Noi e le nostre stampanti

Tutto ciò che riguarda la stampa 3D, problematiche, materiali, setting, uso software di progettazione, progetti.

Moderatori: Fabrizio, adobel55, liftman, sal727

Avatar utente
sal727
Messaggi: 3176
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 62
Stato: Non connesso

Re: Noi e le nostre stampanti

Messaggio da sal727 » sab set 21, 2019 6:36 pm

Molto bello il risultato, per la stampa utilizza una stampante 3D che opera sulla resina plastica a fasci di luce strato per strato, il principio di forma della stampante 3D UV indurente consiste nel far indurire l'intero strato di resina utilizzando una fonte di luce UV.
Le tipiche stampanti 3D che sono più commercializzate fondono la plastica ed a strati formano l'oggetto, questa invece opera inversamente la indurisce, ha delle ottime risoluzioni.
Ciao, Salvatore

Avatar utente
fabio
Messaggi: 1169
Iscritto il: lun dic 17, 2012 2:16 pm
Nome: fabio
Regione: Lazio
Città: roma
Età: 58
Stato: Non connesso

Re: Noi e le nostre stampanti

Messaggio da fabio » lun set 23, 2019 7:11 pm

a me di tutto il video è piaciuto l'incisore elettrico .... lo conoscete?
Fabio - plastico H0 epoca II-III -
GFRS Gruppo Fermodellistico Romano Sogliola

Avatar utente
sal727
Messaggi: 3176
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 62
Stato: Non connesso

Re: Noi e le nostre stampanti

Messaggio da sal727 » lun set 23, 2019 7:45 pm

Si chiama wondercutter, usa un sistema di vibrazione a ultrasuoni, almeno cosi mi sembra di aver capito, questo è il sito:
http://www.wondercutter.com/
si trova su amazon, il prezzo è piuttosto alto
Ciao, Salvatore

Avatar utente
fabio
Messaggi: 1169
Iscritto il: lun dic 17, 2012 2:16 pm
Nome: fabio
Regione: Lazio
Città: roma
Età: 58
Stato: Non connesso

Re: Noi e le nostre stampanti

Messaggio da fabio » mer ott 02, 2019 11:02 pm

minchia!... grazie comunque Salvatore
Fabio - plastico H0 epoca II-III -
GFRS Gruppo Fermodellistico Romano Sogliola

Avatar utente
sal727
Messaggi: 3176
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 62
Stato: Non connesso

Re: Noi e le nostre stampanti

Messaggio da sal727 » ven ott 04, 2019 9:57 pm

Ho acquistato l'ugello da 0,25 per la mia nuova stampante
viewtopic.php?f=145&t=14911&p=270746#p270746
questo mi consente di poter stampare modelli più piccoli e ben definiti, dopo aver fatto le opportune calibrazioni ho provato a stampare un oggetto piccolo per provare
IMG_20191004_205000.jpg
stampato con layer di 0,1
devo dire che è venuto veramente bene, le linee di stampa sono veramente poco visibili e risultano ben definiti i vari livelli.
Ciao, Salvatore

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11631
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 55
Stato: Non connesso

Re: Noi e le nostre stampanti

Messaggio da Egidio » ven ott 04, 2019 10:26 pm

Accipicchia Salvatore che bello.......... A proposito se mi dovesse occorrere qualche oggettino del genere tipo questo ti posso
disturbare ? Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Avatar utente
sal727
Messaggi: 3176
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 62
Stato: Non connesso

Re: Noi e le nostre stampanti

Messaggio da sal727 » ven ott 04, 2019 11:07 pm

Se ho già i file pronti, non ci sono problemi
Ciao, Salvatore

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11631
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 55
Stato: Non connesso

Re: Noi e le nostre stampanti

Messaggio da Egidio » sab ott 05, 2019 8:05 am

sal727 ha scritto:
ven ott 04, 2019 11:07 pm
Se ho già i file pronti, non ci sono problemi
Grazie Salvatore. Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13802
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 33
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Noi e le nostre stampanti

Messaggio da MrMassy86 » sab ott 05, 2019 3:22 pm

Visto in anteprima su wa, ti rinnovo i complimenti, davvero un ottimo risultato Salvatore!!
Massimiliano [253]
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
fabio
Messaggi: 1169
Iscritto il: lun dic 17, 2012 2:16 pm
Nome: fabio
Regione: Lazio
Città: roma
Età: 58
Stato: Non connesso

Re: Noi e le nostre stampanti

Messaggio da fabio » mar ott 08, 2019 8:32 pm

molto bello!
Fabio - plastico H0 epoca II-III -
GFRS Gruppo Fermodellistico Romano Sogliola

Avatar utente
ho_master
Messaggi: 567
Iscritto il: mar nov 06, 2012 6:58 am
Nome: Antonello
Regione: Abruzzo
Città: Pescara
Età: 70
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Noi e le nostre stampanti

Messaggio da ho_master » ven nov 22, 2019 12:41 am

Ho incominciato ad interessarmi a fondo della stampante Photon



Qualcuno di voi gia' ci lavora?

Antonello

Avatar utente
Vincenzo Passalacqua
Messaggi: 225
Iscritto il: mer mar 29, 2017 1:53 pm
Nome: Vincenzo
Regione: Sicilia
Città: PALERMO
Età: 67
Stato: Non connesso

Re: Noi e le nostre stampanti

Messaggio da Vincenzo Passalacqua » mar nov 26, 2019 9:53 am

Dopo le esperienze fatte con la mia prima stampante 3D, una Anet A6 in kit, con una occasione sul web ho acquistato una seconda stampante : Alfawise U30 Pro, direttamente dal sito Gearbest. Pur appartenendo alla stessa fascia di prezzo dell’Anet A6, la U30 pro è già parzialmente assemblata e il montaggio è estremamente facile, niente a che vedere con il puzzle della precedente. La nuova macchina ha delle peculiarità che ritengo molto importanti e che semplificano di molto le operazioni di stampa:
- in primis il caricamento e lo scarico del filamento in automatico, senza i traumi dell’Anet;
- la possibilità di cambiare il filamento in corso di stampa;
- la ripresa della stampa in caso di rottura o esaurimento del filamento così come nel caso di interruzione della corrente;
- impianto di alimentazione a 24V;
- alimentatore e Unità di controllo raffreddati con ventola dedicata;
bed riscaldato con piano di stampa double face, vetro da un lato e build task dall’altro;
- un bel display a colori touch screen di generose dimensioni con una interfaccia intuitiva e completa,
e non ultimo, i motori passo passo sono già provvisti di smoother, circuito elettronico che rende più fluido e silenzioso i loro movimenti.
Dopo averla messa alla prova, devo dire che lavora molto molto bene con mia estrema soddisfazione. Non sono un azionista di Gearbest ma questa stampante è un ottimo prodotto con il quale ci si può cimentare nella realizzazione di “oggettini” per la nostra passione (anche in N).
Allegati
Segheria scala N.jpg
Oggettini scala N.jpg
Alfawise U30 Pro bis.jpg
Alfawise U30 Pro.jpg
Vincenzo

Avatar utente
Nick8526
Messaggi: 8
Iscritto il: gio nov 23, 2017 2:11 pm
Nome: Nicola
Regione: Lombardia
Città:
Età: 33
Stato: Non connesso

Re: Noi e le nostre stampanti

Messaggio da Nick8526 » mar nov 26, 2019 12:46 pm

Vincenzo Passalacqua ha scritto:
mar nov 26, 2019 9:53 am
Dopo le esperienze fatte con la mia prima stampante 3D, una Anet A6 in kit, con una occasione sul web ho acquistato una seconda stampante : Alfawise U30 Pro, direttamente dal sito Gearbest. Pur appartenendo alla stessa fascia di prezzo dell’Anet A6, la U30 pro è già parzialmente assemblata e il montaggio è estremamente facile, niente a che vedere con il puzzle della precedente. La nuova macchina ha delle peculiarità che ritengo molto importanti e che semplificano di molto le operazioni di stampa:
- in primis il caricamento e lo scarico del filamento in automatico, senza i traumi dell’Anet;
- la possibilità di cambiare il filamento in corso di stampa;
- la ripresa della stampa in caso di rottura o esaurimento del filamento così come nel caso di interruzione della corrente;
- impianto di alimentazione a 24V;
- alimentatore e Unità di controllo raffreddati con ventola dedicata;
bed riscaldato con piano di stampa double face, vetro da un lato e build task dall’altro;
- un bel display a colori touch screen di generose dimensioni con una interfaccia intuitiva e completa,
e non ultimo, i motori passo passo sono già provvisti di smoother, circuito elettronico che rende più fluido e silenzioso i loro movimenti.
Dopo averla messa alla prova, devo dire che lavora molto molto bene con mia estrema soddisfazione. Non sono un azionista di Gearbest ma questa stampante è un ottimo prodotto con il quale ci si può cimentare nella realizzazione di “oggettini” per la nostra passione (anche in N).

buongiorno Vincenzo, interessante!
Hai trovato differenze di qualità di stampa tra la anet e la Alfawise?
Stavo pensando ad una anet a8...
Grazie

Avatar utente
Vincenzo Passalacqua
Messaggi: 225
Iscritto il: mer mar 29, 2017 1:53 pm
Nome: Vincenzo
Regione: Sicilia
Città: PALERMO
Età: 67
Stato: Non connesso

Re: Noi e le nostre stampanti

Messaggio da Vincenzo Passalacqua » mar nov 26, 2019 1:07 pm

Si, la Alfawise è decisamente superiore, personalmente la ritengo perfetta. Questo è attribuibile al fatto che l'apparato strutturale è assolutamente rigido e il movimento avviene su ruote e non su cuscinetti. Inoltre il sistema di caricamento bowden del filamento alleggerisce il gruppo estrusore. Oltre a ciò dispone di tante altre soluzioni che la collocano in una fascia più alta. Su YouTube un video la confronta con una stampante professionale e, come potrai vedere, la U30 pro ne viene fuori più che bene. Tutto dipende sempre da ciò che dovrai o vorrai stampare, ma per quanto mi riguarda è per il modellismo che faccio ma non solo per questo, la reputo perfetta e con un rapporto prezzo qualità inarrivabile. Te la consiglio, non te ne pentirai. Se poi la acquisterà ti passo alcuni piccoli upgrade che la completano a meraviglia. Non mi pento comunque dell'esperienza fatta con la Anet ma se ne fossi venuto a conoscenza prima non la avrei acquistata. Vai tranquillo.
Vincenzo
Vincenzo

Avatar utente
ho_master
Messaggi: 567
Iscritto il: mar nov 06, 2012 6:58 am
Nome: Antonello
Regione: Abruzzo
Città: Pescara
Età: 70
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Noi e le nostre stampanti

Messaggio da ho_master » mar nov 26, 2019 11:56 pm

Torno sull'argomento della stampante Anycubic Photon perche' mi sono deciso a comprarla dopo aver scoperto una nuova resina per UV
derivata dall'olio di soya e quindi a basso impatto ambientale un po' come il nostro PLA.
A giorni dovrebbe arrivare,
Antonello

Avatar utente
Nick8526
Messaggi: 8
Iscritto il: gio nov 23, 2017 2:11 pm
Nome: Nicola
Regione: Lombardia
Città:
Età: 33
Stato: Non connesso

Re: Noi e le nostre stampanti

Messaggio da Nick8526 » mer nov 27, 2019 5:36 pm

@Vincenzo, grazie per la tua impressione, sto vedendo che la U30 c'è pure in versione "normale", che ha differenze sulla dimensione del touch screen, dei controller e della scheda madre. Forse potrei puntare sulla U30, che mi pare un compromesso onorevole tra la anet e la tua.
In questo modo potrei cominciare ad usarla da subito per il plastico, per i supporti dei servi che uso per gli scambi.
Al momento ho delle squadrette in alluminio che non mi fanno impazzire per la loro scarsa regolabilità...

Avatar utente
Vincenzo Passalacqua
Messaggi: 225
Iscritto il: mer mar 29, 2017 1:53 pm
Nome: Vincenzo
Regione: Sicilia
Città: PALERMO
Età: 67
Stato: Non connesso

Re: Noi e le nostre stampanti

Messaggio da Vincenzo Passalacqua » gio nov 28, 2019 9:56 am

Nick8526 ha scritto:
mer nov 27, 2019 5:36 pm
@Vincenzo, grazie per la tua impressione, sto vedendo che la U30 c'è pure in versione "normale", che ha differenze sulla dimensione del touch screen, dei controller e della scheda madre. Forse potrei puntare sulla U30, che mi pare un compromesso onorevole tra la anet e la tua.
In questo modo potrei cominciare ad usarla da subito per il plastico, per i supporti dei servi che uso per gli scambi.
Al momento ho delle squadrette in alluminio che non mi fanno impazzire per la loro scarsa regolabilità...
Per una trentina di euro in meno non credo che ne valga la pena. La pro ha tante cose in più che vanno ben oltre questa differenza di prezzo, tra l'altro la scheda madre ha il firmware Marlin ultima versione - open source- che magari al momento non è fondamentale ma in seguito lo potrebbe essere visto che viene aggiornato e/o dalla comunità. Quello che voglio dirti, in sostanza, è che la versione U30 pro è una macchina più evoluta perchè monta già tutta una serie di upgrade molto importanti. Poi fai tu come credi, io ti trasmetto le mie impressioni e il mio personalissimo parere da utente e da modellista.
Vincenzo
Vincenzo

Avatar utente
Nick8526
Messaggi: 8
Iscritto il: gio nov 23, 2017 2:11 pm
Nome: Nicola
Regione: Lombardia
Città:
Età: 33
Stato: Non connesso

Re: Noi e le nostre stampanti

Messaggio da Nick8526 » lun dic 02, 2019 10:18 am

@Vincenzo, mi hai convinto, ho ordinato la PRO ieri sera... ora mi fanno prurito le mani :)
@Ho_master, sai che ero indeciso se prendere una a resina? Mi ha fatto desistere la complicatezza nella sua gestione ed il fatto che probabilmente sporcherà. Mi affascina molto la sua precisione...

Avatar utente
Vincenzo Passalacqua
Messaggi: 225
Iscritto il: mer mar 29, 2017 1:53 pm
Nome: Vincenzo
Regione: Sicilia
Città: PALERMO
Età: 67
Stato: Non connesso

Re: Noi e le nostre stampanti

Messaggio da Vincenzo Passalacqua » lun dic 02, 2019 11:12 am

Nick8526 ha scritto:
lun dic 02, 2019 10:18 am
@Vincenzo, mi hai convinto, ho ordinato la PRO ieri sera... ora mi fanno prurito le mani :)
@Ho_master, sai che ero indeciso se prendere una a resina? Mi ha fatto desistere la complicatezza nella sua gestione ed il fatto che probabilmente sporcherà. Mi affascina molto la sua precisione...
Vedrai che non te ne pentirai. Per la resina concordo pienamente, laboriosa e sporca la gestione della stampante.
Vincenzo

Avatar utente
ho_master
Messaggi: 567
Iscritto il: mar nov 06, 2012 6:58 am
Nome: Antonello
Regione: Abruzzo
Città: Pescara
Età: 70
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Noi e le nostre stampanti

Messaggio da ho_master » lun dic 02, 2019 11:27 am

Una tecnologia non esclude l'altra. Per costruire edifici la FDM e' senz'altro piu' indicata per le dimennsioni ottenibili
(almeno in H0) a prezzo di una lunga opera di stuccatura e carteggiatura delle righine prima di verniciare: dipende dal soggetto e dall'orientamento dello stesso.
La DLP fa oggetti molto piu' piccoli e molto 'lisci' e qui il prezzo da pagare e' il lavoro di pulizia accurata del pezzo dai residui di resina.
A breve vi daro' le mie impressioni dal vivo.
Antonello

Avatar utente
Vincenzo Passalacqua
Messaggi: 225
Iscritto il: mer mar 29, 2017 1:53 pm
Nome: Vincenzo
Regione: Sicilia
Città: PALERMO
Età: 67
Stato: Non connesso

Re: Noi e le nostre stampanti

Messaggio da Vincenzo Passalacqua » lun dic 02, 2019 11:48 am

ho_master ha scritto:
lun dic 02, 2019 11:27 am
Una tecnologia non esclude l'altra. Per costruire edifici la FDM e' senz'altro piu' indicata per le dimennsioni ottenibili
(almeno in H0) a prezzo di una lunga opera di stuccatura e carteggiatura delle righine prima di verniciare: dipende dal soggetto e dall'orientamento dello stesso.
La DLP fa oggetti molto piu' piccoli e molto 'lisci' e qui il prezzo da pagare e' il lavoro di pulizia accurata del pezzo dai residui di resina.
A breve vi daro' le mie impressioni dal vivo.
Antonello


Hai perfettamente ragione. Attendo le tue considerazioni dopo l'uso.
Vincenzo
Vincenzo

Rispondi

Torna a “STAMPA 3D”