Home Fotostorie plastici Guide on-line Plastici in diretta Idee per tracciati

Il plastico ferroviario del Museo Virtuale Rivarossi

Il nuovo plastico in scala N del "Museo Virtuale Rivarossi".
I nostri modelli Rivarossi più prestigiosi, sono finalmente visibili ovunque, grazie al nostro sito internet e presto li potrete ammirare nel nostro nuovo plastico da esposizione.

Il nostro scopo è quello di ricreare un'unica collezione con quanti più modelli possibili, tutti perfettamente funzionanti e spesso ritornati all’antico splendore dopo l’uso maniacale di pezzi di ricambio sempre originali...

Si tratta di un plastico piccolo ma ricco di possibilità di movimento con tre livelli distinti tra loro che permettono di far circolare tre treni in contemporanea, ma eventualmente anche manovrabili distintamente con due o tre trasformatori.

Questo grazie anche ai pratici "interruttori a levetta" che consentono di comandare i tre sezionamenti presenti in ciascun livello.

Ci si ispira ad una ferrovia a scartamento ridotto ma ugualmente adatto ad una linea secondaria a scartamento normale. Il paesaggio è ricco di gallerie e domina la scena un caratteristico ponte a travate scatolari posizionato proprio a ridosso della stazione principale.

Siamo nella cittadina di Kirchburg, Germania Est anni ’70. L’omonima stazione a due binari è caratterizzata da un vecchio binario ormai dimesso, dal deposito locomotive ad una via e dal caratteristico "posto di blocco".

La parte vegetativa la fa da padrona, soprattutto nella parte a ridosso della chiesa di paese posizionata nelle vicinanze di una fitta abetaia. Sempre "in quota" si trova un caratteristico raccordo che conduce ad un magazzino spedizioni...

 il progetto originario: vista 2D e 3D
i codici dei binari
lo scenery utilizzato
la STAZIONE

il MAGAZZINO SPEDIZIONI

il POSTO DI BLOCCO

 

il DEPOSITO LOCO UNA VIA

la CHIESA e le tre CASETTE
i PORTALI UNA VIA

 

i PORTALI DUE VIE

 

ABETI FALLER (60 UNITA')

il FIOCCAGGIO (ERBA NOCH)

le BALAUSTRE

la realizzazione del plastico
il telaio realizzato con listelli  di abete piallato la posa del sughero il "piano base" quasi ultimato (manca il raccordo al deposito locomotive)

il plastico durante la lavorazione
lato est lato nord
il plastico prende forma: ecco il caratteristico ponte a travate scatolari. Rispetto al progetto originario è stato spostato il deviatoio di accesso alla rimessa locomotive per permettere l'inserimento di un ulteriore marciapiede.
il magazzino spedizioni ed il "posto di blocco": altri piccoli particolare verranno messi successivamente
veduta della Chiesa di paese: a ridosso verrà posizionata un'altra abitazione

vista dal satellite 

particolari della stazione di Kirchburg
il plastico ultimato: finzione o realtà?
guarda il video del plastico "la vallata di Kirchburg"
tutte le foto del plastico nella fotostoria "la vallata di Kirchburg" - prossimamente

accedi alla fotostoria