Home Fotostorie plastici Guide on-line Plastici in diretta Idee per tracciati

COME CLONARE UN PONTE COMMERCIALE

di Alessandro La Torre

 

Un mio amico aveva da tempo un ponte commerciale che aveva acquistato e montato. Si trattava di un ponte in curva della Faller.

 

 

Era ormai da troppo tempo in attesa di essere inserito in un diorama, ho così deciso di rimaneggiato ed italianizzarlo. E come prima cosa... l’ho fatto a pezzi!

 

 

Ho estratto le parti che mi interessavano e con l'ausilio di un getto di aria calda l’ho raddrizzato. Avevo intenzione, infatti, di inserirlo in un nuovo diorama, ma a quel punto, mi serviva dritto e non curvo.

 

 

Mi mancavano però alcune parti ed ho così deciso di clonarle usando la resina bicomponente. La prima operazione è stata la clonazione delle arcate. Dovendo effettuare dei pezzi unici, ho realizzato lo stampo mediante pasta per modellare tipo Didò.

 

Per riutilizzare lo stesso stampo prima della colatura della resina bicomponente, basta semplicemente spennellare sopra della crema Nivea.

Versata la resina bicomponente.

Pronta la clonazione della prima copia di archi.

Successivamente viene eseguita la colorazione.

Vengono realizzate altre copie....

Ed ecco il ponte ultimato.

Eccolo in un'inquadratura dall'alto.

Visto che il ponte mi è venuto particolarmente bene bene (almeno credo), ho poi deciso di inserirlo in un diorama che sarà oggetto di una prossima fotostoria...