Home Fotostorie plastici Guide on-line Plastici in diretta Idee per tracciati

AL POSTO DELLA SOLITA ERBA... UN PASCOLO VERDE

di Andrea Altrocchi

La fotoguida trae spunto da uno degli "angoli" del plastico della valle incantata.

Diversi sono i sistemi per realizzare i prati, come l’utilizzo di spugne tritate, di polveri o di filamenti che si possono trovare in differenti spessori e lunghezze e che i principali produttori commercializzano.

C’è davvero l’imbarazzo della scelta e, a seconda della stagione, si può scegliere anche la giusta tonalità.

Nel caso di questa zona verde, trattandosi di un pascolo, ho voluto rappresentare un piccola prateria (per la felicità delle pecore al pascolo) ed ho quindi utilizzato un filamento della Noch particolarmente lungo.

Ho cosparso il terreno con la classica miscela di acqua e colla vinilica al 50% ed ho successivamente spruzzato il tutto con colla spray.

Nel caso di questa realizzazione ho utilizzato una sola tonalità, ma il consiglio è quello di utilizzare differenti sfumature.

In natura, infatti, il colore dei prati non è uniforme e ci si può sbizzarrire con colorazioni forti per simulare prati fioriti.

Si possono anche inserire dei cespugli utilizzando i classici "fioccaggi" o la spugna triturata.

Per quanto riguarda la posa dell'erba, una scoperta interessante è stata quella dello "spruzzatore".

Avevo da sempre sentito parlare del semplice colino per "seminare" l'erbetta (apparecchio elettrostatico della Noch a parte) ed invece questo articolo della Noch, oltre che economico è anche pratico. Con il colino si spreca infatti molto materiale mentre con questo accessorio si mettono i filamenti all'interno del barattolo e... lo si capovolge, proprio come versare il sale.

Comunque anche un colino da cucina va bene, non è necessario che sia per forza quello doppio per il the, è sufficiente che sia tutto in metallo, io ho provato ad utilizzarne uno con diametro 10cm ed andava benissimo.

Ed ecco infine questa semplice idea per inserire al posto di una zona verde, qualcosa di caratteristico...

 

 

 

Ed ecco il risultato finale: