Le norme del nostro modulare  

 

 

Il plastico modulare in Scala TT è un insieme di moduli (diorami) che, aventi delle specifiche caratteristiche, vengono collegati tra loro e permettono la movimentazione dei rotabili.

Con la presente pubblicazione si definiscono in modo uniforme le norme per la realizzazione dei moduli in Scala TT in Italia.

Rispettando delle semplici regole, il modellista potrà realizzare uno o più moduli in Scala TT e partecipare a tutti gli eventi che saranno promossi dal GAS TT.

Tutto quanto non definito nella presente norma fa riferimento alla Norma Europea di Modellismo Ferroviario (NEM). Per ogni informazione o chiarimento scrivere a info@scalatt.it.

Ogni modellista che parteciperà con uno o più moduli in Scala TT alle manifestazioni promosse dal GAS TT, riceverà gratuitamente la maglietta del GAS TT.

Scarica qui le norme aggiornate (vers. ottobre 2014) del modulare GAS TT

CARATTERISTICHE DEL MODULO.

Il modulo in Scala TT è composto da un telaio di pannelli di legno assemblati tra loro così da formare una struttura resistente alle sollecitazioni e movimentazioni. Al telaio principale si potranno collegare le gambe amovibili che porteranno in quota utile il modulo rispetto agli altri moduli. Il modulo si caratterizza principalmente in:

- lato anteriore (lato osservatore)

- testata sinistra e testata destra (sempre rispetto al lato osservatore). Queste testate collegano i moduli tra loro e permettono la continuazione dei binari

- lato posteriore

Il tracciato rotabile è caratterizzato da una linea a doppio binario (binario Tillig 83 con interasse binari di 43 mm.) con movimento a sinistra e posizionato verso il lato anteriore (lato osservatore). L'inserimento della catenaria è consigliato (nel capitolo specifico vi sono i dettagli per la stessa).

MODULO STANDARD RETTILINEO.

Il modulo in Scala TT standard rettilineo ha una quota in larghezza di 1.000 mm. (multiplo binario Tillig 166mm. + tolleranze). La profondità è fissa in 550 mm. Il modellista ha facoltà di creare il proprio modulo con larghezza libera ma con profondità di 550 mm.

Componenti pannello:

L'assemblaggio dei vari componenti dettagliati precedentemente, avviene tramite l'utilizzo di colla e viti. Per l'esatta posizione d'incollaggio dei binari nelle testate sinistra e destra si potrà utilizzare una specifica dima.

Assemblaggio:

Telaio assemblato:

La vista della testata con le misure da rispettare per il corretto posizionamento dei binari e per la corretta congiunzione dei moduli.

Quotatura e sezione modulo (testata destra):

La testata sinistra è esattamente speculare.

Sezione modulo (testata sinistra):

Ogni modulo sarà completato di 4 gambe aventi sezione di 3cm. x 3 cm. per portare in quota utile, rispetto agli altri moduli, il piano ferro (piano appoggio rotabili). Nelle foto seguenti è rappresentato uno dei sistemi di fissaggio delle gambe al modulo.

Nella parte terminale delle gambe sarà prevista una regolazione (es. con un piedino regolabile) di almeno 20 mm. La quota da terra al piano ferro è di 1050 mm.

INTERCONNESSIONE MECCANICA.

L'interconnessione meccanica tra i vari moduli è garantita da una serie di fori da ø 12 mm. con l'utilizzo di viti, bulloni e ranelle.

Fori per collegamento moduli:

Sezione vista collegamento:

Utilizzando viti da 8 mm. o da 6 mm. si garantisce una tolleranza necessaria per un migliore e preciso accoppiamento. Le parti terminanti dei binari (alle testate del modulo) saranno smussate in modo tale da permettere un migliore movimento dei rotabili nel passaggio tra un modulo e quello successivo.

MODULI STAZIONI E FERMATE.

Una fermata è un posto di servizio adibito al carico/scarico di passeggeri o merci. Una stazione è un posto di servizio adibito al carico/scarico di passeggeri o merci che nel tracciato ferroviario contiene almeno un deviatoio per l'effettuazione delle manovre. L'esercizio dei treni sarà regolamentato osservando il Regolamento Segnali (RS delle Ferrovie del Stato).

DEPOSITI.

Il modulo Deposito e il circuito elettrico ad esso correlato può essere completamente separato dalla piena linea utilizzando un trasformatore dedicato.

MODULO CURVE.

Il modulo in Scala TT curvo movimenta realisticamente tutto il sistema modulare. La conformazione delle curve è lasciata libera al modellista il quale avrà completa autonomia creativa. Il modellista dovrà unicamente rispettare la forma e dimensione delle testate (550 mm.) nonché la quota da terra al piano ferro. Nelle foto seguenti alcuni esempi di modulari con tali caratteristiche.

Curve con raggio binari minimo (utilizzate per esigenze tecniche e di spazio espositivo):

Il modulo curvo sarà più realistico maggiormente sarà ampio il raggio di curvatura dei binari. A tale scopo si veda come esempio nelle foto seguenti moduli con ampi raggi di curvatura (all'occorrenza sezionati in più parti per agevolare il trasporto). Come sempre vi sarà libertà creativa con il rispetto delle testate.

Esempi di moduli con ampia curvatura:

In questo ulteriore esempio, è rappresentata una soluzione con ampio raggio di curvatura sia dei binari sia dei pannelli del modulo stesso.

Esempio modulo curvo: 

La realizzazione di tutti i moduli speciali o particolari (anelli di ritorno, moduli con dislivello, ecc.) potranno essere valutati nelle specifiche costruttive, tecniche e paesaggistiche contattando direttamente il GAS TT all'indirizzo info@scalatt.it o partecipando al nostro forum. 

MODULI SPECIALI.

La realizzazione di tutti i moduli speciali o particolari (anelli di ritorno, moduli con dislivello, ecc.) potranno essere valutati nelle specifiche costruttive, tecniche e paesaggistiche contattando direttamente il GAS TT all'indirizzo info@scalatt.it o visitando il nostro forum.

Esempi di moduli particolari:

LINEA AEREA.

L'inserimento della linea aerea nel modulare Scala TT è fortemente consigliato. Dovrà rispettare le Norme NEM 201. Il posizionamento dei pali avrà una sequenza proporzionata alla lunghezza del modulo con il vincolo di avere la partenza dalle testate nella misura di 125 mm., questa permetterà di collegare i vari moduli con catenaria di 250 mm.

Nell'esempio è riportato lo schema della linea aerea con palificazione presente nel modulo standard di 1000 mm.

I pali della linea aerea possono avere queste caratteristiche. Le quote imperative sono in grassetto.

In queste immagini sono specificate le posizioni dei pali rispetto al doppio binario.

ASPETTI SCENOGRAFICI.

Abbiamo deciso di non porre alcuna restrizione alla fantasia. L'unico accorgimento è avere in prossimità delle testate (per i primi 8 / 10 cm.) un aspetto sufficientemente comune così da creare continuità tra i vari moduli.

Si cercherà di avvicinarsi alle seguenti caratteristiche:

- sporcatura binari = tendente al Puravest Ruggine Rotaie 1

- ballast (massicciata) = tendente al Woodland Scenics B72 fine Brown

- bassa vegetazione (erba/prato) = tendente al Noch 07073  

Può essere spunto/esempio la elevazione di muri/muretti/fabbricati in corrispondenza del bordo di affiancamento delle testate se non si vuol finire il modulo con vegetazione.

Per uniformare tra loro i lati del modulo, saranno colorati di nero opaco.

PARTE ELETTRICA.

Per tutti gli aspetti relativi agli aspetti elettrici, si rimanda la lettura alle norme complete.

Di seguito un riassunto del funzionamento del modulare GAS TT.

Il plastico modulare del GAS TT è stato concepito per avere un traffico ferroviario di "parata" con alimentazione elettrica di tipo analogico a 12 VCC con blocchi elettrici automatici per il distanziamento dei treni. E' di tipo a doppio binario con marcia legale a sinistra come per le Reti Ferrovie Italiane (RFI) ed abbiamo definito i sensi di marcia con numerazioni pari e dispari nel seguente modo:
- pari; binario verso il pubblico (esterno)
- dispari; binario verso l'operatore (interno).

Circuito elettrico:
Entrambi i binari possono essere alimentati in modo indipendente, o come nel nostro caso tramite un unico alimentatore.
Nel nostro caso abbiamo previsto degli anelli di ritorno alle estremità dell'impianto, simulando così un doppio binario (osso di cane).
La linea aerea è solo estetica e non viene alimentata.

La condotta elettrica (bus) è composta da un cavo con connettori Dsub a 15 poli maschio/femmina con sezione inferiore o uguale ad 1 mmq. Tale cavo lo acquistiamo già cablato ed è lungo circa 3 metri.

 


Attualmente abbiamo 3 tipologie di moduli:
- di piena linea ed alimentazione;

- di blocco elettrico automatico;

 

 

 

 

- anelli di ritorno destro e sinistro;

 

___________________________________________________________________________________________________________________________

Il GAS TT ha acquistato le TESTATE, con taglio al laser, in multistrato di betulla da 15 mm. e le dime che vengono ricavate da un foglio di 150 cm x 150 cm come da disegno sottostante. Sarà possibile acquistarle al prezzo di costo che è estremamente conveniente.

L'iniziativa non ha alcun scopo di lucro ed ha il solo obiettivo di incentivare lo sviluppo della scala TT anche in Italia e di coinvolgere più appassionati possibili nella realizzazione di un modulo a norma GAS TT.