Modifiche al plastico di Matese.

Discussioni relative alla scala H0 1:87

Moderatori: cararci, adobel55, MrMassy86

Avatar utente
Excalibur
Socio GAS TT
Messaggi: 3594
Iscritto il: mer giu 28, 2017 7:56 pm
Nome: Alceo
Regione: Abruzzo
Città: Silvi Marina
Età: 70
Stato: Non connesso

Messaggio da Excalibur » mer nov 08, 2017 2:49 pm

trissa ha scritto:
La catenaria è totalmente autocostruita con campate di circa tre metri di lunghezza, il filo di contatto è quindi intero e non formato da pezzi assemblati.
Saluti,
Antonio.

Grazie, Antonio, ma probabilmente mi sono espresso male, io volevo intendere anche la palificazione, le chicchere di sostegno del cavo, i vari attacchi e quanta'altro, non soltanto il cavo vero e proprio.
Alceo - Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o non valgono nulla le sue idee, o non vale nulla lui. (Ezra Pound)

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 10954
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 54
Stato: Non connesso

Messaggio da Egidio » mer nov 08, 2017 3:15 pm

Bellissima modifica davvero. Adesso il tuo plastico Antonio e' davvero superlativo !! :wink: Saluti. Egidio. :cool:
Egidio Lofrano

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13012
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia
Ruolo: Moderatore
Età: 32
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da MrMassy86 » mer nov 08, 2017 9:35 pm

Antonio notevole la nuova stazione :cool: Massimiliano :cool:
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
trissa
Messaggi: 169
Iscritto il: sab dic 22, 2012 3:14 pm
Nome: antonio
Regione: Lazio
Città: tivoli
Età: 68
Stato: Non connesso
Contatta:

Messaggio da trissa » mer nov 08, 2017 10:46 pm

Grazie Egidio, e grazie Massimiliano, era una cosa che volevo affrontare da tempo.
A Dicembre dello scorso anno ho pensato : ma va bene che ci vuole smonto la stazione ....la rifaccio passante , aggiungo un po' di cose ne modifico altre.... :grin: :grin: :wink:
Senza pensare che sarebbero cambiate pesantemente le quote di tutto il resto.....cosa che ha comportato pesanti modifiche strutturali; insomma è come se avessi ricominciato daccapo. :sad:
Ora mi sto accorgendo che a smontare si fa presto..... ma poi a ricostruire sono dolori....per fortuna sono pensionato, e ci lavoro a tempo quasi pieno ,con l'aiuto di due miei amici, ma i lavori vanno avanti molto lentamente vista la mole di cose da ricostruire e modificare. Devo pure riprogettare e rifare il quadro di comando e sarà un'altra cosa abbastanza lunga. :? ...............C'è poi la zona della piattaforma girevole che dovrò rifare di sana pianta con la costruzione della piattaforma stessa riutilizzando i pezzi della mia vecchia fleischmann (ci voglio proprio provare, vediamo cosa combino ) ma va bene così, non ci dobbiamo mai arrendere.
A presto . Antonio.

Avatar utente
trissa
Messaggi: 169
Iscritto il: sab dic 22, 2012 3:14 pm
Nome: antonio
Regione: Lazio
Città: tivoli
Età: 68
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Modifiche al plastico di Matese.

Messaggio da trissa » ven mag 25, 2018 3:28 am

Buonasera ragazzi, dopo un periodo di non assidua presenza sul forum, (anche se seguo sempre come semplice spettatore), stasera ho trovato un momento di relax per mostrare i risultati degli interventi che man mano sto continuando a fare sul plastico di Matese.
Eravamo rimasti alla linea termica aggiunta nella parte bassa vicina alla doppia linea a quota 0, alla modifica della strada sotto il ponte ferroviario della linea alta, alla pesante modifica del ponte girevole, che ora è diventato a due piani, , alla bozza di stazione alta terminale: (Roccafredda) da trasformare in stazione passante, al rifacimento in toto della zona vapore ed alla modifica della livelletta altimetrica di tutta la statale che sovrasta la stazione pincipale di Matese.
Avrei a questo punto fatto meglio a rifare tutto il plastico sigh!!!!.
Sono comunque riuscito caparbiamente ad andare avanti (lavorando quasi sempre otto ore al giorno), ed anche se molto lentamente data la gran mole di modifiche, devo dire che grosso modo la parte scenica è ormai quasi a buon punto, a parte le varie rifiniture ed aggiustaggi estetici.
Il grosso del lavoro rimasto, sarà rifare il quadro “daccapo” e tutti i collegamenti ai binari, semafori, Pl, fari, luci etc. etc.
Vi allego un po' di foto che sono riuscito a scattare, cercando di spiegarvi ciò che ho “combinato”, sperando sempre che vi faccia piacere..
Queste sono le foto della stazione di Roccafredda, che ora è passante, (naturalmente completa di linea aerea autocostruita con il mio sistema, il filo non è sottilissimo ho adoperato lo 0,6 per la linea di contatto e lo 0,3 o 0,4 per la linea di sospensione, voglio stare sicuro che non succeda nulla ai pantografi. Con i vari fabbricati messi a dimora , piano piano ho tracciato le varie strade rifinendo le varie tipologie di copertura : asfalto, terra, ghiaia etc. etc. Ho ritinteggiato tutti i fabbricati vecchi e nuovi ed ho dato una pulita profonda anche ad alcune parti già esistenti del paesaggio, ho tolto quasi tutti gli alberi che dovrò rinnovare e ripiantumare in seguito.
Ragazzi per oggi mi fermo qua, scusatemi se vi ho tediato , ma non ho organizzato bene l'invio delle foto, le ho inserite un un po' a caso. nei prossimi giorni, se non vi annoio, vorrei mandare altre foto della modifica della zona vapore che ho completamente riprogettato, e se vi fa piacere ancora altro. Ora sto assemblando i semafori di "Fermodellismo.it" che impianterò al posto di quelli autocostruiti per Matese....... sono veramente belli.
Saluti a tutti gli amici di ScalaTT.
Antonio
Allegati
ricolorazione stazione e magazzino.jpg
Anche la vecchia stazione di Matese-Ernano, ha ricevuto una nuova tinteggiatura, ed ora sembra più importante!!!!!
donne che lavano panni sporchi.jpg
E le signore sempre indaffarate lavano i panni dei loro ferrovieri.
ridipinto casello.jpg
Nel frattempo ho ridipinto il casello della linea bassa.
roccafredda strada con fiat 500.jpg
Una piccola fiat 500 passa nella strettoia verso la stazione.
ponte girevole a 2 piani.jpg
L'altra radice del ponte.
ponte a 2 piani 2.jpg
Foto della parte inferiore del ponte girevole, che da un solo livello ora è diventato un ponte con una linea più alta che passa di fianco, ci sono riuscito per miracolo, lo spazio era appena sufficiente.
allestimento muri di roccafredda5.jpg
Per rendersi conto del posizionamento dei manufatti. Chiaramente c'è ancora molto da lavorare , ma la base è fatta
tunnel stradale.jpg
Passaggio di automezzi "attraverso"il finto tunnel.
PL con tunnel.jpg
Il Passaggio a Livello con le sbarre aperte.
allestimento muro di roccafredda2.jpg
Ingresso stazione con i servizi.
camion raccogli rifiuti  roccafredda edicola in costruzione.jpg
Piazzale esterno della stazione nella parte alta con una piccola edicola di cartoncino che sto finendo di assemblare.
PL casello rocca.jpg
Vista d'infilata della strada con il casello.
allestimento muri di roccafredda.jpg
Foto della rimessa locomotive e del serbatoio di rifornimento dell'acqua.
allestimento muro di roccafredda.jpg
Piazzale vicino alla stazione nella parte alta.
fontanile.jpg
Fontanile con "acqua sintetica", ho adoperato il liquido per fare i vetri delle lanterne.
fontanile e rocce contigue.jpg
Il fontanile riempito di liquido che diventerà trasparente a simulare l'acqua.
assemblaggio stazione di roccafredda.jpg
Planimetria completa della strada che costeggia la stazione; in fondo alla curva c'è l'entrata per il magazzino merci, un fontanile , il casello, il PL ed infine la strada si infila in curva in un tunnel.
deposito.jpg
Binario morto del magazzino merci, ed ingresso della stazione.
rocca1.jpg
Il fabbricato viaggiatori della stazione.
rocca.jpg
Vista d'infilata della stazione di Roccafredda

Avatar utente
adobel55
Socio GAS TT
Messaggi: 7826
Iscritto il: ven nov 18, 2011 3:51 pm
Nome: Adolfo
Regione: Lazio
Città: Roma
Ruolo: Moderatore
Età: 63
Stato: Non connesso

Re: Modifiche al plastico di Matese.

Messaggio da adobel55 » ven mag 25, 2018 6:59 am

Un gran lavoro di ampliamento e restauro.
Grande.
Ciao
Adolfo

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13012
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia
Ruolo: Moderatore
Età: 32
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Modifiche al plastico di Matese.

Messaggio da MrMassy86 » ven mag 25, 2018 10:25 am

Una mole di lavoro notevole di modifiche e lifting vari veramente ben fatta in tutte le sue parti, sta venendo molto bene :D
Personalmente aspetto con impazienza i prossimi aggiornamenti perché sono molto interessato ad ammirare i tuoi lavori, continua cosi Antonio :wink:
Massimiliano [253]
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
lorelay49
Socio GAS TT
Messaggi: 2203
Iscritto il: ven gen 25, 2013 6:32 pm
Nome: giuliano
Regione: Lombardia
Città: Locate di Triulzi
Età: 69
Stato: Non connesso

Re: Modifiche al plastico di Matese.

Messaggio da lorelay49 » ven mag 25, 2018 11:15 am

Carissimo Antonio il lavoro di modifiche all'impianto è molto grosso e importante, effettivamente la tua considerazione che forse avresti fatto meglio a rifare tutto non è del tutto fuori luogo ma, da come vedo dalle immagini, sta venendo molto bene, tienici aggiornati per cortesia, sono curioso di vedere l'avanzamento dei lavori [253] [253]
Giuliano

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 10954
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 54
Stato: Non connesso

Re: Modifiche al plastico di Matese.

Messaggio da Egidio » ven mag 25, 2018 1:53 pm

Ottimo lavoro Antonio. Lodevole sia per l' impegno e gli sforzi profusi. Vorrei a proposito fare alcune piccole considerazioni a riguardo.
Non e' facile riprendere in mano quello che si e' creato in tanti anni di lavoro, e di botto
fare modifiche e cambiamenti. Parlo cosi' anche per il punto di vista di avere idee fresche e valide
da poter mettere in pratica e realizzare. Per quanto mi riguarda anch' io mi sono trovato con il plastico quasi a meta' e a dover
considerare tante cose.......Con il tempo e con l' esperienza che si mette da parte nasce la voglia di mettersi in gioco
ancora e comunque e fare sempre di piu' e meglio. Da tutto cio' e' scaturita la voglia di voler rifare il mio plastico complice anche il mio amico Stefano.
Al di la' della bellezza del progetto in se sara' sempre una lunga e dura avventura e di questo me ne sto rendendo contro.
E poi debbo fare i conti con il tempo....... purtroppo sempre tiranno e con il passare degli anni e l' aumentare degli impegni sempre meno.
Mi auguro di poter in fondo come hai ben fatto tu questa nuova ed appassionante avventura. Complimenti ancora. Saluti.
[51]
Egidio Lofrano

Avatar utente
trissa
Messaggi: 169
Iscritto il: sab dic 22, 2012 3:14 pm
Nome: antonio
Regione: Lazio
Città: tivoli
Età: 68
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Il plastico

Messaggio da trissa » dom mag 27, 2018 2:38 am

Buonasera e grazie, per l'apprezzamento che non fate mai mancare. Per rispondere ad Egidio, che dire hai veramente ragione la voglia di fare cose nuove è sempre presente e grande, il fatto è ci vuole tempo ….molto tempo. Quello ora per fortuna non mi manca ,sono in pensione e quindi posso dedicarmi ai lavori a tempo pieno, il problema che ho incontrato, è …....che ho sottovalutato il lavoro da..... “rifare”.... a smontare ho fatto molto velocemente, (senza rendermi conto che ogni cosa che veniva tolta e magari gettata,era costata ore di lavoro) ma per modificare si sono mano mano presentati un mucchio di nuovi problemi, che ho già ampiamente descritto. Qualche settimana fa mi ero veramente scoraggiato e ripetevo tra me e me : ma questo non è più un hobby, sta diventando un lavoro a tutti gli effetti, e più di qualche volta, mi sono trovato ad uscire dal garage per fare altro. Per fortuna i primi risultati si cominciano a vedere, e questo mi sta aiutando a ritovare la voglia di darmi da fare.Oggi ho costruito una piccola torre faro a due luci per la zona carbonaia ed ho piantato erba a tutto spiano, la zona vapore è quasi terminata e sono a buon punto anche con la nuova stazione, ho rialzatole quote della strada per Matese e sto pian piano andando avanti. Stasera posto le foto della zona vapore a cui sto attualmente lavorando.ho ridimensionato la vecchia pensandone una nuova , con un po' più di movimento, la rimessa è stata totalmente riprogettata e ricostruita, è una rimessa passante con fossa di visita , gli ho affiancato un piccolo fabbricato la lampisteria , per la gestione e la cura delle varie lanterne delle loco a vapore, vista l'epoca del plastico.
Ho aggiunto inoltre la piattaforma girevole ottenuta dalla mia vecchia fleischmann. Ho rifatto completamente il tino di legno e l'ho rimotorizzata completamente.Ho immaginato che il carbone per le loco potesse arrivare anche con camion , quindi ho aggiunto un macchinario che lo immagazzinasse nella carboniera innalzandolo e scaricandolo oltre il muro.La scena in generale si è semplificata , ma mi sembra più spaziosa e più credibile di prima. per tutti i fabbricati ho adoperato il forex materiale fantastico e facile da trattare e da tinteggiare/invecchiare. Nella scena mancano come ho già spiegato gli alberi che metterò alla fine. L'illuminazione delle strade l'ho pensata con lampioncini in legno come probabilmente era nel periodo che il mio plastico rappresenta.

foto:
catino piattaforma girevole rifatto di sana pianta.jpg
Catino in legno della piattaforma girevole, completamente rifatto, verniciato ed invecchiato. Ho accorciato il ponte che fatto ruotare dal motore, scorre su ruote metalliche su un binario circolare, come nella realtà.
rimessa carbo 2.jpg
Rimessa ad un solo binario costruita in forex, a doppia entrata dotata di porte incernierate funzionanti. E' dotata di fossa di visita , banco di lavoro e compressore su un piccolo soppalco.

Spero vi faccia piacere vedere queste poche foto, e se qualcosa non va bene datemi pure dei consigli per migliorare la cosa.
Un saluto a tutti, Antonio.
Allegati
carbonaia 2.jpg
Il dispositivo di trasporto del carbone dai camions alla zona di carico. Il funzionamento è naturalmente finto.
carbonaia.jpg
Il dispositivo meccanico per il carico dei tender.
zona pittaforma e carbonaia.jpg
Zona carbonaia,con caricatore di carbone per locomotive autocostruito in metallo (ottone ) e legno. Sul fondo si vede un dispositivo meccanico per il sollevamento del carbone scaricato da camions, portato dentro la zona di carico locomotive.
piattaforma I° piano.jpg
Piattaforma girevole, con serbatoio acqua della hornby pesantemente rimaneggiato, e pompa di rifornimento locomotive.
lampisteria autocostruita.jpg
La lampisteria, un piccolo fabbricato in forex, l'ho copiato da un esemplare trovato in rete, adoperando rimasugli di infissi ed altro che avevo nei cassetti.

Avatar utente
trissa
Messaggi: 169
Iscritto il: sab dic 22, 2012 3:14 pm
Nome: antonio
Regione: Lazio
Città: tivoli
Età: 68
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Il plastico

Messaggio da trissa » dom mag 27, 2018 2:57 am

Ragazzi ho fatto un errore di inserimento, dopo aver scritto una cosa sul sito di Luciano, per distrazione ho scaricato quello che dovevo mettere sul mio post, sul suo, Chiedo scusa e spero di non aver creato un disastro... potete risolvere il problema voi ? Vi ringrazio.
Saluti Antonio.
Chiedo umilmente scusa a Luciano.

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 10954
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 54
Stato: Non connesso

Re: Il plastico

Messaggio da Egidio » dom mag 27, 2018 7:57 am

trissa ha scritto:
dom mag 27, 2018 2:38 am
Buonasera e grazie, per l'apprezzamento che non fate mai mancare. Per rispondere ad Egidio, che dire hai veramente ragione la voglia di fare cose nuove è sempre presente e grande, il fatto è ci vuole tempo ….molto tempo. Quello ora per fortuna non mi manca ,sono in pensione e quindi posso dedicarmi ai lavori a tempo pieno, il problema che ho incontrato, è …....che ho sottovalutato il lavoro da..... “rifare”.... a smontare ho fatto molto velocemente, (senza rendermi conto che ogni cosa che veniva tolta e magari gettata,era costata ore di lavoro) ma per modificare si sono mano mano presentati un mucchio di nuovi problemi, che ho già ampiamente descritto. Qualche settimana fa mi ero veramente scoraggiato e ripetevo tra me e me : ma questo non è più un hobby, sta diventando un lavoro a tutti gli effetti, e più di qualche volta, mi sono trovato ad uscire dal garage per fare altro. Per fortuna i primi risultati si cominciano a vedere, e questo mi sta aiutando a ritovare la voglia di darmi da fare.Oggi ho costruito una piccola torre faro a due luci per la zona carbonaia ed ho piantato erba a tutto spiano, la zona vapore è quasi terminata e sono a buon punto anche con la nuova stazione, ho rialzatole quote della strada per Matese e sto pian piano andando avanti. Stasera posto le foto della zona vapore a cui sto attualmente lavorando.ho ridimensionato la vecchia pensandone una nuova , con un po' più di movimento, la rimessa è stata totalmente riprogettata e ricostruita, è una rimessa passante con fossa di visita , gli ho affiancato un piccolo fabbricato la lampisteria , per la gestione e la cura delle varie lanterne delle loco a vapore, vista l'epoca del plastico.
Ho aggiunto inoltre la piattaforma girevole ottenuta dalla mia vecchia fleischmann. Ho rifatto completamente il tino di legno e l'ho rimotorizzata completamente.Ho immaginato che il carbone per le loco potesse arrivare anche con camion , quindi ho aggiunto un macchinario che lo immagazzinasse nella carboniera innalzandolo e scaricandolo oltre il muro.La scena in generale si è semplificata , ma mi sembra più spaziosa e più credibile di prima. per tutti i fabbricati ho adoperato il forex materiale fantastico e facile da trattare e da tinteggiare/invecchiare. Nella scena mancano come ho già spiegato gli alberi che metterò alla fine. L'illuminazione delle strade l'ho pensata con lampioncini in legno come probabilmente era nel periodo che il mio plastico rappresenta.

foto:catino piattaforma girevole rifatto di sana pianta.jpg

rimessa carbo 2.jpg


Spero vi faccia piacere vedere queste poche foto, e se qualcosa non va bene datemi pure dei consigli per migliorare la cosa.
Un saluto a tutti, Antonio.
Parole sante Antonio, mi riferisco soprattutto alla prima parte del tuo discorso. Rinnovo i complimenti per i tuoi lavori che denotano non solo impegno ma tanta, tanta passione ed amore peri treni...... Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Avatar utente
MrMassy86
Socio GAS TT
Messaggi: 13012
Iscritto il: sab nov 10, 2012 3:42 pm
Nome: Massimiliano
Regione: Toscana
Città: Marlia
Ruolo: Moderatore
Età: 32
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Modifiche al plastico di Matese.

Messaggio da MrMassy86 » dom mag 27, 2018 11:08 am

Antonio ti rinnovo i complimenti per il superbo lavoro che stai portando avanti che sto seguendo con enorme piacere da cui si puo solo che imparare e prendere spunti :D
Non ti preoccupare per il post, ti ho sistemato tutto, ora e nel topic corretto :wink:
Massimiliano [253]
Massimiliano Paolinelli - il mio canale YouTubeViaggio in quel di Verni -Il Ponte dei Pescatori - C.L.A.F. Lucca

Avatar utente
trissa
Messaggi: 169
Iscritto il: sab dic 22, 2012 3:14 pm
Nome: antonio
Regione: Lazio
Città: tivoli
Età: 68
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Modifiche al plastico di Matese.

Messaggio da trissa » dom mag 27, 2018 12:43 pm

Buongiorno,
Massimiliano non so come ringraziarti, mi sono accorto di ciò che avevo combinato quando sono andato a rivedere se era stato caricato tutto. Quando mi sono reso conto che avevo sbagliato, ho tentato di cancellare e rifare daccapo, ma il sito non me lo ha permesso, quindi non mi è restata che l'unica possibilità di chiedere aiuto a voi. Mi dispiaceva perchè la cosa poteva sembrare uno sgarbo al bellissimo post di Luciano, purtroppo erano le due di notte passate, e non c'era il massimo della lucidità e prontezza mentale.
Grazie di nuovo e scusatemi tutti ......Chiedo venia a Luciano.
Antonio.

Avatar utente
luciano lepri
Messaggi: 662
Iscritto il: lun gen 30, 2012 12:30 pm
Nome: Luciano
Regione: Toscana
Città: Firenze
Età: 64
Stato: Non connesso

Re: Modifiche al plastico di Matese.

Messaggio da luciano lepri » dom mag 27, 2018 2:54 pm

Caro Antonio, hai fatto un grosso lavoro di restauro. Solo un appunto...
Il colore di quella 500 e un si po vedere!!!!! :D :D :D

Avatar utente
trissa
Messaggi: 169
Iscritto il: sab dic 22, 2012 3:14 pm
Nome: antonio
Regione: Lazio
Città: tivoli
Età: 68
Stato: Non connesso
Contatta:

Re: Modifiche al plastico di Matese.

Messaggio da trissa » lun mag 28, 2018 2:10 am

Ciao Luciano.....hai letto cosa ho combinato ieri sera.....( erano passate le due di notte).... Ho inserito sul tuo post , quello che ora vedi qui, per fortuna ci ha messo una "pezza" Massimiliano.
Appena mi sono accorto di aver fatto... il disastro... ho tentato di cancellare il materiale postato, ma il "forum "giustamente me lo ha impedito, stamattina Massimiliano mi ha comunicato di aver risolto il problema.

Quella cinquecento mi è stata regalata da mio figlio Daniele, in triplice copia ,( tutte e tre le macchine di quel colore) .....erano dei portachiavi comperati in un "bazar cinese" una la feci bianca e le altre due le ho lasciate di quel colore che come dici giustamente: "nun se po' vedè".
Tra l'altro è stata in attesa di essere utilizzata, per un anno, gettata in una scatola insieme a mille altri oggetti. Prometto solennemente di ritinteggiarla in onore di un maestro quale tu sei.
Grazie Luciano, e complimenti per le tue incommensurabili opere che ci mostri sul forum.
Saluti Antonio.
A proposito questa è quella che tinteggiai quasi subito per vedere il risultato.
Allegati
fiat 500 2.jpg
fiat 500.jpg

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 10954
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 54
Stato: Non connesso

Re: Modifiche al plastico di Matese.

Messaggio da Egidio » lun mag 28, 2018 8:54 am

Ottimo lavoro Antonio. Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Avatar utente
coccinella56
Socio GAS TT
Messaggi: 469
Iscritto il: lun lug 29, 2013 5:35 pm
Nome: Valerio
Regione: Lombardia
Città: Canzo
Età: 62
Stato: Non connesso

Re: Modifiche al plastico di Matese.

Messaggio da coccinella56 » mar giu 05, 2018 9:40 am

Foto fantastiche a testimonianza di un lavoro estremamente accurato, oltre che esperto nella parte elettronica sei un maghetto anche nella scenografia.
Ciao Valerio.
Ciao Valerio.

Avatar utente
EMIGRANTE
Messaggi: 273
Iscritto il: dom gen 20, 2013 7:41 pm
Nome: gabriele
Regione: Campania
Città: Napoli
Età: 41
Stato: Non connesso

Re: Modifiche al plastico di Matese.

Messaggio da EMIGRANTE » mar lug 17, 2018 4:38 pm

Molto bella la stazione con quelle linee sinuose...
Gabriele - DEA PARTENOPE DIFENDI I TUOI GUERRIERI

Avatar utente
Egidio
Messaggi: 10954
Iscritto il: gio mag 17, 2012 1:26 pm
Nome: Egidio
Regione: Abruzzo
Città: Ortona
Età: 54
Stato: Non connesso

Re: Modifiche al plastico di Matese.

Messaggio da Egidio » mar lug 17, 2018 4:51 pm

EMIGRANTE ha scritto:
mar lug 17, 2018 4:38 pm
Molto bella la stazione con quelle linee sinuose...
Sono d' accordo il plastico di Antonio e' davvero bellissimo. Ha saputo sfruttare al massimo lo spazio a disposizione creando un ambiente
bello, equilibrato, senza inutili ammucchiate. Piacevole sempre da vedere....... Saluti. Egidio. [51]
Egidio Lofrano

Avatar utente
EMIGRANTE
Messaggi: 273
Iscritto il: dom gen 20, 2013 7:41 pm
Nome: gabriele
Regione: Campania
Città: Napoli
Età: 41
Stato: Non connesso

Re: Modifiche al plastico di Matese.

Messaggio da EMIGRANTE » mar lug 17, 2018 5:04 pm

Altre foto...?
😆
Gabriele - DEA PARTENOPE DIFENDI I TUOI GUERRIERI

Rispondi

Torna a “SCALA H0”