Home Fotostorie plastici Guide on-line Plastici in diretta Idee per tracciati

COME REALIZZARE UN "PONTE SUL RENO" IN FOREX

di Luciano Lepri

Nella realizzazione di questo ponticello, mi sono ispirato ad uno scorcio della ferrovia Porrettana, ed ho cercato di riprodurre un ponte sul fiume Reno.

La Porrettana fu il primo collegamento attraverso l'Appennino che, tra la Toscana e l’Emilia Romagna, scavalcava interamente la dorsale appenninica collegando Bologna a Pistoia. Detta anche Strada ferrata dell'Italia Centrale, venne inaugurata ufficialmente da Vittorio Emanuele II nel 1864.

Il ponte è realizzato completamente in forex, ad eccezione del piano sul quale appoggiano i binari. Di seguito i disegni:

Si tratta di un materiale che utilizzo abitualmente per i miei lavori.

Il nome tecnico del forex MULTIEXEL, lo si trova nei Brico, nei colorifici o nei negozi di belle arti.

Lo si può riconoscere dal fatto che uno dei due lati che è un po’ più lucido, come se avesse una pellicola protettiva. Tutte le parte del ponte sono incollate con l’attak, anch’esso un materiale che uso con una certa frequenza. E’ un collante molto pratico, in pochissimi secondi le parti s’incollano, idem per il legno.

Il ponticello, del quale potete vedere di seguito la sequenza fotografica, fa parte del mio costruendo plastico i cui lavori potete seguire qui.

Lo spessore del Forex è di 5mm. Il punto di partenza è il disegno e la lavorazione delle pietre incise con una punta in ferro.

I tagli vengono effettuati con un cutter nei punti diritti e con un seghetto da trafori nei punti curvi.

 

 

 

Le prime sporcature. Tutti i colori utilizzati sono acrilici ad acqua da decoupage.

 

 

I supporti della ringhiera sono realizzati in stelo di plastica dello spessore di  1mm; la ringhiera in filo acciaio diam. 0.3mm.

 

 

 

 

 

Un'adeguata colorazione e sporcatura, da all'opera il necessario realismo.

 

 

Mai scordarsi delle muffe e dell'umidità che in questi casi... la fanno da padrona.

 

 

Ed eccolo... nel contesto ideale!

 

 

 

Per chi mi volesse contattare questo è il mio indirizzo mail: luciano.lepri@alice.it