Home Fotostorie plastici Guide on-line Plastici in diretta Idee per tracciati

COME REALIZZARE UN MURO DI CINTA F.S.

di Emilio Totaro

Dopo avervi illustrato le fasi realizzative del marciapiedi di carico inserito nel Plastico Pescara Centrale 1980, ora vi spiego come ho realizzato il muro di cinta che perimetra lo scalo merci della medesima stazione di Pescara Centrale.

Non sono bravo con gli elettroutensili, ma soprattutto mi piace utilizzare materiali semplici, malleabili e non duri come l'MDF.

Vi mostro pertanto la semplicissima tecnica costruttiva utilizzata per realizzare un muro di cinta tipico delle Ferrovie dello Stato.

Il muro preso a campione è quello visibile in questa foto reale con l'aggiunta della zoccolatura e chiaramente dell'intonaco.

Nella realtà il muro sarebbe alto 3,20 mt mentre l'interasse dei pilastrini risulta essere di 3,65 mt. In scala invece ho utilizzato materiali alla portata di tutti quali il forex e listelli di legno che vengono assemblati come di seguito descritti:

1) Lastra di forex di lunghezza indefinita, spessore 3 mm, già tagliato ad altezza di struttura definitiva e trattato con mano di vernice aggrappante;

2) La stessa lastra di cui sopra con mano di fondo a colore;

3) Listello di legno di balsa 6 x 2 mm per realizzare i pilastrini (in bianco nella foto successiva);

4) Listello di legno di balsa 5 x 1 mm per realizzare la zoccolatura e la copertina in testa il muro (in grigio nella foto successiva).

Il tutto viene assemblato con l'aiuto di colla vinilica e un po’ di pazienza. La preverniciatura dei singoli listelli consente di velocizzare al massimo il montaggio ricorrendo solo a piccoli ritocchi dopo il montaggio.

Prima dell'installazione si realizzano con il manico di un pennellino senza setole, le scrostature di intonaco che mettono in evidenza i mattoni e poi si procede a piacimento all'invecchiamento. A questo punto il muro è pronto per l'installazione.

L'autore Emilio Totaro è a disposizione per domande, curiosità, informazioni e chiarimenti: contattatelo nel FORUM e partecipate alla discussione sul suo plastico QUI.