MODULO (curvo) "faro di Caprazoppa"

I moduli del "Plastico Modulare Gruppo Appassionati Scala TT"

Moderatore: Andrea

Rispondi
Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 10116
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Connesso

Messaggio da Fabrizio » mar ott 08, 2013 11:35 pm

58dedo ha scritto:
[br.....
@Fabrizio Borca - ciao Fabrizio, siccome il ns. modulo dovrà essere affiancato al tuo e per una corretta continuità orografica, leggendo la discussione del tuo modulo e vedendolo esposto a Novegro, mi interesserebbe sapere di quanti cm. sei sceso in negativo per la creazione del mare.

.....


La quota mare sarà a -80 mm. Ecco un disegno esplicativo

Immagine:
Immagine
38,1 KB


Tuttavia queste sono da considerarsi quote strutturali. Sul fondo in legno che fa da supporto al mare, posto appunto a quota -80 mm, andrà applicato il silicone che simula l'acqua stessa. Questo strato sarà dello spessore massimo di circa 1 mm. Se invece prendessi in considerazione l'ipotesi di realizzare la "vetrocamera", ovvero di simulare anche la profondità marina, allora il "pelo dell'acqua" sarà a quota 10 mm dal fondo strutturale, con il risultato che il "pelo dell'acqua" si porterà a -70 mm dal piano "0" del modulo.


Soluzione con solo silicone
Immagine:
Immagine
37,51 KB
Soluzione con vetrocamera
Immagine:
Immagine
37,95 KB

Ciao

Fabrizio
Fabrizio Borca

Avatar utente
dilan
Messaggi: 3960
Iscritto il: mar mag 07, 2013 7:32 am
Nome: Antonino
Regione: Lombardia
Città: Scanzorosciate
Età: 73
Stato: Non connesso

Messaggio da dilan » mer ott 09, 2013 12:28 am

Un bel progetto, attendo con interesse i prossimi sviluppi.
Antonio

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » mer ott 09, 2013 7:04 am

58dedo ha scritto:

@marshall61 - Carlo leggo con piacere, se non erro :razz: , che la Marina si è già resa disponibile per eventuali informative sul funzionamento dei fari e degli annessi e connessi che ci potrebbero servire per il costruendo faro che alla fine dovrà illuminare con un bel fascio di luce.

----------


Ciao Diego, hai inteso bene! :grin: .....sono a disposizione, per ora la mia esperienza modellistica è limitata ad un solo faro, costruito in scala H0 per un modulo che non ho mai terminato, ed è questo:



Immagine:
Immagine
281,48 KB



Immagine:
Immagine
303,99 KB

è il faro di Punta Carena a Capri, credo il più bello del Mediterraneo ed anche il più potente come portata.
Per la lanterna ho sfruttato la parte superiore del faro commerciale della Faller, che era già in mio possesso e non mi piaceva per la sua forma a sigaro, comprensivo di movimento ed ho provveduto a sostituire la lampadina con un led ad alta luminosità, con fascio a 180°, ed il risultato è stato ottimale. :wink:
L'intera costruzione è in cartone da 2 mm. (ricavato da uno scatolone) rivestito in tessuto di vetro da 25 gr. e vinilica per dare consistenza ed impermeabilità alla struttura, all'epoca non conoscevo il forex [8], con il tetto dell'edificio su cui posa la torre in plasticard da 2 mm.
Uno scorcio dalla parte del magazzino, la lanterna è autocostruita con tondino di carbonio e tubetto di silicone (il lampione sullo sfondo è commerciale); per la granulosità del muro incollai sulla struttura del ballast in scala N, le persiane le autocostruii con listellelli di plasticard incollati ad uno ad uno (non conoscevo il metodo delle fascette stringifilo) e le rifiniture angolari delle medesime le feci in carta di spagna da 5 decimi....

Immagine:
Immagine
372,55 KB


Come affermato precedentemente per me i fari sono una passione come lo sono gli alberi, da qualche tempo ho ricevuto una commessa, da parte di un carissimo collega, per la riproduzione del Faro di Messina....quando darò corso alla costruzione aprirò un apposito thread...... :wink:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
claudio
Socio GAS TT
Messaggi: 957
Iscritto il: gio apr 26, 2012 9:47 am
Nome: Claudio
Regione: Emilia Romagna
Città: Novellara
Età: 65
Stato: Non connesso

Messaggio da claudio » mer ott 09, 2013 9:02 am

Ottimo concordo con quanto gia detto COMPLIMENTI
Claudio

Avatar utente
Flavio
Socio GAS TT
Messaggi: 1118
Iscritto il: dom gen 20, 2013 12:57 pm
Nome: Flavio
Regione: Lombardia
Città: Rozzano
Età: 63
Stato: Non connesso

Messaggio da Flavio » mer ott 09, 2013 9:27 am

Complimenti! Un progetto molto suggestivo.
Seguirò l'avanzamento lavori con molto interesse.
Flavio - C.M.P. Club Modellismo Pavese - GAS TT

Avatar utente
58dedo
Socio GAS TT
Messaggi: 1864
Iscritto il: mer dic 19, 2012 5:17 pm
Nome: diego
Regione: Lombardia
Città: Rovellasca
Età: 61
Stato: Non connesso

Messaggio da 58dedo » mer ott 09, 2013 11:03 am

...scusate ma è il primo forum al quale partecipo e sto uno poco inguaiato...
Carlo complimenti!! alla faccia del bicarbonato!
ma tu hai delle planimetrie del faro di capo Mele?
Diego

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » mer ott 09, 2013 11:59 am

Grazie dei complimenti! [:I]
Purtroppo no Diego, in rete non se ne trovano, l'Ente Fari della Marina Militare non li fornisce, provai quando ancora ero in servizio (i fari sono catalogati come obiettivi sensibili); le misure ed i manufatti di quelle di Punta Carena le ho ricavate/stimate dalle foto satellitari azimutali di Google Hearth.....

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
liftman
Socio GAS TT
Messaggi: 7352
Iscritto il: dom gen 29, 2012 2:40 pm
Nome: Rolando
Regione: Liguria
Città: La Spezia
Ruolo: Moderatore
Età: 64
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da liftman » mer ott 09, 2013 12:53 pm

Marshall61 ha scritto:
(i fari sono catalogati come obiettivi sensibili)


le solite "bizzarrie italiche! :sad: Posso capire una base sotterranea, ma un faro salvo che lo tieni spento non è che sia proprio invisibile :wink:
Ciao! Rolando

Avatar utente
sma835_47
Messaggi: 683
Iscritto il: lun ago 27, 2012 12:25 am
Nome: Saverio
Regione: Lombardia
Città: Pavia
Età: 72
Stato: Non connesso

Messaggio da sma835_47 » mer ott 09, 2013 11:40 pm

Guardando lo schema del modulo o dei moduli, mi permetto di suggerire, con un modesto aumento delle dimensioni, che attualmente non sono proprio enormi, di aumentare il raggio delle due curve, sia quella esterna per motivi di estetica (vedere un convoglio di carrozze che non assomigli ad un serpente è sempre bene) sia quella interna per motivi di funzionalità (minor possibilità di deragliamenti all'interno della galleria).
E' un suggerimento che penso si possa adottare senza grandi modifiche al progetto, praticamente con un minimo di spesa in più ma con miglioramento della funzionalità. Logicamente occorre verificare sempre la possibilità di trasporto.
Ciao
Saverio
Saverio - C.M.P. Club Modellismo Pavese

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4166
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 44
Stato: Non connesso

Messaggio da MrPatato76 » gio ott 10, 2013 7:59 am

Bellissimo il faro Carlo!!

Ciao

Roberto :cool:
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » gio ott 10, 2013 9:11 am

MrPatato76 ha scritto:

Bellissimo il faro Carlo!!

Ciao

Roberto :cool:


Grazie Roberto! :grin:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
58dedo
Socio GAS TT
Messaggi: 1864
Iscritto il: mer dic 19, 2012 5:17 pm
Nome: diego
Regione: Lombardia
Città: Rovellasca
Età: 61
Stato: Non connesso

Messaggio da 58dedo » gio ott 10, 2013 2:28 pm

@sma835 47
Ciao Saverio, tieni presente che la curva antiestetica nel progetto sia in ingresso che in uscita dal modulo dovrebbe scomparire, mi sono serviti come dima di partenza per dare forma alla linea usando binari flessibili.
La mia intenzione è di usare solo binari flessibili e quindi la serpentina dovrebbe essere molto più dolce, o addiritura sparire (all'inizio è stata accentuata perchè ho pensato che i binari affiancati con interbianrio di 43mm., una volta montato il portale potesse dare problemi di circolazione ai convogli dell'altro binario)
Ora sto progettando il definitivo con lato 60 cm. (obbligato per trasporto) con raggio di curvatura molto simile alla prima bozza, ma non sono abbastanza ampii (oltre 700 mm.) i raggi di curvatura?
Se sto sbagliando, non avendo assoluta esperienza, datemi le dritte.[8]
Oltretutto il binario esterno avrà la curva sopraelevata (termine corretto?) mettendo degli spessori, cunei???? di 1-2 mm., sotto al sughero di base o al binario?
Attendo risposte dagli esperTTi :smile:
Diego

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » gio ott 10, 2013 3:23 pm

Ciao Diego per alzare il binario esterno della curva, ho utilizzato del filo di ferro con spessore di 0,65 mm. (è filo che normalmente viene usato dai fioristi) posto al di sotto delle traversine , lo spessore da 1 mm. è usato per la scala H0, e 2 mm. credo che vada bene per la scala "0"...... :wink:
Visto che vuoi utilizzare i flessibili, come del resto ho utilizzato io, ti dò un consiglio, fissa i binari mantenendo i moduli uniti prima di tagliarli a bordo testata, risulta più comoda la stesura dei medesimi e non avrai problemi di centratura per l'accoppiamento delle singole rotaie. Per il taglio delle stesse, io ho preferito utilizzare le apposite tronchese in quanto il dischetto da taglio della Dremhel sarebbe risultato troppo spesso ed avrebbe asportato troppo materiale..... :smile:


Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
sma835_47
Messaggi: 683
Iscritto il: lun ago 27, 2012 12:25 am
Nome: Saverio
Regione: Lombardia
Città: Pavia
Età: 72
Stato: Non connesso

Messaggio da sma835_47 » gio ott 10, 2013 4:07 pm

@58dedo
penso che una curvatura da 700mm possa andare bene; come detto in un mio intervento precedente (in questo stesso topic) esiste sul sito CMP una guida per disegnare la curva con una transizione iniziale a raggiomaggiore che poi va leggermente a stringere, facilitando l'iscrizione in curva dei rotabili. E' un procedimento semplice che si può fare logicamente solo con i flessibili.

@Carlo
Per tagliare con il disco di taglio col Dremel senza poi trovarsi una voragine tra una rotaia e l'altra, basta unire i moduli (prima di stendere i binari e di tagliarli), con una rondella in mezzo (dove ci sono i bulloni di serraggio) in modo da tenerli separati di poco meno di un millimetro (spessore della rondella). Una volta stesi i binari e fissati, si tagliano e successivamente si tolgono le rondelle. Accostando nuovamente i moduli le rotaie si avvicineranno più di quando sono state tagliate giusto della distanza pari allo spessore della rondella.
Ciao
Saverio
Saverio - C.M.P. Club Modellismo Pavese

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » gio ott 10, 2013 4:24 pm

sma835_47 ha scritto:


............

@Carlo
Per tagliare con il disco di taglio col Dremel senza poi trovarsi una voragine tra una rotaia e l'altra, basta unire i moduli (prima di stendere i binari e di tagliarli), con una rondella in mezzo (dove ci sono i bulloni di serraggio) in modo da tenerli separati di poco meno di un millimetro (spessore della rondella). Una volta stesi i binari e fissati, si tagliano e successivamente si tolgono le rondelle. Accostando nuovamente i moduli le rotaie si avvicineranno più di quando sono state tagliate giusto della distanza pari allo spessore della rondella.
Ciao
Saverio


Grazie Saverio, non lo sapevo e nemmeno ci avevo pensato....ottima idea di sicuro può esser d'aiuto a più di qualcuno! :wink: :grin:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
58dedo
Socio GAS TT
Messaggi: 1864
Iscritto il: mer dic 19, 2012 5:17 pm
Nome: diego
Regione: Lombardia
Città: Rovellasca
Età: 61
Stato: Non connesso

Messaggio da 58dedo » dom ott 20, 2013 9:53 pm

ABEMUS MODULUM!
finalmente Max ed io possiamo presentarvi il modulo de "Il faro di Caprazoppa", lo spunto è tratto dall'omonimo promontorio situato tra Finale Ligure e Borgio Verezzi (Savona) dove fino a qualche anno fa l'unico binario attraversava il promontorio e in cima al promontorio,lato Finale Ligure, esiste una torre a base quadrata, mentre nel versante di Borgio Verezzi esiste una cava che è stata chiusa da aprile di quest'anno.
Da questo spunto ed inserendo il faro abbiamo elaborato il nostro modulo.
Spero che i file siano comprensibili e attendiamo con ansia critiche e consigli.
Ma prima una domanda: ha senso che i moduli a carattere marino debbano avere 10 cm. di verde, come indicato dalle norme del modulare?



faro di Caprazoppa.zip (232,36 KB)
Diego

Avatar utente
Docdelburg
Messaggi: 5235
Iscritto il: mar set 04, 2012 6:16 pm
Nome: Mauro
Regione: Lombardia
Città: Borgo Priolo
Età: 64
Stato: Non connesso

Messaggio da Docdelburg » dom ott 20, 2013 10:05 pm

Rinnovo i complimenti per la felice scelta della scenografia e la minuziosità del progetto.
Se il buongiorno si vede dal mattino..... :cool:
Mauro Menini - CMP - GAS TTGalleria dell’orso - Deposito merci di Casteggio - Ponte sul fiume Po
Salva una pianta, mangia un vegano! Viva gli onnivori consapevoli.

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » dom ott 20, 2013 10:14 pm

Complimenti Diego, un progetto veramente ambizioso e di sicuro effetto scenografico!!!
Per l'erba è meglio aspettare Andrea...... :wink:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21611
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » dom ott 20, 2013 11:15 pm

58dedo ha scritto: Ma prima una domanda: ha senso che i moduli a carattere marino debbano avere 10 cm. di verde, come indicato dalle norme del modulare?

Complimenti ragazzi, avete le idee molto chiare, il progetto mi piace moltissimo.
Per quanto riguarda il verde, vale sempre la regola che i moduli confinanti si armonizzino tra di loro.
Intendo dira che non vorremmo ci fosse un distacco troppo netto tra un modulo e l'altro.
Potreste fare il terreno un po' degradante, la roccia e poi un pochino di erbatta.
Valutate voi durante la fase realizzativa ed immaginatevi i due moduli alle estremità che iniziano con il verde... :wink:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 14214
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 33
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da MrMassy86 » lun ott 21, 2013 1:33 pm

Complimenti per il progetto, davvero molto bello ed interessante, seguiro molto volentieri gli sviluppi :grin: Massimiliano :cool:
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21611
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » lun ott 21, 2013 5:55 pm

Ciao Diego ho rinominato la discussione... in "faro di Caprazoppa".
Poi aggiorno anche la pagina del sito. :wink:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
58dedo
Socio GAS TT
Messaggi: 1864
Iscritto il: mer dic 19, 2012 5:17 pm
Nome: diego
Regione: Lombardia
Città: Rovellasca
Età: 61
Stato: Non connesso

Messaggio da 58dedo » lun ott 28, 2013 9:06 pm

ABBIAMO LE :cool: !!! TUTTI IN CARROZZA, SI PARTE!!!!

ora incominciamo a stressare gli ArchteTTi, per una delucidazione strutturale, avendo previsto 5 gambe per ogni modulo, le gambe 1-2-3-4 essendo nella zona mare che si trova a -8 cm. dal piano, ci ritroviamo con solo 3 cm. di telaio per infilare le gambe, pensate che siano abbastanza per sostenere la struttura?http://imageshack.us/scaled/thumb/28/4w04.png

Premesso che dobbiamo controllare la poligonazione della catenaria, non ho trovato riferimenti indicanti la distanza minima del palo dall'imbocco della galleria, qualcuno ha info? :grin:

Non avendo mai montato catenaria, avendo intenzione di sopraelevare la curva a vista, i pali non devono seguire la sopraelevazione?[:I]

Portali galleria in curva, rispetto alle norme standard di quanto devono essere allargati? [:I]

Per ora ci fermiamo qui, rimaniamo in attesa

Massimo e Diego
Diego

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5577
Iscritto il: dom dic 11, 2011 9:26 am
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo » mar ott 29, 2013 6:27 am

ciao Diego,
dovresti postare l'immagine un poco più grande altrimenti non si vede.
Per caso hai anche il progetto in Scarm?
Riccardo

Avatar utente
Edo Mazzo
Socio GAS TT
Messaggi: 1680
Iscritto il: mar lug 16, 2013 9:34 pm
Nome: Edoardo
Regione: Veneto
Città: Treviso
Età: 18
Stato: Non connesso

Messaggio da Edo Mazzo » mar ott 29, 2013 6:35 am

Davvero molto bello quello di carlo.......,


Ho visto il progetto, molto bello :grin: :grin: :grin: :grin:
Edoardo Mazzonetto - Il mio profilo Facebook https://www.facebook.com/edoardo.mazzonetto

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » mar ott 29, 2013 7:13 am

Grazie Edo!!! :grin:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Rispondi

Torna a “PLASTICO MODULARE GAS TT - MODULI ULTIMATI”