (da calco di binari normali di ditte produttrici) da usare all'aperto non è da scartare a priori. E' stata fatta in scala N e qui sarebbe un passo avanti fatta in Z, degna di essere sperimentata... Le loco sarebbero radiocomandate e alimentate a batteria. Lancio solo l'idea per chi la vuol raccogliere... Io ci penserò, ma dopo aver fatto "il tradizionale".
Roberto

Avatar utente
sal727
Messaggi: 3065
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 62
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da sal727 » lun apr 02, 2018 10:43 am

Ma avete presente quanto è grande una loco in Z, è difficile inserire un decoder, figuriamoci un radiocomando con batterie [107]
Ciao, Salvatore

Avatar utente
robiravasi62
Messaggi: 897
Iscritto il: mar dic 30, 2014 11:49 am
Nome: roberto
Regione: Lombardia
Città: belgioioso
Età: 56
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da robiravasi62 » lun apr 02, 2018 11:41 am

Ora ci son riceventi piccolissime, comunque pensavo di usare un carro con batterie e radiocomando. (cosa che si fa anche scala 1 che è gigantesca rispetto alla Z) non vedo alternative per una Z all' aperto. In scala N è stata fatta da Gottardi: vero che è piu' grossa, ma lui aveva anche usato radiocomandi di automobiline di pochi euro e un bel po' di anni fa. Una sogliola in Z non la motorizzi se non motorizzando un carro (quello che si usava per aumentare il peso aderente in realtà) come dice il buon Seregni che l'ha realizzata in stereolitografia ed è un modello eccezionale
Roberto

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8961
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da v200 » lun apr 02, 2018 1:02 pm

Avevo inteso per l'analogico.
Bhe visto i mini radiocomandi per auto in 1:87 e sfruttando l'idea di inserire l'elettronica nei vagoni non è proprio da escludere a priori . Certamente un lavoro non da poco
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
massimo676
Messaggi: 31
Iscritto il: sab mar 31, 2018 11:37 pm
Nome: Massimo
Regione: Molise
Città: Campobasso
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da massimo676 » mar apr 03, 2018 8:25 pm

Non so se aprire una nuova discussione... ma ho altre domande da fare...
Ora per fare delle prove vorrei acquistare un motore per locomotiva sempre scala Z, ovviamente senza spendere un capitale... almeno per fare delle prove con la stampante 3d e che tipo di lavoro effettuare... cosa mi consigliate?
Massimo

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8961
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da v200 » mar apr 03, 2018 8:59 pm

Qui trovi motori usati revisionati. https://www.ersatzteile-1zu220.de/shop/ ... toren.html
Dovrai prendere anche le lamelle con i carboncini per il motore scelto, non mi ricordo se le danno assieme. Poi c'è sempre eBay.
Per il 3D non posso aiutarti non è il mio campo ma puoi guardare il post di Gavinca sulla E 444 in scala TT
viewtopic.php?f=166&t=15231 o chiedere a Sal727 che è il moderatore per il 3D
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
massimo676
Messaggi: 31
Iscritto il: sab mar 31, 2018 11:37 pm
Nome: Massimo
Regione: Molise
Città: Campobasso
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da massimo676 » mar apr 03, 2018 9:18 pm

Perfetto... grazie Roby ;) sempre molto gentile
Massimo

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8961
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da v200 » mar apr 03, 2018 9:48 pm

Se vuoi idee cerca su you tube diorama 111 con il tablet non riesco a mettere il link domani con il PC provvedono fa cose incredibili con Arduino ed elettronica varia
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
massimo676
Messaggi: 31
Iscritto il: sab mar 31, 2018 11:37 pm
Nome: Massimo
Regione: Molise
Città: Campobasso
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da massimo676 » mar apr 03, 2018 11:49 pm

Massimo

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8961
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da v200 » mer apr 04, 2018 12:45 pm

Esatto fa cose pazzesche, lavora molto in HO ma alcune idee sono interessanti da copiare
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 3892
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 43
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da MrPatato76 » mer apr 04, 2018 1:13 pm

Scusa, ma che risoluzione ha la tua stampante?
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
massimo676
Messaggi: 31
Iscritto il: sab mar 31, 2018 11:37 pm
Nome: Massimo
Regione: Molise
Città: Campobasso
Stato: Non connesso

Re: Inizi per scala Z

Messaggio da massimo676 » ven apr 06, 2018 12:15 am

Che intendi risoluzione? sai com'è fatta e come funziona una stampante 3d?
Massimo

Rispondi

Torna a “SCALA Z”