Modulo (curvo) "Viadotto dell'Eremo"

Se pensi di realizzare un modulo o lo stai facendo, inserisci qui la tua discussione.

Moderatore: Andrea

Rispondi
Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13757
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 33
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da MrMassy86 » sab mag 02, 2015 11:48 am

Stefano il tuo progetto mi piace sempre di più, non vedo l'ora di ammirare i primi lavori :cool: Massimiliano :cool:
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11607
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 55
Stato: Non connesso

Messaggio da Egidio » sab mag 02, 2015 12:02 pm

MrMassy86 ha scritto:

Stefano il tuo progetto mi piace sempre di più, non vedo l'ora di ammirare i primi lavori :cool: Massimiliano :cool:

Sono d' accordo........ :wink: Saluti. Egidio. :cool:
Egidio Lofrano

Avatar utente
Sange
Messaggi: 465
Iscritto il: lun mar 02, 2015 5:39 pm
Nome: Pierluigi
Regione: Lombardia
Città: Codogno
Età: 53
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Sange » gio mag 07, 2015 11:55 pm

Sempre al top...
grande Stefano
Pierluigi - Non è mai troppo tardi

Avatar utente
merlin77
Messaggi: 370
Iscritto il: dom feb 01, 2015 3:20 pm
Nome: nicola
Regione: Emilia Romagna
Città: Ro
Età: 42
Stato: Non connesso

Messaggio da merlin77 » lun mag 11, 2015 10:39 pm

bello bello bello
Nicola

Avatar utente
stizzy
Messaggi: 423
Iscritto il: ven feb 21, 2014 6:05 pm
Nome: Stefano
Regione: Emilia Romagna
Città: BOLOGNA
Età: 68
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da stizzy » mer mag 13, 2015 10:15 am

Domenica scorsa a Chiasso, in occasione del Swiss Model Show, si ragionava con Mario Malinverno (che ringrazio per la sua cortese disponibilità) attorno alla questione dell'eventuale inserimento del mio diorama modulare Landwasser viaduct nel modulare ASN.
Ne è uscita una idea che potrebbe essere applicata anche al Viadotto dell'eremo e cioè risolvere il transito del convoglio sulla linea a un binario mediante un dispositivo di regolamentazione secondo il concetto "il primo che arriva passa e l'altro sta fermo". Come dire: una sorta di senso unico alternato.
Sarebbe per me una soluzione che semplifica molto la realizzazione complessiva del modulo; rinunciando alla seconda linea, infati, potrei risolvere al meglio il fondovalle senza ammattire per nascondere e mascherare il tratto del culmine della campana della linea in questione.
Chiedo a voi un parere.
Le mie realizzazioni - Il mio blog

Avatar utente
Edimau
Messaggi: 514
Iscritto il: mar mar 18, 2014 7:41 pm
Nome: Maurizio
Regione: Umbria
Città: Assisi
Età: 65
Stato: Non connesso

Messaggio da Edimau » mer mag 13, 2015 11:03 am

Da incompetente, credo che la cosa crei non poche complicazioni "Elettoniche"!!
Penso che per relizzare quanto da te detto, necessitino altri due moduli di blocco da posizionare prima e dopo del tuo che interagiscano co il resto del modulare e siano dotati di scambi "Autogestiti" (al limite potrebbero essere tallonabili con i rischi del caso) per trasformare la linea da doppio binario in linea semplice.

Dal punto di vista Estetico, la cosa mi lascia perplesso, Sinceramente sarebbe come se nel reale la A.V- arrivata al Po si trovasse una strozzatura per poterlo attraversare!!! Opterei allora come detto all'inizio per un ponte a dopppio binario.

Maurizio
Maurizio - "Cogli l'attimo fuggente". Seee... facile a dirsi!!!

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » mer mag 13, 2015 11:20 am

Sono concorde con Maurizio, sarebbe una complicazione in più e comporterebbe la costruzione di due tratti per automatizzare il tutto...la vedo un pochino azzardata come scelta, in un modulare si tende a semplificare al massimo la circolabilità dei convogli e si tende a non inserire degli scambi che uniscano o restringano la linea principale, proprio per non creare dei possibili deragliamenti e concedere al personale in servizio al modulare di non avere l'attenzione concentrata su quegli scambi.....ovviamente questo è il mio pensiero, sentiamo altri commenti.... :wink:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
58dedo
Socio GAS TT
Messaggi: 1824
Iscritto il: mer dic 19, 2012 5:17 pm
Nome: diego
Regione: Lombardia
Città: Rovellasca
Età: 61
Stato: Non connesso

Messaggio da 58dedo » mer mag 13, 2015 12:00 pm

Scrivo e commento da ignorante in materia[:I], ma a Stefano si è accesa la mia stessa lampadina, in fase di costruzione della torre Prarola, parlando con Edgardo, ho espresso l'idea di creare un modulo, sempre marino, con stazione di transito a binario singolo; quindi minimodulo di 40/50 cm. con inserimento dello scambio+modulo da 130cm. per piano stazione+minimodulo con scambio; Edgardo ha sostenuto che è fattibile la gestione(scambi, semafori e precedenze) esclusivamente con ARDUINO, unico punto che non rammento è come sfruttare i blocchi degli altri moduli.
A fronte di questa pensata, ma proprio pensata, credo che tale idea non verrà mai realizzata e personalmente o continui con il progetto con il binario interno nascosto (come ho adottato nei miei moduli marini), oppure il ponte a doppio binario :wink:
Diego

Avatar utente
cararci
Socio GAS TT
Messaggi: 4376
Iscritto il: gio ott 04, 2012 2:56 pm
Nome: Carlo
Regione: Veneto
Città: Volpago
Ruolo: Moderatore
Età: 68
Stato: Non connesso

Messaggio da cararci » mer mag 13, 2015 12:11 pm

Mi pare di capire, Stefano, che tu, nel progettare un modulo, dia la precedenza all'ambientazione rispetto alla circolazione ferroviaria e per certi aspetti il tuo punto di vista è più realistico: prima delle ferrovie e delle strade esiste l'ambiente in cui esse devono inserirsi. Ma è pur vero che anche nella realtà, di fronte a problemi complessi, si possono modificare i progetti di tracciato e che nella riduzione in scala (e a fronte di norme comuni) si possono modificare le ambientazioni in funzione del tracciato.
Nel caso specifico, l'introduzione di elementi complessi di carattere tecnico metterebbe in difficoltà il sistema complessivo per far salva una certa idea di ambientazione. Forse è meglio lasciar perdere l'idea, adeguandosi all'impianto di tutto il modulare. Spero di non aver urtato la tua suscettibilità.

Avatar utente
saverD445
Socio GAS TT
Messaggi: 4115
Iscritto il: mer mag 02, 2012 9:07 pm
Nome: Valerio
Regione: Sardegna
Città: Macomer
Età: 48
Stato: Non connesso

Messaggio da saverD445 » mer mag 13, 2015 12:16 pm

Stefano, è vero che scenograficamente e anche a livello costruttivo ti semplificherebbe le cose, però credo che si complichino le cose nella gestione. Non avresti problemi di testata ma dovresti in ogni caso costruire i due moduli laterali con le testate a norma e comunque credo ci sia sempre la gestione del traffico con tutta una serie di relè e schede varie.

Secondo me dovresti arrivare ad un compromesso scenografico, il ponte doppio non credo sia male.

Tu pensa che il mio progetto era da eseguirsi su linea ad u binario ma lho dovuto adeguare alle norme del modulare. :geek:
Valerio -- Plastico H0-H0m Epoca IV-VI Il mio canale YouTube

Avatar utente
stizzy
Messaggi: 423
Iscritto il: ven feb 21, 2014 6:05 pm
Nome: Stefano
Regione: Emilia Romagna
Città: BOLOGNA
Età: 68
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da stizzy » mer mag 13, 2015 1:21 pm

OK, recepito.
Torniamo al progetto iniziale con la seconda linea che passa dietro.
Al viadotto a una linea non rinuncio nemmeno sotto tortura.
Per la linea di fondo la soluzione "Spaccata della Tovanella" sulla Belluno-Calalzo mi piace.
http://stefano.dalli.it/wp-content/vide ... anella.mp4
Le mie realizzazioni - Il mio blog

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » mer mag 13, 2015 1:25 pm

Bella idea Stefano, piace parecchio anche a me! :grin:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Avatar utente
Fabrizio
Socio GAS TT
Messaggi: 9934
Iscritto il: gio nov 10, 2011 9:17 pm
Nome: Fabrizio
Regione: Piemonte
Città: Piossasco
Ruolo: co-amministratore
Stato: Non connesso

Messaggio da Fabrizio » mer mag 13, 2015 1:26 pm

Concordo con chi mi ha preceduto. Oltre ai problemi elettrici che la soluzione comporterebbe, ci sarebbe anche stato l'inconveniente di creare una strozzatura sulla linea di parata del modulare. Questa strozzatura credo possa essere fonte di problemi.

Meglio mantenere il doppio binario lungo tutta la linea.

La soluzione per nascondere il secondo binario mi pare bella :wink:

Ciao

Fabrizio
Fabrizio Borca

Avatar utente
cararci
Socio GAS TT
Messaggi: 4376
Iscritto il: gio ott 04, 2012 2:56 pm
Nome: Carlo
Regione: Veneto
Città: Volpago
Ruolo: Moderatore
Età: 68
Stato: Non connesso

Messaggio da cararci » gio mag 14, 2015 9:01 am

La "Spaccata della Tovanella" è una splendida idea e nelle tue mani diventerà un capolavoro!

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 8432
Iscritto il: ven nov 18, 2011 3:51 pm
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Età: 64
Stato: Non connesso

Messaggio da adobel55 » gio mag 14, 2015 6:58 pm

Bellissimo.
Ciao.
Adolfo

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21271
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 55
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Andrea » gio mag 14, 2015 8:29 pm

stizzy ha scritto:
Per la linea di fondo la soluzione "Spaccata della Tovanella" sulla Belluno-Calalzo mi piace.
http://stefano.dalli.it/wp-content/vide ... anella.mp4

Caspita, è una meraviglia!
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
stizzy
Messaggi: 423
Iscritto il: ven feb 21, 2014 6:05 pm
Nome: Stefano
Regione: Emilia Romagna
Città: BOLOGNA
Età: 68
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da stizzy » gio mag 14, 2015 9:00 pm

Foto

Immagine:
Immagine
147,83 KB

Immagine:
Immagine
183,83 KB
Le mie realizzazioni - Il mio blog

Avatar utente
Ferroviere delle Dolomiti
Messaggi: 312
Iscritto il: lun feb 24, 2014 9:04 pm
Nome: Marco
Regione: Veneto
Città: Seren del Grappa
Età: 19
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Ferroviere delle Dolomiti » gio mag 14, 2015 9:43 pm

Mi pare che la seconda foto non rappresenti la "spaccata". Ma un altro simile ponte che dovrebbe essere pochi metri più a valle.

Avatar utente
stizzy
Messaggi: 423
Iscritto il: ven feb 21, 2014 6:05 pm
Nome: Stefano
Regione: Emilia Romagna
Città: BOLOGNA
Età: 68
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da stizzy » gio mag 14, 2015 9:47 pm

Ferroviere delle Dolomiti ha scritto:

Mi pare che la seconda foto non rappresenti la "spaccata"

di "spaccate" ce ne sono due:
una invisibile dalla strada, ed è questa della foto;
l'altra è quella classica che si vede anche dalla strada e che viene normalmente fotografata.
Le mie realizzazioni - Il mio blog

Avatar utente
Ferroviere delle Dolomiti
Messaggi: 312
Iscritto il: lun feb 24, 2014 9:04 pm
Nome: Marco
Regione: Veneto
Città: Seren del Grappa
Età: 19
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da Ferroviere delle Dolomiti » gio mag 14, 2015 9:49 pm

Ah ecco hai chiarito tu mentre lo facevo io :smile: :smile:

Avatar utente
stizzy
Messaggi: 423
Iscritto il: ven feb 21, 2014 6:05 pm
Nome: Stefano
Regione: Emilia Romagna
Città: BOLOGNA
Età: 68
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da stizzy » gio mag 14, 2015 9:55 pm

Ferroviere delle Dolomiti ha scritto:

Ah ecco hai chiarito tu mentre lo facevo io :smile: :smile:


ho postato il video e le due foto giusto per dare l'idea dell'ambientazione cui mi ispirerò per realizzare la valle attraversata dal grande viadotto in curva, valle che si restringerà fino a diventare una forra (una spaccata appunto) scavalcata da un piccolo ponte ad arcata singola che avrà una lunghezza di 100mm circa. La forra sarà alta circa 500mm
Le mie realizzazioni - Il mio blog

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 11607
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 55
Stato: Non connesso

Messaggio da Egidio » gio mag 14, 2015 10:46 pm

Bellissima ambientazione davvero molto suggestiva ed adatta proprio per questo ad accogliere la ferrovia. Saluti. Egidio. :cool:
Egidio Lofrano

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13757
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia - Lucca
Ruolo: Moderatore
Età: 33
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da MrMassy86 » gio mag 14, 2015 11:10 pm

Ottima scelta scenografia Stefano :grin: Massimiliano :cool:
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
stizzy
Messaggi: 423
Iscritto il: ven feb 21, 2014 6:05 pm
Nome: Stefano
Regione: Emilia Romagna
Città: BOLOGNA
Età: 68
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da stizzy » sab mag 16, 2015 3:46 pm

Il lavoro di conciatura che sto facendo per il Landwasser viaduct è ai limiti della paranoia....
Il pensiero di ripetere il lavoro anche per il Viadotto dell'Eremo ..... beh, non vado oltre....
Ho visto che la NOCH per la scata TT produce delle bellissime lastrine di muro in pietra
http://www.modellbahnshop-lippe.com/pro ... odukt.html


Immagine:
Immagine
82,38 KB

Voi che dite, è una "bestemmia" ?
Le mie realizzazioni - Il mio blog

Avatar utente
Marshall61
Socio GAS TT
Messaggi: 7197
Iscritto il: mar nov 01, 2011 8:50 pm
Nome: Carlo
Regione: Toscana
Città: Livorno
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da Marshall61 » sab mag 16, 2015 4:00 pm

....io dico che vanno bene.... :wink: :cool:

Ciao, Carlo
NON ESISTONO PROBLEMI, ESISTONO SOLO LE SOLUZIONI. E' LO SPIRITO DELL'UOMO A CREARE IL PROBLEMA DOPO. (Andrè Gide)

Rispondi

Torna a “PLASTICO MODULARE GAS TT - MODULI IN COSTRUZIONE/PROGETTAZIONE”