MODULO "Scalo lacuale di Rivatica di Paratico"

I moduli del "Plastico Modulare Gruppo Appassionati Scala TT"

Moderatore: Andrea

Rispondi
Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 14175
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 33
Stato: Connesso
Contatta:

Messaggio da MrMassy86 » gio nov 20, 2014 10:42 am

Ottima realizzazione Carlo, i miei complimenti :cool: Massimiliano :cool:
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
Ferruggia Carlo
Socio GAS TT
Messaggi: 661
Iscritto il: sab dic 29, 2012 5:27 pm
Nome: Carlo
Regione: Lombardia
Città: Romano di Lombardia
Età: 67
Stato: Non connesso

Messaggio da Ferruggia Carlo » gio nov 27, 2014 12:29 am

In attesa delle testate oggi ho realizzato una dima in scala 1:1 dei due moduli di un metro l'uno.
Calcolando lo spazio riservato allo scalo lacuale ( 29 cm.) che verrà a trovarsi più basso rispetto ai due binari di linea, questo dislivello mi crea un serio problema.
Avrei pensato di risolvere il problema facendo le due linee indipendenti. Nella parte superiore i due binari di linea,in quella inferiore la scalo lacuale.
Domani posterò un disegno.
Che ne pensate, aspetto un vostro parere.
Carlo
Carlo

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21603
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » ven nov 28, 2014 3:07 pm

Non vedo particolari controindicazioni.
Chiaramente avremo un'uscita lato visitatori, ma non credo sarà eccessiva.
Il disegno ci aiuterà sicuramente a capire.
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Ferruggia Carlo
Socio GAS TT
Messaggi: 661
Iscritto il: sab dic 29, 2012 5:27 pm
Nome: Carlo
Regione: Lombardia
Città: Romano di Lombardia
Età: 67
Stato: Non connesso

Messaggio da Ferruggia Carlo » ven nov 28, 2014 9:28 pm

Ecco la planimetria.
Ricapitolando sotto il tracciato di linea,a circa 5 cm più in basso ci saranno i binari dello scalo lacuale. Per semplificare ho disegnato solo tre binari ma ,misure permettendo, penso di inserirne ancora uno o due.
Che ne dite può andare così?


Immagine:
Immagine
203,89 KB
Carlo

Avatar utente
saverD445
Socio GAS TT
Messaggi: 4131
Iscritto il: mer mag 02, 2012 9:07 pm
Nome: Valerio
Regione: Sardegna
Città: Macomer
Età: 48
Stato: Non connesso

Messaggio da saverD445 » ven nov 28, 2014 10:20 pm

Scusa Carlo , ho un dubbio che non so se gioverebbe alla scenografia, da quel che ho capito lo scalo è a livello piu' basso della linea di parata e per passare sotto la linea direi molto basso.

A questo punto lo scalo credo che sia quasi tutto nascosto alla vista dello spettatore , credo che a occhio saresti in "negativo" ( si dice cosi ? ) di ben 10 cm ....

Ho interpretato male io o è cosi ??
Valerio -- Plastico H0-H0m Epoca IV-VI Il mio canale YouTube

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 14175
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 33
Stato: Connesso
Contatta:

Messaggio da MrMassy86 » ven nov 28, 2014 10:53 pm

Carlo condivido il dubbio di Valerio inoltre aggiungo che per come ho interpetrato io la scenografia lo scalo lacustre è completamente indipendente rispetto alla linea, cosi facendo assumerebbe un aspetto principalmente scenografico o comunque operativo ma a livello marginale in quanto scisso, personalmente cercherei se possibile di raccordarlo alla piena linea, cosi facendo si potrebbe diminuire anche il dislivello in negativo [:I] Massimiliano :cool:
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
Ferruggia Carlo
Socio GAS TT
Messaggi: 661
Iscritto il: sab dic 29, 2012 5:27 pm
Nome: Carlo
Regione: Lombardia
Città: Romano di Lombardia
Età: 67
Stato: Non connesso

Messaggio da Ferruggia Carlo » ven nov 28, 2014 11:44 pm

La tua osservazione Valerio è corretta. Per non avere lo scalo in negativo, come dici tu, ho pensato di mettere il binario d'ingresso leggermente in salita in modo che lo scalo sia ad un livello ben visibile.
Carlo
Carlo

Avatar utente
19max57
Messaggi: 405
Iscritto il: mer apr 17, 2013 7:50 pm
Nome: massimo
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: cormons
Età: 62
Stato: Non connesso

Messaggio da 19max57 » sab nov 29, 2014 9:17 am

ottimo lavoro carlo tutto straordinario! non conosco le misure dei moduli quindi posso dire una castroneria,ma se l'ingresso allo scalo partisse da un modulo ad angolo non sarebbe più armonioso?
Massimo

Avatar utente
Edimau
Messaggi: 514
Iscritto il: mar mar 18, 2014 7:41 pm
Nome: Maurizio
Regione: Umbria
Città: Assisi
Età: 65
Stato: Non connesso

Messaggio da Edimau » sab nov 29, 2014 10:10 am

Ferruggia Carlo ha scritto:

La tua osservazione Valerio è corretta. Per non avere lo scalo in negativo, come dici tu, ho pensato di mettere il binario d'ingresso leggermente in salita in modo che lo scalo sia ad un livello ben visibile.
Carlo


Ciao Carlo, mi permetto una piccola osservazione sul "tracciato". Hai pensato, visto che il modulo è doppio (200x?) di fare come Carlo(marshall61) una curva a rientrare verso il lato operatori lasciando così sul davanti lo scalo?
Che senza scendere di molto potrebbe essere raccordato alla piena linea. Magari Fabio (cf69) potrebbe darti una mano nel disegnare il tracciato .

Maurizio

P.S.
Nelle misure ho lasciato il [?] per la pprofondità, visto che allargando leggermente il modulo potresti avere un'ansa più profonda
Maurizio - "Cogli l'attimo fuggente". Seee... facile a dirsi!!!

Avatar utente
Ferruggia Carlo
Socio GAS TT
Messaggi: 661
Iscritto il: sab dic 29, 2012 5:27 pm
Nome: Carlo
Regione: Lombardia
Città: Romano di Lombardia
Età: 67
Stato: Non connesso

Messaggio da Ferruggia Carlo » sab nov 29, 2014 11:56 am

Mettere lo scalo davanti è impossibile, avrei meno di 20 cm. e poi non rispecchierebbe più lo scalo di Paratico già limitato di alcuni binari.
Collegarlo alla linea comporterebbe aumentare la profondità del modulo avendo poi problemi di trasporto e di non uniformità con gli altri moduli.
Inizialmente avevo preso in considerazione l'idea di Roberto ma in pratica non fattibile sempre per questione di spazio. Secondo me la planimetria che ho postato sarebbe la soluzione meno indolore.
Carlo
Carlo

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21603
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » sab nov 29, 2014 12:11 pm

Carlo, a me piace la soluzione che proponi ed è anche la più pratica.
Giusto realizzare una salita che conduca allo scalo.
Riduci li più possibile l'altezza del portale e si avrà una migliore visibilità.
Concordo anche sul fatto di fare due linee distinte.
Infatti ben sappiamo che in una mostra non riusciamo a "fra ragionare" piena linea e raccordo.
In questo modo si potrà manovrare a piacere. :grin:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
saverD445
Socio GAS TT
Messaggi: 4131
Iscritto il: mer mag 02, 2012 9:07 pm
Nome: Valerio
Regione: Sardegna
Città: Macomer
Età: 48
Stato: Non connesso

Messaggio da saverD445 » sab nov 29, 2014 2:45 pm

Grazie Carlo per la delucidazione.

A questo punto, come dice Andrea , cerca di ridurre il più possibile l'altezza del portale, anche in considerazione che la linea allo scalo sia prettamente a trazione carbone-diesel , giusto ?
Valerio -- Plastico H0-H0m Epoca IV-VI Il mio canale YouTube

Avatar utente
Ferruggia Carlo
Socio GAS TT
Messaggi: 661
Iscritto il: sab dic 29, 2012 5:27 pm
Nome: Carlo
Regione: Lombardia
Città: Romano di Lombardia
Età: 67
Stato: Non connesso

Messaggio da Ferruggia Carlo » sab nov 29, 2014 3:43 pm

Gli uomini del monte hanno detto SI.
A parte gli scherzi, ritengo sia la soluzione più idonea.
Ovviamente trazione a vapore e termica.
Carlo
Carlo

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11888
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 55
Stato: Non connesso

Messaggio da Egidio » sab nov 29, 2014 10:52 pm

Andrea ha scritto:

Carlo, a me piace la soluzione che proponi ed è anche la più pratica.
Giusto realizzare una salita che conduca allo scalo.
Riduci li più possibile l'altezza del portale e si avrà una migliore visibilità.
Concordo anche sul fatto di fare due linee distinte.
Infatti ben sappiamo che in una mostra non riusciamo a "fra ragionare" piena linea e raccordo.
In questo modo si potrà manovrare a piacere. :grin:

La tua opinione, Andrea, mi trova totalmente d accordo. Anche in forza del fatto che due linee, sfalzate e distinte catturano meglio l' attenzione di chi osserva e ci si guadagna anche in termini soprattutto di linearita' in fatto di manovra dei convogli stessi. Saluti. Egidio. :cool:
Egidio Lofrano

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5577
Iscritto il: dom dic 11, 2011 9:26 am
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo » dom nov 30, 2014 10:44 pm

Il progetto è affascinante Carlo.
Le testate sono pronte per la spedizione.
:wink:
Riccardo

Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4465
Iscritto il: ven ott 28, 2011 12:59 am
Nome: Edgardo
Regione: Lombardia
Città: Muggiò
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Edgardo_Rosatti » lun dic 01, 2014 9:46 pm

E per la scheda ci siamo quasi [:I]
ED

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4166
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 44
Stato: Non connesso

Messaggio da MrPatato76 » mar dic 02, 2014 8:15 am

Mi piace tanto!!
anche se avrei preferito il binario raccordato (mia personale opinione), il sottopasso rappresenta il miglior compromesso tra impatto scenico, funzionalità durante le manovre, sofisticazione elettrica.

Seguirò con molto interesse i futuri sviluppi.
Buon Lavoro!! :cool:
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
cararci
Socio GAS TT
Messaggi: 4425
Iscritto il: gio ott 04, 2012 2:56 pm
Nome: Carlo
Regione: Veneto
Città: Volpago
Ruolo: Moderatore
Età: 68
Stato: Non connesso

Messaggio da cararci » mar dic 02, 2014 9:45 am

La butto là: per attenuare l'ostacolo visivo della piena linea rispetto allo scalo non è pensabile realizzare la linea di parata in leggera discesa verso il centro dei moduli e poi in risalita, in modo da guadagnare un paio di cm. di maggiore visibilità dello scalo? Ovviamente fermo restando l'incremento di quota dello scalo. Troppo macchinoso?

Avatar utente
Ferruggia Carlo
Socio GAS TT
Messaggi: 661
Iscritto il: sab dic 29, 2012 5:27 pm
Nome: Carlo
Regione: Lombardia
Città: Romano di Lombardia
Età: 67
Stato: Non connesso

Messaggio da Ferruggia Carlo » mar dic 02, 2014 9:08 pm

Per togliere ogni dubbio sulla visibilità dello scalo, vi informo che sarà posto a circa 2,5 cm. rispetto alla piena linea.
Carlo
Carlo

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21603
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » mar dic 02, 2014 9:33 pm

cararci ha scritto:
Troppo macchinoso?

Forse troppo irrealistico, inoltre la pendenza dovrebbe essere minima e comunque in piano nel punto di unione dei due modili.
La vedo dura...
Ferruggia Carlo ha scritto:
... vi informo che sarà posto a circa 2,5 cm. rispetto alla piena linea.

:cool:
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
g.briotti
Messaggi: 428
Iscritto il: dom mag 26, 2013 8:05 am
Nome: Giuseppe
Regione: Lazio
Città: Roma
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da g.briotti » mer dic 03, 2014 10:53 am

L'alternativa sarebbe far passare la piena linea "sotto" il raccordo e rialzare tutto lo scalo, ma la vedo dura....
Giuseppe Briotti - I miei rotabili

Avatar utente
Riccardo
Socio GAS TT
Messaggi: 5577
Iscritto il: dom dic 11, 2011 9:26 am
Nome: Riccardo
Regione: Lombardia
Città: Varese
Stato: Non connesso

Messaggio da Riccardo » mer dic 03, 2014 7:38 pm

Carlo, le tue testate sono partite :wink:
ti mando in MP il track.
Riccardo

Avatar utente
Edimau
Messaggi: 514
Iscritto il: mar mar 18, 2014 7:41 pm
Nome: Maurizio
Regione: Umbria
Città: Assisi
Età: 65
Stato: Non connesso

Messaggio da Edimau » mer dic 03, 2014 9:53 pm

Quando ti dissi di portare davanti lo Scalo, intendevo qualcosa del genere.



Immagine:
Immagine
70,01 KB

Maurizio
Maurizio - "Cogli l'attimo fuggente". Seee... facile a dirsi!!!

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21603
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » mer dic 03, 2014 10:05 pm

g.briotti ha scritto:

L'alternativa sarebbe far passare la piena linea "sotto" il raccordo e rialzare tutto lo scalo, ma la vedo dura....

Molto dura... avremmo il livello del mare al di sopra della piena linea...
Sicuramente non realistico ed inoltre, in tutti gli altri moduli, il mare sta al di sotto...
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Ferruggia Carlo
Socio GAS TT
Messaggi: 661
Iscritto il: sab dic 29, 2012 5:27 pm
Nome: Carlo
Regione: Lombardia
Città: Romano di Lombardia
Età: 67
Stato: Non connesso

Messaggio da Ferruggia Carlo » mer dic 03, 2014 11:35 pm

Come ho già detto, mettere lo scalo lato osservatore è impossibile, non c'è spazio ,
inoltre non rispecchierebbe lo scalo di Paratico.
Mi sembra un falso problema dato che lo scalo si troverà a soli 2.5 cm. rispetto alla piena linea. Tutto sarà ben visibile.
Carlo
Carlo

Rispondi

Torna a “PLASTICO MODULARE GAS TT - MODULI ULTIMATI”