Inizio in scala Z

Discussioni relative alla scala Z 1:220

Moderatori: v200, sal727

Avatar utente
sal727
Messaggi: 2708
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 61
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da sal727 » ven dic 01, 2017 3:43 pm

Mi sono arrivati i componenti ed ho provato su breadboard un variatore in PWM con NE555, l'ho provato con un motorino che avevo in casa, la tensione in ingresso è di 9V, l'assorbimento al massimo della velocità è di circa 40mA, per quel motore che ho usato, sicuramente per un motorino da loco sarà maggiore, in avvio non è stato molto rapido, però in fase decrescente il motore si è mosso fino alla tensione i 1,5V, il circuito dovrebbe essere ad una frequenza di 21kHz, dico dovrebbe perchè non ho modo di verificare, lo schema l'ho recuperato in rete, un breve video del funzionamento

la tensione massima in uscita si aggira attorno agli 8,5V dire buona per la z volendo si può variare.
Ciao, Salvatore

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8502
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da v200 » ven dic 01, 2017 5:40 pm

Appena trovo il link ti posto il sito dove trovi varie info per pilotare i motori in Z
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8502
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da v200 » ven dic 01, 2017 6:11 pm

Sal vedi un po qui,
http://mimaquetaz.blogspot.it/2017/
trovi molte idee interessanti
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
sal727
Messaggi: 2708
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 61
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da sal727 » ven dic 01, 2017 6:22 pm

L'avevo già visto, ma il tizio li costruisce e li vende, mi ci vorrebbe lo schema per poterlo provare, per adesso ne ho trovati alcuni.
Ciao, Salvatore

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8502
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da v200 » ven dic 01, 2017 6:36 pm

OK
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
sal727
Messaggi: 2708
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 61
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da sal727 » mar dic 05, 2017 9:16 pm

Atto settimo, prova tracciato

prima di cominciare a curare il paesaggio ho fatto la prova di viabilità, con la parata delle due loco insieme che trainano il convoglio passeggeri, risultato positivo come si vede dal filmato.
Ciao, Salvatore

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8502
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da v200 » mar dic 05, 2017 9:55 pm

PerfeTTo,
circolazione pulita senza saltelli [99] :wink:
Ai prossimi step [264] [253]
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
sal727
Messaggi: 2708
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 61
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da sal727 » gio dic 14, 2017 7:53 pm

@Roby
che cosa hai usato dopo aver posato il ballast ed anche dopo la verniciatura dei binari per la pulizia?
Ciao, Salvatore

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8502
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da v200 » gio dic 14, 2017 8:45 pm

Gomma abrasiva per prima, poi panno inumidito con alcool denaturato.
Ho usato l' alcool denaturato perche con i colori Tamiya gli scioglie molto bene.
Infine una passata di Svitol protegge da sporco e permette un ottimo contatto elettrico per molto tempo tra un giro e l' altro
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
sal727
Messaggi: 2708
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 61
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da sal727 » gio dic 14, 2017 8:47 pm

Gomma abrasiva, può andar bene la gomma dura quella che si usa per cancellare la biro
Ciao, Salvatore

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8502
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da v200 » gio dic 14, 2017 8:54 pm

Non ho mai provato, ma meglio che carta seppia o abrasiva troppo aggressive.
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
matteob
Messaggi: 895
Iscritto il: ven giu 12, 2015 12:06 pm
Nome: matteo
Regione: Veneto
Città: San Bonifacio
Età: 39
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da matteob » gio dic 14, 2017 9:34 pm

sal727 ha scritto:Gomma abrasiva, può andar bene la gomma dura quella che si usa per cancellare la biro
Sì, sono praticamente la stessa cosa.
Matteo

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8502
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da v200 » gio dic 14, 2017 9:52 pm

A livello di contenuto abrasivo si ( particolato di corindone o altro cristallo ), ma il supporto gommoso delle gomme fermodellistiche è molto più malleabile.
Cosa da valutare in Z per gli aghi dei deviatoi molto delicati facilmente piegabili in caso di una forza eccessiva sulle punte, basta fare quindi molta attenzione con le gomme da cancelleria.
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da Marshall61 » ven dic 15, 2017 7:04 am

v200 ha scritto:Gomma abrasiva per prima, poi panno inumidito con alcool denaturato.
Ho usato l' alcool denaturato perche con i colori Tamiya gli scioglie molto bene.
Infine una passata di Svitol protegge da sporco e permette un ottimo contatto elettrico per molto tempo tra un giro e l' altro
Per la pulizia dei miei binari ho adottato il sistema dell'amico Raffaele Picollo, fa Z praticamente fin dall'inizio della sua commercializzazione, la saponetta di gomma abrasiva per binari (io mi trovo bene per la Z con la Tillig che ha una grana di 240, altri marchi hanno grana diversa, anche se non tutti i produttori ne dichiarano ladurezza) tagliata in strisce da 10 mm. e poi, a sua volta, ridotta in cubi di 10 mm. per lato; il supporto non è altro che uno spiedino da barbeque spuntato e successivamente piantato nella gomma assicurandolo con qualche goccia di cianacrilato......è il classico "Uovo di Colombo" si è sicuri di non essere troppo abrasivi con le rotaie, il supporto, avendo caratteristiche semirigide ne consente una dolce flessione che fa si di regolare l'azione della gomma, la sua lunghezza la si dedice in proprio, mantendola tutta si riesce a pulire anche all'interno delle gallerie o in luoghi poco accessibili.......:
Immagine

Immagine

Per la pulizia con alcool, uso quello isopropilinico denaturato (si trova nei colorifici), non è altro che il solvente (alcool) che usa la Tamya, viene utilizzato nel restauro di mobili come diluente alcoolico per i pigmenti colorati che vengono utilizzati sul legno; (i colori simil Tamya) me li faccio in questo modo [99].....se dovesse servire la tipologia smalto (Humbrol) si sostituisce l'alcool con l'acquaragia e nel caso serva acrilico utilizzo il solvente Toffano....oppure anche solo acqua purchè demineralizzata uso ferro da stiro per intenderci, morale, acquistando i soli pigmenti colorati, e cambiando alla bisogna il solvente, si ottengono tutte le tipologie chimiche di colore che si utilizzano nel modellismo. Per l'uso con l'aerografo, oltre che all'opportuna diluzione si debbono filtrare mediante un pezzo di collant da donna, in odo tale da eliminare qualsiasi grumo presente che potrebbe otturare l'ugello dell'aerografo.

Lo Svitol è molto aggressivo, preferisco il comune olio, ormai quasi introvabile, della Singer (per macchine da cucire) non aggredisce ne metallo ne nichelatura, durevole nel tempo e garantisce un'ottima conducibilità....da usarsi con estrema parsimonia è poco volatile ed una quantità eccessiva fa slittare le ruote delle loco..... :mrgreen:

Quanto sopra descritto sono le tecniche più "light" che utilizzo per la pulizia ed il mantenimento in efficienza delle nostre rotaie, senza dimenticare che per la costante efficienza degli scambi è bene utilizzare sia dell'aria spray che un buon aspirapolvere.

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
matteob
Messaggi: 895
Iscritto il: ven giu 12, 2015 12:06 pm
Nome: matteo
Regione: Veneto
Città: San Bonifacio
Età: 39
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da matteob » ven dic 15, 2017 8:02 am

Per l'olio sulle rotaie, sono sempre stato scettico: non so se fa bene agli anelli di aderenza delle loco. So che molte gomme temono l'olio e bisognerebbe fare una ricerca per capire se è il caso nostro. Se fosse una normale NBR non ci sarebbero problemi ma se fosse EPDM?
Matteo

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da Marshall61 » ven dic 15, 2017 8:21 am

matteob ha scritto:Per l'olio sulle rotaie, sono sempre stato scettico: non so se fa bene agli anelli di aderenza delle loco. So che molte gomme temono l'olio e bisognerebbe fare una ricerca per capire se è il caso nostro. Se fosse una normale NBR non ci sarebbero problemi ma se fosse EPDM?
Olio, di qualsiasi genere, ed anelli d'aderenza non vanno proprio daccordo....la scala Z non ha anelli di aderenza e comunque si parla di quello Singer che ha una volatilità ottimale; da usarsi messo su di un pezzo di carta casa che ne assorba l'eccesso e ne rilasci solamente un piccola quantità. Debbo ancora verificare se con l'olio per armi vada meglio visto la sua estrema volatilità evitando comunque quello spray per via dei CFC.....
Sui binari H0 Marklin non ho mai utilizzato, e mai utilizzerò, olio di nessun genere visto che le loco hanno le cerchiature d'aderenza e la rotaia essendo più grande non necessita essere protetta in quanto la nichelatura ha ben altro spessore....

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8502
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da v200 » ven dic 15, 2017 12:18 pm

Con la Z non avendo problemi di anelli qualsiasi olio per meccanismi di precisione non crea problemi anzi alla lunga gli anelli in gomma aumentano lo sporco sulle rotaie.
Per l'alcool isopropilico se non lo trovate vanno bene le bombolette di disossidante per elettronica che sono proprio a base di alcool isopropilico su ebay lo trovate a litri
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da Marshall61 » ven dic 15, 2017 1:31 pm

v200 ha scritto:Con la Z non avendo problemi di anelli qualsiasi olio per meccanismi di precisione non crea problemi anzi alla lunga gli anelli in gomma aumentano lo sporco sulle rotaie.
Per l'alcool isopropilico se non lo trovate vanno bene le bombolette di disossidante per elettronica che sono proprio a base di alcool isopropilico su ebay lo trovate a litri
Il problema non è tanto l'olio quanto gli aditivi che i vari olii per uso specifico contengono, da evitare comunque quelli spray per la presenza sgradita di clorofluorocarburi (anche se in minima quantità purtroppo sempre presenti anche se vietati) che corrodono il metallo.
L'antiossidante lo userei solo come antiossidante....e, vorrei vederti a diluire un pigmento mediante lo spray..... [98]

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8502
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da v200 » ven dic 15, 2017 3:05 pm

Il diluente Tamiya si è alcool isopropilico ma non puro e miscelato con del anti vischiatura ( evita le macchie ad occhio di pavone).
Lo spray per elettronica non corrode i contatti, lo utilizzo da anni per i deviatoi su un plastico in N. Per lo Svitol in effetti potrebbe essere vero che un po sia aggressivo ma se usato non in modo eccessivo come in quantità esagerata e passate frequenti mantiene pulite le rotaie.
Nel nostro hobby ben vengano info da altri amici permettono una migliore conoscenza su metodi e tecniche.
Una cosa che ho notato che le vecchie rotaie sono più facili da mantenere pulite che quelle nuove, probabile che la vecchia lega sia migliore. Basta un panno inumidito di alcool denaturato per ripristinare il contatto.
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da Marshall61 » ven dic 15, 2017 3:56 pm

Quoto in pieno Roby!!! :wink:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
sal727
Messaggi: 2708
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 61
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da sal727 » sab dic 23, 2017 7:27 pm

Atto ottavo
i lavori anche se a rilento proseguono, posato il ballast ( per la pulizia ho usato una gomma da cancellare dura, è venuto bene, inoltre a Prato ne ho approfittato ed ho comperato una spugnetta della Noch), inseriti i portali della galleria e iniziato a creare la montagna
WP_20171223_002.jpg
ho anche fatto il PL
WP_20171223_004.jpg
sto pensando se inserire anche la barriere o lasciarlo libero con solo i segnali [105]
Ciao, Salvatore

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8502
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da v200 » sab dic 23, 2017 8:01 pm

Libero con segnali , 4 lampeggianti.
Visto che hai la strada da entrambi i lati che conduce al paese, li fa la Busch
https://www.1zu220-shop.de/Busch/Busch- ... 00330.html
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
sal727
Messaggi: 2708
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 61
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da sal727 » sab dic 23, 2017 9:32 pm

Sono due i prodotti Busch, c'è anche questo
https://www.1zu220-shop.de/Busch/Busch- ... 00329.html
mi sembra di capire che solo questo ha il circuto che si accende, quello che mi hai indicato tu è senza circuito, è quello che hai messo sul tuo plastico?
Ciao, Salvatore

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8502
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da v200 » sab dic 23, 2017 10:15 pm

Si poi ho utilizzato una intermittenza,
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
sal727
Messaggi: 2708
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 61
Stato: Non connesso

Re: Inizio in scala Z

Messaggio da sal727 » sab dic 23, 2017 11:20 pm

I led sono presenti o bisogna metterli?
Ciao, Salvatore

Rispondi

Torna a “SCALA Z”