Home Fotostorie plastici Guide on-line Plastici in diretta Idee per tracciati

COME REALIZZARE DEI PALI DEL TELEGRAFO IN SCALA 1:120

di  Salvadori Massimo

I pali telegrafici sono stati una costante del panorama ferroviario fino alla fine degli anni ’60, poi – le nuove tecnologie – li hanno soppiantati e nel volgere di pochi anni sono scomparsi.

Mi sembrava quindi utile realizzare un accessorio di grande effetto per rendere l’atmosfera tipica delle FS in epoca III e IV.

Sono partito da un disegno quotato di un palo tedesco pubblicato sulla rivista Eisenbahn Magazine, le quote originali erano in scala H0, le ho quindi ridotte alla nostra scala TT.

La struttura dei pali in legno è formata da sottili listellini di pioppo ø 3 mm, li ho comprati in un negozio di via Pascoli a Milano, specializzato in articoli per plastici architettonici.

Una volta tagliati secondo le misure, per mantenerli in squadra durante l’incollaggio, ho realizzato una dima con dei pezzettini di legno, in modo da ottenere che i pali avessero tutti le identiche dimensioni e che i traversi di irrigidimento fossero tutti alla stessa altezza.

I profilati di supporto sono stati realizzati tagliando a misura dei profilati di ottone a L da 1 x 1 mm, comprati in un negozio di modellismo (Il principale è a sua volta un bravissimo modellista ferroviario!) che si trova vicino al mio ufficio. Una fortuna!

Gli isolatori – per la mia manualità - sono stati la parte più difficile, li ho realizzati con filo di ottone ø 0,4 mm, tagliati a misura, poi piegati a 90 gradi e  ripiegati su se stessi ad una estremità per dare spessore al filo. Poi l’estremità così ripiegata, è stata immersa nello stucco Tamiya, che essendo bianco e pastoso ha formato una goccia, il che non è esattamente la forma dell’isolatore di porcellana ma per la mia approssimazione è sufficiente.

Per l’incollaggio sia del legno che dell’ottone, ho impiegato la colla cianoacrilica Loctite in gel, velocissima soprattutto ad attaccare tra di loro i polpastrelli. E’ una colla ottima anche per i modelli.

 

I colori sono stati dati con aerografo usando un “terra di Siena bruciata” per i pali di legno e un “grigio ferro” molto scuro per le mensole in ferro.

 

 

Gli isolatori sono rimasti in bianco che è il colore dello stucco Tamiya, ad imitazione della porcellana.

I pali sono stati inseriti nel plastico di Carnate Usmate e per il loro inserimento, è stato sufficiente praticare dei fori da 3 mm ed una goccia di Vinavil per fissarli...

 

 

Prossimo passo: pali telegrafici semplici a due o quattro bracci.