Torino - Alba: in treno nella "Capitale delle Langhe" (Fabrizio Borca)

Dall'11 Dicembre 2016, con l'entrata in vigore del nuovo orario invernale, Torino e Alba, la "Capitale delle Langhe", sono collegate direttamente da un servizio ferroviario. Ecco che dunque colgo l'occasione di provare questo nuovo servizio. Il giorno sabato 7 gennaio 2017 prevedo di raggiungere Alba da Torino, utilizzando i treni della linea sfm4 (Servizio Ferroviario Metropolitano, linea 4), che da ora giungono direttamente fino ad Alba.

Prima di oggi, Alba, era raggiungibile da Torino con cambio a Bra, ma nel corso del 2016, la linea ferroviaria tra Bra ed Alba è stata elettrificata, rendendo così possibile il collegamento diretto tra Torino ed Alba e l'estensione della linea 4 del Servizio Ferroviario Metropolitano di Torino fino alla "Capitale delle Langhe".

Sistema Ferroviario Metropolitano


Linea 4 sfm



Itinerario del viaggio


 

Per raggiungere Alba utilizzo il treno sfm 4418 Torino Stura-Alba, in partenza dalla stazione di Torino Porta Susa alle 8:35. La mattinata è molto fredda, la temperatura di -5°C e la stazione non è molto frequentata, vista anche la giornata di Sabato inserita ancora nel periodo delle feste di fine anno. Alcuni treni del Servizio Ferroviario Metropolitano, specie delle linee 1 Pont-Rivarolo-Chieri e 2 Chivasso-Pinerolo, sono in ritardo, mentre un treno della linea 2 è annunciato come soppresso.

 

Il treno smf 4418 per Alba giunge in orario da Torino Stura a Torino Porta Susa, alle ore 8:35. Il mezzo è un TAF (Treno Alta Frequentazione), che si presenta in pessime condizioni di ordine e pulizia. Una delle quattro vetture presenta il riscaldamento guasto e nella stessa i servizi igienici sono inagibili per ghiaccio. Le porte intercomunicanti non funzionano e occorre azionarle manualmente, applicando però una buona dose di forza. A bordo sono disponibili pannelli ottici che indicano la prossima fermata e annunci audio, che però risultano non udibili a causa del basso volume di riproduzione.

 

Interni piano superiore treno TAF


 

Il treno lascia in orario la stazione di Torino Porta Susa per proseguire la sua marcia sul passante ferroviario, marciando però lentamente e fermandosi per diversi minuti subito dopo il Quadrivio Zappata e prima di entrare a Torino Lingotto. E' probabile ci siano problemi tecnici nell'area sud del passante, visti anche i ritardi che gli altri treni accumulano transitando in questa zona. Giungiamo nella stazione di Torino Lingotto alle 8:49, con 8 minuti di ritardo.

 

Ripartiamo da Torino Lingotto e ci dirigiamo verso Moncalieri, viaggiando nell'area metropolitana di Torino, in una zona densamente popolata, ricca di infrastrutture e costruzioni, tra cui molti stabili adibiti ad attività industriali e grossi complessi residenziali. I treni del servizio ferroviario metropolitano effettuano fermata in tutte le stazioni, quindi dopo esserci fermati a Moncalieri giungiamo a Trofarello, dove le linee per Genova e Savona si separano. Il nostro treno, dopo essersi fermato a Trofarello, riparte e imbocca la linea per Savona.

 

Intersezioni a Trofarello

 

 

 

 Imboccata la linea per Savona, viaggiamo ora verso sud e siamo usciti dalla area metropolitana di Torino. L'area è meno ricca di infrastrutture e , a tratti costeggiamo l'autostrada A6 Torino-Savona. Si notano anche diversi capannoni di attività industriali dismesse, come gli edifici dell'ex stabilimento Fiat di Villastellone. Effettuiamo fermata nella stazione di Villastellone, quindi siamo a Carmagnola, dove arriviamo alle 9:13, con 9 minuti di ritardo.

 

Carmagnola è un importante centro della Città Metropolitana di Torino e qui fermano tutti i treni delle linee verso Fossano, Savona, Cuneo e Alba. La stazione è abbastanza grande, qui si dirama la linea verso Bra/Alba e sono movimentanti anche alcuni carri merci verso lo stabilimento Monfer di Racconigi, situato poco più a valle sulla linea per Savona.


I passeggeri a Bordo e nelle stazioni sono pochi, così come è poco frequentata tutta l'area circostante. Questa relazione è una relazione a forte affluenza pendolare, quindi la giornata di Sabato, l'ora e il periodo dell'anno fanno si che il treno e in generale tutta l'area attraversata sia poco frequentata.

 

Ripartiamo da Carmagnola, quindi ci immettiamo sulla ferrovia per Bra. La ferrovia è ora a binario unico, elettrificata. Il treno prosegue la sua corsa nella campagna piemontese, avvolta nella brina dopo una nottata molto fredda, con temperature ben al di sotto dello zero.

 

Paesaggio nei pressi di Carmagnola, sullo sfondo le Alpi Cozie e il Monviso. La temperatura è di -8°C.

 

 

 

Continuiamo a percorrere la ferrovia Carmagnola-Bra fermando in tutte le stazioni, fino a raggiungere Bra alle 9.33 con 4 minuti di ritardo. Un tempo, a Bra, convergevano molte linee secondarie, da Asti, Cavallermaggiore, Torino e Ceva e la stazione era di notevole importanza locale. Oggi Bra è una stazione passante sulla relazione Torino-Alba, mentre è ancora attiva una antenna per Cavallermaggiore utile per raggiungere, da Bra e Alba, le coincidenze verso Cuneo, Fossano, Savigliano e Savona.

La linea Carmagnola-Bra, oggi considerata antenna della Torino-Savona, un tempo faceva parte dell'itinerario principale del collegamento Torino-Savona, passante per Bra e Ceva. Con l'apertura della ferrovia via Fossano, nel 1933, la linea perse importanza, fino alla chiusura del tratto Bra-Ceva dopo l'alluvione del 1994. Oggi riacquista importanza con la elettrificazione del tratto Bra-Alba, divenendo parte fondamentale del collegamento diretto Torino-Alba.

 

Linee afferenti a Bra


 

Dopo essere ripartiti dal capoluogo del Roero, il treno prosegue la sua corsa verso Alba, fermando in tutte le stazioni. Il percorso tra Bra e Alba richieda circa 20 minuti, che percorriamo sempre a velocità abbastanza limitate. Giungiamo ad Alba alle 9:57, con tre minuti di ritardo.

 

Il viaggio da Torino ad Alba richiede 1 ora e 18 minuti con fermate a Torino Rebaudengo-Fossata, Torino Porta Susa, Torino Lingotto, Moncalieri, Trofarello, Villastellone, Carmagnola, Sommariva Bosco, Sanfrè, Bandito, Bra, S. Vittoria D'Alba, Monticello D'Alba, Mussotto.

 

Alba è una città famosa per il tartufo, i vini e in generale l'enogastronomia. Si trova nel territorio delle Langhe, un territorio ricco di storia, cultura e famoso per le sue risorse enogastronomiche. Alba è considerato il centro più importante delle Langhe, ed è ora facilmente raggiungibile da Torino in circa 1 ora e 20 minuti, alla cifra di 5,75 euro. La stazione di trova nelle immediate vicinanze del centro storico.

 

La temperatura è di -7°C, la giornata limpida e serena.

 

Tracciato satellitare del percorso Torino Lingotto-Alba. In azzurro la velocità. La velocità massima raggiunta è di 140 km/h, raggiunta fra Villastellone e Carmagnola

Per rientrare a Torino utilizzo il treno sfm 4433, previsto in partenza da Alba alle 11:07. Il treno è un ETR 425 Coradia, che si presenta in ordine e pulito. A bordo sono disponibili monitor informativi, prese elettriche in ciascun posto e annunci relativi alle prossime fermate.

Acquisto il biglietto tramite l'apposita applicazione da smartphone. Il prezzo è di euro 5,75, con il quale è possibile raggiungere qualsiasi stazione del passante di Torino (Lingotto, Porta Susa, Rebaudengo-Fossata, Stura o Porta Nuova con cambio).

Interni treno ETR 425 Coradia "Jazz"

 

 

Il treno parte in orario alle 11:07, quindi attraversiamo il ponte sul fiume Tanaro e proseguiamo la corsa nella valle del Tanaro. In questa zona la ferrovia scorre a mezza costa nella valle del fiume Tanaro, in un territorio vocato alla produzione dei vini e della nocciola. Sulle colline circostanti ci sono ampi vigneti, mentre il fondovalle è densamente urbanizzato, con molte strutture adibite ad attività artigianali, la cui presenza è a volte anche molto invasiva.

 

Alba - fiume Tanaro




Paesaggio nei pressi di Monticello D'Alba

 


In questa zona la ferrovia è abbastanza tortuosa e le velocità non superno mai i 90 km/h. Il treno effettua fermata in tutte le stazioni, eccetto Pocapaglia. La ferrovia è a binario unico, con un punto di incrocio a Santa Vittoria D'Alba. La linea è elettrificata a 3000V in corrente continua e dotata di Blocco Conta Assi con Sistema Controllo Marcia Treno. Sono ancora presenti, sui segnali, i dispositivi del Sistema Supporto Condotta, sistema utilizzato fino a poco tempo fa, prima della elettrificazione. La linea Alba-Bra fa parte di quello che, un tempo, era il collegamento Alessandria-Cavallermaggiore, di cui oggi rimane attivo il tratto tra Alba e Bra, rimodernato ed elettrificato e l'antenna verso Cavallermaggiore, gestita in trazione termica. La tratta tra Alba e Alessandria è sospesa al traffico.

 

Una mensola appena installata nella stazione di Santa Vittoria d'Alba, unica stazione della tratta Bra-Alba a permettere incroci. Da notare il rame del filo di contatto ancora con il tipico colore lucente

 

 

Ripercorriamo lo stesso tragitto dell'andata, ma questa volta il treno è più frequentato, soprattutto di viaggiatori diretti a Torino. La marcia prosegue a velocità comprese tra 90 e 120 km/h, mentre il treno è confortevole e silenzioso, con una temperatura a bordo gradevole.

 

Anche nel tratto tra Bra e Carmagnola la linea è a binario unico, ma qui l'itinerario è più lineare, visto che si viaggia in pianura. Le velocità massime ammesse sono comprese tra 100 e 130 km/h, la linea è attrezzata con Blocco Conta Assi e Sistema di Controllo Marcia Treni. Numerosi sono i passaggi a livello, alcuni dei quali anche su strade abbastanza trafficate. Il viaggio prosegue effettuando fermata in tutte le stazioni, fino a giungere a Carmagnola e quindi a Trofarello, dove ci ricongiungiamo con la linea da Genova. Qui entriamo nell'area metropolitana di Torino e le due ferrovie, Torino-Savona e Torino-Genova, viaggiano affiancate. La linea è qui dotata di Blocco Automatico a Correnti codificate e ammette velocità fino a 160 km/h.

 

Giungiamo quindi a Torino Lingotto, una stazione per traffico pendolare posta nell'area sud di Torino, dove termina il mio viaggio. Il treno prosegue per Torino Stura, stazione terminale del passante e della linea sfm4.

 

Il viaggio da Alba a Torino Lingotto richiede 1 ora e 10 minuti, per una percorrenza di 68 km. Durante il viaggio di ritorno la frequentazione è stata buona, nonostante il Sabato e il periodo dell'anno. Nelle stazioni principali c'è un buon interscambio di passeggeri, sopratutto a Bra, Carmagnola e nelle stazioni del passante. Meno frequentate, ma comunque sempre con passeggeri in salita o discesa, tutte le altre fermate.

 

Il treno effettua fermate in tutte le stazioni della linea, ovvero a Mussotto, Monticello, S.Vittoria, Bra, Badito, Sanfrè, Sommariva Bosco, Carmagnola, Villastellone, Trofarello, Moncalieri, Torino Lingotto, Torino Porta Susa e Torino Rebaudengo-Fossata. Il costo del biglietto è di euro 5,75.


Il parere su questo nuovo collegamento è positivo. E' ora possibile raggiungere Alba, una località di sicuro interesse turistico ed enogastronomico, sede di molte manifestazioni ed attività culturali, direttamente da Torino, a prezzi molto convenienti e liberandoci dal fastidio di dovere guidare e soprattutto trovare parcheggio. Durante le manifestazioni nella città del tartufo, traffico e posti auto possono rappresentare un problema, soprattutto se si devono raggiungere le zone storiche ed interessanti della città. I tempi di percorrenza sono forse un po' lunghi, ma va considerato che il treno serve capillarmente tutta l'area attraversata e la relazione è molto sfruttata dai pendolari di tutta la zona, soprattutto per raggiungere Torino.

 

Se vuoi intervenire con domande o considerazioni, puoi farlo intervenendo in QUESTA PAGINA del Forum GAS TT.