Progetto Zen 1:220

Discussioni relative alla scala Z 1:220

Moderatori: v200, lorelay49, sal727

Rispondi
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9536
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da v200 » sab nov 18, 2017 11:55 pm

Lavoro non da poco senza taglierina orbitale
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 14382
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 33
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da MrMassy86 » dom nov 19, 2017 10:27 am

Lavoro di grande precisione, complimenti :D
Massimiliano [253]
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
carlo mercuri
Messaggi: 3500
Iscritto il: sab nov 12, 2011 9:37 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Scandicci
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Re:

Messaggio da carlo mercuri » dom nov 19, 2017 12:23 pm

Stè56 ha scritto:A proposito del regolatore Marklin, contrariamente a quanto mi aspettassi, ho verificato che l'uscita per gli accessori è in corrente continua...
Non mi risulta che l'uscita per gli accessori sia in continua, è impossibile!
We will rock you! - Officine Mercuri

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9536
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da v200 » dom nov 19, 2017 1:23 pm

L'alimentatore degli start set art 67013 sono con entrambe le uscite in corrente continua ( misurata con il tester )
trazione : 10 V cc
accessori : 12 v cc
https://www.toytrains.it/it/prod.asp?prodID=86386
Ma per attivare i segnali luminosi ad ala o luminosi occorre una alimentazione in CA a 16 V, i deviatoi possono essere alimentati sia in cc che con la ca.
L'alimentatore art 67011 ( alimentato a ca 230 v ca senza switching ) ha le uscite
trazione : 10 v cc
accessori : 16 V ca
https://www.ebay.it/itm/Marklin-Z-1-220 ... Swxu5ZHCAj
Il problema che questo alimentatore per la z è di difficile reperibilità visto che non è più in catalogo ma solo di seconda mano su ebay
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
carlo mercuri
Messaggi: 3500
Iscritto il: sab nov 12, 2011 9:37 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Scandicci
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da carlo mercuri » dom nov 19, 2017 4:14 pm

Quindi è come pensavo........ci vuole comunque una uscita in C.A!! Come lo azioni uno sganciatore..........non vibrerebbe!!
We will rock you! - Officine Mercuri

Avatar utente
Stè56
Messaggi: 178
Iscritto il: ven set 08, 2017 1:39 pm
Nome: Stefano
Regione: Marche
Città: Agugliano
Età: 63
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da Stè56 » dom nov 19, 2017 5:24 pm

Lo sganciatore mi funziona: ha una bobina come i deviatoi.

Avatar utente
carlo mercuri
Messaggi: 3500
Iscritto il: sab nov 12, 2011 9:37 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Scandicci
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da carlo mercuri » dom nov 19, 2017 6:31 pm

Boh.....state sovvertendo tutte le mie basi di elettronica. Una bobina vibra se è alimentata da una corrente alternata, altrimenti lo scanciatore si solleva e basta! Le bobine dei deviatoi non devono vibrare, quidi le si possono azionare anche con correnti continue, lo sganciatore no, ha bisogno dell'alternata!
We will rock you! - Officine Mercuri

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9536
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da v200 » dom nov 19, 2017 6:56 pm

Sono andato sul sito della Marklin, per deviatoi e segnali viene specificata l'alimentazione in CA ma per lo sgancia vagoni non viene specificato come alimentarlo in effetti un po strano.
A questo punto mancando la specifica sembra che si può alimentare in CC oppure in CA .
Questa sera vedo i vecchi sacri libri per fugare ogni dubbio
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9536
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da v200 » dom nov 19, 2017 8:23 pm

Dal vecchio catalogo del 1980 lo sgancia vagoni allora art 8597 oggi 8587 veniva collegato alla corrente alternata del trafo 6701 ( modello marrone manopola gialla uscite centrali grigia/gialla ) .
Il trafo di allora erogava
8V in cc
10 V in ca
Quello che non ho sono le istruzioni cartacee di oggi per lo sgancia vagoni 8587.
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
Stè56
Messaggi: 178
Iscritto il: ven set 08, 2017 1:39 pm
Nome: Stefano
Regione: Marche
Città: Agugliano
Età: 63
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da Stè56 » dom nov 19, 2017 8:35 pm

Non avendo un oscilloscopio non posso giurare che sia una continua o una pulsata (alternata raddrizzata senza stabilizzazione), comunque sullo sganciatore al tatto e all'orecchio non sento alcuna vibrazione.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9536
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da v200 » dom nov 19, 2017 8:42 pm

Dalle varie istruzioni scaricabili dal sito Marklin mancano quelle relative al cablaggio per lo sganciavagoni, se riesco sabato provo a vedere di recuperarle dal mio negozio di fiducia.
Bel mistero, fa stupire che sul catalogo 2016 o dal sito non si hanno info.
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
liftman
Socio GAS TT
Messaggi: 7392
Iscritto il: dom gen 29, 2012 2:40 pm
Nome: Rolando
Regione: Liguria
Città: La Spezia
Ruolo: Moderatore
Età: 64
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da liftman » lun nov 20, 2017 8:44 am

Stè56 ha scritto:Non avendo un oscilloscopio non posso giurare che sia una continua o una pulsata (alternata raddrizzata senza stabilizzazione), comunque sullo sganciatore al tatto e all'orecchio non sento alcuna vibrazione.
prova a collegarci un LED, con buona probabilità se non è CC la luce emessa pulsa a 50hz (anche solo se è raddrizzata una semionda, ma la luce pulserà a 100hz)
Ciao! Rolando

Avatar utente
Stè56
Messaggi: 178
Iscritto il: ven set 08, 2017 1:39 pm
Nome: Stefano
Regione: Marche
Città: Agugliano
Età: 63
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da Stè56 » lun nov 20, 2017 9:24 am

Una pulsazione a 100 Hz non dovrebbe essere visibile all'occhio umano. Siccome un tester segna la tensione RMS, se si collega all'uscita accessori un diodo e un condensatore, se è pulsata si leggerà un valore più alto, corrispondente alla tensione di picco. Più tardi proverò.

Avatar utente
Stè56
Messaggi: 178
Iscritto il: ven set 08, 2017 1:39 pm
Nome: Stefano
Regione: Marche
Città: Agugliano
Età: 63
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da Stè56 » lun nov 20, 2017 12:01 pm

Ho fatto due prove con un diodo e un condensatore.
1. Uscita accessori (giallo=positivo, grigio=negativo):
V accessori=11,9 - V condensatore=11,5 (c'è la caduta sul diodo).
2. Uscita regolatore (con manopola in verso orario rosso=positivo, marrone=negativo):
a. Manopola a metà corsa: V regolatore=3,4V - V condensatore=10,2V
b. Manopola a fine corsa: V regolatore=9,3V - V condensatore=10,4V

Quindi nel primo caso è continua, mentre nel secondo pulsata (anche al massimo).

P.s.: Devo però avvisare che ho un tester digitale dozzinale...

Avatar utente
Stè56
Messaggi: 178
Iscritto il: ven set 08, 2017 1:39 pm
Nome: Stefano
Regione: Marche
Città: Agugliano
Età: 63
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da Stè56 » lun nov 27, 2017 11:57 am

Finalmente ho finito di tagliare tutti i pezzi (lo schienale a parte).
E' stato abbastanza impegnativo, sia per disegnarci sopra tutte le linnee, sia per il taglio fatto quasi tutto a mano libera, che doveva essere preciso e senza errori.
Dopo tutti i miei timori iniziali, il policarbonato si è rivelato un materiale ben lavorabile e che ha una consistenza che definirei "pastosa", per cui non scheggia.
IMG_20171127_110906723_1400.jpg
P.s.: Il plastico è stato promosso dalla mia signora da un angolo della sala a in mezzo alla parete principale, spostando addirittura alcuni quadri :o Probabilmente ha intravisto il lato artistico del progetto [104] ;-)

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9536
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da v200 » lun nov 27, 2017 1:06 pm

Possiamo paragonare questo plastico a una scultura moderna che si inserisce bene come parte del arredamento.
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 14382
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 33
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da MrMassy86 » lun nov 27, 2017 4:43 pm

Bel Lavoro!!!
Massimiliano [253]
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
Stè56
Messaggi: 178
Iscritto il: ven set 08, 2017 1:39 pm
Nome: Stefano
Regione: Marche
Città: Agugliano
Età: 63
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da Stè56 » mer nov 29, 2017 11:13 am

Siccome ho delle restrizioni sulle altezze, volevo chiedervi qual è l'ingombro massimo in altezza, dal piano dove appoggiano i binari, delle loco. La mia BR E 244, a pantografi abbassati, misura 27 mm.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9536
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da v200 » mer nov 29, 2017 12:33 pm

Metti il sughero sotto le rotaie ?
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
Stè56
Messaggi: 178
Iscritto il: ven set 08, 2017 1:39 pm
Nome: Stefano
Regione: Marche
Città: Agugliano
Età: 63
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da Stè56 » mer nov 29, 2017 12:38 pm

No, direttamente sul policarbonato.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9536
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da v200 » mer nov 29, 2017 12:54 pm

Qui le norme nem per l'altezza
http://www.fimf.it/fimf_prec/nem/nem/nem102.html
B5 con pantografo alzato
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
Stè56
Messaggi: 178
Iscritto il: ven set 08, 2017 1:39 pm
Nome: Stefano
Regione: Marche
Città: Agugliano
Età: 63
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da Stè56 » mer nov 29, 2017 2:34 pm

Quindi, nel caso di pantografi abbassati, all'altezza del binario (ho misurato 2,9 mm) devo aggiungere H4 (24 mm)?

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9536
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da v200 » mer nov 29, 2017 6:30 pm

Si ,devi calcolare altezza binario con traversine più l'altezza loco a pantografi abbassati ( se non ti interessa averli estesi ).
Aggiungi un paio di mm per sicurezza
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
Stè56
Messaggi: 178
Iscritto il: ven set 08, 2017 1:39 pm
Nome: Stefano
Regione: Marche
Città: Agugliano
Età: 63
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da Stè56 » sab dic 02, 2017 6:15 pm

Finalmente, dopo aver posato la prima pietra, sono arrivato al primo piano!
Nella prima fase di assemblaggio la struttura appoggia a terra, mentre dopo verrà sospesa, proprio nel lato dove ci sono i quattro montanti in foto:
IMG_20171202_172518790_1400.jpg
Questo è lo strumento iper-tecnologico per il taglio angolato delle colonnine:
IMG_20171202_154327596_1400.jpg
Non oso fare il conto di quante ne dovrò tagliare... meglio pensare a una spira per volta.

Per il fissaggio dei binari ho escluso le microviti: sono necessarie da 0,5 mm di diametro e ne ho trovate al massimo lunghe solo 2 mm e a un prezzo di 1 € l'una!
Quest'altro potrebbe essere un sistema pratico ed economico di fissaggio:
IMG_20171130_102344978_1400.jpg

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9536
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Re: Progetto Zen 1:220

Messaggio da v200 » sab dic 02, 2017 6:57 pm

Anche le viti Fleischmann? http://www.fleischmann.de/it/product/11 ... ducts.html
Ottime soluzioni alternative
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Rispondi

Torna a “SCALA Z”