Primissimo plastico da principiante.

Discussioni relative alla scala N 1:160

Moderatori: cararci, v200, sal727

Rispondi
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8880
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da v200 » mar lug 17, 2018 9:12 pm

Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » mar lug 17, 2018 10:30 pm

Quindi potrei prendere il decoder per il passaggio in digitale e una mobile station come questa?

Immagine

Ho letto poi anche di booster.. Che sia da valutare nel mio caso?

Chiedo a voi consiglio per non fare acquisti errati.
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8880
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da v200 » mar lug 17, 2018 11:29 pm

La mobail station Marklin/Trix della scatola n° 29000 è la solita centrale standard di partenza in colorazione nera come le precedenti grige non puoi collegarvi un booster, poco intuitiva e di bassa potenza 2 A .Nella foto la scatola nera non è un booster ma la scatola di derivazione dove colleghi alimentazione centrale o una seconda mobile station ma perdi potenza. Va bene per un piccolo impianto con pochi convogli al incirca sei loco digitalizzate meno se hai carrozze con luci asservite da decoder . se vuoi collegare segnali e deviatoi pilotati in digitale raggiunge presto il suo limite.
Meglio Z 21 nera o z21 bianca ( è quella basica) il sempre verde multimaus ( non riesci a leggere le CV ) ESU, Intellibox II .
Per il tipo di plastico che vuoi fare una z21 bianca andrebbe bene solo che è un periodo che non si trova sfusa ma solo negli start set Fleischmann N o nei Roco HO.,Qualche negozio on line la propone sfusa ma devi vedere se con tutti i componenti
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8880
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da v200 » mar lug 17, 2018 11:31 pm

Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8880
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da v200 » mar lug 17, 2018 11:38 pm

Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » mar lug 17, 2018 11:53 pm

https://rover.ebay.com/rover/0/0/0?mpre ... 1731770008

Potrebbe essere questo quello che consigli?
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8880
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da v200 » mar lug 17, 2018 11:59 pm

Si esatto, con il Multimaus abbiamo in tanti fatto i primi passi nel digitale( mia centrale preferita ) inoltre trovi molte info e guide anche presenti sul forum
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » mer lug 18, 2018 12:02 am

Vedo di spulciare qualcosa su ebay allora. Che differenze ci sono tra il multimaus 10825,10850 e 10810?
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8880
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da v200 » mer lug 18, 2018 12:02 am

Aspetta non vedo un componente
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8880
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da v200 » mer lug 18, 2018 12:05 am

Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » mer lug 18, 2018 12:09 am

Però è senza la z21
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8880
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da v200 » mer lug 18, 2018 12:22 am

Del Multimaus sono state prodotte varie versioni
Rosso I tipo
Grigio II
Nero III
Nero WI FI
Blu
Ora il multimaus (il palmare con il monitor è la vera centrale) negli anni ha cambiato solamente colore ma non l' hardware, oggi con la z 21N/B non avendo il monitor la Roco utilizza il multimaus per monitorare le varie funzioni via cavo ( volendo via WI FI le centrali hanno l' app per far visualizzare le funzioni su tablet o smart phone ).
Le varie numerazioni si riferiscono ai modelli nelle varie edizioni, quello solo senza alimentatore e scatola derivazione, il nero WI FI per la Z21 Nera.
Il blu fu il primo tentativo della Roco per poter leggere le cv sul dispay ma ebbe poca fortuna per problemi di software ,costo e la presenza del modello classico ( rosso )
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8880
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da v200 » mer lug 18, 2018 12:25 am

La z21 B/N distinguibili per la lettera Z maiuscola o minuscola sono due centrali a se stanti come il multi maus, il multimauss si utilizza collegandole ad esse per visualizzare le funzioni tramite il piccolo display. Il multi maus una volta collegato viene disabilitato come centrale
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » mer lug 18, 2018 12:46 am

Quindi posso valutare sia la versione con z21 sia quella senza(del link che mi hai inserito di ebay)?
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » mer lug 18, 2018 5:45 am

E valutare l'autocostruzione?

viewtopic.php?f=117&t=15263
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8880
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da v200 » mer lug 18, 2018 12:18 pm

Si , per l'autocostruzione se uno ha competenze in materia in rete si trovano molti esempi. Poi sul forum abbiamo un ottimo esempio
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » gio lug 19, 2018 1:49 am

Ho cercato di valutare un po' bene la cosa... Visto il budget a disposizione non proprio elevato per il momento resterei sull'analogico.
Ho un solo locomotore e vorrei prenderne almeno altri 4-5.se dovessi prenderli in digitale mi verrebbe fuori un conto troppo salato.

Quindi per ora devo ragionare in DC.

Devo prevedere altri alimentatori e regolatori oppure può bastare quello che ho?

Per i deviatoi ho trovato una soluzione economica, ma funzionale, per comandare i con servocomandi e interruttori il tutto montato su di un sinottico.
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » gio lug 19, 2018 2:15 am

Per i servocomandi pensavo di usare questo sistema

http://trainelectronics.com/Servo-simpl ... /index.htm

Semplice, economico e funzionale.
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8880
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da v200 » gio lug 19, 2018 5:17 pm

Un alimentatore un locomotore:
ovvero se si hanno due circuiti volendo far circolare due loco in modo autonomo e in direzioni opposte occorrono due alimentatori, uno per ogni tracciato isolando le comunicazioni tra loro . Utilizzando scarpette isolanti in plastica al intersezione di due deviatoi che permettono l'instradamento dei convogli sui due circuiti, in questo modo ogni circuito è autonomo è può gestire un locomotore. Nel caso che vogliamo far passare la loco XX dal circuito A a quello B basta fermare la loco sul tracciato B in cui vogliamo andare su un tratto isolato, disporre i due trafo sulla medesima tensione e attivare il deviatoio. Una volta passata la loco si riporta il deviatoio sul precedente tracciato e tutto ritorna come prima.
Accortezza:
sarebbe più corretto avere un binario di transizione isolato sulle due rotaie dotato di interruttore di deviazione in modo da selezionare l'alimentazione del tracciato che vogliamo utilizzare. Arrivando dal tracciato A lo si alimenta con il trafo A, si ferma il convoglio si alimenta con il trafo B e si impegna il tracciato B. L'utilizzo del binario di transizione in analogico permette di far passare convogli con carrozze illuminate senza problemi elettrici e per le loco senza sbalzi di tensione. Occorre che il binario di transizione sia abbastanza lungo per contenere un convoglio , inoltre gli alimentatori sempre della medesima casa e modello per avere le medesime prestazioni.
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8880
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da v200 » gio lug 19, 2018 5:20 pm

Un vecchio trucco creare due tracciati distinti alimentati in modo autonomo. Ad esempio A quello esterno isolato da B interno , servirà a far girare un treno solo per spettacolo continuo, mentre B interno avrà la stazione per le varie manovre
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » gio lug 19, 2018 7:30 pm

Dunque...questo è il mio tracciato...

Immagine



L'anello più esterno è quello che consente di poter far circolare il treno in "continuità".

Quello rosa è quello che presenta,se non ho capito male,un cappio....

Dove potrei andare a creare il tratto isolato?

Le scarpette isolate(già prese) dove sarebbe meglio inserirle?
Allegati
uitwerking-def-landscape-e2.jpg
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8880
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da v200 » ven lug 20, 2018 5:17 pm

Per fare circolare due convogli ?
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » ven lug 20, 2018 5:49 pm

Possibilmente si... E magari, se fattibile, nel frattempo fare qualche manovra in stazione o su qualche tronchino. Se non è fattibile bastano due treni in circolazione contemporaneamente magari in direzioni opposte.
Claudio - Volere é potere!!

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 8880
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da v200 » ven lug 20, 2018 9:11 pm

OK , domani provo a ragionarci sopra
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
ClaBos
Messaggi: 178
Iscritto il: mer lug 06, 2016 10:01 pm
Nome: Claudio
Regione: Friuli-Venezia Giulia
Città: Martignacco
Età: 41
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Primissimo plastico da principiante.

Messaggio da ClaBos » ven lug 20, 2018 9:13 pm

Si grazie, tanto non ho fretta.. Sono alle prese con la stesura del sughero. Domani se riesco a finire posto le foto di com'è venuto.
Claudio - Volere é potere!!

Rispondi

Torna a “SCALA N”