Fremo in scala TT

Loro caratteristiche e come realizzarli.
Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4336
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 44
Stato: Non connesso

Fremo in scala TT

Messaggio da MrPatato76 » mar giu 30, 2020 1:58 pm

Apro la discussione in quest'area...se non è la più appropriata, chiedo gentilmente ai moderatori di spostarla nella sezione giusta.
Recentemente Edgardo ha lanciato l'idea di provare la trazione digitale sul nostro modulare.
Di fatto però il nostro modulare è un impianto da manifestazione ed i vantaggi della trazione digitale mal si conciliano con lo svolgimento di manifestazioni come Verona o Novegro…
Però perché privarci del piacere di giocare a fare il macchinista, simulare un esercizio ferroviario anche nella nostra scala??
Per cui lancio (anzi rilancio perché se ne parlò già anche in questa discussione viewtopic.php?f=111&t=10099) l'idea di un nuovo plastico sempre modulare, ma più semplice, a binario unico dedicato solo alla trazione digitale….
Come postato qui viewtopic.php?f=113&t=16743#p282161, avrei abbozzato un disegno per le testate.
Mi sono ispirato a quanto sta (anzi stiamo perché da Dicembre ne sono socio anch'io) facendo il CMP con il suo plastico Fremo, dove ha sviluppato delle testate più strette rispetto a quelle standard con evidenti vantaggi di spazio, trasportabilità, costi.
Testata TT-Narrow.pdf
(80.11 KiB) Scaricato 9 volte
Binario Tillig come quello usato sul Modulare, lunghezza standard di 100cm con step di 20cm (sempre in funzione del binario Tillig).
Come vi sembra l'idea?
Vi stuzzica o no?
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
Docdelburg
Messaggi: 5333
Iscritto il: mar set 04, 2012 6:16 pm
Nome: Mauro
Regione: Lombardia
Città: Borgo Priolo
Età: 64
Stato: Non connesso

Re: Fremo in scala TT

Messaggio da Docdelburg » mar giu 30, 2020 2:29 pm

Certo che stuzzica....! [100]
Meglio ancora se si addottasero delle norme tipo Fremo così da avere una più corretta standardizzazione delle connessioni e degli schemi elettrici.
Se poi lo viene a sapere una certo Alex.... :lol:
Per cominciare direi che la testata di dimensioni ridotte si adatta a meraviglia alla scala TT.
Bisognerà da subito indicare a grandi linee uno schema di tracciato minimo che permetta un minimo di giocabilità, tipo una stazione, un cappio e qualche modulo di linea. Poi verranno eventuali raccordi industriali, bivi, depositi, e quanto si vorrà creare.

Indicativamente binario unico, trazione termica, epoca più o meno intorno alla IV, armamento Tillig, deviatoi e segnali (magari digitalizzati) ed esercizio da definire.

Il primo invito quindi, da parte mia, è quello di valutare l'adozione di regole collaudate come quelle Fremo e, se accettate, cambiare il titolo della discussione in "Fremo in scala TT" dove il digitale è ovviamente "conditio sine qua non".
Mauro Menini - CMP - GAS TTGalleria dell’orso - Deposito merci di Casteggio - Ponte sul fiume Po
Salva una pianta, mangia un vegano! Viva gli onnivori consapevoli.

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4336
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 44
Stato: Non connesso

Re: Fremo in scala TT

Messaggio da MrPatato76 » mar giu 30, 2020 3:10 pm

Doc tu hai qualche link dove si parla meglio di Fremo soprattutto in TT?

Sulla pagina https://www.fremo-net.eu/it/sistemi-mod ... ulnorm/c'è qualcosa ma è in tedesco….
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
cararci
Socio GAS TT
Messaggi: 4446
Iscritto il: gio ott 04, 2012 2:56 pm
Nome: Carlo
Regione: Veneto
Città: Volpago
Ruolo: Moderatore
Età: 68
Stato: Non connesso

Re: Fremo in scala TT

Messaggio da cararci » mar giu 30, 2020 3:25 pm

Avendo il plastico H0 in digitale, non posso che essere d'accordo con la proposta di Roberto.
Una domanda, dopo aver visto il profilo della testata:
non sarebbe possibile spostare la massicciata verso il limite di uno dei lati, magari prevedendo una larghezza di 40 cm. anziché 30, in modo da lasciare spazio al paesaggio?

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4336
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 44
Stato: Non connesso

Re: Fremo in scala TT

Messaggio da MrPatato76 » mar giu 30, 2020 3:34 pm

cararci ha scritto:
mar giu 30, 2020 3:25 pm
...non sarebbe possibile spostare la massicciata verso il limite di uno dei lati, in modo da lasciare spazio al paesaggio?
Carlo le testate Fremo sono simmetriche perché non esiste un solo lato di osservazione o di montaggio del modulo (questa cosa è un "limite" del nostro attuale modulare).
L'idea della testata "stretta" nasce anche dal fatto che il paesaggio è volutamente ridotto al minimo: in questo modo si avrà una riduzione costi ed una semplicità dei moduli che potrebbe avvicinare anche persone neofite a questo mondo.

Allego anche un file word con la traduzione brutale dal tedesco (benedetto sia Google traduttore :mrgreen: ) delle pagine del portale Fremo dedicate alla scala TT.
Traduzione sito fremo-eu scala tt.docx
(114.71 KiB) Scaricato 7 volte
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
Docdelburg
Messaggi: 5333
Iscritto il: mar set 04, 2012 6:16 pm
Nome: Mauro
Regione: Lombardia
Città: Borgo Priolo
Età: 64
Stato: Non connesso

Re: Fremo in scala TT

Messaggio da Docdelburg » mar giu 30, 2020 3:50 pm

cararci ha scritto:
mar giu 30, 2020 3:25 pm
Avendo il plastico H0 in digitale, non posso che essere d'accordo con la proposta di Roberto.
Una domanda, dopo aver visto il profilo della testata:
non sarebbe possibile spostare la massicciata verso il limite di uno dei lati, magari prevedendo una larghezza di 40 cm. anziché 30, in modo da lasciare spazio al paesaggio?
Cia Carlo, nella filosofia Fremo si privilegia il gioco che è dedicato ai modellisti mentre il pubblico (molto ridotto) di solito è a malapena sopportato. Non si tratta quindi di fare moduli nudi o brutti ma semplicemente si bada alla sostanza dell'esercizio ferroviario con una ridotta importanza dell'estetica visto che non si tratta di manifestazioni pubbliche.
Mauro Menini - CMP - GAS TTGalleria dell’orso - Deposito merci di Casteggio - Ponte sul fiume Po
Salva una pianta, mangia un vegano! Viva gli onnivori consapevoli.

Avatar utente
Docdelburg
Messaggi: 5333
Iscritto il: mar set 04, 2012 6:16 pm
Nome: Mauro
Regione: Lombardia
Città: Borgo Priolo
Età: 64
Stato: Non connesso

Re: Fremo in scala TT

Messaggio da Docdelburg » mar giu 30, 2020 4:05 pm

Ciao Roberto, le norme Fremo tedesche sono essenziali e spesso riduttive. E per quasi la metà si occupano di colori del telaio e della massicciata piuttosto che dell'altezza dei bordini degli assi.
Da noi in Italia ci sono essenzialmente le norme cui ci rifacciamo come CMP e CV19; semmai da queste basi si può cominciare a discutere su cosa tenere buono. Sempre qui in Italia abbiamo adottato norme che prevedono la motorizzazione e digitalizzazione dei deviatoi così come la presenza di segnali e sensori di assorbimento per poter fare esercizio anche automatico e/o semiautomatico.
Ora di tutto questo se ne può adottare una parte, decidendo di fare deviatoi manuali piuttosto che elettrici e tutto quello che si vuole.
Quello che importa è che siano normate la forma delle testate, l'altezza da terra, lo schema e le connessioni elettriche e l'armamento.
Di minore importanza una certa uniformità dei colori dei telai, della massicciata e indicativamente un periodo epocale da non far conviere epoca II con VI!
Queste per dirti sono le norme che si siamo dati in CMP
NORME COSTRUTTIVE MODULARE FREMO CMP.docx
(894.68 KiB) Scaricato 5 volte
Ovviamente ricordo che tra una testata (da 30 cm) e l'altra ci sta di tutto, compresa una stazione a 10 binari profonda 1 metro e lunga 4 metri, volendo....!
Mauro Menini - CMP - GAS TTGalleria dell’orso - Deposito merci di Casteggio - Ponte sul fiume Po
Salva una pianta, mangia un vegano! Viva gli onnivori consapevoli.

Avatar utente
Docdelburg
Messaggi: 5333
Iscritto il: mar set 04, 2012 6:16 pm
Nome: Mauro
Regione: Lombardia
Città: Borgo Priolo
Età: 64
Stato: Non connesso

Re: Fremo in scala TT

Messaggio da Docdelburg » mar giu 30, 2020 4:18 pm

Sembrano molto attivi in Bulgaria. (Usate Google traduttore...mi raccomando!)

http://bgtt.eu/

Mauro Menini - CMP - GAS TTGalleria dell’orso - Deposito merci di Casteggio - Ponte sul fiume Po
Salva una pianta, mangia un vegano! Viva gli onnivori consapevoli.

Avatar utente
cararci
Socio GAS TT
Messaggi: 4446
Iscritto il: gio ott 04, 2012 2:56 pm
Nome: Carlo
Regione: Veneto
Città: Volpago
Ruolo: Moderatore
Età: 68
Stato: Non connesso

Re: Fremo in scala TT

Messaggio da cararci » mar giu 30, 2020 4:46 pm

Capisco.

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 9077
Iscritto il: ven nov 18, 2011 3:51 pm
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Età: 65
Stato: Non connesso

Re: Fremo in scala TT

Messaggio da adobel55 » mar giu 30, 2020 5:12 pm

Ciao ragazzi.
Le idee innovative, anche se Fremo esiste da tempo, fanno piacere, si crea come dire un, passatemi il termine utopia, dove vagare con le proprie stimolanti idee.
Però dentro di me faccio una considerazione, ciò significa rivedere tutti o quasi i parametri e idee fondanti il gruppo Scala TT e su cui si sono impegnati i nostri associati nella realizzazione degli attuali moduli.
Inoltre l'associazione dovrebbe porsi una scelta di portare avanti il modulare TT Fremo o l'attuale, entrambi sarebbe impossibile.
Poi non ultimo alcuni associati aderirebbero ed altri si perderebbero per strada, il gioco vale la candela ?
Ogni innovazione, come detto innovazione non è ma solo un cambiamento di filosofia di circolabilita dei treni, deve essere vagliata molto attentamente.
Meditate gente, meditate.
Ne parleremo all'interno del comitato direttivo.

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4336
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 44
Stato: Non connesso

Re: Digitale in scala TT

Messaggio da MrPatato76 » mar giu 30, 2020 5:37 pm

adobel55 ha scritto:
mar giu 30, 2020 5:12 pm
Ciao ragazzi.
Le idee innovative, anche se Fremo esiste da tempo, fanno piacere, si crea come dire un, passatemi il termine utopia, dove vagare con le proprie stimolanti idee.
Però dentro di me faccio una considerazione, ciò significa rivedere tutti o quasi i parametri e idee fondanti il gruppo Scala TT e su cui si sono impegnati i nostri associati nella realizzazione degli attuali moduli.
Inoltre l'associazione dovrebbe porsi una scelta di portare avanti il modulare TT Fremo o l'attuale, entrambi sarebbe impossibile.
Poi non ultimo alcuni associati aderirebbero ed altri si perderebbero per strada, il gioco vale la candela ?
Ogni innovazione, come detto innovazione non è ma solo un cambiamento di filosofia di circolabilita dei treni, deve essere vagliata molto attentamente.
Meditate gente, meditate.
Ne parleremo all'interno del comitato direttivo.
ATTENZIONE: Nessuno ha mai parlato di abbandonare l'attuale modulare!! :shock: :shock:
Oggi i maggiori gruppi modellistici nazionali hanno plastici sia FIMF come il nostro modulare, sia Fremo, sia in scale differenti (sala H0e, N, Ho, G....)
Proporre un nuovo modulare digitale è un qualcosa di nuovo che non esiste nella nostra scala che potrebbe avvicinare chi ad esempio non è interessato a plastici analogici...
Ovvio che tutto rimane su base volontaria!!
Questa semplicemente vuole essere una proposta alternativa e non sostitutiva a quanto fatto fino ad oggi... [99]
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 9077
Iscritto il: ven nov 18, 2011 3:51 pm
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Età: 65
Stato: Non connesso

Re: Fremo in scala TT

Messaggio da adobel55 » mar giu 30, 2020 5:40 pm

Il problema non è chi ha detto, la scelta dovrà avvenire, e era indubbio che la stessa sarà volontaria, ma può creare spaccature all'interno del gruppo.
Almeno la penso così.
A te l'onore di aver lanciato l'idea.

Avatar utente
Docdelburg
Messaggi: 5333
Iscritto il: mar set 04, 2012 6:16 pm
Nome: Mauro
Regione: Lombardia
Città: Borgo Priolo
Età: 64
Stato: Non connesso

Re: Fremo in scala TT

Messaggio da Docdelburg » mar giu 30, 2020 6:38 pm

Se posso permettermi.... il GasTT è un gruppo nazionale che si riunisce in occasione delle manifestazioni in cui espone il plastico analogico.
L'idea di realizzare qualche modulo Fremo (o comunque digitale) non può che essere un'iniziativa prevalentemente locale, almeno all'inizio.
Non vedo quindi tanto il rischio di spaccature; semmai vedo la voglia e l'entusiasmo di alcuni che contagiano a macchia d'olio gli interessati più prossimi nell'organizzare qualche seduta di esercizio digitale.
Le occasioni che si creano sono comunque sempre ridotte; per lo più ci sono due o tre meeting Fremo o pseudo tali, in cui c'è spazio per l'H0 e la N e quindi ci sarebbe spazio anche per la TT senza per questo interferire con le manifestazioni nazionali.
Mauro Menini - CMP - GAS TTGalleria dell’orso - Deposito merci di Casteggio - Ponte sul fiume Po
Salva una pianta, mangia un vegano! Viva gli onnivori consapevoli.

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 9077
Iscritto il: ven nov 18, 2011 3:51 pm
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Età: 65
Stato: Non connesso

Re: Fremo in scala TT

Messaggio da adobel55 » mar giu 30, 2020 6:49 pm

Condivido Mauro, se ne vauterá bene l'impatto ma soprattutto la gestione.
Nodo per noi importante, comunque sarà fisiologico pendere più per un settore che un'altro, in questo senso si può verificare la spaccatura.
Non vorrei spendere energie inutilmente, ci sono cose da fare che possono rilevarsi più importanti.

Avatar utente
Andrea
Socio GAS TT
Messaggi: 21846
Iscritto il: mer ott 26, 2011 7:42 pm
Nome: Andrea
Regione: Lombardia
Città: Segrate
Ruolo: Amministratore
Età: 56
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Fremo in scala TT

Messaggio da Andrea » mar giu 30, 2020 8:10 pm

Ogni novità è sempre ben accetta ma personalmente la penso come Adolfo e mi concentrerei più su come affrontare e risolvere le attuali problematiche del GAS TT, soprattutto organizzative. Ricordiamoci che abbiamo 39 moduli ultimati più molti altri che sono in fase di realizzazione.
Mettere in piedi un nuovo modulare GAS TT alternativo, a me non piace. Se invece vogliamo parlare di aggiustamenti all’attuale modulare per renderlo più “giocabile” mi trovate d’accordo.
Chiaramente è solo il mio punto di vista e mi sembrava giusto esternarlo.
Andrea - “I fermodellisti sono tanti e legati da un'amicizia sincera, che esplode in una cordialità ormai rara nel mondo rumoroso ed incerto di oggi”. La valle incantata

Avatar utente
Edgardo_Rosatti
Socio GAS TT
Messaggi: 4525
Iscritto il: ven ott 28, 2011 12:59 am
Nome: Edgardo
Regione: Lombardy
Città: Muggiò
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Fremo in scala TT

Messaggio da Edgardo_Rosatti » mar giu 30, 2020 9:30 pm

Io dico solo che una cosa non deve escludere l'altra e dico anche benvenga una filosofia Fremo in scala TT.
Chi vuole aderire potrà farlo semplicemente partecipando. Non vedetela come un ostacolo al classico modulare o ad un antagonista, ma come ad un valore aggiunto.
É ovvio che in determinate manifestazioni dove si è deciso essere Novegro e Verona la farà da padrone il plastico modulare, mentre il Fremo potrà essere esposto in manifestazioni minori. Non ne vedo assolutamente il problema.

Dai, siam mica qui a schiacciare i punti neri alle zanzare tigre!!
Bersani/Crozza docet.

Ciao neh!
8472

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4336
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 44
Stato: Non connesso

Re: Fremo in scala TT

Messaggio da MrPatato76 » ven lug 03, 2020 3:30 pm

Allego una prima bozza di quelle che potrebbero diventare le norme per un modulare a norme Fremo in scala TT.
NORME COSTRUTTIVE MODULARE FREMO GASTT.docx
(861.34 KiB) Scaricato 12 volte
Sono molto simili a quelle che utilizza il CMP tranne per il fatto della testata diversa.

Dicutiamone... :)
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4336
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 44
Stato: Non connesso

Re: Fremo in scala TT

Messaggio da MrPatato76 » ven lug 03, 2020 4:50 pm

Cercando TT Fremo in internet sono capitato qui...
https://translate.google.at/translate?h ... dule.de%2F

...e qui….
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
Docdelburg
Messaggi: 5333
Iscritto il: mar set 04, 2012 6:16 pm
Nome: Mauro
Regione: Lombardia
Città: Borgo Priolo
Età: 64
Stato: Non connesso

Re: Fremo in scala TT

Messaggio da Docdelburg » ven lug 03, 2020 7:01 pm

MrPatato76 ha scritto:
ven lug 03, 2020 3:30 pm
Allego una prima bozza di quelle che potrebbero diventare le norme per un modulare a norme Fremo in scala TT.
NORME COSTRUTTIVE MODULARE FREMO GASTT.docx
Sono molto simili a quelle che utilizza il CMP tranne per il fatto della testata diversa.

Dicutiamone... :)
Ciao, ho letto le norme e in linea di massima sono d'accordo. Giusto stabilire da subito le condizioni per poter utilizzare, in un futuro spero prossimo, supporti informatici.
Come è successo per altri club direi di prevedere il fatto che da subito possoano non servire i sensori di occupazione. Ecco allora che sarebbe opportuno inserire nelle norme almeno l'obbligo di predisporre alcuni sezionamenti utili ad inserire i futuri sensori senza dover fare modifiche se non quella di spostare qualche filo elettrico sottostante.
Per quanto riguarda poi stazioni e raccordi industriali sarebbe bene prevedere la "carta stazione" o la "carta raccordo" per poter un domani stabilire per tempo il layout di una seduta con tipi di rotabile, loro lunghezza e tipo di esercizio.
Ora sono in ferie in Sudtirolo: quando torno dopo l'11/7 ti passo del materiale in tal senso.
Mauro Menini - CMP - GAS TTGalleria dell’orso - Deposito merci di Casteggio - Ponte sul fiume Po
Salva una pianta, mangia un vegano! Viva gli onnivori consapevoli.

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4336
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 44
Stato: Non connesso

Re: Fremo in scala TT

Messaggio da MrPatato76 » ven lug 03, 2020 7:25 pm

Grazie Doc e buone ferie
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
Docdelburg
Messaggi: 5333
Iscritto il: mar set 04, 2012 6:16 pm
Nome: Mauro
Regione: Lombardia
Città: Borgo Priolo
Età: 64
Stato: Non connesso

Re: Fremo in scala TT

Messaggio da Docdelburg » sab lug 04, 2020 2:53 pm

Ciao, in questo link della scala N è condensata la filosofia che sta alla base del Fremo meeting

https://www.google.com/url?sa=t&source= ... jydeXj656f

Si è partiti dalla semplice voglia di far circolare loco digitali ....questo potrebbe essere un punto di arrivo avanzato se non finale.
Giusto quindi, a mio parere, partire con una serie di norme anche se si vuol solo giocare un pò. Poi, siccome l'appetito vien mangiando, se saranno richieste portate più sostanziose ed elaborate non ci si troverà impreparati.
Mauro Menini - CMP - GAS TTGalleria dell’orso - Deposito merci di Casteggio - Ponte sul fiume Po
Salva una pianta, mangia un vegano! Viva gli onnivori consapevoli.

Avatar utente
IpGio
Messaggi: 161
Iscritto il: dom mag 20, 2018 9:22 am
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Età: 63
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Fremo in scala TT

Messaggio da IpGio » sab lug 11, 2020 9:51 am

Mi intrometto... con una provocazione dettata dall'esperienza in campo H0 modulare.
Perchè non andare a prendere in considerazione la norma FIMF 3000 usando i concetti costruttivi e modulari li espressi trasferendoli in scala TT.
Se non erro nella scala TT non esiste il concetto di modulo a box e credetemi i vantaggi del trasporto della usufruibilta ci sono.
Spero di aver stuzzicato... nuove e più interessanti modalità di sviluppo del concetto modulare nel ferromodellismo.
[36] IpGio
Giorgio - Nihil difficile volenti
IpGio - I plastici di Gio - https://www.gtg3b.it

Avatar utente
MrPatato76
Socio GAS TT
Messaggi: 4336
Iscritto il: lun ago 27, 2012 11:14 am
Nome: Roberto
Regione: Lombardia
Città: Nova Milanese
Età: 44
Stato: Non connesso

Re: Fremo in scala TT

Messaggio da MrPatato76 » sab lug 11, 2020 1:56 pm

:D Bella provocazione :D
Le norme FIMF 3000 nascono per plastici da esposizione.
Sono osservabili da un solo lato.
La filosofia Fremo è completamente differente: punta a simulare l’esercizio su una vera linea ferroviaria, usando il sistema digitale ed il paesaggio è quasi ininfluente.
Roberto - "...il bambino che vede un treno lo saluta con la manina, questo non succede con un auto!" (Cit.) - Ciao Roberto

Avatar utente
IpGio
Messaggi: 161
Iscritto il: dom mag 20, 2018 9:22 am
Nome: Giorgio
Regione: Lombardia
Città: Nerviano
Età: 63
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Fremo in scala TT

Messaggio da IpGio » sab lug 11, 2020 3:28 pm

Roberto, si certo ma simulare l'esercizio e magari metterlo in un "plastico da esposizione" (definizione che va un po stretta ad un sistema modulare come quello ad esempio del GAS TT) forse rappresenta un'altra realtà ferromodellistica più vicina al nostro pubblico che in tema di trasporti è un poco "distratto".
Piuttosto che ridurre il tutto al semplice esercizio ferroviario cercherei di far in modo di attrarre proseliti attraverso l'esposizione di manufatti che diano l'idea di plastico.
Il sistema FREMO forse è più congeniale a realtà che sono più sensibili al trasporto pubblico.
Inoltre oggi con i sistemi DCC che si evolvono verso il wi-fi è possibile seguire il proprio convoglio stando tra il pubblico, piuttosto che veder relegati dietro dei moduli chi li gestisce e li ha costruiti.
Quindi un modulo simil FIMF 3000 offre a chi li gestisce e chi li osserva un'altra nuova modalità di ferromodellismo.
Se devo fare solo dell'esercizio accontento me stesso che sono parte in causa e una parte del pubblico più vicino al nostro hobby, ma io preferisco far avvicinare il pubblico "lontano" attirarlo, stimolare la fantasia.
E perchè poi non godermi a casa un box da abbellire o semplicemente appendere al muro come ho fatto io con il mio plastirama "Una vetrina... quasi a norma (FIMF 3000)".
Inoltre l'adozione di un sistema simil FIMF 3000, integrato con il sistema modulare del GAS TT, permetterebbe una graduale e naturale migrazione dei soci da un sistema ad un'altro.
Insomma qui si tratta di tenere insieme la passione per il nostro hobby ma sopratutto di portare nuove e fresche forze verso il ferromodellismo che si evolve e si evolverà solo se oggi sappiamo introdurre nuove idee che stimolino e avvicinino le persone.
Il modulare del GAS TT è perfettamente in grado di accogliere questa "provocazione" sia per la sua storia e per le sue competenze, e lo dico io che sono fuori dal vostro contesto.
Grazie per l'attenzione...
[253]
[36] IpGio
Giorgio - Nihil difficile volenti
IpGio - I plastici di Gio - https://www.gtg3b.it

Avatar utente
Docdelburg
Messaggi: 5333
Iscritto il: mar set 04, 2012 6:16 pm
Nome: Mauro
Regione: Lombardia
Città: Borgo Priolo
Età: 64
Stato: Non connesso

Re: Fremo in scala TT

Messaggio da Docdelburg » sab lug 11, 2020 8:17 pm

Giorgio, tutto bello e forse anche condivisibile, ma.... la filosofia Fremo è incentrata su "facciamoci i fatti nostri (fermodellistici) e al diavolo il pubblico! [100]
Vuoi mettere il piacere di dedicarsi a quello che tu chiami un "semplice esercizio" senza rotture di altro tipo o estranei tra i piedi?
Un pò di sano egoismo ogni tanto non guasta.... :wink:
Mauro Menini - CMP - GAS TTGalleria dell’orso - Deposito merci di Casteggio - Ponte sul fiume Po
Salva una pianta, mangia un vegano! Viva gli onnivori consapevoli.

Rispondi

Torna a “PANNELLI”