Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Discussioni relative alla scala N 1:160

Moderatori: cararci, v200, sal727

Rispondi
Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9083
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da v200 » gio apr 11, 2019 6:47 pm

Elimini il simulacro delle radici, inserisci un piccolo ferretto al centro del tronco per poi inserirlo nel foro fatto con un trapanino manuale sul plastico dove desideri posizionarlo, spalmi un po di colla ad esempio il Bostik bianco ( Per questi lavori ha una sufficiente tenuta ) sul ferretto è sei a posto, questo con piante dal tronco grande. Per piante con tronchi piccoli una volta eliminato il simulacro delle radici ( se presente ) basta ricavare un foro nel punto desiderato con il diametro del tronco, poi basta mettere un po di colla è inserire il tronco. Una volta che la colla che si è usata per fissare i tronchi posiamo un po di erbetta , questo sistema rimane più naturale che avere quei radicioni, inoltre si possono posizionare gli alberi anche su piani inclinati ( ricordate che le piante crescono in verticale sulle pareti in inclinate ).
In caso che i rami non vi permettano di posizionare l'albero ( specialmente gli abeti ) basta tagliare i rami posteriori a 45 ° in modo da seguire il pendio
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
FraPis
Messaggi: 1638
Iscritto il: dom mar 19, 2017 7:32 pm
Nome: Francesco
Regione: Sardegna
Città: Quartu Sant'Elena
Età: 55
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da FraPis » gio apr 11, 2019 6:50 pm

sal727 ha scritto:
gio apr 11, 2019 6:39 pm
Puoi semplicemente tagliare la base di appoggio ed incollare gli alberi nella posizione giusta, magari utilizzando un chiodino inserito nel tronco per aver una migliore presa sul terreno.
Anch'io pensavo ad una soluzione simile, magari con qualche goccia di colla alla base per quelli posizionati sul tenero (polistirene)
*Francesco* - Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso. (Albert Einstein)

Avatar utente
FraPis
Messaggi: 1638
Iscritto il: dom mar 19, 2017 7:32 pm
Nome: Francesco
Regione: Sardegna
Città: Quartu Sant'Elena
Età: 55
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da FraPis » gio apr 11, 2019 6:52 pm

v200 ha scritto:
gio apr 11, 2019 6:47 pm
Elimini il simulacro delle radici, inserisci un piccolo ferretto al centro del tronco per poi inserirlo nel foro fatto con un trapanino manuale sul plastico dove desideri posizionarlo, spalmi un po di colla ad esempio il Bostik bianco ( Per questi lavori ha una sufficiente tenuta ) sul ferretto è sei a posto, questo con piante dal tronco grande. Per piante con tronchi piccoli una volta eliminato il simulacro delle radici ( se presente ) basta ricavare un foro nel punto desiderato con il diametro del tronco, poi basta mettere un po di colla è inserire il tronco. Una volta che la colla che si è usata per fissare i tronchi posiamo un po di erbetta , questo sistema rimane più naturale che avere quei radicioni, inoltre si possono posizionare gli alberi anche su piani inclinati ( ricordate che le piante crescono in verticale sulle pareti in inclinate ).
In caso che i rami non vi permettano di posizionare l'albero ( specialmente gli abeti ) basta tagliare i rami posteriori a 45 ° in modo da seguire il pendio
Perfetto, grazie per i graditi suggerimenti [104]
*Francesco* - Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso. (Albert Einstein)

Avatar utente
Excalibur
Socio GAS TT
Messaggi: 4584
Iscritto il: mer giu 28, 2017 7:56 pm
Nome: Alceo
Regione: Abruzzo
Città: Silvi Marina
Età: 71
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da Excalibur » gio apr 11, 2019 7:48 pm

E' quello che ho fatto io, ho tagliato via la base in diagonale e vi infilato un chiodino privo di testa, ho fatto un foro col punteruolo (non quello rosso, anche se il manico lo è) nel polistirolo, l'ho riempito di vinavil e vi ho infilato il tronco dell'albero fino alla sua base, se nessuno va a romperglieli le scatole, tiene benissimo.
Ti è venuto un bel plastico, Francesco, quasi quanto il mio. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Alceo - La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre. (Albert Einstein)

Avatar utente
FraPis
Messaggi: 1638
Iscritto il: dom mar 19, 2017 7:32 pm
Nome: Francesco
Regione: Sardegna
Città: Quartu Sant'Elena
Età: 55
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da FraPis » sab apr 13, 2019 2:05 pm

Excalibur ha scritto:
gio apr 11, 2019 7:48 pm
Ti è venuto un bel plastico, Francesco, quasi quanto il mio. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Piano piano mi ci sto avvicinando [102]
Immagine
*Francesco* - Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso. (Albert Einstein)

Avatar utente
Excalibur
Socio GAS TT
Messaggi: 4584
Iscritto il: mer giu 28, 2017 7:56 pm
Nome: Alceo
Regione: Abruzzo
Città: Silvi Marina
Età: 71
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da Excalibur » sab apr 13, 2019 2:21 pm

Naturalmente stavo scherzando Francesco, però come è venuto il mio mi riempie di soddisfazione, all'inizio non pensavo proprio che mi venisse così. [102]
Alceo - La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre. (Albert Einstein)

Avatar utente
aleps
Messaggi: 199
Iscritto il: mar feb 28, 2017 8:33 pm
Nome: alessandro
Regione: Marche
Città: pesaro
Età: 33
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da aleps » lun apr 15, 2019 10:37 am

v200 ha scritto:
mar apr 02, 2019 7:42 pm
Nei deviatoi trovi delle sottili rotaie che permettono di instradare un rotabile in una delle due direzioni tramite un movimento destra/sinistra . Queste rotaie sottili sono dette aghi, nella foto qui sotto sono indicate dalla freccia rossa mentre la seconda freccia a destra indica il cuore images.jpg
Come vedi si affiancano alla rotaia principale del tracciato , nel punto che avviene il contatto non si deve verniciare
Ciao Robi,
mi mancano solo i tre deviatoi per l'invecchiamento. Quindi, ricapitolando, devo evitare di pitturare quelle due zone cerchiate in rosso nella foto in prossimità degli aghi. In quelle zone pitturerò solo in binario esternamente. Giusto?
Allegati
doc1.jpg
Alessandro

Avatar utente
v200
Socio GAS TT
Messaggi: 9083
Iscritto il: dom mag 03, 2015 6:31 pm
Nome: roberto
Regione: Piemonte
Città: torino
Ruolo: Moderatore
Età: 57
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da v200 » lun apr 15, 2019 12:51 pm

Si gli aghi devono fare contatto quindi la zona deve essere pulita anche lo snodo degli aghi la piccola fessura verso il centro è il cuore dove la ruota fa contatto
Roby - In ogni fermodellista in enne c'è un po di masochismo.

Avatar utente
aleps
Messaggi: 199
Iscritto il: mar feb 28, 2017 8:33 pm
Nome: alessandro
Regione: Marche
Città: pesaro
Età: 33
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da aleps » mer apr 17, 2019 10:35 pm

Ciao a tutti,
Piccolo dubbio, ho deciso di fare un quadro sinottico simile a quello di FraPis e Alceo ma senza utilizzo dei led per facilitarmi le operazioni. Ora il dubbio è, mentre per i sezionamenti non avrei problemi a capire se il tratto è alimentato o no a seconda dalla posizione della levetta, stessa cosa non posso dire del deviatoio, essendo interruttore ad impulso mi torna sempre in posizione neutra, quindi come potrei capire in che posizione metto lo scambio senza led? Avrei un alternativa?
Alessandro

Avatar utente
sal727
Messaggi: 3132
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 62
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da sal727 » mer apr 17, 2019 10:43 pm

Non credo che hai alternative se non quella di vedere ad occhio la posizione del deviatoio, altrimenti dovresti mettere dei motori con il fine corsa e utilizzare i deviatori normali e non quelli a impulso con ritorno.
Ciao, Salvatore

Avatar utente
Criss Amon
Messaggi: 2155
Iscritto il: gio ott 01, 2015 11:14 pm
Nome: Francesco Maria
Regione: Sicilia
Città: Catania
Età: 62
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da Criss Amon » mer apr 17, 2019 11:14 pm

aleps ha scritto:
mer apr 17, 2019 10:35 pm
Ciao a tutti,
Piccolo dubbio, ho deciso di fare un quadro sinottico simile a quello di FraPis e Alceo ma senza utilizzo dei led per facilitarmi le operazioni. Ora il dubbio è, mentre per i sezionamenti non avrei problemi a capire se il tratto è alimentato o no a seconda dalla posizione della levetta, stessa cosa non posso dire del deviatoio, essendo interruttore ad impulso mi torna sempre in posizione neutra, quindi come potrei capire in che posizione metto lo scambio senza led? Avrei un alternativa?
Io ho utilizzato un criterio poco ortodosso. La posizione degli scambi veniva scelta da deviatori. Ma tutti i deviatori facevano capo a un pulsate. Scelta la posizione dei deviatori e quindi degli scambi, pigiavo sul pulsante e li facevo scattare. Ovviamente non dovevo scordare di pigiare il pulsante. Usando dei deviatori bipolari potevo anche simultaneamente isolare la linea dove un treno doveva fermarsi. Ripeto che è un criterio molto spartano, ma se ci si accontenta ....
Francesco Maria Spampinato - Viaggio fantastico - Canale Video

Avatar utente
aleps
Messaggi: 199
Iscritto il: mar feb 28, 2017 8:33 pm
Nome: alessandro
Regione: Marche
Città: pesaro
Età: 33
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da aleps » mer apr 17, 2019 11:40 pm

sal727 ha scritto:
mer apr 17, 2019 10:43 pm
Non credo che hai alternative se non quella di vedere ad occhio la posizione del deviatoio, altrimenti dovresti mettere dei motori con il fine corsa e utilizzare i deviatori normali e non quelli a impulso con ritorno.
Ho già acquistato i Peco pl 11..non esistono deviatori ad impulsi con spia?
Oppure se utilizzassi il pulsante peco pl 26?
Alessandro

Avatar utente
Excalibur
Socio GAS TT
Messaggi: 4584
Iscritto il: mer giu 28, 2017 7:56 pm
Nome: Alceo
Regione: Abruzzo
Città: Silvi Marina
Età: 71
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da Excalibur » gio apr 18, 2019 10:24 am

I led spia per i deviatoi su un quadro sinottico hanno un effetto più ottico, che pratico, io li guardo poco, o per niente, li controllo visivamente come dice Salvatore, è molto più pratico e diretto e non si commettono errori.
Alceo - La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre. (Albert Einstein)

Avatar utente
aleps
Messaggi: 199
Iscritto il: mar feb 28, 2017 8:33 pm
Nome: alessandro
Regione: Marche
Città: pesaro
Età: 33
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da aleps » gio apr 18, 2019 10:30 am

Excalibur ha scritto:
gio apr 18, 2019 10:24 am
I led spia per i deviatoi su un quadro sinottico hanno un effetto più ottico, che pratico, io li guardo poco, o per niente, li controllo visivamente come dice Salvatore, è molto più pratico e diretto e non si commettono errori.
Bene. Allora andrò per via visiva semplificando il tutto.
Alessandro

Avatar utente
Charlie63
Messaggi: 262
Iscritto il: dom apr 08, 2012 1:06 pm
Nome: Carlo
Regione: Piemonte
Città: Torino
Età: 56
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da Charlie63 » gio apr 18, 2019 12:38 pm

Excalibur ha scritto:
gio apr 18, 2019 10:24 am
I led spia per i deviatoi su un quadro sinottico hanno un effetto più ottico, che pratico, io li guardo poco, o per niente, li controllo visivamente come dice Salvatore, è molto più pratico e diretto e non si commettono errori.
Dipende da quanti deviatoi hai sul plastico, se ne hai 15-20 ti diventa impossibile controllarli guardandoli uno per uno...
Carlo

Avatar utente
Excalibur
Socio GAS TT
Messaggi: 4584
Iscritto il: mer giu 28, 2017 7:56 pm
Nome: Alceo
Regione: Abruzzo
Città: Silvi Marina
Età: 71
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da Excalibur » gio apr 18, 2019 1:02 pm

Si sta parlando del nostro plastico che ha soltanto tre deviatoi.
Io ne ho sette, avendone aggiunti altri quattro, ma tutti nell'area antistante la stazione e facile da controllare tutti dalla stessa posizione frontale con un sol colpo d'occhio, più facile e diretto che andare a verificare da tutte le spie led in quale posizione si trovano, col rischio di confondersi tra linea diretta e deviata, soprattutto se si vuole manovrare il deviatoio quando i treni sono in movimento, nel mio plastico ne circolano tre contemporaneamente.
Alceo - La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre. (Albert Einstein)

Avatar utente
aleps
Messaggi: 199
Iscritto il: mar feb 28, 2017 8:33 pm
Nome: alessandro
Regione: Marche
Città: pesaro
Età: 33
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da aleps » gio apr 18, 2019 1:11 pm

Charlie63 ha scritto:
gio apr 18, 2019 12:38 pm
Excalibur ha scritto:
gio apr 18, 2019 10:24 am
I led spia per i deviatoi su un quadro sinottico hanno un effetto più ottico, che pratico, io li guardo poco, o per niente, li controllo visivamente come dice Salvatore, è molto più pratico e diretto e non si commettono errori.
Dipende da quanti deviatoi hai sul plastico, se ne hai 15-20 ti diventa impossibile controllarli guardandoli uno per uno...
Si esatto. Come dice Alceo, trattandosi del plastico Dea ne ho solo 3 da controllare quindi è fattibile, se poi in futuro realizzerò un plastico con quella quantità di deviatoi, allora dovrò imparare a mettere pure i led :mrgreen: :mrgreen:
Alessandro

Avatar utente
FraPis
Messaggi: 1638
Iscritto il: dom mar 19, 2017 7:32 pm
Nome: Francesco
Regione: Sardegna
Città: Quartu Sant'Elena
Età: 55
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da FraPis » gio apr 18, 2019 4:34 pm

Però un sinottico che con un colpo d'occhio ti indica la posizione dei deviatoi è un' altra cosa [102]
Allegati
Screenshot_20190418-162902-1440x810.jpg
*Francesco* - Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso. (Albert Einstein)

Avatar utente
aleps
Messaggi: 199
Iscritto il: mar feb 28, 2017 8:33 pm
Nome: alessandro
Regione: Marche
Città: pesaro
Età: 33
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da aleps » gio apr 18, 2019 5:02 pm

FraPis ha scritto:
gio apr 18, 2019 4:34 pm
Però un sinottico che con un colpo d'occhio ti indica la posizione dei deviatoi è un' altra cosa [102]
:mrgreen: :mrgreen: e lo so ma già sarà un trionfo fare funzionare tutto, per le mie capacità fare anche quello è troppo :mrgreen: :mrgreen:
Alessandro

Avatar utente
aleps
Messaggi: 199
Iscritto il: mar feb 28, 2017 8:33 pm
Nome: alessandro
Regione: Marche
Città: pesaro
Età: 33
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da aleps » gio apr 18, 2019 5:06 pm

Francesco, ne approfitto per una consulenza elettrica,
per i sezionamenti ho acquistato questi interrutori:

https://www.compel-elettronica.com/it/i ... 40254.html

Dove leggo terminali faston. vuol dire che per connetterci i fili posso utilizzare dei connettori maschio/femmina invece che saldarci. giusto?

Per quanto riguarda i deviatoi ad impulso. Posso trovarli con gli stessi terminali?
Alessandro

Avatar utente
Excalibur
Socio GAS TT
Messaggi: 4584
Iscritto il: mer giu 28, 2017 7:56 pm
Nome: Alceo
Regione: Abruzzo
Città: Silvi Marina
Età: 71
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da Excalibur » gio apr 18, 2019 5:08 pm

Certo Francesco, infatti ho già detto che dal punto di vista scenico è di grande effetto, ma quando hai tre convogli, in una prova ne ho messi addirittura quattro, che viaggiano tutti contemporaneamente sulla stessa linea, devi tenere sotto controllo ogni posizione di ogni convoglio in cui si viene a trovare ed ogni deviatoio che ogni convoglio va ad affrontare, non hai il tempo materiale di andare a controllare ogni posizione di ogni deviatoio sul pannello, ma devi farlo giocoforza visivamente.
Scusami il giro di parole, ma il concetto è questo. [101]
Alceo - La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre. (Albert Einstein)

Avatar utente
Excalibur
Socio GAS TT
Messaggi: 4584
Iscritto il: mer giu 28, 2017 7:56 pm
Nome: Alceo
Regione: Abruzzo
Città: Silvi Marina
Età: 71
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da Excalibur » gio apr 18, 2019 5:39 pm

Alessandro, dovrai comunque saldare il cavetto al connettore, o schiacciarlo con una pinza dopo avervi infilato il cavetto, tanto vale saldare direttamente i cavetti ai terminali dell'interruttore, elimineresti così un contatto in più.
Alceo - La mente è come un paracadute, funziona solo se si apre. (Albert Einstein)

Avatar utente
sal727
Messaggi: 3132
Iscritto il: dom apr 26, 2015 5:22 pm
Nome: Salvatore
Regione: Emilia Romagna
Città: Bologna
Ruolo: Moderatore
Età: 62
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da sal727 » gio apr 18, 2019 6:16 pm

aleps ha scritto:
gio apr 18, 2019 5:06 pm
Francesco, ne approfitto per una consulenza elettrica,
per i sezionamenti ho acquistato questi interrutori:
https://www.compel-elettronica.com/it/i ... 40254.html
Dove leggo terminali faston. vuol dire che per connetterci i fili posso utilizzare dei connettori maschio/femmina invece che saldarci. giusto?
Per quanto riguarda i deviatoi ad impulso. Posso trovarli con gli stessi terminali?
Questi interruttori che hai acquistato sono per amperaggi alti inutili per il nostro uso, più del doppio come dimensione degli altri e ti costringono ad utilizzare un quadro sinotico di dimensioni maggiori, dirai che sono comodi per i cablaggi potendo utilizzare i faston, io ti consiglio un saldatore, con calma lo iniziavi ad utilizzare e certamente ti potrebbe servire successivamente, sicuramente ottenevi un contatto migliore.
Ciao, Salvatore

Avatar utente
aleps
Messaggi: 199
Iscritto il: mar feb 28, 2017 8:33 pm
Nome: alessandro
Regione: Marche
Città: pesaro
Età: 33
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da aleps » gio apr 18, 2019 6:28 pm

sal727 ha scritto:
gio apr 18, 2019 6:16 pm
aleps ha scritto:
gio apr 18, 2019 5:06 pm
Francesco, ne approfitto per una consulenza elettrica,
per i sezionamenti ho acquistato questi interrutori:
https://www.compel-elettronica.com/it/i ... 40254.html
Dove leggo terminali faston. vuol dire che per connetterci i fili posso utilizzare dei connettori maschio/femmina invece che saldarci. giusto?
Per quanto riguarda i deviatoi ad impulso. Posso trovarli con gli stessi terminali?
Questi interruttori che hai acquistato sono per amperaggi alti inutili per il nostro uso, più del doppio come dimensione degli altri e ti costringono ad utilizzare un quadro sinotico di dimensioni maggiori, dirai che sono comodi per i cablaggi potendo utilizzare i faston, io ti consiglio un saldatore, con calma lo iniziavi ad utilizzare e certamente ti potrebbe servire successivamente, sicuramente ottenevi un contatto migliore.
Porca miseria, quindi non vanno bene?sono 2A...
Alessandro

Avatar utente
FraPis
Messaggi: 1638
Iscritto il: dom mar 19, 2017 7:32 pm
Nome: Francesco
Regione: Sardegna
Città: Quartu Sant'Elena
Età: 55
Stato: Non connesso

Re: Ferrovia del Gottardo De Agostini scala N

Messaggio da FraPis » gio apr 18, 2019 6:39 pm

Porca miseria, quindi non vanno bene?
Come dice Salvatore quegli interruttori sono generalmente usati per potenze superiori, funzionano ugualmente ma occupano maggiore spazio e sono sovradimensionati per lo scopo, ti consiglio l'utilizzo dei miniaturizzati come nel link sotto :wink:

https://www.compel-elettronica.com/it/8 ... miniaturiz
*Francesco* - Non ho particolari talenti, sono soltanto appassionatamente curioso. (Albert Einstein)

Rispondi

Torna a “SCALA N”