Home Fotostorie plastici Guide on-line Plastici in diretta Idee per tracciati

DIGITALE PER INIZIARE: CENTRALINE DIGITALI PIKO E ROCO A CONFRONTO

di Lorenzo Piacco

 

In collaborazione con

Capotrenomodels

Visita il mio blog

 

Ho avuto modo di testare la sua centralina ROCO con Multimaus ed avendo anche una centralina PIKO Digi1 ho realizzato questa recensione nella speranza che possa essere utile per chi si accinge al passaggio al digitale o all'acquisto di uno start-set.

La prima cosa da dire che entrambe rappresentano un ottimo modo per iniziare con il digitale con prodotti di qualità e a costi comunque contenuti.

 

SISTEMA DIGITALE PIKO

 

Il sistema digitale Piko di base (di produzione Uhlenbrock), quello cioè in dotazione negli start set, è composto da una centralina (Digi 1), da un trasformatore e da un un telecomando a raggi infrarossi (il Digi-fern).

A questo sistema cui si possono eventualmente aggiungere un booster (Digi 2) e un trasformatore con maggiore potenza.

Il trasformatore presente nello start set consente di comandare contemporaneamente fino a 3 locomotive.

La centralina permette di programmare fino a 99 indirizzi di locomotive, gestire direzione e velocità, accendere o spegnere le luci dei treni, gestire gli scambi elettrici digitalizzati (con appositi accessori), gestire le luci del plastico se anch'esse sono digitalizzate.

L'unica limitazione (oltre alla mancanza del display) è il fatto che con questa centralina non si possono programmare le CV, solo settare gli indirizzi sul decoder per identificare ciascuna loco.

Punti decisamente a suo favore sono la presenza di un telecomando senza fili (cosa MOLTO comoda davvero) e il prezzo davvero MOLTO contenuto. E' possibile, inoltre, comprare a parte un altro telecomando per la stessa centralina, utile per i plastici sociali e per tutti i casi in cui due persone vogliono contemporaneamente comandare due o più locomotive.

Riassumendo:
PRO:
- prezzo molto contenuto, tra i più bassi del mercato (se non il più basso)
- estrema semplicità di utilizzo
- telecomando senza fili
CONTRO:
- manca la possibilità di programmare le CV al di fuori dell'indirizzo della Loco
- manca il display

Opinione personale: il miglior modo per iniziare a prezzi contenuti ma già con tutto quello che serve.

 

SISTEMA DIGITALE ROCO Multimaus

 

Il sistema della Roco, presente nei suoi start set e venduto anche a parte è sicuramente di un gradino superiore al PIKO e tra l'altro molto conosciuto nel mercato.

Anche qui sono previste due versioni del trasformatore, più o meno potente.
E' possibile aggiungere booster aggiuntivi (acquistando moduli aggiuntivi) ed anche un Multimaus aggiuntivo.
Un gradino superiore alla PIKO, in quanto la presenza del display, della manopola della velocità e del verso e della possibilità di scrivere anche le CV, sicuramente ne fanno un modello per chi ha esigenze maggiori, pur volendo rimanere nel campo delle centraline "entry level" a costi contenuti.
Anche il Multimaus è facile da usare, anche se forse un po' meno "immediato" del PIKO, a causa delle sue maggiori funzioni.
Comodissimo il fatto di poter dare e salvare un nome corto della loco insieme al suo indirizzo. Ciò è utile quando l’appassionato comincia ad avere più loco da gestire.
Tra le sue limitazioni, c'è il fatto che mentre può scrivere su tutte le CV, non le può leggere.

Rispetto alla PIKO, è collegato tramite cavo alla centralina, quindi da un certo punto di vista è meno comodo.
Il prezzo è decisamente superiore alla PIKO, ma siamo poco al di sopra dei 100 euro, con prezzi differenziati a seconda che si scelga la versione con trasformatore più o meno potente.
Riassumendo:
PRO:
- Gestione più avanzata
- presenza di display e di manopola per regolare verso e velocità
- possibilità di programmare le CV
CONTRO:
- impossibilità di leggere i valori attuali delle CV
- Telecomando non wireless (rispetto al PIKO)
- Prezzo, seppur contenuto, maggiore di circa 50 Euro rispetto alla PIKO.


Opinione personale: la miglior scelta per chi vuole qualcosa di più dal digitale, ma ancora a prezzi contenuti.