Home Fotostorie plastici Guide on-line Plastici in diretta Idee per tracciati

Come trasformare un modello Roco in una E636.002

di Domenico Cangelosi

 

Carissimi lettori, in questa Fotoguida vi illustro brevemente le fasi relative alla modifica di un modello della ROCO in una storica E636.002.

Correva l’ anno 2005 ed in quel anno ripresi ad interessarmi di modellismo ferroviario dopo averlo accantonato per parecchio tempo.

Nello stesso periodo acquistai in modello da trasformare così dopo averlo rodato lo riposi religiosamente in vetrina per la gioia di coloro che hanno avuto il piacere di ammirare la mia collezione.

Siamo nel 2013 i modelli sono sempre più dettagliati e a dire il vero sarà per l’abitudine al vederlo, ma il modello iniziava a stonare non poco con il contesto di macchine sempre più dettagliate, la scelta era di alienarlo o renderlo super.

La mia scelta è caduta sulla motrice storica E636.002 di cui in rete esiste una ampia documentazione di cui mi sono avvalso anche in funzione del modello in mio possesso simile alla storica.

 

 

Prima regola avere tutto a disposizione e di seguito elenco il materiale usato e relativi fornitori:

Colori. Puravest: Castano, isabella, Tamia :Nero lucido + opaco + altri per MIX, Humbrol Rosso.

Aerografo. Badger 100 a gravità, compressore, riduttore di pressione con separatore.

Decals. G&G rail art 4006 n° pancone + lettere in giallo + varie.

HR. Tergicristalli, Accoppiatori , ganci realistici.

Roco. set vetri (E645-10165031), identico al 636 ma riporta sui vetri lo sbrinatore.

Meccanica. Petrolio bianco lampante, pennelli in setola sintetica, grasso litio RheolubeTM 374° specifiche MIL-DTL-53131A.

Altro. Pinzette varie, nastro carta, liquido mascherante, carta spagna 0,2 mm.

Parte Meccanica.

Smontare integralmente la motrice, dividendo le parti tra: carrozzeria, meccaniche, elettriche.

Smontare il treno di ingranaggi carrello, lavarlo con petrolio bianco usando il pennello per rimuovere il grasso, asciugare soffiando aria sui pezzi, rimontare lubrificando con RheolubeTM 374 quanto basta senza fare pastoni di Grasso.

Rimontando il tutto tarate le viti poste sotto i carrelli motore a 1 Nm (in pratica fermatevi appena si ha cenno di un minimo sforzo, potrebbero sembrare lasche, non lo sono affatto gli effetti li vedrete sulla rumorosità in marcia e fluidità).

 

 

Trasmissione.

Procuratevi una lamella di carta spagna o piattina di ottone o materiale tenero di metallo spessore 0,2mm piegatela come da foto ed inseritela nell’albero telescopico di trasmissione. Aiutatevi con una lacrima di grasso cosi facendo riducete le tolleranze di gioco sull’asse durante la rotazione,  le tolleranze producono rumore dato dalle vibrazioni specie quando lavora non in asse.

Rispettate la posizione dell’asse gommato (consigliato) interno al carrello. Consiglio di fare delle foto mentre smontate, è facile talvolta dimenticare un pezzo.

 

 

Carrozzeria.

Avete sezionato la motrice, prendete le 2 semicasse e guardatele bene, fatele vostre nella testa, se vedete graffi o segni potete rimuoverle con apposito stucco. Con una punta da 0,3 mm e successivamente con 0,5 usando un trapano da polso, praticate un foro in corrispondenza dell’asse motore di ciascun tergicristallo, alla fine li monterete a verniciatura completata.

 

 

Verniciatura.

Preparate bene il colore, suggerisco di fare delle prove su un pezzo di plastica per valutare il rendimento. Attenetevi ai consigli del produttore, se il caso diluite e tarate la pressione, io ho usato 0,2 bar con il badger ad ago fino. Prima passata in colore chiaro, poi mascherate con nastro carta aiutandovi con l’Humbrol MASK nei punti critici. Questo è un passaggio delicatissimo e se sbava non sempre è facile rimediare. Successivamente potete passare il secondo colore, quello scuro.

 

 

Lasciate asciugare almeno 24 ore, mascherate nuovamente il pancone e fatelo in rosso secondo specifiche RAL FS colori; le tabelle le trovate in rete. E' importante non avere fretta nel finire il modello.

 

Decals.

Da diverse foto del modello originale vedete cosa vi necessita, preparate le decals usando le apposite soluzioni di ammorbidimento o acqua con una goccia di brillantante per lavastoviglie. Applicatele sulla carrozzeria precedentemente lavata con acqua e sapone di Marsiglia liquido. Lasciate asciugare per almeno 24 ore. La carrozzeria è preferibile sia fresca in quanto il calore fa evaporare rapidamente la parte liquida rendendo difficoltoso il posizionamento delle lettere ed inoltre potrebbe lasciare aloni.

 

 

Concludo sperando di essere stato esaustivo nella descrizione, resto sempre a disposizione per domande, curiosità, informazioni e chiarimenti: contattatemi nel FORUM partecipando alla discussione sulla mia elaborazione QUI.