E 655.089 A.C.M.E. Livrea XMPR Cargo

Spazio dedicato alle recensioni dei modelli in scala, prodotti per il modellismo, libri e tutto ciò che è modellismo.

Moderatore: v200

Avatar utente
aborotto
Messaggi: 434
Iscritto il: dom dic 16, 2012 9:58 pm
Nome: Andrea
Regione: Veneto
Città: Sona
Età: 46
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da aborotto » gio dic 26, 2013 11:31 am

Ciao Josef. Il problema non è stato risolto. Ho risposto sopra a Carlo che mi aveva posto la stessa questione. La questione è comunque "particolare" perchè il problema affligge le macchine solo se circolano in digitale. La lega di cui sono fatte le ruote non permette una perfetta captazione sul fungo della rotaia che crea un incredibile effetto di scarica elettrostatica che attira lo sporco sulla ruota. Come è stato evidenziato dopo un po di minuti di circolazione sul plastico la ruota si sporca e la macchina si blocca. Inoltre un decoder ogni volta che viene a mancare il segnale si stoppa e riparte pertanto si crea una rindondanza sul segnale che fa andare a strattoni la macchina. Questo problema è noto e non risolto in questo caso. Siamo però difronte ad un modello si recente ma meccanicamente identico ai suoi progenitori di stampo. Gli ultimi modelli però che ho acquistato e testato non presentano questo problema come ho evidenziato sopra. Reputo pertanto che sulle macchine di nuova produzione e pertanto sui nuovi assali prodotti, si sia cambiato o mescola o fornitore. Noi naturalmente non lo sappiamo e nemmeno siamo tenuti a saperlo ma solo a godere dei nostri modelli. Se così fosse saremo difronte a dei modelli davvero eccellenti. Sempre le recenti produzioni non presentano difettosità dovute ad aggiuntivi che circolano liberamente nelle scatole ma sono ben saldi. Io non ho mai aprezzato troppo la Acme produzione ma mi sono ricreduto. Attendete le prove e le foto come ho scritto sopra e cairete di cosa stò scrivendo. Tempo permettendo tra oggi e domani inserisco le tre prove di cui sopra.
Per il "caimano" non resta che effettuare una modifica creando le lamelle di captazione anche al carrello centrale ( cosa relativamente semplice ) oppure pulire di frequente con spazzola di ottone le ruote. Purtroppo questo accentua il difetto creando dei microsolchi ma altro non si può fare. Ammetto che il mio "caimano" è sempre sul plastico....troppo bello per relegarlo in vetrina ma non resta mai statico in stazione secondaria perchè non riparte. Debbo tenerlo a vista in caso di necessita di spinta per ripartire. Tutt'altra cosa il "caimano" ( 656 ) di roco che ho stabile in stazione nascosta.....quello parte anche dopo mesi di inutilizzo. Cerchiamo comunque di non andare OT.
Inseritrò sulle future recensioni delle foto delle ruote dopo l'utilizzo di qualche mezzora sul plastico. Tenete presente però che è opinabile come test. Lo sporco sulle rotaie regna sovrano, nonostante io passi regolarmente due carri Tillig con gomma, un carro Dapol per aspirare ed un Lux per spazzolare.
Andrea Borotto - Il mio canale Youtube

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » gio dic 26, 2013 2:36 pm

....dopo quanto asserito sono contento di possedere una 656 Cargo Roco , sono soddisfatto dei particolari e soprattutto è una "bestia" da plastico che non ha mai dato in 4 anni di lavoro problemi di sorta ed è anche stata convertita da DCC in Marklin Motorola e per giunta di seconda mano..... :wink: :grin:

un breve vido su circuito casalingo di qualche convoglio tra cui uno con Caimano in livrea di origine che incrocia la Ro-la trainata dal Caimano Cargo entrambe Roco......:



....Marklin e Roco forever!!!!! :cool: :cool: :cool: :cool: :cool:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
magin81
Socio GAS TT
Messaggi: 271
Iscritto il: lun nov 05, 2012 11:42 pm
Nome: davide
Regione: Campania
Città: Cellole
Età: 38
Stato: Non connesso

Messaggio da magin81 » gio dic 26, 2013 3:07 pm

aborotto ha scritto:

Ciao Josef. Il problema non è stato risolto. Ho risposto sopra a Carlo che mi aveva posto la stessa questione. La questione è comunque "particolare" perchè il problema affligge le macchine solo se circolano in digitale. La lega di cui sono fatte le ruote non permette una perfetta captazione sul fungo della rotaia che crea un incredibile effetto di scarica elettrostatica che attira lo sporco sulla ruota. Come è stato evidenziato dopo un po di minuti di circolazione sul plastico la ruota si sporca e la macchina si blocca. Inoltre un decoder ogni volta che viene a mancare il segnale si stoppa e riparte pertanto si crea una rindondanza sul segnale che fa andare a strattoni la macchina. Questo problema è noto e non risolto in questo caso. Siamo però difronte ad un modello si recente ma meccanicamente identico ai suoi progenitori di stampo. Gli ultimi modelli però che ho acquistato e testato non presentano questo problema come ho evidenziato sopra. Reputo pertanto che sulle macchine di nuova produzione e pertanto sui nuovi assali prodotti, si sia cambiato o mescola o fornitore. Noi naturalmente non lo sappiamo e nemmeno siamo tenuti a saperlo ma solo a godere dei nostri modelli. Se così fosse saremo difronte a dei modelli davvero eccellenti. Sempre le recenti produzioni non presentano difettosità dovute ad aggiuntivi che circolano liberamente nelle scatole ma sono ben saldi. Io non ho mai aprezzato troppo la Acme produzione ma mi sono ricreduto. Attendete le prove e le foto come ho scritto sopra e cairete di cosa stò scrivendo. Tempo permettendo tra oggi e domani inserisco le tre prove di cui sopra.
Per il "caimano" non resta che effettuare una modifica creando le lamelle di captazione anche al carrello centrale ( cosa relativamente semplice ) oppure pulire di frequente con spazzola di ottone le ruote. Purtroppo questo accentua il difetto creando dei microsolchi ma altro non si può fare. Ammetto che il mio "caimano" è sempre sul plastico....troppo bello per relegarlo in vetrina ma non resta mai statico in stazione secondaria perchè non riparte. Debbo tenerlo a vista in caso di necessita di spinta per ripartire. Tutt'altra cosa il "caimano" ( 656 ) di roco che ho stabile in stazione nascosta.....quello parte anche dopo mesi di inutilizzo. Cerchiamo comunque di non andare OT.
Inseritrò sulle future recensioni delle foto delle ruote dopo l'utilizzo di qualche mezzora sul plastico. Tenete presente però che è opinabile come test. Lo sporco sulle rotaie regna sovrano, nonostante io passi regolarmente due carri Tillig con gomma, un carro Dapol per aspirare ed un Lux per spazzolare.


Buon s.stefano a tutti ragazzi. Andrea, all'e656 roco se metti le lamelle anche al carrello centrale come ho fatto io, non pulisci più le ruote.
Ritornando in OT, credo allora che i miei problemi del frecciarossa non siano stati risolti e giustamente per un plasticista come me vuol dire tanto.
Stavo aspettando la 402B FB di Acme, ma magari aspetto qualche tua foto delle ruote per vedere se la situazione è cambiata o meno.
Sarei curioso caro Andrea di vedere qualche foto delle ruote del caimanone cosi magari potremmo aprire un altro post e confrontarle con quelle di altre case anche per regolarci noi plasticisti e non vetrinisti.
Ciao

Davide
Davide

Avatar utente
gianfranco.p
Messaggi: 720
Iscritto il: lun gen 28, 2013 11:13 pm
Nome: Gianfranco
Regione: Lazio
Città: Cassino-Roma
Età: 37
Stato: Non connesso

Messaggio da gianfranco.p » gio dic 26, 2013 3:55 pm

Ciao Andrea, l'ipotesi di sostituzione assali con assali roco è plausibile?

È molto strano che le ruote della 402b non accumulino sporco e quelle del caimano si....saranno di lega diversa o da cosa può dipendere?
Ciao, Gianfranco

Avatar utente
Josefloco61
Messaggi: 675
Iscritto il: sab feb 02, 2013 10:30 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Sicilia
Città: Palermo
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Josefloco61 » gio dic 26, 2013 8:09 pm

gianfranco.p ha scritto:

Ciao Andrea, l'ipotesi di sostituzione assali con assali roco è plausibile?

È molto strano che le ruote della 402b non accumulino sporco e quelle del caimano si....saranno di lega diversa o da cosa può dipendere?

Questa ipotesi potrebbe essere interessante, ma purtroppo non posso verificare in quanto non ho nessuna delle due macchine. Bisogna solo vedere se i denti dell'ingranaggio sull'assale sono uguali di numero, forma e posizione (la vedo difficile.....). Peccato, per il resto il modello mi piace moltissimo, ma i miei modelli devono macinare assai......
Saluti

Josef
Josef. Modellista - plasticista scala H0 solo FS, epoche III, IV,V e poco XMPR, plastico modulare in Progress, Trazione DCC.

Avatar utente
gianfranco.p
Messaggi: 720
Iscritto il: lun gen 28, 2013 11:13 pm
Nome: Gianfranco
Regione: Lazio
Città: Cassino-Roma
Età: 37
Stato: Non connesso

Messaggio da gianfranco.p » gio dic 26, 2013 8:14 pm

Ciao Josef, in realtà mi aspetto che la forma.e il numero di dentini siano uno standard..... :cool:

Sbaglio??
Ciao, Gianfranco

Avatar utente
Josefloco61
Messaggi: 675
Iscritto il: sab feb 02, 2013 10:30 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Sicilia
Città: Palermo
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Josefloco61 » gio dic 26, 2013 10:36 pm

Ciao Gianfrà, bè, parlare di standard tra assali di marche diverse non saprei...... dovrei verificare tra i miei rotabili (ad esempio tra la e645 2a serie HRR e quella di ACME, che possiedo entrambe), ma al momento non posso. Poi c'è anche da considerare la posizione più o meno decentrata dell'ingranaggio...... ma non voglio divagare qui per non andare OT, semmai si apre un nuovo post tutto deidcato a ruote, assali ed ingranaggi.
Ciao

Josef
Josef. Modellista - plasticista scala H0 solo FS, epoche III, IV,V e poco XMPR, plastico modulare in Progress, Trazione DCC.

Avatar utente
gianfranco.p
Messaggi: 720
Iscritto il: lun gen 28, 2013 11:13 pm
Nome: Gianfranco
Regione: Lazio
Città: Cassino-Roma
Età: 37
Stato: Non connesso

Messaggio da gianfranco.p » gio dic 26, 2013 11:36 pm

Senza andate OT dalla regia mi dicono che ho detto una cacchiata. :grin:

Le ruote andrebbero scalettate per il solito procedimento... :sad:

Se si capisce il perche le ruote delle 402 non si sporcano e quelle del caimano si......potremmo vedere la luce. :cool:
Ciao, Gianfranco

Avatar utente
aborotto
Messaggi: 434
Iscritto il: dom dic 16, 2012 9:58 pm
Nome: Andrea
Regione: Veneto
Città: Sona
Età: 46
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da aborotto » ven dic 27, 2013 12:29 am

Foto della ruota del Caimano 656 Xmpr Acme, come potete notare sembra "cotta" in realtà è un velo di ossidazione che mano a mano che circola diventa più spesso.

Immagine

Comparativa sulla ruota ROCO

Immagine

Come potete vedere la ruota raccoglie molto sporco. Non è nichelata ma tornita.

Gli assali non si possono intercambiare perchè ogni azienda ha il suo passo, il suo diametro ed un sistema di cascata di ingranaggi.
La dimensione dell'assale nel caso di Roco è maggiore.
Se volete aprire un apposito Post domani vedo di inserire le foto degli assali della nuova E402
Andrea Borotto - Il mio canale Youtube

Avatar utente
Josefloco61
Messaggi: 675
Iscritto il: sab feb 02, 2013 10:30 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Sicilia
Città: Palermo
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Josefloco61 » ven dic 27, 2013 11:39 am

Infatti...... mi pareva strano che si potessero intercambiare........ grazie Andrea per aver fugato ogni dubbio. Quindi la questione degli assali ACME rimane aperta...... ma credete che ci sia la possibilità di segnalare il problema ad ACME per tentare di convincerli a migliorare la produzione degli assali? Francamente comprare un modello da 200 euro per poi essere costretto a pulire in continuazione non è che mi vada a genio...... nemmeno le vecchie LIMA Collection si sporcavano così tanto.......

Josef
Josef. Modellista - plasticista scala H0 solo FS, epoche III, IV,V e poco XMPR, plastico modulare in Progress, Trazione DCC.

Avatar utente
gianfranco.p
Messaggi: 720
Iscritto il: lun gen 28, 2013 11:13 pm
Nome: Gianfranco
Regione: Lazio
Città: Cassino-Roma
Età: 37
Stato: Non connesso

Messaggio da gianfranco.p » ven dic 27, 2013 1:11 pm

Senza andate OT dalla regia mi dicono che ho detto una cacchiata. :grin:

Le ruote andrebbero scalettate per il solito procedimento... :sad:

Se si capisce il perche le ruote delle 402 non si sporcano e quelle del caimano si......potremmo vedere la luce. :cool:
Ciao, Gianfranco

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11640
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 55
Stato: Non connesso

Messaggio da Egidio » ven dic 27, 2013 3:59 pm

Davvero dei bei modelli.....Bel filmato !! Buone Feste. Saluti. Egidio. :cool:
Egidio Lofrano

Avatar utente
gianfranco.p
Messaggi: 720
Iscritto il: lun gen 28, 2013 11:13 pm
Nome: Gianfranco
Regione: Lazio
Città: Cassino-Roma
Età: 37
Stato: Non connesso

Messaggio da gianfranco.p » dom dic 29, 2013 9:12 am

Tornando al discorso 'scalettamento', in fondo basterebbe sostituire le sole due ruote dell'assale con l'ingranaggio di acme con due ruote roco. Non mi sembra un'operazione difficile e risolverebbe ogni tipo di problema. Ovviamente il diametro delle ruote acme deve essere uguale a quello delle ruote roco ma soprattutto il diametro dell'assale.

@andrea borotto: l'ho riscritto solo perché su un altro forum è stato già fatto per una 645, previa misura con calibro. Ma non so se per i camani acme/roco vale lo stesso (cioè non so se hai misurato con calibro).

Ciao e grazie ancora
Ciao, Gianfranco

Avatar utente
aborotto
Messaggi: 434
Iscritto il: dom dic 16, 2012 9:58 pm
Nome: Andrea
Regione: Veneto
Città: Sona
Età: 46
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da aborotto » dom dic 29, 2013 11:49 am

Ciao Gianfranco.....mmm.....temo che tu non abbia letto con attenzione. L'assale di Roco risulta essere più grande di quello di ACME. Pertanto se procedi a scalettare le sole ruote dall'assale ti ritrovi con quelle di Roco che hanno il foro più grande di quelle di Acme. L'assale di Acme ci ballerebbe dentro. Operazione non fattibile. Il contrario è ancora più complesso. L'assale di Roco sarebbe più grande pertanto le ruote di Acme andrebbero tornite ( cosa non semplice che prevede l'uso di un tornio appunto e di una grande maestria nel fare il foro centrale perfetto ), inoltre le asole del carrello andrebbero rettificate e non sarebe possibile utilizzare l'ingranaggio callettato sull assale di Acme. Facilmente inoltre le asole del carrello perderebbero la geometria.
Infine non so se ha visto bene la foto dove sopravongo i due assali ma il Roco ha un disco interno che serve per la lamella di captazione. Mi passeresti il link dove è stato fatto il lavoro sulla 645?
Grazie
Andrea
Andrea Borotto - Il mio canale Youtube

Avatar utente
Fulvio Zanda
Messaggi: 1341
Iscritto il: mar mag 15, 2012 1:55 pm
Nome: Fulvio
Regione: Lombardia
Città: Morengo
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Fulvio Zanda » dom dic 29, 2013 1:16 pm

questo problema delle ruote, io l'ho notato indifferentemente su rotabili di diversi produttori, non ho molte loco acme, credo siano circa 4 o 5 ma ad esempio , nel mio caso il mezzo che evidenzia maggiormente questo problema è il TEE Breda di Roco.
in quel caso è stata fatta una pessima nichelatura delle ruote, o meglio un pessimo lavaggio delle ruote prima della nichelatura e così alcune ruote accumulano un sacco di sporcizia, su al tre la nichelatura si sfoglia, dando l'impressione che le ruote siano in ottone o una lega simile di color dorato.
Io ritengo che più che essere un problema del costruttore sia del terzista che fa questa nichelatura


ciao

Avatar utente
gianfranco.p
Messaggi: 720
Iscritto il: lun gen 28, 2013 11:13 pm
Nome: Gianfranco
Regione: Lazio
Città: Cassino-Roma
Età: 37
Stato: Non connesso

Messaggio da gianfranco.p » dom dic 29, 2013 5:35 pm

ciao Andrea effettivamente rileggendo la discussione più attentamente si evince che il diametro dell'assale Roco è più piccolo, anche se di pochissimo, dell'assale acme. La persona che ha fatto questa elaborazione ha compensato quella differenza con semplice carta ma suggeriva anche altri metodi quali il teflon. La sua proposta la definiva comunque funzionante nonostante quella lievissima differenza. ti mando in messaggio privato link a questa discussione....
Ciao, Gianfranco

Avatar utente
magin81
Socio GAS TT
Messaggi: 271
Iscritto il: lun nov 05, 2012 11:42 pm
Nome: davide
Regione: Campania
Città: Cellole
Età: 38
Stato: Non connesso

Messaggio da magin81 » dom dic 29, 2013 7:16 pm

Ciao ragazzi,
per evitare di uscire dal discorso Recensione e655 ACME, io ho aperto un post riguardo al tema delle ruote e captazione di corrente a questa pagina topic.asp?TOPIC_ID=9941.
Ciao

Davide
Davide

Avatar utente
gaspare
Messaggi: 157
Iscritto il: gio set 13, 2012 10:13 pm
Nome: gaspare
Regione: Lombardia
Città: milano
Età: 47
Stato: Non connesso

Messaggio da gaspare » lun dic 30, 2013 1:12 am

Marshall61 ha scritto:

....dopo quanto asserito sono contento di possedere una 656 Cargo Roco , sono soddisfatto dei particolari e soprattutto è una "bestia" da plastico che non ha mai dato in 4 anni di lavoro problemi di sorta ed è anche stata convertita da DCC in Marklin Motorola e per giunta di seconda mano..... :wink: :grin:

un breve vido su circuito casalingo di qualche convoglio tra cui uno con Caimano in livrea di origine che incrocia la Ro-la trainata dal Caimano Cargo entrambe Roco......:



....Marklin e Roco forever!!!!! :cool: :cool: :cool: :cool: :cool:

Ciao, Carlo

mi associo a carlo ,anche la mia 656 cargo e' una bomba!!!!
Gaspare Sardone

Avatar utente
Josefloco61
Messaggi: 675
Iscritto il: sab feb 02, 2013 10:30 pm
Nome: Giuseppe
Regione: Sicilia
Città: Palermo
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Josefloco61 » lun dic 30, 2013 11:29 am

Bravo Davide, è meglio che ci sia un topic a parte, il discorso ruote-assali-ingranaggi è molto "variegato"; tornando al caimano oggetto della recensione di Andrea, l'ho visto sabato in vetrina dal mio trenivendolo, gran bella macchina, estetica pressocchè perfetta, colori buoni, se solo trovassimo la soluzione per le ruote..... ma, pensate si possa fare qualcosa di "collettivo" per chiedere ad ACME se possono risolvere il problema?
Saluti e buon 2014 a tutti voi.

Josef
Josef. Modellista - plasticista scala H0 solo FS, epoche III, IV,V e poco XMPR, plastico modulare in Progress, Trazione DCC.

Avatar utente
fscaimano
Messaggi: 60
Iscritto il: ven feb 28, 2014 1:36 pm
Nome: Luigi
Regione: Calabria
Città: Cosangeles
Età: 38
Stato: Non connesso

Messaggio da fscaimano » lun mar 03, 2014 12:05 pm

OOooooooooooooooooooooooHhhhhhhhh... finalmente una recensione come si deve! Belle le foto in cui si mostra l'interno della loco. Secondo me essenziali per altri meno...
Luigi - Ciauz...

Avatar utente
aborotto
Messaggi: 434
Iscritto il: dom dic 16, 2012 9:58 pm
Nome: Andrea
Regione: Veneto
Città: Sona
Età: 46
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da aborotto » lun apr 28, 2014 4:30 pm

Aggiorno purtroppo la mia recensione con un recente video fatto sul mio plastico. Tra le macchine testate troviamo anche questa recensita. Al momento è ferma in vetrina in attesa di ricevere le lamelle di captazione nel carrello centrale che nel mio caso sono abbastanza risolutive.

Andrea Borotto - Il mio canale Youtube

Avatar utente
magin81
Socio GAS TT
Messaggi: 271
Iscritto il: lun nov 05, 2012 11:42 pm
Nome: davide
Regione: Campania
Città: Cellole
Età: 38
Stato: Non connesso

Messaggio da magin81 » gio lug 03, 2014 12:04 am

Ciao Andrea,
io ho aggiornato il post sulle ruote proprio con la e402B Frecciabianca Acme e il risultato è il medesimo che nelle vecchie loco Acme
Ciao

Davide
Davide

Avatar utente
Fulvio Zanda
Messaggi: 1341
Iscritto il: mar mag 15, 2012 1:55 pm
Nome: Fulvio
Regione: Lombardia
Città: Morengo
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: E 655.089 A.C.M.E. Livrea XMPR Cargo

Messaggio da Fulvio Zanda » mar dic 05, 2017 11:55 am

mi aggiungo qui anche se non è proprio la discussione corretta, ma comunque ieri mi è arrivato il 656 431 lateralizzato, molto bello ma...mica sapevo dei casini delle luci.
Ovvero in digitale con gli switch off le luci non si accendono come previsto e con i cavetti aux 1 e aux 2 saldati nella apposite piazzole del PCB.
stasera mi metto all'opera per le modifiche che credo saranno invasive bypassando di fatto il pcb per le luci ausiliare.
la macchina è molto bella niente da dire, due lacune secondo me , la prima sono gli smorzatori che manco mi metto ad incollare sulle casse che poi di sicuro o danno problemi in curva o me li perdo.
la seconda è che la 656 si comporta come il 656 Hrivarossi, ovvero uscita dalla curva e raddrizzandosi per il tratto rettilineo, una semicassa e quindi tutto quello che c'è attaccato mi rimane lievemente piegata, effetto boomerang, che era tipico delle Rivarossi perché poco snodate ma questa..... vabbè vedo di risolvere

ciao

Avatar utente
Fulvio Zanda
Messaggi: 1341
Iscritto il: mar mag 15, 2012 1:55 pm
Nome: Fulvio
Regione: Lombardia
Città: Morengo
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: E 655.089 A.C.M.E. Livrea XMPR Cargo

Messaggio da Fulvio Zanda » mar dic 05, 2017 5:25 pm

rettifico non era un problema di macchina ma di decoder che aveva l'uscita aux 1 sempre on.
Comunque con due uscite funzioni ho dovuto tenere le luci rosse di coda sempre accese secondo il senso di marcia, serviva un ulteriore uscita funzioni per attivare le luci rosse con F1.

ne ho approfittato per rifare le luci con led in cabina , e quindi non come di serie sul pcb e fibra ottica e mettere i personaggi

ciao
Immagine

Immagine

Rispondi

Torna a “RECENSIONI DI MODELLISMO”