Se la montagna non va alla FIMF...

Tutto ciò che riguarda la Federazione Italiana Modellisti Ferroviari e Amici della Ferrovia, associazione che ha lo scopo di promuovere, sostenere e diffondere in Italia l'interesse per le Ferrovie ed ogni altro mezzo di trasporto su rotaia, sia nel campo modellistico che reale, nonché la conoscenza dei loro più svariati aspetti.

Moderatori: MrMassy86, sal727

Avatar utente
carlo mercuri
Messaggi: 3495
Iscritto il: sab nov 12, 2011 9:37 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Scandicci
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Se la montagna non va alla FIMF...

Messaggio da carlo mercuri » gio giu 15, 2017 6:05 pm

... la FIMF vada alla montagna.
Ovvero: se i fermodellisti non vanno verso la FIMF, sia la FIMF ad andare verso i fermodellisti.
Come???
Nell'Editoriale dell'ultimo numero (335), il Presidente auspica un ritorno "a giocare con i trenini" e io sono d'accordo e sottoscrivo, anche se, per forza di cose, il gioco del treno non sarà mai più quello improvvisato e innocente dei nostri nonni, per vari motivi.
Oggi si notano quasi sempre plastici banali e infarciti di binari in sovrannumero con esborsi folli o, per contro, plastici molto sofisticati per veri e propri addetti ai lavori. Sembra sparita la via di mezzo, ovvero quei plastici fatti con poche risorse, un po' giocattoleschi ma forse più adatti al gioco.
Ma, ritornando alla FIMF che è il soggetto di questo mio scritto.
Rimango convinto, e anche un po' sconcertato, lo dico con tutta sincerità, dal fatto che si continua a proporre agli iscritti alla Federazione di collaborare, di partecipare al "gioco", ai vari Premi Ogliari, Milan, Ranio Lobita, ecc. continuando però a non dare quello che secondo me sarebbe il buon esempio. Attendo, per esempio, visto che è uno dei più accaniti sostenitori di queste tesi ed è stato preposto dalla FIMF per riallacciare i rapporti con fermodellisti, gruppi e associazioni, foto del plastico del Consigliere Giglio (solo per citarne uno), o anche un'elaborazione minima, che so... aggiuntivi sul pancone di una locomotiva, insomma un'elaborazione anche piccola piccola piccola! Essì, perchè in Italia siamo un po' abituati "all'armiamoci e partite" e ci scordiamo del buon esempio. E se un tizio mi vuole spronare, quello stesso tizio mi deve dimostrare che è lui il primo a fare ciò per cui si batte!!
Ricordiamoci che il momento di splendore della FIMF è stato quando ai vertici c'erano dei fermodellisti con "le palle", Italo Briano su tutti, che non solo faceva bei proclami ma "inondava" bollettini con i suoi capolavori, creava riviste, faceva importare in Italia accessori che fino ad allora non si erano mai visti, creava neologismi per un hobby che a quei tempi era davvero riservato a pochi e lo rendeva fruibile alla massa. Operazioni impensabili oggi.
Francamente non vedo grandi spunti, nonostante l'impegno indiscutibile di Antonello Lato. Un diorama in una scatola di cartone? Mah! Io non mi sono espresso sul topic ma francamente non mi sembra un'idea entusiasmante. I due Premi letterari, bellissimi, ma dubito fortemente che ci sia materiale "edibile" ed in buona quantità.
Due parole anche sull'ultimo numero del Bollettino: la FIMF è ricca di Maestri Modellisti propri e credo anche di materiale pubblicabile e continuiamo a dare spazio a chi non è iscritto nè all'ASN e nè alla FIMF. Mi riferisco ai due articoli sulle elaborazioni di locomotive a vapore in scala N. Giusto dare spazio prima ai "nostri" e, se proprio il materiale manca, attingiamo a quello di riserva. Con questi Premi Ogliari si riempiono i bollettini di articoli così stringati e, direi "minimalisti", che non è possibile metterne in pratica nessuno perchè sono troppo superficiali.Ovvio che non sono articoli, ma "schede " per la partecipazione ai vari premi! Quindi ,secondo me non servono a niente.
Concludendo, vorrei sapere inoltre a che punto è la discussione sulle quote dei gruppi più corposi un po' furbetti, e se ci sono novità.

Vielen Grüße!! :sad:
We will rock you! - Officine Mercuri

Avatar utente
ho_master
Messaggi: 564
Iscritto il: mar nov 06, 2012 6:58 am
Nome: Antonello
Regione: Abruzzo
Città: Pescara
Età: 69
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da ho_master » gio giu 15, 2017 10:35 pm

Ciao, Carlo.

Non voglio risponderti su tutto perche' preferisco aspettare le reazioni dei conSoci senza orientarle, voglio pero' farti notare che per fare quello che proponi, dare il buon esempio, non credo sia il Bollettino il mezzo giusto date le sue intrinseche limitazioni di spazio e formato.

Quello che desideri intendevo farlo attraverso le schede tecniche sul Sito che pero' sono state alimentate solo dai tuoi materiali: dobbiamo lavorarci.

Ti ringrazio per il tuo 'smuovere le acque' con i tuoi interventi

Antonello Lato.

PS il diorama in scatola ha avuto molto successo oltralpe: vediamo che succede a Novegro, poi ne parliamo.

Avatar utente
carlo mercuri
Messaggi: 3495
Iscritto il: sab nov 12, 2011 9:37 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Scandicci
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da carlo mercuri » mer lug 19, 2017 6:32 pm

ho_master ha scritto:

Ciao, Carlo.

Non voglio risponderti su tutto perche' preferisco aspettare le reazioni dei conSoci senza orientarle, voglio pero' farti notare che per fare quello che proponi, dare il buon esempio, non credo sia il Bollettino il mezzo giusto date le sue intrinseche limitazioni di spazio e formato.

Quello che desideri intendevo farlo attraverso le schede tecniche sul Sito che pero' sono state alimentate solo dai tuoi materiali: dobbiamo lavorarci.

Ti ringrazio per il tuo 'smuovere le acque' con i tuoi interventi

Antonello Lato.

PS il diorama in scatola ha avuto molto successo oltralpe: vediamo che succede a Novegro, poi ne parliamo.


E meno male che questo post doveva "smuovere le acque"!!! Viene davvero voglia di andare a pescare e di lasciar perdere tutto!! :sad: :sad:
We will rock you! - Officine Mercuri

Avatar utente
ho_master
Messaggi: 564
Iscritto il: mar nov 06, 2012 6:58 am
Nome: Antonello
Regione: Abruzzo
Città: Pescara
Età: 69
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da ho_master » mer lug 19, 2017 11:09 pm

Carlo, sentiamoci per telefono, incontriamoci a Novegro, andiamo a cena fuori, ma' non me la sento di affrontare tutta la questione per iscritto.

Anche io amavo i Bollettini del passato, li ho tutti, e Italmodel . . . ma quelli allora erano gli unici mezzi di interazione fra appassionati insieme con i congressi e le mostre organizzate dai Gruppi.

Tu sai bene quanta fatica ci voglia per preparare un buon articolo o un bel video divulgativo, ammesso di avere la capacita' di farlo e a quel punto il buon articolo lo mando al Bollettino o ad una delle Riviste di settore? Gli articoli non li trovi perche' spesso non ci sono . . .

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">Rimango convinto, e anche un po' sconcertato, lo dico con tutta sincerità, dal fatto che si continua a proporre agli iscritti alla Federazione di collaborare, di partecipare al "gioco", ai vari Premi Ogliari, Milan, Ranio Lobita, ecc. continuando però a non dare quello che secondo me sarebbe il buon esempio.[/quote]

La FIMF non sono i Consiglieri, siamo tutti noi iscritti e non tutti sono dei divulgatori

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">Attendo, per esempio, visto che è uno dei più accaniti sostenitori di queste tesi ed è stato preposto dalla FIMF per riallacciare i rapporti con fermodellisti, gruppi e associazioni, foto del plastico del Consigliere Giglio (solo per citarne uno), o anche un'elaborazione minima, che so... aggiuntivi sul pancone di una locomotiva, insomma un'elaborazione anche piccola piccola piccola! Essì, perchè in Italia siamo un po' abituati "all'armiamoci e partite" e ci scordiamo del buon esempio. E se un tizio mi vuole spronare, quello stesso tizio mi deve dimostrare che è lui il primo a fare ciò per cui si batte!![/quote]

Per quanto riguarda Alessandro penso che tu non abbia la piu' pallida idea di quanto lavoro si sia caricato per cui praticamente non ha piu' il tempo di fare il modellista, e altrettanto potrei dire per me.

Il suo mandato comunque e' di essere il punto di contatto con i vari Gruppi e di avvicinare altre Associazioni

Siamo reduci da un giro nel Trentino dove siamo stati in contatto con alcuni splendidi Gruppi e discusso con loro di come lavorano e promuovono il nostro hobby e credo che approfitteremo molto di queste informazioni.

A questo punto, in attesa della cena mi tocca scomodare Kennedy e parafrasare:

<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext">Cari Soci, non chiedete cosa la FIMF può fare per voi, ma cosa possiamo fare, insieme, per la FIMF[/quote]

Saluti da un vecchio, anche anagraficamente, modellista

Antonello Lato

Avatar utente
Alessandro Giglio
Messaggi: 290
Iscritto il: mar giu 16, 2015 11:52 pm
Nome: Alessandro
Regione: Campania
Città: Volla
Età: 70
Stato: Non connesso

Messaggio da Alessandro Giglio » gio lug 20, 2017 1:10 am

Ciao Carlo, lo sai che quando vengo sfrugoliato mi diverto. Rispondo volentieri alla tua maomettana speranza. Partiamo con ordine:
il motore principe, la luce " e locomotiva fu" è alla base della nostra passione. Che poi la passione si possa manifestare in svariati rivoli, in tante appendici credo che sia nella natura delle cose. Apprezzo tantissimo, credimi, coloro che sono bravi a costruirsi i modelli e quanto può far parte di un paesaggio di una ferrovia, io purtroppo ho dei limiti e potrei raccontarti di aneddoti da crepapelle. Vuoi vedere cosa ne ho fatto di una 424 marklin trasformata in cc? Mi metteresti alla gogna. I plastici di oggi o anche quelli di ieri? Ognuno creda debba essere libero di farsi il plastico che meglio desidera o come vede la sua realtà o ciò che gli può permettere lo spazio e la pecunia. Personalmente non sono un ammiratore dei plastici vetrina che si vedono nelle varie mostre, non vedo "ferrovia" ma solo anelli di binari. Ma piena libertà di scelta. Del resto anch'io ho fatto un plastico che alla fine è un anello che si rincorre, si sovrasta ma ho dato più spazio alla stazione e allo scalo, mi piacciono le manovre. Perché non ho mai postato le foto del mio? se hai pazienza te lo racconto. Sai che abitavo a Brescia dove avevo una casa di 300mq con ampia disponibilità di spazio per il mio plastico. Poi, tralasciamo i giudizi e i commenti, sono ritornato a Napoli dove lo spazio si è ridotto a 92mq più una camera sopra di 42mq ma dove ho dovuto far trovar posto alle mie librerie, scrivanie e postazione pc e la scala interna . Tutto è diventato più risicato. Sballato il plastico, arrivato in sei pannelli, ci ho messo due anni per rimontarlo e altri due per la parte elettrica essendo passato al digitale. E siccome per non far torto a nessuna ogni vertebra si porta la sua bella ernia, per cui stare sotto il plastico mi costa un po' di fatica. Ho tradotto tutto il manuale Windigipet e me lo sono "insegnato" tutto da solo. Ma a tutto questo tieni presente che non avendo più una mugliera tutto quello che riguarda la casa cade sulle mie spalle, dal fare la spesa, cucinare e pulire casa. Detto questo, il mio plastico ormai terminato, era ricoperto da barattoli, attrezzi, cavi elettrici, colle pezzi di polistirolo...non ho lo spazio per un tavolo da lavoro e tu vuoi che io faccia delle foto al casino? Le foto le ho, se vuoi te le mando, ma non criticare il mio disordine. Io mettere aggiuntivi sul pancone di una loco? Mi presti i tuoi occhi? Oh ma di tempo ce n'è ancora e allora dedichiamolo alla FIMF. Io mi batto per una FIMF migliore. Cosa vuol dire? Che al centro non ci sia il CD, che resta solo un organo attuativo delle decisioni assembleari e della gestione delle attività burocratiche e di bilancio. Poi ho avuto l'incarico di gestire i rapporti con i Soci e i Club. Credo di averlo fatto con impegno e dedizione, inviando tutte le e-mail informative, prendendo contatti con i Presidenti, organizzando sei incontri regionali, a spese mie, inventandomi un questionario per meglio conoscere gli iscritti. QUESTI SCONOSCIUTI. Si perché i Soci FIMF non sono stati mai ben identificati, tanti anonimi. Poi mi sono inventato la Newsletter per star più vicino agli iscritti per far sentire loro la presenza più viva della Federazione volendo creare uno strumento di comunicazione non fatto da un comitato di redazione, che non esiste, ma fosse una vetrina ad uso dei Soci per i Soci, sulla quale ogni iscritto potesse scrivere la sua, con notizie, flash, segnalando eventi locali. Altro tentativo la Ferguida...che vorrebbe essere un vademecum per il Socio turista che vistando una città sapesse cosa poter anche vedere dal punto di vista ferroviario e modellistico. Poi mi sono inventato i tre Premi...ma l'insuccesso non dipende da me ma da chi non partecipa. Ah poi mi frulla per la testa ogni tanto di organizzare qualche gita ferroviaria e il Congresso. e da qualche settimana mi occupo anche della segreteria.
Se Briano è stato un ottimo Presidente e un valente modellista nessuno lo mette in dubbio, ma il suo successore non devo crearlo io, non ho né i poteri né i meriti, non posso andare in giro per l'Italia a scovare i valenti modellisti e se poi c'è qualcuno che anziché sul Bollettino preferisce pubblicare sulle riviste non è colpa mia, mi dicono che io non posso pretendere che i Soci FIMF siano rispettosi nei confronti del Bollettino o della FIMF. La FIMF è si ricca di Maestri Modellisti, ma molti non hanno voglia di apparire. Potrei citarti il nome di un Socio, ma non lo faccio non avendone l'autorizzazione, che proprio oggi mi ha inviato la foto dell'ultima sua opera, una 910. Ma posso io obbligarli? Oggi mi chiedo se tutto quello che ho fatto, nel bene e nel male, sia servito o stato utile per raggiungere un risultato. Io dico di no e ne sono fermamente convinto, perché non sono riuscito a dare una svolta non alla FIMF ma all'associazionismo. Dov'è il fallimento? La FIMF non viene vissuta come la Federazione dei fermodellisti, ma solo un apparato burocratico lontano dai Soci e dai Club. Ma c'è stato un tentativo. Se i Club non vanno alla FIMF, la FIMF è andata dai Club. Se la FIMF è stata per anni distante dai Soci oggi la FIMF ha accorciato le distanze. I tentativi saranno anche stati banali suscitando poco entusiasmo ma almeno noi ci abbiamo provato. Io come altri ci siamo messi in gioco, sopportando sacrifici anche economici per essere presenti a Verona e a Novegro, qualcuno sottraendo anche del tempo ai propri impegni. Dare l'esempio? cosa altro dovremmo fare? "Armiamoci e partite" ! Se pensi che questa frase possa caratterizzare il mio modo di operare ti dico che sei molto fuori strada, che non conosci le attività svolte, che non apprezzi quello che stiamo"tentando di fare". Il vero problema è che siamo tutti abituati a vivere del nostro piccolo orticello. Ne vuoi un esempio? Eri al Congresso di Pistoia, penoso. Qualcuno si lamentò della scarsa partecipazione. Mi spieghi perché chi si lamenta non partecipa mai ai Congressi organizzati dagli altri Club? Questo è il vero succo. Non c'è partecipazione, non c'è voglia di impegnarsi, non c'è voglia di mettersi in gioco. Ogni Club pensa di detenere lo scettro di miglior gruppo, di non aver bisogno di confrontarsi con gli altri, non esiste voglia, tranne pochi casi, di collaborazione. Club che si sono scissi, che si guardano in cagnesco, Club totalmente assenti. Se vuoi posso in privato citarteli tutti, poso raccontarti vita, morte e miracoli di ogni Club.
Il vero insuccesso della FIMF sta proprio che pochi sono disposti a collaborare, ad impegnarsi. Essere Consiglieri non significa fare una riunione mensile, ma significa anche pensare a nuove strategie, a nuovi modelli, a idee e proposte e questo lo si può fare anche standosene seduto a casa propria. Sempre in tutta serenità e franchezza mi piacerebbe sapere da te dove predico bene e razzolo male, dov'è che non riesco a dare il buon esempio. Ai soli fini costruttivi del dialogo e poter migliorare il mio operato. Nella mia modestia, senza presunzione e senza arroganza, mi sento di dire che chi non ha mai operato, non ha mai contribuito alla crescita della FIMF, chi non ha mai avanzato proposte, chi non ha mai portato petizioni in Congresso dovrebbe approcciarsi a questi temi soprattutto con l'azione; le critiche, i concetti disfattisti non fanno per un Associazione. Se vogliamo crescere, se vogliamo, tutti dare qualcosa in più, dobbiamo essere tutti parte attiva. La FIMF che decide, che propone, se è mai esistita, non esiste più. La FIMF rappresenta i Soci, è la voce egli iscritti, non abbiamo il potere legislativo, ma solo esecutivo, di ciò che viene approvato in Assemblea. Se solo fossimo un po' più attaccati alla nostra Federazione forse potremmo aspirare a quanto stanno facendo in Francia con i giovani. Altro impegno che mi sono assunto: scuola e modellismo, minchia quante adesioni! Ma quanti altri c....devo fare? ll vero segno tangibile di attaccamento alla FIMF è candidarsi alle prossime elezioni, c'è bisogno di ricambio, io sono stanco, c'è bisogno di forze nuove, di idee sostanziose. Bisogna scendere in campo se si ha qualcosa di utile da dire. Io in braccio non porto più nessuno, ognuno con le proprie gambe. Siate costruttivi e propositivi.Per le critiche sono bravo da me.
Caro Carlo, il tutto senza rancore, ma mi hai dato semplicemente lo spunto per dire la mia. So di essere per molti fuori dalle righe, destabilizzante, ma se scendo in campo per vincere la mia battaglia lo faccio con passione e convinzione. poi amen. Non infierite sulla biblica risposta.
Alessandro
Alessandro Giglio

Avatar utente
luhck
Messaggi: 31
Iscritto il: sab ott 13, 2012 3:38 pm
Nome: Luciano
Regione: Provence-Alpes-Côte d'Azur
Città: Antibes
Età: 31
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da luhck » gio lug 20, 2017 9:50 am

Salve a tutti.

Vorrei spezzare una lancia a favore di Alessandro. Come lui stesso scrive ha fatto tantissimo, sia a livello nazionale che locale a Napoli. Grazie anche al suo lavoro e al suo impegno il prossimo congresso FIMF si farà qui, a Napoli, dopo molto tempo. Lo dico per esperienza diretta e vissuta all'interno del Club in questi anni.

Grazie Alessandro.

Per me ottobre sarà la prima volta che parteciperò al congresso e conoscerò la FIMF. Sarà un'occasione per conoscere e "toccare con mano" un organismo che in effetti non conosco. Sono sicuro che ne verrà fuori qualcosa di buono. :smile:

Saluti
Luciano
Luciano - Tutto è relativo. Prendi un ultracentenario che rompe uno specchio, sarà ben lieto di avere altri 7 anni di sfortuna. Albert Einstein

Avatar utente
Alessandro Giglio
Messaggi: 290
Iscritto il: mar giu 16, 2015 11:52 pm
Nome: Alessandro
Regione: Campania
Città: Volla
Età: 70
Stato: Non connesso

Messaggio da Alessandro Giglio » gio lug 20, 2017 3:06 pm

Grazie Luciano per avere espresso il tuo augurio e la tua certezza. Vorrei solo aggiungere che per capire il lavoro che stiamo tentando di portare avanti bisogna entrare nella realtà della Federazione. Gestire, coordinare, armonizzare realtà geografiche diverse, mentalità, storie ed esperienze diverse su di un territorio "più lungo che largo" è estremamente difficile. Solo un sano spirito di collaborazione e di progetti ben costruiti potranno portare ad una crescita armonica della Federazione. Ma la FIMF non deve essere l'unica istituzione di riferimento, il nostro obiettivo è creare un un'unica grande entità anche con la collaborazione a tante altre Associazioni. Il nostro comune denominatore deve il treno e la ferrovia. Questo è lo spirito che dovrebbe animare ogni appassionato. Poi dagli errori cercheremo di trarre i migliori insegnamenti possibili. Quindi grazie anche a Luciano che forse spinto dalla sua curiosità potrà diventare un ottimo Socio FIMF.
Alessandro
Alessandro Giglio

Avatar utente
andrea sottile
Messaggi: 74
Iscritto il: dom mar 23, 2014 10:32 pm
Nome: Andrea
Regione: Emilia Romagna
Città: Forli
Età: 54
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da andrea sottile » ven lug 21, 2017 9:12 pm

[hl]Ma, ritornando alla FIMF che è il soggetto di questo mio scritto.
Rimango convinto, e anche un po' sconcertato, lo dico con tutta sincerità, dal fatto che si continua a proporre agli iscritti alla Federazione di collaborare, di partecipare al "gioco", ai vari Premi Ogliari, Milan, Ranio Lobita, ecc. continuando però a non dare quello che secondo me sarebbe il buon esempio. [/hl]

Rispondo a questo, perché mi sento tirato in ballo dato che tra le attività dentro al consiglio FIMF seguo l'organizzazione dello storico Premio Ogliari :

Se leggi quest'anno ho cercato degli argomenti " semplici" per cercare di fare partecipare il maggior numero di modellisti.
Carrozze Corbellini : quanto si è scritto su tutti i forum con l'uscita dei modelli HAchette, quante elaborazioni ci sono state.....Ho rilanciato con una mia elaborazione e di un amico su questo Forum, sono ad invitare tutti quelli che hanno elaborato. C'è chi ha aderito, chi ha problemi a portare i modelli a Novegrp...... il fermodellista è un egocentrico isolatore : vive nel suo mondo, utilizza il web per far vedere quanto è bravo, ma non comunica e si mette in mostra dal vero in pubblico. Ha paura delle critiche !?!?
Sempre nel Forum per lanciare la nuova idea del Diorama in scatola come i cugini d'oltralpe, ne stò realizzando un paio di uno pubblicato qui passo per passo.....e già un valido modellista si stà cimentando con una realizzazione in scala TT......ma tuttu gli altri !?!?! Chi non è in grado di mettere in piedi un diorama in 34 x 25....ma le iscrizioni languono.

Invito tutti i lettori del Forum a partecipare.....mettetevi all'opera, basta veramente poco e non temete i giusdizi....
Ciao Andrea
Andrea Sottile

Avatar utente
andrea sottile
Messaggi: 74
Iscritto il: dom mar 23, 2014 10:32 pm
Nome: Andrea
Regione: Emilia Romagna
Città: Forli
Età: 54
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da andrea sottile » ven lug 21, 2017 9:21 pm

[hl]Due parole anche sull'ultimo numero del Bollettino: la FIMF è ricca di Maestri Modellisti propri e credo anche di materiale pubblicabile e continuiamo a dare spazio a chi non è iscritto nè all'ASN e nè alla FIMF. Mi riferisco ai due articoli sulle elaborazioni di locomotive a vapore in scala N.[/hl]

Rendo noto che il modellista Paolo Farina è socio ASN - associazione affiliata FIMF . Ce ne fossero come lui, ha una vitalità modellistica da fare invidia.-
Andate a vedere ai concorsi ASN - Premio Muzio - quanti modelli ha presentato, e quante volte ha vinto in varie categorie.

NCiao
Andrea
Andrea Sottile

Avatar utente
Giacomo
Messaggi: 1170
Iscritto il: dom lug 28, 2013 7:40 pm
Nome: Giacomo
Regione: Toscana
Città: Siena
Età: 61
Stato: Non connesso

Messaggio da Giacomo » ven lug 21, 2017 10:26 pm

Comincio questo mio intervento dicendo subito che non sono (ancora per lo meno) socio FIMF, anche se faccio parte della ASN.... dato che purtroppo ci sono passato di persona nella gestione di club come "dirigente", passatemi il termine (e lo sono tutt'ora), devo dire che è purtroppo verissimo che i modellisti (tutti non solo i fermodellisti) sono per la maggior parte egocentrici e "solitari"... io me ne accorgo tutti i giorni nella mia piccola realtà, Siena, dove esiste un club, il GMS, più altri piccoli gruppetti non organizzati in associazione, ma che riuniscono persone che, a svariato titolo, fanno modelli.... ebbene, nel nostro piccolo, NON c'è modo di riunire tutte queste persone, perchè ognuno vuol fare per se... salvo poi lamentarsi che il Comune o altri enti non danno ascolto.... se qui non ci riusciamo, immagino cosa possa essere dover gestire un'associazione a livello nazionale.... non invidio i componenti del Direttivo... non li invidio per niente... posso solo dire:
forza gente non mollate....
Giacomo - free climber modellista, attore, motociclista ecc ecc...

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7325
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 74
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » sab lug 22, 2017 9:44 am

Intanto, sarebbe bene che si acquisisse il dono della sintesi.
Alessandro, sono sicuro che il tuo intervento sarà interessante, ma dovrei prendere le ferie per leggerlo tutto... :grin: :grin: :grin: :grin:
In ciascun post c'è del vero, mi limito a puntualizzare solo che il diorama in scatola può essere una iniziativa simpatica, ma se affiancata alla possibilità di presentare in altra sezione un diorama di più ampio respiro, altrimenti diventa castrante e non ci si può meravigliare se le iscrizioni languono.
Il bollettino non è male, ma faccio mio il lamento di Carlo che qualche tempo fa segnalava come l'organo ufficiale dell'associazione dei ferromodellisti non metta mai in copertina un modello realizzato da uno di loro.
Se non sbaglio ultimamente solo una volta (e nell'ultimo in quarta di copertina) sono state pubblicate foto di vapore vivo.
Mai uno in H0, TT, N, Z.
Oh, magari nessuno vi manda le foto e allora la colpa è nostra.

Avatar utente
Alessandro Giglio
Messaggi: 290
Iscritto il: mar giu 16, 2015 11:52 pm
Nome: Alessandro
Regione: Campania
Città: Volla
Età: 70
Stato: Non connesso

Messaggio da Alessandro Giglio » sab lug 22, 2017 6:48 pm

Caro Giuseppe sarò brevissimo: si pubblica quello che arriva alla redazione del Bollettino. Sulla Nl si pubblicano le notizie che arrivano. Ai Concorsi partecipano quelli che si iscrivono. Nessuno di noi può andare a cercare con il lanternino i Soci disponibili. il il nostro è un mondo di volontariato, ma se i volontari non ci sono?
Giacomo, credimi, ce la stiamo mettendo tutta, non credevo fosse così dura e difficile! Ma non mollo!
Una buona estate a tutti
Alessandro
Alessandro Giglio

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7325
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 74
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » sab lug 22, 2017 6:57 pm

Alessandro Giglio ha scritto:

...il nostro è un mondo di volontariato, ma se i volontari non ci sono?

Alessandro


Se i volontari non ci sono si ringrazia comunque i pochi che lo sono.
Anche se poi si fa qualche osservazione con spirito costruttivo :cool: .

Avatar utente
ho_master
Messaggi: 564
Iscritto il: mar nov 06, 2012 6:58 am
Nome: Antonello
Regione: Abruzzo
Città: Pescara
Età: 69
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da ho_master » sab lug 22, 2017 10:58 pm

Al nostro concorso fotografico erano presenti due categorie, treni veri e treni in miniatura.

Sapete quante foto di plastici sono arrivate? Una,

Antonello

Avatar utente
giuseppe_risso
Socio GAS TT
Messaggi: 7325
Iscritto il: gio ott 27, 2011 10:44 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Liguria
Città: Chiavari
Età: 74
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da giuseppe_risso » dom lug 23, 2017 3:10 pm

ho_master ha scritto:

Al nostro concorso fotografico erano presenti due categorie, treni veri e treni in miniatura.

Sapete quante foto di plastici sono arrivate? Una,

Antonello


Non ne dubito, la sproporzione dell'interesse a favore dei treni reali è un dato di fatto, ma non per questo si debbono cancellare quelli in miniatura dalla copertina.
Anzi, mi sembra che uno degli scopi della FIMF sia divulgare il ferromodellismo, e dunque.... :grin:
E solo per fare un paragone, di treni reali quante ne sono arrivate?

Avatar utente
carlo mercuri
Messaggi: 3495
Iscritto il: sab nov 12, 2011 9:37 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Scandicci
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da carlo mercuri » lun lug 24, 2017 6:56 pm

andrea sottile ha scritto:

[hl]Ma, ritornando alla FIMF che è il soggetto di questo mio scritto.
Rimango convinto, e anche un po' sconcertato, lo dico con tutta sincerità, dal fatto che si continua a proporre agli iscritti alla Federazione di collaborare, di partecipare al "gioco", ai vari Premi Ogliari, Milan, Ranio Lobita, ecc. continuando però a non dare quello che secondo me sarebbe il buon esempio. [/hl]

Rispondo a questo, perché mi sento tirato in ballo dato che tra le attività dentro al consiglio FIMF seguo l'organizzazione dello storico Premio Ogliari :

Se leggi quest'anno ho cercato degli argomenti " semplici" per cercare di fare partecipare il maggior numero di modellisti.
Carrozze Corbellini : quanto si è scritto su tutti i forum con l'uscita dei modelli HAchette, quante elaborazioni ci sono state.....Ho rilanciato con una mia elaborazione e di un amico su questo Forum, sono ad invitare tutti quelli che hanno elaborato. C'è chi ha aderito, chi ha problemi a portare i modelli a Novegrp...... il fermodellista è un egocentrico isolatore : vive nel suo mondo, utilizza il web per far vedere quanto è bravo, ma non comunica e si mette in mostra dal vero in pubblico. Ha paura delle critiche !?!?
Sempre nel Forum per lanciare la nuova idea del Diorama in scatola come i cugini d'oltralpe, ne stò realizzando un paio di uno pubblicato qui passo per passo.....e già un valido modellista si stà cimentando con una realizzazione in scala TT......ma tuttu gli altri !?!?! Chi non è in grado di mettere in piedi un diorama in 34 x 25....ma le iscrizioni languono.

Invito tutti i lettori del Forum a partecipare.....mettetevi all'opera, basta veramente poco e non temete i giusdizi....
Ciao Andrea


Così come ha sottolineato Giuseppe Risso, una maggior sintesi gioverebbe, non solo ad Alessandro, ma a tutta la FIMF.
Io aggiungerei che bisognerebbe usare meglio la grammatica, per ovvi motivi.
Per esempio, in questa frase a chi ti riferisci Andrea?
<div align="center" id="quote2"><table class="quote"><tr><td class="quotetd"></td></tr><tr><td class="quotetd2"><span class="quotetext"> il fermodellista è un egocentrico isolatore[/quote]
A parte che il fermodellista egocentrico può essere "isolato", e non "isolatore". L'isolatore è quello che isola i pantografi dal resto della locomotiva. :smile: :smile: :smile: :smile:
Se ti riferisci a me, e penso proprio che sia così, ti dico subito che apprezzo quello che stai facendo e le iniziative che hai sottolineato ma che, come al solito e come un po' tutti nell'ASN, hai una visione ristretta persino della stessa N italiana. Difetto che veniva evidenziato anche in molte discussioni FIMF oltre alla ben nota visione "personalistica" di chi l'ASN l'ha creata.
Se io fossi un egocentrico isolato (non isolatore) non avrei scritto più di 20 articoli su TTM, più di 30 per il Bollettino ASN (come vi scordate in fretta del lavoro quindicennale di un socio che ora vi è diventato scomodo...) e non so quanti per la FIMF.
Il fatto che non partecipi ai vari Novegro, Arluno, Stoccarda, Norimberga, ecc è essenzialmente per due/tre motivi: non amo la confusione, non posso stare a lungo in spazi chiusi e non ho le possibilità finanziarie che avete in molti (beati voi).
Stessa cosa vale per i congressi FIMF... fatti due conti credo che in pochi possano permettersi di stare fuori 2/3 giorni an albergo con gite, fuori programma, ecc. Ricordo a chi non lo sapesse che prima ero operaio (lo sono stato per ben 37 anni ed ho iniziato a lavorare a 16) e che adesso sono disoccupato.
Se fossi un egocentrico non perderei tempo a spiegare sui forum e, ultimamente, su FB come realizzo i miei modelli per filo e per segno, con foto passo passo.
Ti informo, perchè è palese che spesso parli a sproposito,che su FB ho, al momento in cui scrivo, 1016 amici, in prevalenza tedeschi, che per me stravedono. La mia pagina è condivisa in decine e decine di altre pagine e gruppi virtuali a tema fermodellistico in tutto il mondo. Fatti un giretto e potrai constatarlo. E anche lì dò montagne di consigli a tutti ed in varie lingue, e tutti mi ringraziano. Quindi di cosa stai parlando??
Sono costantemente in contattato con riviste del settore che gioiscono nell'avere i miei articoli e, soltanto per via della malattia gravissima di mia moglie, ultimamente ho allentato, per forza di cose,la mia attività con TTM. Nonostante questo, un mese fa è uscito lo speciale di Tutto Treno sulla D.341 e la parte in N ha avuto il mio contributo. Mi dispiace elencarti tutte le cose belle e apprezzabili che ho fatto, ce ne sarebbero moltissime altre, ma te le risparmio. Però ti invito a non dire mai più fesserie del genere, come quelle che hai scritto, perchè potrei arrabbiarmi veramente.
Se questo per te è isolarsi evidentemente hai capito poco, come al solito.
Mostro quanto sono bravo? Boh, può darsi. Non mi piace la falsa modestia che assilla molti modellisti. Ma è anche vero che sono un punto di riferimento e che aiuto moltissimo le nuove leve che si rivolgono a me perchè non trovano sostegno nel forum ASN. Se vuoi ti faccio anche i nomi.
Dici poi che vivo in un mondo tutto mio... verissimo e ti assicuro che è migliore di quello dei Novegro in cui vivi tu.

Riguardo a Paolo Farina, bravissimo, ma non ha mai dato indicazioni credibili e serie per emulare i suoi lavori, e questo me lo rende non molto simpatico perché lui sì, mostra e non ti mette in grado di costruire niente, volutamente. E per me questo è gravissimo, i suoi lavori non andrebbero pubblicati già solo per questo. Quelli sul bollettino, se li leggi attentamente ti evidenzieranno che mostra le sue cose con l'intento di rimanere lui l'unico esecutore. Mai foto di una fase ,ma solo il modello finito, un po' pochino ,non credi ,per fare proselitismo.
Inoltre, mi ricordo benissimo che partecipava a tutti i premi ASN (molte delle sue cose erano statiche, quindi per me poco apprezzabili) ma che si guardava bene dal ritirare i premi personalmente. So, come sanno tutti gli ennisti, che non ha mai bazzicato nell'ASN, essendo della parte antagonista (N-Party), quest'ultima tutt'altro che favorevole all'ASN. Inoltre, e questo prova che che parli spesso senza cognizione e, come avevo già accennato in altri post, Paolo Farina NON è socio ASN. Non lo è mai stato e molto probabilmente non lo sarà mai. E NON è socio FIMF. Hai fatto un'altra brutta figura, visto che sei Consigliere FIMF e che dovresti controllare prima di scrivere amenità.

Per il resto: non ho letto il post di Alessandro Giglio, troppo prolisso, come giustamente faceva rilevare Giuseppe, perchè avrà scritto più o meno le stesse cose che scrive sempre (purtroppo anche sui bollettini :grin: :grin: :grin: :grin: ).

Carlo

PS: comunque darò tutto il mio supporto alla FIMF, ma se dovessi percepire che sono di peso e che disturbo, come è accaduto nell'ASN, sono prontissimo a lasciare.
Ed ora scusatemi ma... ho una "passata di cefali"!
We will rock you! - Officine Mercuri

Avatar utente
Alessandro Giglio
Messaggi: 290
Iscritto il: mar giu 16, 2015 11:52 pm
Nome: Alessandro
Regione: Campania
Città: Volla
Età: 70
Stato: Non connesso

Messaggio da Alessandro Giglio » lun lug 24, 2017 10:20 pm

????????????????????????????????????????????????????????????????????????
!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ho una mia opinione personale ma come Consigliere FIMF non vorrei fosse interpretata come pensiero della Federazione, per cui non mi esprimo. Sarebbe sprecata! L'unico consiglio che posso darti è di prendere le redini della FIMF in mano e mostrare tutte le tue capacità, c'è un posto libero di Consigliere. Ho perso fin troppo tempo per quelli come te. Guarda un po' anche la tua grammatica prima si sputare sentenze. E poi non credo che il forum Gastt, che ci ospita, sia il territorio giusto per esprimere le tue farneticazioni fuori luogo. Il forum dovrebbe essere uno spazio libero per discutere e confrontarci sul fermodellismo.
Il Consigliere Giglio, un """""""" qualsiasi.
Alessandro Giglio

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9882
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » lun lug 24, 2017 11:19 pm

<font color="red">MESSAGGIO DI MODERAZIONE</font id="red">

Ciao a tutti,
lo staff del Forum Scala TT invita tutti i partecipanti a mantenere un tono pacato nelle discussioni, evitando di accapigliarsi. Vi ricordiamo inoltre che, sul Forum Scala TT, è preferibile evitare il riferimento a vicende avvenute al di fuori dello stesso, nonché è preferibile evitare di far rifermento alla vita associativa, organizzazione e soci di altre associazioni. Eventuali diatribe vanno risolte al di fuori di questo spazio.

Il Gruppo Moderatori del Forum sta valutando di chiudere la discussione onde evitare ulteriori polemiche.

Vi ringraziamo per la collaborazione e vi auguriamo una serena permanenza sul Forum Scala TT.

Lo Staff del Forum Scala TT
Fabrizio Borca

Avatar utente
ho_master
Messaggi: 564
Iscritto il: mar nov 06, 2012 6:58 am
Nome: Antonello
Regione: Abruzzo
Città: Pescara
Età: 69
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da ho_master » lun lug 24, 2017 11:23 pm

@Giuseppe : mi riferivo al discorso delle copertine del bollettini dedicate ai treni veri.

Comunque il rapporto delle foto partecipanti e' stato 48 a 1.

Antonello Lato

Avatar utente
ho_master
Messaggi: 564
Iscritto il: mar nov 06, 2012 6:58 am
Nome: Antonello
Regione: Abruzzo
Città: Pescara
Età: 69
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da ho_master » lun lug 24, 2017 11:25 pm

@ Fabrizio.

Mi hai anticipato: ti stavo chiedendo di intervenire.

Visto che siamo ospiti chiedo scusa a nome di tutti.

Era per questo che alla mia prima risposta a Carlo avevo proposto di sentirci fuori di qui,

Antonello Lato

Avatar utente
carlo mercuri
Messaggi: 3495
Iscritto il: sab nov 12, 2011 9:37 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Scandicci
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da carlo mercuri » mar lug 25, 2017 12:52 am

Alessandro Giglio ha scritto:

????????????????????????????????????????????????????????????????????????
!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ho una mia opinione personale ma come Consigliere FIMF non vorrei fosse interpretata come pensiero della Federazione, per cui non mi esprimo. Sarebbe sprecata! L'unico consiglio che posso darti è di prendere le redini della FIMF in mano e mostrare tutte le tue capacità, c'è un posto libero di Consigliere. Ho perso fin troppo tempo per quelli come te. Guarda un po' anche la tua grammatica prima si sputare sentenze. E poi non credo che il forum Gastt, che ci ospita, sia il territorio giusto per esprimere le tue farneticazioni fuori luogo. Il forum dovrebbe essere uno spazio libero per discutere e confrontarci sul fermodellismo.
Il Consigliere Giglio, un """""""" qualsiasi.



Alessà, mi riferivo ad Andrea per la grammatica!! Come sei suscettibile!!
We will rock you! - Officine Mercuri

Avatar utente
carlo mercuri
Messaggi: 3495
Iscritto il: sab nov 12, 2011 9:37 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Scandicci
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da carlo mercuri » mar lug 25, 2017 12:59 am

Fabrizio ha scritto:

<font color="red">MESSAGGIO DI MODERAZIONE</font id="red">

Ciao a tutti,
lo staff del Forum Scala TT invita tutti i partecipanti a mantenere un tono pacato nelle discussioni, evitando di accapigliarsi. Vi ricordiamo inoltre che, sul Forum Scala TT, è preferibile evitare il riferimento a vicende avvenute al di fuori dello stesso, nonché è preferibile evitare di far rifermento alla vita associativa, organizzazione e soci di altre associazioni. Eventuali diatribe vanno risolte al di fuori di questo spazio.

Il Gruppo Moderatori del Forum sta valutando di chiudere la discussione onde evitare ulteriori polemiche.




Vi ringraziamo per la collaborazione e vi auguriamo una serena permanenza sul Forum Scala TT.

Lo Staff del Forum Scala TT


Non mi pare che ci si stia accapigliando Fabrizio!! Non esageriamo!!! Non scomodare lo staff, che saluto. D'ora in poi non interverrò più. Anzi mi fareste un immenso piacere se mi cancellaste dagli iscritti del forum, tanto per non cadere più in "tentazione"!
We will rock you! - Officine Mercuri

Avatar utente
andrea sottile
Messaggi: 74
Iscritto il: dom mar 23, 2014 10:32 pm
Nome: Andrea
Regione: Emilia Romagna
Città: Forli
Età: 54
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da andrea sottile » mar lug 25, 2017 7:22 am

RISPOSTA E POI CHIUDO :

il mio riferimento " fermodellista è un egocentrico isolatore".
Non è personale ma generale.
Ad esempio al gruppo di Forlì abbiamo avuto alcune donazioni dalle famiglie :
1) una collezione di centinaia di libri a tema ferroviario ;
2) un plastico 3,50x1,50 in scala N con 3 linee autonome, piattaforma girevole etc.etc , completo di vari convogli e vagoni.

Chi li conosceva ?!? Abitavano a Forlì - non è una metropoli - e nonostante gli sforzi per rendere pubblico la nostra associazione con la partecipazione a mostre, eventi, fiere locali,e internet - gruppo FB - sono sempre rimasti isolati e chiusi nel loro mondo.

Di esempi simili ce ne sono a centinaia....

CHIUDO QUI confermando che ogni mio scritto non è mai riferito a persone dirette - altrimenti lo segnalo.

SALUTI A TUTTI

Andrea Sottile
Andrea Sottile

Avatar utente
carlo mercuri
Messaggi: 3495
Iscritto il: sab nov 12, 2011 9:37 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Scandicci
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da carlo mercuri » mer lug 26, 2017 10:59 am

andrea sottile ha scritto:

RISPOSTA E POI CHIUDO :

il mio riferimento " fermodellista è un egocentrico isolatore".
Non è personale ma generale.
Ad esempio al gruppo di Forlì abbiamo avuto alcune donazioni dalle famiglie :
1) una collezione di centinaia di libri a tema ferroviario ;
2) un plastico 3,50x1,50 in scala N con 3 linee autonome, piattaforma girevole etc.etc , completo di vari convogli e vagoni.

Chi li conosceva ?!? Abitavano a Forlì - non è una metropoli - e nonostante gli sforzi per rendere pubblico la nostra associazione con la partecipazione a mostre, eventi, fiere locali,e internet - gruppo FB - sono sempre rimasti isolati e chiusi nel loro mondo.

Di esempi simili ce ne sono a centinaia....

CHIUDO QUI confermando che ogni mio scritto non è mai riferito a persone dirette - altrimenti lo segnalo.

SALUTI A TUTTI

Andrea Sottile


Bene Andrea, meglio così. Però ti invito a specificare meglio, quando scrivi, a chi ti riferisci, perchè ti assicuro che dal tuo scritto si evince che parli di me. Perciò alludevo ad un miglior uso della grammatica!! :smile: :smile:
We will rock you! - Officine Mercuri

Avatar utente
carlo mercuri
Messaggi: 3495
Iscritto il: sab nov 12, 2011 9:37 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Scandicci
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da carlo mercuri » gio lug 27, 2017 10:26 am

Scusatemi, ma ho ricevuto dallo staff "l'invito" a non trattare questi temi, se non in privato. Siamo ospiti, e da ospite mi adeguo alle regole dei padroni di casa. Ovviamente non capisco più il senso (insieme a mille altre cose che continuano a non essere esposte, glissando) di questo spazio a noi concesso! Come non capisco, non potendo presenziare come il 90 per cento dei soci ai congressi, dove esprimere il mio dissenso su alcume questioni. Ma non doveva essere questo spazio un terreno di confronto?? La mia impresione ,e chiudo, è che, come nella associazione in cui ho avuto la sfortuna di iscrivermi, anche nella FIMF le questioni scomode vengano insabbiate ad arte. Finchè un socio è allineato, tutto fila liscio, appena c'è il minimo dissenso, e a un consigliere si fanno delle osservazioni, scatta la manovra per mettere all'angolo il socio scomodo. Stando così le cose, ne prendo atto, non mi scompongo, e, come avevo accennato, mi "eclisso".Buon lavoro a tutti. Buon lavoro caro Giglio, e tanti auguri all'ASN. Buona fortuna, ne avrete bisogno!!
We will rock you! - Officine Mercuri

Rispondi

Torna a “FIMF”