motori alternativi per deviatoi.

Il sistema tradizionale di gestione locomotive e plastico.

Moderatore: roy67

Rispondi
Avatar utente
dany023
Messaggi: 278
Iscritto il: sab set 20, 2014 5:28 pm
Nome: daniele
Regione: Sicilia
Città: mascalucìa
Età: 51
Stato: Non connesso

motori alternativi per deviatoi.

Messaggio da dany023 » gio ago 04, 2016 4:58 pm

ciao, qualche giorno fa, mentre stavo in cantina a provare delle possibili soluzioni per il futuro plastico, ho ritrovato nella valigetta delle cianfrusaglie due piccoli aggegini che secondo me potrebbero essere degli ottimi motori per scambi. http://www.ebay.com/itm/10-pcs-DC-3-12V ... SwT4lWRr2W. si tratta di piccole elettrocalamite che funzionano da 3 a 12vcc, e anche se non li ho testati su uno scambio, vi assicuro che la forza c'è. chiaramente non sono motori lenti, anche se il loro range di tensione è abbastanza ampio, e pensando soprattutto agli scambi con le mollettine di tenuta, suppongo che siano delle buone alternative.
Daniele

Avatar utente
dany023
Messaggi: 278
Iscritto il: sab set 20, 2014 5:28 pm
Nome: daniele
Regione: Sicilia
Città: mascalucìa
Età: 51
Stato: Non connesso

Messaggio da dany023 » gio ago 04, 2016 5:15 pm

e qui aggiungo un'altra possibile soluzione economica e pratica per i motori per gli scambi. ieri ho trovato su youtube un articolo proposto da modelside ho, che in parole povere ha spiegato come realizzare un motore per scambi con un relè. il tizio che ha spiegato come fare, ha smontato il coperchio in plastica del relè, ha poi saldato un pezzo di acciaio armonico sul contatto mobile del relè, e poi con la sollecitazione della bobina del relè stesso ha fatto vedere il movimento dello scambio. spero che tutto questo possa essere utile a qualcuno. ciao.
Daniele

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9194
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » gio ago 04, 2016 6:03 pm


Dici questo?
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
dany023
Messaggi: 278
Iscritto il: sab set 20, 2014 5:28 pm
Nome: daniele
Regione: Sicilia
Città: mascalucìa
Età: 51
Stato: Non connesso

Messaggio da dany023 » gio ago 04, 2016 6:09 pm

ciao roby, si intendevo proprio quel video.
Daniele

Avatar utente
Docdelburg
Messaggi: 5215
Iscritto il: mar set 04, 2012 6:16 pm
Nome: Mauro
Regione: Lombardia
Città: Borgo Priolo
Età: 63
Stato: Non connesso

Messaggio da Docdelburg » gio ago 04, 2016 6:44 pm

Perchè non leggete nemmeno le discussioni messe in rilievo?
Diverse prove fatte hanno stabilito che le bobine dei relè sono troppo deboli e non tengono la posizione.

topic.asp?TOPIC_ID=11660
Mauro Menini - CMP - GAS TTGalleria dell’orso - Deposito merci di Casteggio - Ponte sul fiume Po
Salva una pianta, mangia un vegano!

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9194
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » gio ago 04, 2016 8:46 pm

Grazie Mauro mi hai preceduto( ho avuto un contrattempo e non sono riuscito a terminare il post) mi ricordavo qualcosa sulle molle che molti relè non riescono ad aprire.
Se ben ricordo in una altra discussione si accennava che il sistema a relè va bene sui classici deviatoi commerciali dove gli aghi non hanno molle forti come i Peco infatti qualcosina ha funzionato con i minitrix.
Un altro difetto e la non perfetta posizionatura degli aghi che molte volte provoca svii.[:I] :wink:
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
matteob
Messaggi: 895
Iscritto il: ven giu 12, 2015 12:06 pm
Nome: matteo
Regione: Veneto
Città: San Bonifacio
Età: 40
Stato: Non connesso

Messaggio da matteob » gio ago 04, 2016 9:02 pm

v200 ha scritto:

sui classici deviatoi commerciali dove gli aghi non hanno molle forti come i Peco...

No Roby, i Peco hanno le molle forti eccome! Si distinguono dagli altri deviatoi appunto, per lo scatto robusto e preciso. Diversamente succede per gli Hornby, che hanno all'incirca lo stesso meccanismo ma meno deciso e preciso.
Matteo

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9194
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » gio ago 04, 2016 9:15 pm

Per commerciali intendevo Trix,Fleischmann,Roco tutti i deviatoi con i classici motori magnetici laterali che sono molto più morbidi visto che si possono manovrare manualmente con un minimo sforzo ( non collegando il motore basta una spintarella minima in punta di dito) e non i Peco come ho accennato che hanno molle molto forti.


Immagine:
Immagine
123,97 KB
Questi sono i deviatoi che alcuni relè modificati riescono ad attivare
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
matteob
Messaggi: 895
Iscritto il: ven giu 12, 2015 12:06 pm
Nome: matteo
Regione: Veneto
Città: San Bonifacio
Età: 40
Stato: Non connesso

Messaggio da matteob » gio ago 04, 2016 9:56 pm

OK, avevo letto male. [:I]
Matteo

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9194
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 58
Stato: Non connesso

Messaggio da v200 » gio ago 04, 2016 10:37 pm

I Peco hanno molle molto forti meglio i propri motori o i servo :wink:
Con un deviatoio minitrix in N privo del suo motore un relè riesce si a spostare il leveraggio ma sovente gli aghi non sono in posizione perfetta qualche volta leggermente aperti da innescare uno svio.
Forse dipende dal tipo di relè, ma meglio utilizzare sempre i propri motori o servo :wink: :smile:
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
matteob
Messaggi: 895
Iscritto il: ven giu 12, 2015 12:06 pm
Nome: matteo
Regione: Veneto
Città: San Bonifacio
Età: 40
Stato: Non connesso

Messaggio da matteob » ven ago 05, 2016 8:45 am

v200 ha scritto:

I Peco hanno molle molto forti meglio i propri motori o i servo :wink:


Esatto. Poi (mi ricollego alla discussione iniziata dal Doc), i Peco, per un moto più realistico, hanno bisogno di essere "privati" della molletta, così che il braccio del servo, non trovi la resistenza della molla, per poi scattare a metà percorso. A chi non interessa questa cosa, fa prima installare il suo motore originale (che personalmente non gradisco, oltre che per il movimento brusco e poco realistico, anche per il rumore della elettrocalamita). Il servo senza molla però ha anche i suoi difetti, rende il deviatoio meno preciso e a volte, raramente, non portano l'ago bene a contatto con la rotaia, bloccando le loco a passo corto. Cosa che con la molletta non succede mai.
Matteo

Rispondi

Torna a “ANALOGICO”