Se la montagna non va alla FIMF...

Tutto ciò che riguarda la Federazione Italiana Modellisti Ferroviari e Amici della Ferrovia, associazione che ha lo scopo di promuovere, sostenere e diffondere in Italia l'interesse per le Ferrovie ed ogni altro mezzo di trasporto su rotaia, sia nel campo modellistico che reale, nonché la conoscenza dei loro più svariati aspetti.

Moderatori: MrMassy86, sal727

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7325
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 74
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » gio lug 27, 2017 11:20 am

carlo mercuri ha scritto:

Scusatemi, ma ho ricevuto dallo staff "l'invito" a non trattare questi temi, se non in privato. .....


Scusate, non capisco se lo staff sia quello della FIMF o del forum GAS TT.
Mi sembra di capire che sia quest'ultimo, in ogni caso, sono meravigliato.
Non riesco a immaginare posto migliore dove portare avanti una discussione del genere.
Se poi, qualcuno di noi esagera, allora va richiamato e invitato a moderare i modi, ma tutto lì.
Questo forum era nato per far crescere la TT, poi si è virato su tutte le scale, infine, giustamente, si è concesso spazio alla FIMF che tutte le scale raggruppa.
Nulla di più normale, quindi, che se ci sono, o si pensa ci siano, problemi all'interno della FIMF se ne parli qui.
Anzi, lo ritengo doveroso e uno dei motivi che ci distinguono dagli altri forum.
Per quel che vale sono in totale disaccordo con l'aver invitato Carlo a trattare questi temi in privato.

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21212
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » gio lug 27, 2017 2:38 pm

giuseppe_risso ha scritto:
Per quel che vale sono in totale disaccordo con l'aver invitato Carlo a trattare questi temi in privato.

A questo punto credo sia doverosa una precisazione da parte mia.
Carlo, più che un invito da parte dello "Staff del Forum", credo tu abbia ricevuto in privato un consiglio e se così non fosse, mi scuso in anticipo.
Mi riallaccio alla riflessione di Giuseppe, il problema non sta nei "temi" e nei contenuti ma nei modi e nei toni con i quali questi vengono affrontati.
La piega che ha preso questa discussione, ad esempio, non è piaciuta a nessuno dei moderatori e da qui è scaturito il messaggio di Fabrizio.
E' un clima che non ci piace, poi ogniuno di noi può avere il proprio punto di vista, ci mancherebbe.
Direi di chiuderla qui .
Un caro saluto a tutti.
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7325
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 74
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » gio lug 27, 2017 4:04 pm

Resto della mia idea.
Trovo sbagliato chiuderla qui.
E' una discussione utile e se i moderatori ritengono che ci sia stato qualche intervento fuori dalle righe (forse si) intervengano su quello e magari chiedano la modifica o lo cancellino, ma la discussione in se è utile.
E lo è per la FIMF.

Avatar utente
ho_master
Messaggi: 564
Iscritto il: mar nov 06, 2012 6:58 am
Nome: Antonello
Regione: Abruzzo
Città: Pescara
Età: 69
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da ho_master » gio lug 27, 2017 4:42 pm

Sono sempre in dubbio se rispondere o no anche perche' mi sembra di aver fornito che le informazioni richieste qui e nel thread sulla trasparenza sorvolando sulla 'forma' in cui le domande venivano poste.

Il Forum e' nato per discutere di FIMF, mi e' stato molto utille all'inizio e mi dispiacerebbe molto abbandonarlo.

Ora mi tocca vestire i panni del noioso Presidente: visto che ogni associazione deve rispondere al proprio statuto e al codice civile le discussioni, laddove ne valfga la pena, vanno tradotte in mozioni o proposte e portate all'Assemblea dei Soci.

Se non si puo' partecipare all'Assemblea ci si fa rappresentare, esiste il meccanismo della delega.

Una volta che l'Assemblea abbia democraticamente votato o si accetta il risultato o si continua a lavorare per portare avanti le proprie idee. E' qui che l'utilizzo di Internet
spesso ingenera conclusioni sbagliate, dubbi su complotti eccetera, disibitua a parlare come si fa quando ci si guarda negli occhi.

Insisto sul fatto che anche a me certe cose del passato della FIMF non piacevano, ma non mi sono mai messo a sparare ne' sul Consiglio, ne' sui Gruppi, ne' sui Soci.

Ora che sono dall'altra parte ( dall'altra parte di che? ) vedo che ci sono due opzioni principali: non fare nulla ( estinzione in pochi anni) tentare di fare qualcosa per crescere ovvero commettere errori di gioventu' scontentare qualcuno, 'litigare' (civilmente) con altri.

Chi crede che otto persone possano tenere in piedi il tutto rubando il tempo a lavoro, famiglia e hobby, sbaglia di grosso; in piu' con il sospetto di chissa' quali 'interessi'.

Decidete voi se la discussione di questi due ultimi thread e' stata costruttiva e utile o meno.

Antonello Lato

PS sono stato sicuramente prolisso, ma come si fa ad essere sintetici su questi temi?

Avatar utente
marioscd
Socio GAS TT
Messaggi: 4516
Iscritto il: lun lug 23, 2012 12:56 pm
Nome: Mario
Regione: Lombardia
Città: Valera Fratta
Età: 58
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da marioscd » gio lug 27, 2017 5:11 pm

a me pare che il tema sia di interesse e come tale non vada assolutamente censurato. Detto questo mi associo al pensiero di Andrea, ovvero che "ha dato un po' di fastidio" il tono un po' polemico e un po' troppo fuori dalle righe (e, soprattutto, dallo stile del nostro forum) di qualche post. Di conseguenza il moderatore ha ritenuto opportuno intervenire chiedendo di tenere bassi i toni, suggerimento che vorrei fare mio. Per il resto mi pare che la questione possa tranquillamente rientrare nei parametri corretti e che si possa tranquillamente andare avanti, senza alcuna "censura" da parte di nessuno e contro nessuno, anzi... Chi conosce questo forum sa benissimo che non sono quasi mai stati fatti richiami od altro e che non si è quasi mai intervenuti cancellando alcunchè, a meno che non fosse stato più che necessario.

grazie per la collaborazione.

ciao
Mario Scuderi - C.M.P. Club Modellismo Pavese ...ciò che è piccolo a volte diventa grande...

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7325
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 74
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » gio lug 27, 2017 6:33 pm

marioscd ha scritto:

a me pare che il tema sia di interesse e come tale non vada assolutamente censurato. Detto questo mi associo al pensiero di Andrea, ovvero che "ha dato un po' di fastidio" il tono un po' polemico e un po' troppo fuori dalle righe (e, soprattutto, dallo stile del nostro forum) di qualche post. Di conseguenza il moderatore ha ritenuto opportuno intervenire chiedendo di tenere bassi i toni, suggerimento che vorrei fare mio. Per il resto mi pare che la questione possa tranquillamente rientrare nei parametri corretti e che si possa tranquillamente andare avanti, senza alcuna "censura" da parte di nessuno e contro nessuno, anzi... Chi conosce questo forum sa benissimo che non sono quasi mai stati fatti richiami od altro e che non si è quasi mai intervenuti cancellando alcunchè, a meno che non fosse stato più che necessario.

grazie per la collaborazione.

ciao


:cool:

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21212
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » gio lug 27, 2017 9:17 pm

giuseppe_risso ha scritto:
Trovo sbagliato chiuderla qui.

Non intendevo dire di chiudere la discussione ma di "chiuderla qui" con i toni un po' polemici che i moderatori tutti hanno ravvisato in questa discussione.
Solo questo.
:cool:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7325
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 74
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » gio lug 27, 2017 11:10 pm

Andrea ha scritto:
giuseppe_risso ha scritto:
Trovo sbagliato chiuderla qui.

Non intendevo dire di chiudere la discussione ma di "chiuderla qui" con i toni un po' polemici che i moderatori tutti hanno ravvisato in questa discussione.
Solo questo.
:cool:


Ok :smile: :cool:

Avatar utente
carlo mercuri
Messaggi: 3495
Iscritto il: sab nov 12, 2011 9:37 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Scandicci
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da carlo mercuri » mer ago 23, 2017 9:22 am

Noto che il tema, anche se reputato interessante, si è gia esaurito! Peccato!
:sad: :sad:
We will rock you! - Officine Mercuri

Avatar utente
Alessandro Giglio
Messaggi: 290
Iscritto il: mar giu 16, 2015 11:52 pm
Nome: Alessandro
Regione: Campania
Città: Volla
Età: 70
Stato: Non connesso

Messaggio da Alessandro Giglio » gio ago 24, 2017 4:23 pm

No Carlo, il tema non si è esaurito. Ci tengo solo a sottolineare e a ribadire, anche se sono ripetitivo e dico sempre le stesse cose, che se si vuole una FIMF diversa bisogna saperla ricostruire, ma non da parte dei Consiglieri ma con il contributo di tutti. Se si vuole un Bollettino più completo bisogna collaborare inviando gli articoli. E' finito il tempo in cui c'era un CD che decideva per tutti, o meglio che non ha mai deciso nulla. Non si può pretendere che "la FIMF" faccia tutto da sola, se ci si sente di appartenere alla grande famiglia dei fermodellisti o degli appassionati di ferrovia non è solo necessario o utile ma DOVEROSO che tutti diano il proprio contributo. Il contributo non è solo "materiale", non necessariamente bisogna lavorare di vanga, ma bastano già sole le idee, le proposte. A Novegro l'anno scorso ho proposto un altro questionario "Come vorresti la FIMF" le risposte sono state meno di dieci. Se i Soci non vivono il senso di appartenenza non è colpa del CD. Io non sono bravo né a fare né a modificare i modelli...figurarsi in scala N, forse sono più bravo come organizzatore che come modellista per cui ho abbracciato "la missione" di volere una FIMF diversa , con una struttura, un'organizzazione ed una finalità diverse dal passato, una FIMF che non "comandi" ma che diventi il punto di riferimento per tutti gli appassionati, ma nove persone non ce la faranno mai da sole se non avranno il contributo di tutti. Ho ridetto le stesse cose di sempre? Vuol dire che c'è qualcuno che fa finta di non sentire! Qualcuno ha un'idea della FIMF migliore della mia? Che ben venga, si faccia avanti e lavori per la Federazione. Le chiacchiere non hanno mai sortito nessun effetto. Se lo stato di una cosa non ti piace hai il dovere di cambiarla! Oltre che impegnato nel tuo modellismo mi piacerebbe vederti più impegnato per la FIMF. L'anno prossimo ci sarà il rinnovo delle cariche di Consigliere, aspettiamo una tua candidatura, le riunioni si fanno a Firenze, a casa tua, mostraci le tue capacità organizzative, facci capire come vorresti che fosse la FIMF, non è una sfida ma un invito ad una collaborazione fattiva. Aspetto le tue proposte. E' dal confronto che nascono le idee.
Senza rancore o malanimo.
Alessandro
Alessandro Giglio

Avatar utente
carlo mercuri
Messaggi: 3495
Iscritto il: sab nov 12, 2011 9:37 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Scandicci
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da carlo mercuri » ven ago 25, 2017 6:26 pm

Alessandro Giglio ha scritto:

No Carlo, il tema non si è esaurito. Ci tengo solo a sottolineare e a ribadire, anche se sono ripetitivo e dico sempre le stesse cose, che se si vuole una FIMF diversa bisogna saperla ricostruire, ma non da parte dei Consiglieri ma con il contributo di tutti. Se si vuole un Bollettino più completo bisogna collaborare inviando gli articoli.

Ciao Alessandro,
evidentemente sono io che, essendo calato nel ruolo di fermodellista 24h su 24h (il fermodellismo nella mia vita è una delle cose più importanti dopo la famiglia), non riesco a far passare il mio punto di vista. Punto di vista che, da contatti avuti con altri soci FIMF, non è solo il mio, te lo dico apertamente. Ci sono molti come me che vedono ormai la FIMF come un insieme di ferramatori, ferturisti e simili (con tutto il rispetto per le due categorie) e non come una federazione che riunisce fermodellisti. Se tu ti affacciassi un attimino su Facebook, vedresti un mondo fatto da centinaia e centinaia di fermodellisti che costruiscono cose pregevolissime e addirittura pagine con centinaia e a volte migliaia di iscritti talmente coese e organizzate, che arrivano a proporre concorsi modellistici dove i partecipanti presentano dei modelli di una qualità tale da far impallidire quelli del Premio Muzio e il Premio Ogliari messi insieme. Se vuoi ti faccio anche i nomi: Sergio Jerry Giordano si è iscritto da poco alla FIMF su mio consiglio, come su mio consiglio e per il mio input, anche il gruppo GasTT ha aderito alla FIMF. Quindi credo già di avere dato diversi tipi di contributi alla Federazione; ho portato decine di nuovi soci (altro che chiacchiere!), articoli e grande pubblicità visto che ho più di 1000 followers sparsi qua e là. Sergio, come accennavo, che ha creato la pagina "Autocostruzioni fermodellistiche H0", ha organizzato un evento per fermodellisti dove hanno aderito decine e decine di partecipanti. Cosa voglio dire con questo? Voglio dire che la FIMF si sta incartando su sè stessa, facendosi sempre più burocratica e tendendo sempre di più verso una visione distorta del fermodellismo come lo si intendeva in origine. Non accetto che si dica che i tempi sono cambiati e il fermodellismo si deve adeguare. Il fermodellismo è sempre quello, c'è solo un modo distorto di vederlo e molti nella FIMF ormai accettano questa visione deformata. E' un po' come la religione: è sempre quella da 2000 anni, siamo noi che ormai la viviamo con una certa superficialità.
Riguardo agli articoli, nell'ultimo numero c'era solo quello di Storch (che tra l'altro era già stato pubblicato e non ne vedevo un effettivo bisogno di ripubblicazione) e una paginetta di Fabrizio Baroni che, secondo il mio modestissimo parere (essendo io a digiuno di qualunque tecnica modellistica :smile: ), avrebbe dovuto essere Maestro Modellista da almeno 20 anni.
Faccio notare che ultimamente non ho più inviato articoli visto che ne ho spediti già diversi, e che, a quanto pare, non interessano. Vuol dire che li manderò a TTM, non ci sono problemi. Ma non venite a dirmi che vi mancano gli articoli perchè anche altri soci li hanno spediti e non sono stati pubblicati. Evidentemente si preferisce dare spazio ai gruppi, come forse, mi fai notare, è giusto che sia. Mi si dirà che ora ci saranno le dispense che colmeranno questa lacuna voluta, ma continuo a pensare che il Bollettino FIMF è la punta di diamante della Federazione ed il miglior biglietto da visita per diffondere il fermodellismo.
<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">
E' finito il tempo in cui c'era un CD che decideva per tutti, o meglio che non ha mai deciso nulla. Non si può pretendere che "la FIMF" faccia tutto da sola, se ci si sente di appartenere alla grande famiglia dei fermodellisti o degli appassionati di ferrovia non è solo necessario o utile ma DOVEROSO che tutti diano il proprio contributo. Il contributo non è solo "materiale", non necessariamente bisogna lavorare di vanga, ma bastano già sole le idee, le proposte. [/quote]
Io non starei a tessere troppe lodi per il nuovo corso buttando via quello che è stato fatto da chi ha preceduto i vertici attuali. Mi spiego meglio per non creare salti sulle sedie. Bravo Antonello, il nuovo Presidente, buone le sue idee e tutto il resto, il problema è che noto una situazione tipo quella che si vedeva nella mia caserma: un ottimo comandante con dei buoni tenenti. Peccato che, quando il comandante e i tenenti il pomeriggio andavano a casa, la caserma rimaneva in mano ai caporali e gli ordini impartiti venivano "interpretati" e spesso aggirati. Non so se ho reso l'idea.
Anche in passato sono state fatte cose buone, visto che la FIMF è arrivata, bene o male, ai giorni nostri. Non sono assolutamente convinto che la farraginosità e la burocrazia di cui è impregnata la FIMF sia positiva. Non mi si può continuare a dire che per cambiare la FIMF i suoi circa 700 soci devono recarsi ad un congresso, perchè non succederà mai. E la FIMF non cambierà mai. Siamo nel 2017 e sarebbe ora di cambiare questo sistema. Prendere quindi in considerazione le proposte che vengono fatte dai soci e ritornare ad essere una Federazione di fermodellisti è basilare.
<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">
Qualcuno ha un'idea della FIMF migliore della mia? Che ben venga, si faccia avanti e lavori per la Federazione. Le chiacchiere non hanno mai sortito nessun effetto. Se lo stato di una cosa non ti piace hai il dovere di cambiarla! Oltre che impegnato nel tuo modellismo mi piacerebbe vederti più impegnato per la FIMF. L'anno prossimo ci sarà il rinnovo delle cariche di Consigliere, aspettiamo una tua candidatura, le riunioni si fanno a Firenze, a casa tua, mostraci le tue capacità organizzative, facci capire come vorresti che fosse la FIMF, non è una sfida ma un invito ad una collaborazione fattiva. Aspetto le tue proposte. E' dal confronto che nascono le idee.[/quote]
Io la mia idea di FIMF l'ho già esposta, anzi mi accorgo che anche io sto diventando ripetitivo. Se fosse possibile invertire i ruoli probabilmente ti accorgeresti che è molto più impegnativo e difficile fare modelli, fotografarli e, quando possibile, farne degli articoli (contrariamente a quanto si pensa i modelli non crescono come i funghi in una notte, ci sono mesi e mesi di lavoro duro, dietro) che ricoprire il ruolo di consigliere, perdonami la franchezza (che passerà come al solito per presunzione o per superbia). Già in passato in un'associazione mi era stata offerta questa opportunità, ma ho sempre pensato che ognuno deve continuare a fare quello che sa fare meglio e quindi ho rinunciato. Non sono un politico ma un fermodellista. Se mi sono permesso di "inoltrarmi" nei problemi della FIMF, è perchè mi sta a cuore e perchè sono convinto che su questa strada la parte veramente fermodellistica che anima la FIMF se ne andrà per conto suo, prima o poi. Ci sono due o più anime nella FIMF che non riescono più a coesistere, che sono agli antipodi tra loro e che creano malintesi e attriti. Possibile che non lo capiate?
<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">
Senza rancore o malanimo.
Alessandro
[/quote]
Anche da parte mia.
Carlo

PS: gradirei che questa discussione fosse condivisa anche dai tanti iscritti che popolano questo forum. Il fatto che nessuno intervenga più è un altro segnale non troppo positivo per la FIMF e per questo spazio che doveva essere di discussione.
We will rock you! - Officine Mercuri

Avatar utente
Alessandro Giglio
Messaggi: 290
Iscritto il: mar giu 16, 2015 11:52 pm
Nome: Alessandro
Regione: Campania
Città: Volla
Età: 70
Stato: Non connesso

Messaggio da Alessandro Giglio » ven ago 25, 2017 7:40 pm

Carlo ti ringrazio per aver risposto al mio intervento e anche con abbondanza di argomenti...ma è il mio pane. Parto dal presupposto che ognuno deve,(dovrebbe suggerirebbe qualcuno, ma se vuoi vivere in un consenso devi esserne parte attiva, gli spettatori non paganti non li sopporto) dare a seconda delle proprie capacità, possibilità e competenze. Io non sono un bravo modellista, piuttosto sono un plasticista e ho costruito il mio plastico rispettando i canoni di una vera ferrovia, soprattutto stazione e scalo, che secondo me sono la vera anima di una ferrovia: adoro le manovre. Non essendo un "modellista" non mi sono imbarcato in un viaggio che non è il mio, avrei fatto solo danni. Ma siccome vivo di associazionismo dall'età di 14 anni, cioè da ben oltre 50 anni ho cercato di dare il mio contributo.Come? Cercando di capire prima di tutto cosa fosse la FIMF e cosa realmente i Soci volessero che fosse la FIMF. Non ho paura di dirlo: la vecchia dormiente FIMF non mi piaceva. Qualcuno sul questo forum la definì "paludosa" . Ma per cambiare le cose devi prima capirle. Inizialmente mi è stato difficile ma poi ho capito che per smuovere le acque bisognava cambiare strategia: se la montagna non va alla FIMF...sarebbe bene che la FIMF andasse alla montagna. Ho organizzato le riunioni regionali, la prima a Prato, ricordi? Poi Milano, Roma, Reggio Calabria. Poi Novegro mi è servita per conoscere tanti gruppi, parlare, ascoltare, verificare, sondare e i primi risultati si sono visti al Congresso di Sora. Non mi interessa criticare l'operato di c'era prima, cosa hanno fatto o non fatto, ma certamente un Congresso non può essere fatto come quello di Pistoia. Te lo cito perché c'eri. Relazione Presidente, segretario, tesoriere, varie ed eventuali. E i Soci dove sono? La FIMF sono i Soci non i Consiglieri che devono (dovrebbero) essere al servizio degli iscritti e posso garantirti che nel passato molti soci sono stati presi a calci nel sedere. Il Congresso deve diventare il momento topico per il confronto tra le varie idee, le proposte, per capire dove va il modellismo. Da quest'anno gli aspiranti Maestri Modellisti sono stati inviatati a portare al Congresso le loro produzioni. (0 adesioni) . Al Congresso si dovrebbe parlare di trenini, infatti per la prima volta quest'anno la mattinata del sabato sarà dedicata al modellismo e non alla gita. Sulla caserma hai reso molto bene l'idea...cosa devo risponderti? C'è ancora molto da fare. Attenzione a quando parli di burocratizzazione della FIMF, siamo un Associazione regolarmente iscritta e siamo tenuti al rispetto e all'osservanza del Codice Civile e degli atti amministrativi e fiscali. Qualcuno per un po' di tempo se n'era dimenticato. Abbiamo sanato tutta questa parte, esiste oggi un data base con tutti i Soci iscritti e tutto è gestito sotto controllo. Io sono stato "cancellato" dalla FIMF per 10 anni, la mia scheda persa, perché? Pensiamo al futuro. Tornando al modellismo, personalmente leggo solo una rivista TTModdellismo e anch'io vorrei leggere molto di più sul modellismo. Non dimenticare che tempo fa ti avevo proposto degli articoli sui materiali perché troppo spesso diamo per scontato che tutti sappiano cosa sono alcuni prodotti o pensiamo a quei Soci che non hanno la possibilità di frequentare un Club quindi non hanno possibilità di confrontarsi e imparare. Un nuovo impulso al modellismo lo possono dare solo i modellisti e il fatto che molti navigano su facebook è perché non vedono nella FIMF un punto di riferimento, pensa che io non so nemmeno come si fa a mettere un filmato sul sito. Posso garantirti che pubblicare ogni mese la NL mi costa non poca fatica, così organizzare tutto ciò che ho fatto. Ma non mi lamento, mi sono scelto questo ruolo e cerco di farlo nel miglior modo possibile. Che poi tutti i Consiglieri non abbiano lo stesso passo o le stesse idee...ci posso fare poco, io rispondo del mio operato che è sempre leggibile e visibile. C'è ancora da cambiare? Altro che, sono il primo a sostenerlo. Ma cambiare radicalmente. E il cambiamento non passa certamente da una partecipazione totale al Congresso, cosa che sarebbe auspicabile, ma dal contributo di idee innovative. Il vero problema è che molti vedono nella FIMF quella che ti spedisce il Bollettino sei volte l'anno. Per far crescere la FIMF ci vuole più passione, più senso di appartenenza, più voglia di amicizia, di solidarietà, voglia di appartenere ad una grande famiglia, ma quando senti chiederti "la FIMF cosa mi dà" ti cascano le braccia. Per gli articoli inviati alla redazione non posso dirti nulla non facente parte del comitato, ma alla prima occasione chiederò delucidazioni. La FIMF divisa? E perché? Io mi sento appassionato di modelli ma adoro i treni reali. Che male c'è se coniughiamo le due anime? E poi come si fa dichiararsi modellisti se non si apprezzano i treni veri, cioè dal mondo da dove nasce la nostra passione. Vogliamo un FIMF diversa, migliore di quella attuale? Bisognerà creare un nuovo modello, ma tutti insieme. Visto che i Forum sono delle aree di discussione, invito a chi ne ha voglia di dire la sua. Il Forum è un terreno di discussione e di confronto. Dateci una mano affinché il nostro lavoro non vado banalizzato. Per tutte le mie affermazioni me ne assumo la responsabilità, salvo un confronto e una verifica sulle eventuali "falsità" da me citate.
Alessandro
Alessandro Giglio

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7325
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 74
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » sab ago 26, 2017 9:01 am

Per fortuna da domani sono in ferie e avrò tempo di leggervi... :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool: :cool:

Avatar utente
andrea sottile
Messaggi: 74
Iscritto il: dom mar 23, 2014 10:32 pm
Nome: Andrea
Regione: Emilia Romagna
Città: Forli
Età: 54
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da andrea sottile » dom ago 27, 2017 9:54 am

[hl]Se tu ti affacciassi un attimino su Facebook, vedresti un mondo fatto da centinaia e centinaia di fermodellisti che costruiscono cose pregevolissime e addirittura pagine con centinaia e a volte migliaia di iscritti talmente coese e organizzate, che arrivano a proporre concorsi modellistici dove i partecipanti presentano dei modelli di una qualità tale da far impallidire quelli del Premio Muzio e il Premio Ogliari messi insieme. [/hl]

Buongiorno Carlo,
confermo la tua affermazione. I premi proposti alle varie manifestazioni creano tanti problemi logistici : un modellista siciliano per partecipare dovrebbe esporsi economicamente per essere presente 2/3 giorni...e visto il periodo di vacche magre. Seppoi, come tutti, siamo gelosi delle nostre realizzazioni - che ci hanno fatto penare e passare tante ore di felicità - capisci che i modelli presentati non saranno mai tanti, quanti quelli che trovi sul WEB.
Io sono dell'idea - essendo della generazione dei nati negli anni '60 - che fa bene al fermodellismo il web, ma non si deve ricadere solo a questo, perché altrimenti " ci si isola " come tante volte affermato. Tante volte io ho preso l'auto e sono andato ad Arluno alle riunioni operative della ASN - c'è anche oggi - solo per ritrovare degli amici , fare chiacchiere, scambiare opinioni.... la stessa cosa che si fà sul forum, ma in maniera reale. Cosa c'è di più bello di una bella discussione sui treni e trenini davanti ad un buon risotto e polenta con salsiccia ?!?
La generazione web ha perso il piacere dell'incontro " REALE " . Non vogliamo che anche il Fermodellismo diventi così. Il Web deve aiutare lo scambio di opinioni, ma deve essere uno strumento di aggregazione.

Ti aspettiamo e ti invitiamo a partecipare alla vita FIMF, e come maestro modellista ti vorremo nella giuria del " Premio Ogliari ".
Saluti
Andrea
Andrea Sottile

Avatar utente
ho_master
Messaggi: 564
Iscritto il: mar nov 06, 2012 6:58 am
Nome: Antonello
Regione: Abruzzo
Città: Pescara
Età: 69
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da ho_master » dom ago 27, 2017 5:19 pm

Caro Carlo, vi seguo, ma non entro apposta nella discussione, visto che vi vedo tutti appassionati ed abili nel confrontare le vostre idee.

Una domanda pero' devo fartela: visto che "la FIMF sta diventando sempre piu' burocratica" mi spieghi che cosa intendi, con degli esempi, e in che cosa siamo piu' burocratici di prima?

Come spiegava Alessandro, qualunque associazione e' tenuta a seguire il proprio Statuto, in accordo con il codice civile, e se vuole cambiare Statuto deve indire apposita Assemblea Straordinaria e la modifica deve essere supportata dalla maggioranza: Burocrazia? no, rispetto della Legge.

Il Bollettino, a norma di Statuto, e' l'organo ufficiale della FIMF e deve riportare resoconto delle Assemblee, delle riunioni del Consiglio, i Bilanci e cosi' via.

Per fare quello che suggerisci, e sarebbe un'ottima idea, dovremmo fondare una nostra Rivista di Modellismo, dedicata solo al Fermodellismo: gli autori ci sarebbero, i curatori gia' sarebbero piu' difficili da trovare e soprattutto non abbiamo i mezzi finanziari per farlo.

Ecco che il mezzo ideale diventa il Web e nelle mie intenzioni il Sito dovrebbe avere un'ampia sezione dedicata a schede tecniche ed articoli sul come fare; in aggiunta c'e' l'idea di uscire con dei Quaderni FIMF' dedicati al Fermodellismo ( chi se la sente di fare l'editore? )

Sul nuovo Sito abbiamo avuto 400.000contatti pari a circa 40.000 persone in un anno e mezzo. I picchi assoluti di contatto si sono avuti in occasione della possibilita' di scaricare gadgets.

Sono convinto che una rubrica seria di modellismo ben mantenuta e non affidata alla volatilita' di FB porterebbe a maggiore condivisione: lo strumento c'e', sfruttiamolo.

Parliamo di questo, quando volete e in maniera costruttiva, parliamo di fatti.

Sono rientrato dalle ferie e sono agguerrito. Antonello Lato

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7325
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 74
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » lun set 04, 2017 3:00 pm

carlo mercuri ha scritto:

PS: gradirei che questa discussione fosse condivisa anche dai tanti iscritti che popolano questo forum. Il fatto che nessuno intervenga più è un altro segnale non troppo positivo per la FIMF e per questo spazio che doveva essere di discussione.


Carlo, io leggo (leggerei) e quando ho da dire qualcosa intervengo.
Ora, però, devo essere sincero, sono riuscito a leggere il tuo intervento e poi mi sono "arreso".
Nemmeno in vacanza ce l'ho fatta.
Troppo lunghi, e anche altri mi dicono che non li leggono per lo stesso motivo.
Ciascuno scrive cosa e quanto vuole, ma poi non ci si può meravigliare se non si viene letti :grin: .

Avatar utente
carlo mercuri
Messaggi: 3495
Iscritto il: sab nov 12, 2011 9:37 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Scandicci
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da carlo mercuri » lun set 04, 2017 9:19 pm

giuseppe_risso ha scritto:
carlo mercuri ha scritto:

PS: gradirei che questa discussione fosse condivisa anche dai tanti iscritti che popolano questo forum. Il fatto che nessuno intervenga più è un altro segnale non troppo positivo per la FIMF e per questo spazio che doveva essere di discussione.


Carlo, io leggo (leggerei) e quando ho da dire qualcosa intervengo.
Ora, però, devo essere sincero, sono riuscito a leggere il tuo intervento e poi mi sono "arreso".
Nemmeno in vacanza ce l'ho fatta.
Troppo lunghi, e anche altri mi dicono che non li leggono per lo stesso motivo.
Ciascuno scrive cosa e quanto vuole, ma poi non ci si può meravigliare se non si viene letti :grin: .


Vero Giuseppe, sono caduto anch'io nell'eccesso, ma non credo che si ripeterà. D'ora in avanti, con buona pace di tutti coloro che si sono "turbati" per la mia discesa in campo "politico", tornerò ESCLUSIVAMENTE ad occuparmi di fermodellismo praticato. Lascio le parole ai professionisti del campo, io torno alle origini. Credo di aver perso molto tempo per cause che non si riuscirà mai a cambiare, non perchè manchi la volontà di farlo, ma perchè la materia è ormai inquinata e non la si concepisce più in modo corretto!! E così come amo le versioni d'origine dei rotabili, amo la FIMF dei tempi andati, che non ritorneranno! :sad: :sad: :sad: :sad:
We will rock you! - Officine Mercuri

Avatar utente
ho_master
Messaggi: 564
Iscritto il: mar nov 06, 2012 6:58 am
Nome: Antonello
Regione: Abruzzo
Città: Pescara
Età: 69
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da ho_master » lun set 04, 2017 10:32 pm

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">E così come amo le versioni d'origine dei rotabili, amo la FIMF dei tempi andati, che non ritorneranno! [/quote]

Com terminare alla grande una giornata di lavoro per la FIMF e pensare di aver sprecato due anni :sad: :sad: :sad: ( faccine d'obbligo )

Siamo sicuri di parlare delle stesse cose?

Antonello Lato

Avatar utente
Alessandro Giglio
Messaggi: 290
Iscritto il: mar giu 16, 2015 11:52 pm
Nome: Alessandro
Regione: Campania
Città: Volla
Età: 70
Stato: Non connesso

Messaggio da Alessandro Giglio » lun set 04, 2017 11:08 pm

Sarò brevissimo. Se qualcuno che frequenta un forum scrive un fiume di parole vuol dire che ha tanto da dire, le risposte flash vanno bene quando si chatta e non è il mio mestiere. Se qualcuno dedica molto tempo a rispondere vuol dire che ha delle argomentazioni da trattare e con le quali dialogare per esprimere le proprie idee visto che le idee sono molto confuse e si parla di argomenti "diversi", sembra Babilonia. Qualcuno non è convinto del nuovo modello FIMF? Bene credo che il forum possa essere il terreno giusto per esprimere le proprie opinioni e argomenti che non possono esaurirsi in due righe. La FIMF dei bei tempi andati? Non sai di cosa parli! Ho un atroce sospetto che qualcuno butti la pietra ma poi nasconde la mano! Metodo da vecchia FIMF! Troppo comodo stare nella propria officina senza proposte positive, senza avere il coraggio di mettersi in gioco. Chi ha voglia di partecipare ad un progetto lo dimostri con i fatti e con l'impegno. E vedrete la FIMF di domani...
Alessandro
Alessandro Giglio

Avatar utente
marioscd
Socio GAS TT
Messaggi: 4516
Iscritto il: lun lug 23, 2012 12:56 pm
Nome: Mario
Regione: Lombardia
Città: Valera Fratta
Età: 58
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da marioscd » lun set 04, 2017 11:45 pm

ragazzi, io ho cercato di leggere tutto ma, in tutta onestà, ho l'impressione che il discorso si sia un po' avvitato su se stesso. Non so cosa fosse "la FIMF dei tempi andati" probabilmente ci si riferisce al tempo in cui c'erano, in prima linea, personaggi come Briano, Di Modica e altri di quel calibro.
Vero, il modellismo ferroviario era altra cosa, rispetto all'attuale. Ma lo era anche perchè... mancava tutto! Non c'era quasi nulla di commerciale, allora. Quasi tutto (rotabili e non)doveva essere auto-prodotto ed essendo il fermodellismo in grande espansione lo era di conseguenza la FIMF. Oggi questa necessità è sicuramente meno sentita, ci sono meno "maestri" di modellismo (che, però, non sono solo coloro che sanno costruirsi i modelli... per me hanno pari dignità anche tutti i modellisti da plastico e dioramisti, ovvero coloro che sanno lavorare in maniera strepitosa sulle scenografie).
Il mondo cambia, evolve, che ci piaccia o no (a me talvolta non piace molto, ma dobbiamo adeguarci) e oggi la realtà è diversa. Oggi ci sono tantissimi modelli commerciali e moltissimi sono di ottima fattura. Ci sono centinaia e centinaia di prodotti per scenografie (pensate solo all'erba... una volta realizzata con spugnette tritate o segatura colorata, oggi fibre sintetiche applicabili con metodi elettrostatici... oppure a materiali come forex, eulithe, styrene, resine bicomponenti ad effetto acqua...).
Poi ci sono gli appassionati. E' vero, come ha scritto qualcuno, molti di loro sono "cani sciolti" (che magari conosciamo solo perchè compaiono nei social, alcuni alle mostre, altri grazie a pubblicazioni del settore). Appassionati modellisti o maestri dei rotabili che non sentono l'interesse ad essere in qualche maniera affiliati alla "famiglia" che li dovrebbe riunire. Capita. Il mondo è fatto così, non si può costringere nessuno a fare cose che non si ritengono utili. Quello che conta, a mio parere, è che chi crede in un progetto lo porti avanti al meglio e alla lunga i frutti arriveranno. Ma la FIMF non fa eccezione... io faccio parte del CMP da più di dieci anni. Siamo passati dall'essere dei carbonari in una cantina dove si riunivano 3 o 4 persone ad avere 40 soci. Ma quelli attivi, che "tirano il carretto" sono relativamente pochi. Ma va bene così... è normale, ed è fisiologico. Ognuno partecipa (o non partecipa) secondo le proprie attitudini...

ciao
Mario Scuderi - C.M.P. Club Modellismo Pavese ...ciò che è piccolo a volte diventa grande...

Avatar utente
marione
Socio GAS TT
Messaggi: 1742
Iscritto il: lun mar 04, 2013 1:41 pm
Nome: mario
Regione: Lombardia
Città: treviglio
Età: 65
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da marione » mar set 05, 2017 11:23 am

Quoto in toto l'intervento di Mario.
Quello che non capisco è l'insistenza a pretendere e sollecitare, magari a proprio favore, risposte.
Perché, dove sta scritto?
Può anche essere che agli altri 670 soci FIMF vada bene la
FIMF così com'è e non abbiano né vogliano dire/scrivere nulla.
Con l'attuale gestione la svolta c'è stata eccome !!!!
A questo punto io, che ho gettato il sasso, avrei davvero l'umiltà di interrogarmi .... pormi qualche domanda .... e soprattutto la smetterei di insistere ...
Buona giornata

Marione
Mario Mancastroppa

Avatar utente
carlo mercuri
Messaggi: 3495
Iscritto il: sab nov 12, 2011 9:37 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Scandicci
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da carlo mercuri » ven set 08, 2017 9:26 pm

Mario, mi stavo giusto chiedendo come mai non fossi ancora intervenuto!! Ero quasi preoccupato!!
Purtroppo però arrivi un ritardo, visto che ho già scritto che di quello che farà la FIMF, d'ora in avanti, non mi interesserà più.
Comunque ti dico solo un'ultima cosa......io ho fatto guadagnare decine di iscritti alla FIMF, mentre tu hai fatto perdere decine di iscritti all'ASN!
Che dirti......BUONA CONTINUAZIONE!!
We will rock you! - Officine Mercuri

Avatar utente
marioscd
Socio GAS TT
Messaggi: 4516
Iscritto il: lun lug 23, 2012 12:56 pm
Nome: Mario
Regione: Lombardia
Città: Valera Fratta
Età: 58
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da marioscd » ven set 08, 2017 10:24 pm

ehi, fate i bravi....

ciao
Mario Scuderi - C.M.P. Club Modellismo Pavese ...ciò che è piccolo a volte diventa grande...

Avatar utente
Fulvio Zanda
Messaggi: 1341
Iscritto il: mar mag 15, 2012 1:55 pm
Nome: Fulvio
Regione: Lombardia
Città: Morengo
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Fulvio Zanda » sab set 09, 2017 2:27 am

Dai Mario .... dillo anche a me .... come hai fatto a far perdere decine di iscritti alla ASN ?.

Hai fatto le puzzette ????

Birichino [:I]

Rispondi

Torna a “FIMF”